Santarcangelo d/R. ‘Teatro in piazza’: gruppo Hera al fianco di Santarcangelo dei Teatri.

Santarcangelo d/R. ‘Teatro in piazza’:  gruppo Hera al fianco di Santarcangelo dei Teatri.
Hera

SANTARCANGELO. Attestatosi ormai a livello internazionale come luogo di studio e sperimentazione teatrale, il Festival di Santarcangelo – che si terrà dall’8 al 17 luglio – incontra ogni anno l’interesse della multiutility emiliano-romagnola, che nella programmazione e nella filosofia della rassegna coglie numerosi punti di convergenza con i propri tratti distintivi.
L’attenzione al territorio, la valorizzazione dei giovani, la passione per l’innovazione e un rapporto stretto, sinergico, con cittadini e istituzioni sono – infatti – ingredienti comuni, sui quali si basa non soltanto la ricetta vincente del Festival di Santarcangelo ma anche l’organizzazione dei servizi con cui Hera serve ogni giorno le comunità locali.
“Per sostenere efficacemente la cultura – dichiara Giuseppe Gagliano, direttore Relazioni esterne del Gruppo Hera – dobbiamo avere l’onestà intellettuale di riconoscere che non tutte la manifestazioni culturali sono uguali e che, dunque, “c’è cultura e cultura”. Non si tratta di ‘discriminare’ ma di individuare eventi e soggetti che sono capaci, per forza delle idee e riscontro di pubblico, di fare da traino nel rilancio della Cultura.
Il Festival internazionale del Teatro in piazza di Santarcangelo, da questo punto di vista, è uno straordinario catalizzatore di progetti e di visioni e propone un teatro di ricerca che lo rende un vero e proprio cantiere aperto, radicato nel territorio e nel presente ma – al tempo stesso – proiettato all’innovazione e teso, soprattutto, al coinvolgimento attivo del pubblico.

Un coinvolgimento che parte dalla corretta consapevolezza dell’impatto ambientale generato sul territorio: per questo, fin dalla sua nascita Hera ha creduto fortemente al progetto del festival Presente sostenibile‘ attraverso una serie di azioni tese a contenere la produzione di rifiuti e per una gestione ottimale delle risorse: potenzieremo tutti i servizi di raccolta differenziata dei rifiuti e valorizzeremo l’acqua di rete grazie alla installazione- nella Piazza della città -di una Sorgente urbana, una struttura in grado di erogare gratuitamente acqua (liscia o gassata) a tutti per l’intera durata del Festival. Il successo di questa iniziativa è nei numeri: solo nel 2015 la Sorgente ha erogato più di 1000 litri al giorno, con enormi benefici a vantaggio dell’ambiente che ringrazia per aver evitato l’utilizzo di plastica corrispondente a oltre 21.000 bottiglie in PET e del relativo ciclo di smaltimento.

Essere al fianco di questo Festival significa sposare l’idea stessa del cambiamento, l’idea – in fondo – che non si possa vivere senza porsi, continuamente, traguardi e nuovi orizzonti. Nel nostro lavoro lo facciamo ogni giorno e crediamo sia importante sostenere progetti ed eventi che, come il Festival di Santarcangelo, aiutano le persone a maturare quella disposizione mentale di cui abbiamo bisogno per affrontare con coraggio le sfide che ci attendono”.

Ti potrebbe interessare anche...