Riccione. Alcol minori, abusivismo. Controlli serrati della Polizia Municipale.

Riccione. Alcol minori, abusivismo. Controlli serrati della Polizia Municipale.
alcol

RICCIONE. Mercoledì sera nell’ambito di una serie di controlli sulla vendita di alcol a minori, in collaborazione con il personale del posto di polizia estivo, a seguito di flagranza di reato è stato sanzionato e deferito all’Autorià Giudiziaria il titolare di un minimarket di viale Gramsci per la vendita di superalcolici a due minorenni, uno dei quali di ètà inferiore a 16 anni.

Gli agenti hanno infatti accertato che il titolare, di sua iniziativa, ha versato il contenuto alcolico di una bottiglia di vetro in una bottiglia di plastica al fine di nascondere la bevanda alcolica. I minorenni, residenti in provincia di Bologna , dopo l’identificazione sono stati affidati ai genitori in vacanza in questi giorni a Riccione.

Nella stessa serata gli agenti in abiti civili hanno sanzionato tre pr durante i controlli eseguiti nei viali Dante e Ceccarini. In viale D’Annunzio all’altezza di piazzale Aldo Moro una pattuglia di ausiliari del traffico, richiamati dalle urla di una persona,hanno inseguito tre uomini che, scesi di fretta dall’autobus della linea 11 in transito da Rimini verso Riccione, si allontanavano verso la spiaggia. Gli ausiliari hanno raggiunto uno dei tre fuggitivi e lo hanno affidato ad una pattuglia della Polizia Municipale allertata immediatamente e giunta sul posto. Del furto subito nell’autobus da parte dei tre uomini, la persona derubata, residente ad Arezzo è riuscita a recuperare il telefono cellulare caduto a terra durante la fuga dei tre. La persona fermata, con alcuni precedenti, K.A, 35 anni , di nazionalità albanese è stata denunciata per furto.

Prosegue inoltre senza sosta l’azione di monitoraggio del Nucleo Anti Abusivismo Commerciale, impegnato con servizi diurni e notturni, nel presidio della spiaggia per contrastare e prevenire la presenza di venditori abusivi sul litorale. Era il  tardo pomeriggio di martedì scorso quando un venditore abusivo con una vistoso borsone sulle spalle cercava di vendere la propria merce all’altezza del bagno 71. Alla vista della pattuglia del Nac, l’uomo è scappato liberandosi della merce, abbandonandola a terra dirigendosi in strada. A causa dell’elevato traffico veicolare e pedonale che non consentivano le condizioni di sicurezza stradale per effettuare un inseguimento, gli agenti hanno recuperato la merce contenuta nel borsone consistente in borse, cinture e foulard presumibilmente contraffatti. La merce è stata posta sotto sequestro e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il Nucleo operativo anti abusivismo commerciale, organizzato con un gruppo di agenti dedicati in maniera esclusiva a questo servizio svolge fino a settembre,a piedi, con l’ausilio di jeep e biciclette, un pattugliamento suddiviso in due turni giornalieri.  Servizi quotidiani estesi lungo le isole pedonali con gli agenti della Polizia Municipale e in sinergia con Carabinieri, Polizia di Stato e Capitaneria di Porto.

Ti potrebbe interessare anche...