Forlì. Associazione degli Industriali. La cerimonia chiude la 14° edizione.

Forlì. Associazione degli Industriali. La cerimonia chiude la 14° edizione.
forli

FORLI’. Sei ragazzi di tre diversi istituti si sono aggiudicati le borse di studio messe in palio dal concorso. Flavia Mirashi e Sofia Nolè del Liceo Classico ‘G. B. Morgagni’ sono state premiate per le loro rispettive tesine di maturità” Sfruttare l’ambiente tutelandolo: è un equilibrio possibile?” e ‘L’amore per la tradizione nel secolo delle innovazioni’ elaborate prendendo l’azienda ALPI come esempio di best practices. Giacomo Cappelli e Michele Mambelli dell’ITIS ‘G. Marconi’hanno vinto la borsa di studio presentando il progetto realizzato con stampante 3D di un modello di cinematismo con Croce di Malta. Ivan D’Ecclesiis e Dylan Insalata del CNOS FAP, infine, hanno ricevuto il premio per il “Progetto Pratica-Mente 2016”, un mini escavatore a siringhe.

La consegna dei premi si è aperta con i saluti del Direttore di Confindustria Forlì-Cesena Massimo Balzani ed è proseguita con l’intervento di Michele Ruo, Responsabile Risorse Umane e Organizzazione di ALPI S.p.a.. Dopo gli interventi dei dirigenti scolastici coinvolti, gli studenti hanno presentato a turno le loro opere e hanno ricevuto le borse di studio. A concludere la premiazione è stato il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Forlì-Cesena Kevin Bravi che ha rinnovato i complimenti ai ragazzi da parte dell’intera Associazione.

“Mi complimento con i ragazzi per gli ottimi lavori realizzati nonostante il poco tempo a disposizione. – Ha detto Michele Ruo – Con questa 14° edizione rinnoviamo la formula del Premio Pietro Alpi per raggiungere un numero maggiore di istituti e studenti. Investire sulla formazione dei giovani è fondamentale, per la crescita non solo delle aziende ma dell’intera società. La formazione dei giovani, il sostegno al loro entusiasmo, la valorizzazione della loro capacità innovativa sono le basi fondamentali per la costruzione di un futuro economico e sociale di concordia e benessere. A questi ragazzi, ma anche a tutti i giovani che stanno ponendo le basi per il loro futuro, auguro di continuare a sognare e fare progetti sempre più importanti, con la determinazione, la forza e anche quel pizzico di sana incoscienza che è propria della loro generazione.”

Ti potrebbe interessare anche...