Ravenna. Accademia delle Belle Arti. Aperte le iscrizioni.

Ravenna. Accademia delle Belle Arti. Aperte le iscrizioni.
Ravenna

RAVENNA. Per gli studenti che hanno appena fatto la maturità e sognano un futuro legato alla creatività, non c’è bisogno di allontanarsi da Ravenna. Perché in città all’Accademia di Belle Arti unica in Italia con un corso universitario dedicato al mosaico e non solo si possono sperimentare ogni anno diversi linguaggi artistici: tanti i laboratori nei quali apprendere e creare scoprendo passioni e potenzialità, che trovano nel mondo dell’arte una futura professione.

Pittura, Scultura, Design, Anatomia, Plastica ornamentale, Incisione e, insieme, Fotografia e Applicazioni digitali per le arti visive. Al centro la Decorazione come spazio di ricerca, Mosaico e Design del gioiello per inventare di nuovo, nel presente, una grande tradizione.

Il diploma accademico di primo livello è equivalente a una laurea universitaria e permette l’iscrizione al Biennio Specialistico, oltre che a quello di mosaico anche in altre Accademie o Università. Mentre ci si può iscrivere al Biennio Specialistico in mosaico con una laurea di primo livello.

Ma facciamo un passo indietro per raccontare la storia, l’Accademia viene inaugurata nel 1829 da Pellegrino Farini, Rettore del collegio dei Nobili. Figure fondamentali di questa identità artistica furono Ignazio Sarti prima e Vittorio Guaccimanni poi senza negare il ruolo essenziale di un altro protagonista, legato come formazione all’Accademia ravennate e al suo ruolo di tutela nei confronti dei monumenti della città: Corrado Ricci. Nel 1922, durante la direzione di Vittorio Guaccimanni, venne decisa l’istituzione di una scuola di mosaico all’interno dell’Accademia per dare vita ad un percorso formativo fortemente caratterizzante a livello nazionale, qualcosa che fosse unicamente ravennate.

Dal 2008 grazie alla convenzione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna, l’Accademia di Ravenna fornisce una nuova offerta formativa che ha come centralità il mosaico in cui attorno all’indirizzo storico si sviluppano opzioni didattiche di complemento che vanno dal Mosaico contemporaneo all’Oreficeria, al Tech Lab del laboratorio di stampanti 3D. Spiega la coordinatrice didattica Paola Babini: “In questi ultimi anni c’è stato un incremento particolare di iscrizioni grazie all’identità della nostra didattica, basata su progetti culturali e rapporti con professionisti ed artisti. Gli studenti provenienti dal territorio nazionale ed internazionale trovano nei nostri corsi una risorsa in cui si possono sviluppare collegamenti diretti con il mondo del lavoro.

Il termine ultimo per le iscrizione è il 30 settembre e sul sito www.accademiabellearti.ra.it dove è possibile trovare tutti i materiali informativi.

Le lezioni inizieranno il 3 novembre 2016; per informazioni e visite contattare il 0544 453125.

Ti potrebbe interessare anche...