Terremoto. Reatino: Amatrice distrutta, un appello Avis per donare il sangue. Sul posto i primi soccorsi.

Terremoto. Reatino: Amatrice distrutta, un appello Avis per donare il sangue. Sul posto i primi soccorsi.
AMATRICE4

OSPEDALE SAN CAMILLO DE LELLIS. Il terremoto di questa notte nel Reatino, che secondo quanto rende noto l’Ingv, ha avuto una magnitudo di 6.0, una profondità di 4 km ed è stato registrato alle 3.36 con epicentro ad Accumoli, vicino Rieti, ha fatto registrare diversi crolli. Si hanno notizie di feriti e di alcune persone morte nel crollo della loro casa a Pescara del Tronto, una frazione di Arquata, nelle Marche. La conferma è avvenuta da parte dei carabinieri, si tratterebbe di una coppia di anziani coniugi. Un’altra vittima ci sarebbe anche ad Accumoli, paese in provincia di Rieti, epicentro della forte scossa di terremoto.

Ad Amatrice, in provincia di Rieti, la situazione è apparsa fin da subito gravissima. Il sindaco ha parlato, con voce rotta dal dolore,  di gente sotto le macerie. Gli abitanti di Amatrice  sono state poi radunate nella palestra cittadina, mentre  le strade di accesso al paese ( senza energia elettrica) restano interrotte.

La Protezione Civile è stata subit0 allertata   e le prime squadre di intervento sono già al lavoro. In un tweet di Palazzo Ghigi si legge: “Il capo Dipartimento della Protezione civile Ing. Fabrizio Curcio ha riunito il Comitato operativo della Protezione civile ‪#terremoto”. Mentre l’Avis provinciale di Rieti con un altro tweet ha invitato i cittadini che intendono farlo  a recarsi presso l’ospedale San Camillo de Lellis della città per donare il sangue.

Altre notizie le forniremo in seguito.

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...