Cesena, il parcheggio sotterraneo del Cubo rimane aperto.

Cesena, il parcheggio sotterraneo del Cubo rimane aperto.
Incontro Cubo Cesena

CESENA. Il parcheggio interrato sotto il Cubo rimarrà aperto, ma saranno intensificati i controlli sia da parte di Atr, che lo gestisce per conto del Comune, sia da parte delle forze dell’ordine. Al contempo, si provvederà a rendere più sicuro l’area scolastica sovrastante.

E’ questo l’esito della riunione svoltasi questa mattina a Palazzo Albornoz, che ha visto amministratori pubblici e rappresentanti delle forze dell’ordine incontrare una delegazione di insegnanti del Liceo Classico “Monti” e dell’Istituto Tecnico per Geometri.

Per il Comune erano presenti il Sindaco Paolo Lucchi, l’Assessore alla Scuola Simona Benedetti e l’Assessore alla Mobilità Maura Miserocchi, mentre per la Provincia (proprietaria della struttura scolastica) ha partecipato Monica Rossi nella sua veste di Consigliera delegata all’Istruzione ed Edilizia scolastica del comprensorio cesenate. Attorno al tavolo erano seduti anche il dottor Michele Pascarella, I° dirigente del Commissariato di Cesena, il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Cesena Fabio di Benedetto e, per la Polizia Municipale, l’Ispettore Giorgio Battistini.

L’incontro è stato convocato – riferiscono il Sindaco Lucchi e le Assessore Benedetti e Miserocchi – per venire incontro alla richiesta di un gruppo di docenti dei due istituti, che sollecitavano di rivedere la situazione. E il confronto fra le parti si è rivelato molto utile perché, grazie all’atteggiamento molto concreto e collaborativo degli insegnanti, è stato possibile mettere a fuoco le reali condizioni dell’area. Dalle loro parole, infatti, è emerso che il problema del parcheggio sotterraneo Sanguinetti è, nei fatti, meno grave di come era stato presentato nei mesi scorsi. Tant’è che, alla fine, abbiamo valutato che basteranno pochi provvedimenti per evitarne la chiusura, fissata per il prossimo 14 settembre: chiederemo ad Atr di far controllare con più attenzione la chiusura del portone in orario serale, mentre dal canto loro Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale intensificheranno la sorveglianza. In realtà, gli insegnanti hanno mostrato maggiore preoccupazione per i problemi che si riscontrano nella soprastante area scolastica nelle ore serali e notturne. Problemi che, stando a quanto affermato da Polizia e Carabinieri, non erano mai stati segnalati finora. Ma anche in questo caso, la soluzione non appare troppo complicata: la Provincia si è impegnata a intervenire con alcuni accorgimenti tecnici per garantire una più efficace tenuta dei cancelli, mentre da Commissariato e dalla Stazione dei Carabinieri saranno attivati controlli specifici nella zona”.

La riunione si è conclusa con l’impegno a riunire periodicamente questo tavolo di confronto (integrato, se vorranno farne parte, dai dirigenti scolastici). Il prossimo incontro sarà convocato fra un paio di mesi, per valutare la validità delle soluzioni individuate in questi giorni.

Ti potrebbe interessare anche...