Bagnacavallo Classica, la grande musica al teatro Goldoni

Bagnacavallo Classica, la grande musica al teatro Goldoni
Accademia Bizantina - 600 italiano

BAGNACAVALLO. Dopo diversi anni di lavoro sul territorio, Accademia Bizantina propone la prima edizione della stagione musicale Bagnacavallo Classica presso il Teatro Goldoni. In collaborazione con Accademia Perduta/Romagna Teatri, il Comune di Bagnacavallo e i Lions di Bagnacavallo e grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna, Bagnacavallo Classica inaugurerà il 23 dicembre con il primo dei cinque concerti in programma, regalando alla città la sua antica esperienza musicale, che si rinnoverà di mese in mese fino ad aprile 2017.

Il cartellone della nuova stagione musicale è stato presentato lunedì 3 ottobre in Municipio a Bagnacavallo. Sono intervenuti l’assessore alla Cultura Enrico Sama, per Accademia Bizantina il vicepresidente Paolo Ballanti e il responsabile marketing e comunicazione Luca Ragazzini, per Accademia Perduta/Romagna Teatri il condirettore artistico Ruggero Sintoni e per il Lions Club di Bagnacavallo il presidente Pierluigi Ravagli.

Come ha scritto il direttore artistico di Accademia Bizantina Ottavio Dantone nell’introduzione a Bagnacavallo Classica, «in un momento così complesso e difficile nel panorama musicale italiano, è con grande piacere e orgoglio che l’Accademia Bizantina presenta questa prima stagione di concerti, che vuole dare agli appassionati l’opportunità di intraprendere un affascinante viaggio nel mondo della musica eseguita con strumenti originali». Anche se l’attività dell’Accademia è generalmente rivolta al repertorio sei/settecentesco, negli ultimi anni si è estesa anche al periodo Classico e Romantico; questo perché l’esperienza accumulata nel linguaggio della musica antica consente una lettura del repertorio successivo, secondo un filo conduttore che condiziona fortemente l’esecuzione e l’ascolto, rivelando affascinanti particolari e nuove emozioni.

La stagione si articolerà quindi tra musiche del primo ’600, come testimonianza della nascita ed evoluzione del linguaggio strumentale, fino a Beethoven, con un interessante programma dedicato ai “quartetti” che vedrà l’utilizzo del fortepiano. Non poteva mancare poi uno degli autori più cari ad Accademia Bizantina, ovvero Vivaldi, in un programma comprendente le celebri Quattro stagioni oltre a una gustosa inaugurazione natalizia che, assieme al Prete

rosso rivelerà anche rari capolavori di due grandi compositori quali Niccoló Porpora e Alessandro Scarlatti. E naturalmente J.S. Bach con l’esecuzione dei suoi più bei concerti per clavicembalo e archi.

Nello specifico, il concerto di Natale Clarae Stellae Scintillate, in collaborazione con il Lions Club, si terrà venerdì 23 dicembre con protagonista accanto all’ensemble il controtenore Carlo Vistoli, mentre sabato 21 gennaio sarà la volta del Gioco del Barocco del ’600 Italiano

con Ottavio Dantone a direzione e clavicembalo. Martedì 28 febbraio Accademia Bizantina proporrà, sempre con Dantone a direzione e clavicembalo: J.S. Bach – Concerti per Clavicembalo e sabato 25 marzo la formazione Il Tetraone con i Quartetti di Beethoven. Accademia Bizantina concluderà la prima stagione di Bagnacavallo Classica con il concerto A. Vivaldi – Le 4 Stagioni e altri capolavori, con Alessandro Tampieri violino solista.

Tutti i concerti sono in programma alle 21.

I prezzi dei biglietti vanno da 11 a 21 euro. È possibile sottoscrivere abbonamenti per l’intera stagione musicale a prezzi ridotti.

Per informazioni su biglietti e abbonamenti e per prenotazioni:0545 64330 (teatro Goldoni)

Per informazioni sui concerti: tel. 0545 61208

 

Ti potrebbe interessare anche...