Riolo Terme. Il comune del Cuore aderisce alla campagna Telethon.

Riolo Terme. Il comune del Cuore aderisce alla campagna Telethon.
La-Rocca-di-Riolo-Terme

Riolo Terme. Il Comune di Riolo Terme aderisce alla campagna Telethon “Comuni del Cuore” per la raccolta fondi a favore della ricerca. L’Amministrazione comunale di Riolo Terme insieme al Consiglio Comunale dei Ragazzi hanno aderito al programma “Comuni del cuore” promosso dalla Fondazione Telethon nell’attività di raccolta fondi a favore della ricerca scientifica italiana d’eccellenza sulle malattie genetiche.  Per tutto il mese di dicembre e fino all’Epifania i ragazzi del Consiglio Comunale dei Ragazzi e i volontari dell’Amministrazione Comunale scenderanno in piazza con un banchetto per la distribuzione ai cittadini di un grande cuore di cioccolato fondente o al latte con un’offerta minima di 10 euro, il cui totale del ricavato sarà versato alla Fondazione Telethon.  ”Io sostengo la ricerca con tutto il cuore” è il messaggio che si legge sulla scatola e il testo riportato all’interno della confezione ricorda l’importanza della generosità della voglia di donare: i pazienti rari di tutto il mondo hanno bisogno di aiuto per superare le difficoltà della loro malattia e per continuare ad avere fiducia nella ricerca, che ha già restituito a molti bambini una vita migliore.  Grazie a un accordo nazionale anche i volontari Avis collaboreranno alla campagna.

Sedi e volontari sono la vera anima della collaborazione Avis-Telethon: grazie alla loro generosità, è stato possibile finanziare varie iniziative di ricerca e, soprattutto, quattro progetti specifici sulle malattie genetiche del sangue. Per alcune malattie gli scienziati Telethon stanno facendo passi importanti avvicinandosi a terapie e possibili soluzioni. Questo è anche il caso della talassemia, dell’emofilia e di altre malattie genetiche legate al sangue su cui Telethon sta investendo risorse. Aderire alla campagna Avis con Telethon vuol dire permettere di continuare a finanziare nuovi progetti di ricerca eccellente, dando alle persone affette da malattie genetiche la speranza di giungere presto a soluzioni e cure e contemporaneamente ai tanti ricercatori italiani meritevoli la possibilità di lavorare e fare ricerca, contrastando così anche la purtroppo famosa “fuga dei cervelli.

Ti potrebbe interessare anche...