Cesena.Nuovo allerta neve: distribuiti 400 q di sale. Protezione civile anti ghiaccio nelle zone sensibili.

Cesena.Nuovo allerta neve: distribuiti 400 q di sale. Protezione civile anti ghiaccio nelle zone sensibili.
Cesena.Nuovo allerta neve: distribuiti 400 q di sale. Protezione civile anti ghiaccio nelle zone sensibili.

CESENATE. Concreto rischio di nevicate anche in pianura a partire dalle ore 18 di  lunedì 16 gennaio, e per tutta la giornata di martedì 17 gennaio. A ribadire l’eventualità è ancora una volta  l’Agenzia regionale della Protezione civile che, alla luce di queste previsioni, ha attivato una nuova fase di attenzione sul territorio romagnolo.

L’ALLERTA. Secondo l’allerta della Protezione civile, nelle zone collinari potrebbero cadere dai 5 ai20 centimetri, mentre in pianura la neve non dovrebbe superare i5 centimetrie potrebbe presentarsi mista a pioggia. Di fronte a queste previsioni, che al momento non prefigurano uno stato di allarme vero e proprio, il comune di Cesena è pronto a mettere in moto tutte le azioni necessarie, proseguendo con il Piano di interventi già attuati negli ultimi giorni per limitare i problemi provocati dalle basse temperature. Così, già ieri sera ( domenica 15) i mezzi spargisale si sono messi al lavoro per contrastare la presenza di ghiaccio sulle strade, pressoché inevitabile dopo la spolverata di neve di  ieri pomeriggio e l’abbassamento delle temperature in orario notturno.
Secondo uno schema collaudato, le macchine salatrici – otto quelle in azione, di cui sei esterne e due del Comune – sono intervenute nelle zone collinari e nei possibili punti critici della rete stradale cittadina: viadotti, rotonde, strade con particolare pendenza (prime fra tutte quelle dell’area ospedaliera), ecc. Il lavoro è ripartito questa mattina, con gli interventi delle ditte esterne nelle zone di Madonna dell’Ulivo, Calisese, Casalbono, Borello, Formignano, Santa Lucia, mentre i due mezzi comunali hanno operato nell’area urbana: in particolare, quello più piccolo ha provveduto a spargere sale davanti agli istituti scolastici.

Nei ripetuti interventi effettuati negli ultimi giorni sono stati distribuiti complessivamente oltre 400 quintali di sale. Per far fronte all’emergenza ghiaccio, inoltre, sono state coinvolte per la prima volta le ‘neonate’ squadre di quartiere del Gruppo di Protezione civile: questa mattina sono entrati in azione i volontari dei quartieri Cesuola, Oltresavio e Centro Urbano che, insieme a un gruppo degli Alpini, hanno provveduto a liberare dal ghiaccio una serie di zone sensibili, fra cui i passaggi pedonali di Ponte Vecchio e Ponte Nuovo, i marciapiedi di viale Mazzoni, la zona del Cimitero Urbano.

IL COMMENTO. “Grazie a questi interventi – riferisce il sindaco Paolo Lucchi – la situazione è sempre stata sotto controllo e non si sono registrati particolari problemi. In questa fase la presenza di ghiaccio sulle strade ci preoccupa quanto la possibilità di nevicate: già questa sera i mezzi spargisale torneranno all’opera per scongiurarne la formazione. Naturalmente, anche in caso di nevicata siamo pronti ad entrare in azione. Ma a questo proposito mi preme ricordare che ogni nevicata è diversa dalle altre, a causa di vari fattori, (l’intensità della precipitazione, la temperatura, l’orario in cui si verifica, la durata) e che gli interventi vengono definiti sulla base di questi fattori.
Per questo, la prima cosa da fare è di tenersi sempre aggiornati sulla situazione attraverso i mezzi di comunicazione e i social network, come sperimentammo ai tempi del ‘nevone’. Altrettanto fondamentale è seguire le raccomandazioni contenute nel Piano Neve del Comune, in modo da attuare i comportamenti più corretti per non trovarsi in difficoltà”.

 

In pagina, una immagine invernale di repertorio.

Ti potrebbe interessare anche...