Emilia Romagna. Solidarietà: la ‘Festa dei vicini’ sperimentata a Cervia per la prima volta.

Emilia Romagna. Solidarietà: la  ‘Festa dei vicini’ sperimentata a Cervia per la prima volta.
Emilia Romagna. Solidarietà: la 'Festa dei vicini' sperimentata a Cervia per la prima volta.

CERVIA MILANO MARITTIMA. L’iniziativa, che ha  il patrocinio del Comune,  è promossa dall’associazione di volontariato ‘Le tegole’  con la collaborazione di  diverse realtà del territorio (Acer, Scambiamenti, coop. Sole, associazione culturale Stella Maris di Cervia, Proloco di Pinarella, associazione Cuori Pelosi Onlus e tanti altri). Per favorire la buona riuscita della Festa nei diversi quartieri è necessaria la collaborazione di tutti.

DOV’E’ NATA. La Festa dei vicini è nata a Parigi, è stata poi estesa a livello Europeo diventando così il primo appuntamento cittadino per rafforzare e favorire i rapporti di buon vicinato. Negli ultimi anni hanno aderito all’iniziativa anche paesi fuori dall’Europa, come Canada, Messico e Giappone. La Festa dei vicini è diventata un appuntamento mondiale.
Il comune di Cervia ha aderito alla Fédération Européenne Des Solidarités De Proximité, per la creazione di una rete di città e di operatori interessati alla sicurezza urbana e nel network dell’associazione Voisins solidaires in Europa, in convenzione con  ANCI e FEDERCASA che coordinano le iniziative in Italia.

GLI OBIETTIVI. La Festa dei vicini si pone l’obiettivo di sviluppare la convivialità, rafforzare i legami di vicinanza per lottare contro l’isolamento, diffondere politiche di prevenzione della sicurezza urbana e anche di costruire un’Europa più solidale. Il meccanismo è creare una occasione di incontro per superare i piccoli conflitti e le difficoltà del quotidiano: gli abitanti di un palazzo o di uno stesso quartiere organizzano una festa, un buffet o un aperitivo con i vicini.

Chi vuole aderire può telefonare al numero 335/201784 (Stefano Stancari, presidente ass. Le tegole).

 

Ti potrebbe interessare anche...