Emilia Romagna. Forlì: all’ospedale ‘Morgagni’ corso di robotica in Chirurgia, Oncologia e Ginecologia.

Emilia Romagna. Forlì: all’ospedale ‘Morgagni’ corso di robotica in Chirurgia, Oncologia e Ginecologia.
Programma CORSO CHIRURGIA ONCOLOGICA 1)-page-001

AUSL FORLI’. Scopo primario del corso è quello di mostrare le ultime tecniche mininvasive e Nerve Sparing (tecnica chirurgica che nell’asportazione preserva i nervi che governano la minzione e la sessualità)  nell’affrontare la patologia oncologica uterina, endometriale e cervicale. L’evoluzione tecnologica e l’introduzione in ambito clinico della laparoscopia ha creato nuovi scenari per il chirurgo.
La tecnica robotica presenta indubbi vantaggi per la paziente e per l’operatore e da circa un decennio si sta diffondendo e sviluppando, affiancandosi alla tecnica laparoscopia, che ha già una storia più lunga e casistiche più numerose nell’affrontare tali patologie oncologiche.

L’ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì è stato il primo in Emilia Romagna ad utilizzare il robot chirurgico in ginecologia.Da dicembre 2013, infatti, l’U.O. di Ginecologia-Ostetricia forlivese, diretta dal dott. Celestino Claudio Bertellini, offre alle proprie pazienti anche questa opportunità, l’intervento con il robot. Robot chirurgico in Ginecologia: Forlì primo centro in Emilia Romagna.

«In Italia, dopo l’Urologia, è la Ginecologia la branca in cui più si utilizza il robot, mentre a livello mondiale è addirittura la prima – commenta il dott. Bertellini d’altronde, i risultati sono nettamente migliori rispetto alla laparoscopia:  gli interventi risultano meno impattanti, e quindi, presentano un miglior decorso post-operatorio e una più rapida ripresa delle normali attività.
L’abbiamo verificato anche nelle pazienti operate sino ad ora a Forlì: tutti i casi hanno avuto un esito molto positivo. Il robot, inoltre, ha indubbi vantaggi pure per il chirurgo. «Operare è più facile, perché possiamo effettuare movimenti a 360 gradi, che gli strumenti classici della laparoscopia non consentono; in più, abbiamo a disposizione una visione a tre dimensioni».

L’IMPIEGO DEL ROBOT. L’impiego del robot rientra nel più vasto progetto di sviluppo delle tecniche di chirurgia mini-invasiva in campo ginecologico, compresa l’oncologia, che il dott. Bertellini ha portato avanti sin dal suo arrivo alla direzione dell’unità, il 29 marzo 2011. In questi due anni, infatti, ha rivoluzionato l’approccio chirurgico, passando da interventi tradizionali, spesso laparotomici,  a interventi per via vaginale, e a operazioni sempre meno traumatiche e invasive, quali l’isteroscopia e la laparoscopia, dirette a garantire un minor impatto sulle pazienti, in quanto permettono una visione diretta degli organi interni senza necessità di effettuare particolari aperture.

Da questi presupposti è nata l’idea l’idea di un corso rivolto in particolare agli specialisti ginecologi oncologi con l’intento di illustrare le opzioni tecniche e chirurgiche da praticare nelle diverse situazioni cliniche. In ambito chirurgico l’esperienza dell’operatore è fondamentale nella scelta del tipo di tecnica chirurgica ed è possibile effettuare una scelta ragionata e consapevole volta al miglior outcome per il paziente.

 

 

Responsabile scientifico del Corso

Dr. Celestino Claudio Bertellini, direttore
U.O. Ostetricia Ginecologia Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni, Forlì

Comitato scientifico del Corso
Dr. Andrea Amadori, Dr.ssa Laura Donati, Dr.ssa Anna Maria Fulgieri,
Dr.ssa Filomena Grimolizzi, Dr.ssa Isabella Strada
U.O. Ostetricia Ginecologia Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni, Forlì

 

 

Faculty

Dr. Andrea Amadori (Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni, Forlì)

Dr. Celestino Claudio Bertellini (Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni, Forlì)

Dr. Gianluca Bracco (Nuovo Ospedale di Lucca, Lucca)

Dr. Giuseppe Cariti (Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, Firenze)

Dr. Marcello Ceccaroni (Ospedale Sacro Cuore Don Calabria e ISSA- School, Negrar VR)

Dr. Vito Cela (Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, Pisa)

Prof. Pierandrea De Iaco (Policlinico Sant’ Orsola-Malpighi, Bologna)

Dr. Alfredo Ercoli (AOU Maggiore della Carità, Novara)

Prof. Francesco Fanfani (Università G. D’Annunzio, Chieti)

Dr.ssa Anna Maria Fulgieri (Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni, Forlì)

Dr.ssa Filomena Grimolizzi (Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni, Forlì)

Dr. Fabio Landoni (Istituto Europeo di Oncologia, Milano)

Dr. Giuseppe Nucera (Ospedale Sant’Andrea, La Spezia)

Prof. Francesco Raspagliesi (Istituto Nazionale dei tumori di Milano. Fondazione IRCCS, Milano)

Prof. Giovanni Scambia (Policlinico A. Gemelli, Roma)

Dr. Renato Seracchioli (Policlinico Sant’ Orsola-Malpighi, Bologna)

Dr. Arsenio Spinillo (Policlinico San Matteo- Fondazione IRCCS, Pavia)

Dr.ssa Isabella Strada (Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni, Forlì)

Dr. Domenico Vitobello (Istituto Clinico Humanitas, Rozzano MI)

Dr. Enrico Vizza (IFO – Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, Roma)

  1. P. Giovanni Zarlenga (Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni, Forlì)

PROGRAMMA

GIOVEDI’ 18 MAGGIO 2017

Il carcinoma dell’endometrio

08:00 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

08:15 SALUTO DELLE AUTORITÀ

08:30 PRESENTAZIONE DEL CORSO

Relatore: C. C. Bertellini

LA CHIRURGIA ROBOTICA E LAPAROSCOPICA NEL CARCINOMA

DELL’ENDOMETRIO: LIVE SURGERY

Moderatori in sala congressi: C. C. Bertellini, R. Serracchioli

Moderatori in sala operatoria: A. Amadori, A. M. Fulgieri

08:50 PRESENTAZIONE CASI CLINICI

Relatori: F. Grimolizzi, L. Strada

09:00 LIVE SURGERY

CHIRURGIA LAPAROSCOPICA

Operatore: M. Ceccaroni

Dalla sala operatoria dall’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (VR)

CHIRURGIA ROBOTICA

Operatore: A. Spinillo

Dalla sala operatoria dell’Ospedale G.B. Morgagni-L. Pierantoni di Forlì

13:00 LETTURA MAGISTRALE

EVOLUZIONE DELLA CHIRURGIA GINECOLOGICA

Relatore: G. Scambia

13:30 DISCUSSIONE

13:45 Lunch

LA CHIRURGIA ROBOTICA E LAPAROSCOPICA NEL CARCINOMA

DELL’ENDOMETRIO

Moderatori in sala congressi: G. Bracco, P. De Iaco

14:30 PREPARAZIONE DELLO STRUMENTARIO E POSIZIONAMENTO DELLA PAZIENTE

NELLA CHIRURGIA ROBOTICA

Relatore: G. Zarlenga

15:00 CHIRURGIA ROBOTICA E LAPAROSCOPICA DEL CARCINOMA

DELL’ENDOMETRIO: ESPERIENZA DI FORLI’

Relatore: F. Grimolizzi

15:30 LA CHIRURGIA ROBOTICA E LAPAROSCOPICA NEL CARCINOMA

DELL’ENDOMETRIO

Relatore: A. Ercoli

16:00 Coffe break

16:15 LINFADENECTOMIA LOMBO-AORTICA LAPAROSCOPICA

Relatore: G. Nucera

16:45 CHIRURGIA ROBOTICA ONCOLOGICA NELLE GRANDI OBESE

Relatore: P. De Iaco

17:15 DISCUSSIONE

17:30 TAVOLA ROTONDA E TAKE HOME MESSAGE SULLA CHIRURGIA ONCOLOGICA E

GINECOLOGICA: LE PROSPETTIVE FUTURE

Moderatore: C. C. Bertellini

Partecipano moderatori, relatori e operatori della giornata

18:30 Consegna e compilazione questionari ECM, chiusura dei lavori

VENERDI’ 19 MAGGIO 2017

Il carcinoma della portio

LA CHIRURGIA ROBOTICA E LAPAROSCOPICA NEL CARCINOMA DELLA

PORTIO: LIVE SURGERY

Moderatori in sala congressi: G. Cariti, F. Landoni

Moderatori in sala operatoria: C. C. Bertellini, I. Strada

08:30 PRESENTAZIONE CASI CLINICI

Relatori: A. Amadori, F. Grimolizzi

08:45 LIVE SURGERY

CHIRURGIA ROBOTICA

Operatore: E. Vizza

Dalla sala operatoria dell’Istituto Regina Elena di Roma

LIVE SURGERY DI CHIRURGIA LAPAROSCOPICA

Operatore: F. Fanfani

Dalla sala operatoria dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì

12:45 DISCUSSIONE

13:45 Lunch

LA CHIRURGIA ROBOTICA E LAPAROSCOPICA NEL CARCINOMA

DELLA PORTIO

Moderatori in sala congressi: A. Ercoli, R. Seracchioli

14:30 NEUROANATOMIA E TECNICHE NERVE-SPARING DELLA PELVI NELLA

CHIRURGIA ONCOGINECOLOGICA

Relatore: M. Ceccaroni

15:00 LINFONODO SENTINELLA NEL CARCINOMA DELL’ENDOMETRIO E DELLA

CERVICE UTERINA

Relatore: V. Cela

15:30 COMPLICANZE E LIMITI DELLA TECNICA CHIRURGICA LAPAROSCOPICA E

ROBOTICA IN GINECOLOGIA ONCOLOGICA

Relatore: F. Landoni

16:00 Coffe break

16:15 LA CHIRURGIA LAPAROSCOPICA NEL CARCINOMA DELLA PORTIO

Relatore: F. Raspagliesi

16:35 LA CHIRURGIA ROBOTICA NEL CARCINOMA DELLA PORTIO

Relatore: D. Vitobello

16:55 CHIRURGIA ROBOTICA E LAPAROSCOPICA NEL CARCINOMA OVARICO

Relatore: A. Amadori

17:15 DISCUSSIONE

17:30 TAVOLA ROTONDA e TAKE HOME MESSAGE SULLA CHIRURGIA ONCOLOGICA E

GINECOLOGICA: LE PROSPETTIVE FUTURE

Moderatore: C. C. Bertellini
Partecipano moderatori, relatori e operatori della giornata
18:30 Consegna e compilazione questionari ECM, chiusura dei lavori

Temi scientifici del Corso

  • Indicazioni alla chirurgia ginecologica oncologica robotica e laparoscopica
  • Preparazione dello strumentario per la sala operatoria
  • La chirurgia robotica nel carcinoma dell’endometrio
  • La chirurgia laparoscopica nel carcinoma dell’endometrio
  • La chirurgia robotica nel carcinoma della portio
  • La chirurgia laparoscopica nel carcinoma della portio
  • Linfonodo sentinella nel carcinoma della portio e nel carcinoma dell’endometrio
  • Confronto di esperienze di real life
  • Gestione delle complicanze
  • Prospettive future della chirurgia oncologica laparoscopica
  • Prospettive future della chirurgia oncologica robotica

Ti potrebbe interessare anche...