Cesenatico. Successo belga nei Metal detector. Al 2° posto il riccionese Giovannetti. In gara 250 partecipanti.

Cesenatico. Successo belga nei Metal detector. Al 2° posto il riccionese Giovannetti. In gara 250 partecipanti.
Cesenatico. Successo belga nei Metal detector. Al 2° posto il riccionese Giovannetti. In gara 250 partecipanti.

CESENATICO. Il cielo minaccioso non ha spaventato i 250 irriducibili del ‘Garret Contest’, la più importante gara italiana di metal detector organizzata dalla Securitaly, che si è svolta oggi (7 maggio) – dalle ore 9 alle 16 – nella spiaggia libera antistante piazza Costa a Cesenatico. Del resto, gli emuli di ‘Diggers – Cercatori d’oro’ (la serie tv in onda su National Geographic) non sono tipi da lasciarsi impressionare da qualche nuvola. Col loro abbigliamento mimetico, gli anfibi e il metal detector impugnato come una sciabola, hanno setacciato palmo a palmo la sabbia di Cesenatico alla ricerca dei gettoni.
Alla fine, il successo di questa terza edizione (che si è svolta con il supporto della Cooperativa Bagnini di Cesenatico) è andato al belga, di chiare origini italiane, Franco Berlingieri che, con il suo infallibile metal detector Garret, ha trovato ben 16 gettoni.
Dietro di lui (con 14 gettoni) – l’unico romagnolo a farsi onore – è stato il riccionese Renzo Giovannetti, che ha preceduto Gabriel Di Brino (13), Giovanni Coccia (12), Mattia Vedovato (12) e Dario Casonato (12). Ad aggiudicarsi, invece, i ‘golden coin’, ovvero i gettoni d’oro che davano diritto ad un buono sconto da 250 euro da spendere sul sito detectorshop.it, sono stati il romano Francesco Lucci, Claudio Zaniboni di Lecco ed Andrea Vescovo di Saletto (Pd).

“E’ stata un’edizione molto spettacolare – spiega uno dei soci di Securitaly Roberto Terranova - anche se le condizioni meteo ci hanno obbligato a modificare leggermente il programma. Penso che Cesenatico inizi a comprendere le potenzialità di un evento che, partito quasi per gioco, oggi viene considerato, a livello europeo, uno degli appuntamenti più importanti del settore”.
“Non a caso – conclude un altro socio di Securitaly Stefano Della Chiesa – abbiamo visto in gara tanti stranieri ed un’azienda leader come Garrett quest’anno ha scelto proprio Cesenatico per presentare in anteprima mondiale il suo ultimo metal detector. Sono segnali che indicano che, anche in Italia, questa disciplina sta conquistando ogni anno sempre più appassionati e Cesenatico è ormai la città traino di questo movimento”.

 

Ti potrebbe interessare anche...