Cervia Milano marittima. 13 giugno, festa di Sant’Antonio da Padova, protettore di marinai e salinari.

Cervia Milano marittima. 13 giugno, festa di Sant’Antonio da Padova, protettore di marinai e salinari.
Cervia 2469
 CERVIA MILANO MARITTIMA. Il 13 giugno è la festa di Sant’Antonio di Padova e anche a Cervia si rinnova la devozione molto sentita per questo Santo. (Lisbona, Portogallo, c. 1195 - Padova, 13 giugno 1231 ).

Di nobile famiglia, dopo un’intensa vita ascetica presso i Canonici regolari agostiniani di Coimbra, passò fra i Minori di San Francesco d’Assisi, con il quale si incontrò alla Porziuncola (1221). Predicatore del Vangelo, esercitòil suo ministero dell’Italia del nord e nella Francia meridionale. Combatté l’eresie, facendo opera di evangelizzazione.Della sua predicazione restano significative testimonianze nei suoi scritti omiletici. Taumaturgo, fu maestro di dottrina spirituale e di teologia e ravvisò la perfezione nell’accordo tra la vita contemplativa e la vita attiva. E’universalmente venerato dal popolo cristiano. Le reliquie del Santo si custodiscono nella basilica omonima a Padova,che è meta di continui pellegrinaggi. (Mess. Rom.)

Al Santo è dedicata a Cervia una delle chiese sorte insieme alla fondazione della città; in origine affidata ai frati Minori Francescani è sempre stato un punto di riferimento per i fedeli cervesi, per i marinai e i salinari. Ne sono prova anche i tanti ‘ex voto’ (esposti vicino all’ingresso della chiesa) che testimoniano la devozione dei cervesi nei confronti del Santo, in passato frequentata dalle classi più povere della città: appunto pescatori, marinai e salinari.Negli ultimi anni i vari Rettori della chiesa hanno ripreso e riproposto la tradizionale Processione che passando davanti ai Magazzini del sale e percorrendo il Borgo Marina prende poi la via del mare al seguito della barca dove viene issata la statua del Santo.

Sant’Antonio è divenuto col tempo protettore dei marinai e salinari: i primi lo onorano e lo festeggiano portando la sua statua fino al piazzale del faro per poi formare un bel corteo di imbarcazioni che prendono il largo per la Benedizione del mare e di quanti vi lavorano; i salinari invece lo attendono davanti ai Magazzini dove viene invocata la Benedizione sul sale. Anche quest’anno dunque si rinnoverà un rito antico ma sempre sentito tra il popolo cristiano e tra i nostri marinai e salinari. La processione avrà luogo domenica 11 giugno.

Questo il programma:

DOMENICA 11 GIUGNO 2017

  • · ore 17,00: S. MESSA DEL SANTO presso la chiesa di S. Antonio
  • · processione con corteo al seguito della statua del Santo posto sopra una barca, dalla chiesa di

Sant’Antonio per ponte Cavour, Magazzino del sale Torre e lungo via N. Sauro fino al piazzale del

Faro;

  • · ore 18,15 circa: installazione della statua del Santo su natante e uscita in mare, con barche da pesca

al seguito, poco fuori del porto, per la Benedizione ai Caduti del mare, con lancio di corona

d’alloro in loro onore e ricordo;

  • ore 19,00 circa: dopo il rientro a terra, corteo al seguito del Santo per il ritorno nella chiesa di S.

Antonio percorrendo il tragitto inverso dell’andata.

LUNEDI12 GIUGNO

  •  Rosario e S. Messa

in collegamento nazionale in diretta con Radio Maria

MARTEDI13 GIUGNO

  •  Sante Messe alle ore 7,30 – 9,30 – 10,30 e 21,00

La S. Messa delle ore 21,00 sarà celebrata dall’arcivescovo di Ravenna-Cervia, S.E. mons. Lorenzo Ghizzoni.

Ti potrebbe interessare anche...