Cesena. In mostra le ‘Maioliche’ di Alberto Mingotti. Con persone e cose che meglio conosce.

Cesena. In mostra le ‘Maioliche’ di Alberto Mingotti. Con persone e cose che meglio conosce.
palazzo del Ridotto Cesena ( rep) download (1)

CESENA. Dal 3 al 25 giugno la Galleria comunale del Palazzo del Ridotto ospita la mostra dedicata alle sculture in maiolica di Alberto Mingotti. L’inaugurazione si è tenuta sabato 3 giugno alle ore 17,00.
BIOGRAFIA. Nato a Faenza nel 1954, Mingotti adotta per le sue opere la ceramica, materiale dalle eccezionali possibilità plastiche e cromatiche, che contraddistingue l’illustre tradizione della sua terra nativa. In termini stilistici il suo lavoro si colloca fin dagli esordi all’interno dell’esperienza figurativa. Il realismo poetico dei gesti dei suoi personaggi sono alcuni elementi che caratterizzano le sua scultura.

Come ha scritto Franco Bertoni: “I suoi soggetti preferiti sono le persone e le cose che conosce meglio ma che, con pose, situazioni compositive e aggettivazioni quasi surrealiste, riesce a rendere testimoni inattuali di un mondo innocente, giocoso, sereno e lieve. … Ambivalente è anche il suo rapporto con la tecnica ceramica che gli permette un privilegiato aggancio con la tradizione dell’arte in forza della sua lunghissima vita e occasioni di fertile anacronismo all’interno di una narrazione disincantata e sublimata del quotidiano”.
Nel 2005 Iolanda Silvestrini e Franco Bertoni documentano il suo lavoro nel volume Ceramica italiana del Novecento edito da Electa. Nel 2007 Edward Lucie-Smith lo inserisce nel volume ‘Scultura neofigurativa italiana‘ pubblicato per conto della Galleria il Polittico di Roma.
Al suo attivo varie esposizioni. Fra esse: Il gran teatro ceramico, 2008 al MIAO a Torino; Il circuito dell’arte, 2010, al Museo Canonica a Villa Borghese a Roma; Un cibo senza tempo; invito a cena con artisti, 2010, presso il Polittico a Roma; Visioni animali, scultura d’arte contemporanea, 2016, Museo tattile statale Omero, Ancona.

 

La mostra può essere visitata nei seguenti orari: martedì, giovedì, venerdì : 16,30 – 19,30; mercoledì, sabato, domenica: 10,30 – 12,30 / 16,30 -19,30
Dal 22 al 25 giugno apertura prolungata fino alle 23. Ingresso libero.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...