San Mauro Pascoli. XXI Giardino della poesia: si apre con Lino Guanciale, attore del momento.

San Mauro Pascoli. XXI Giardino della poesia: si apre con Lino Guanciale, attore del momento.
lino guanciale

San Mauro Pascoli (FC). Lino Guanciale, Diego Fusaro, Elena Bucci, Ivano Marescotti, David Riondino fra gli ospiti della ventunesima edizione de “Il Giardino della Poesia, parole, musiche e immagini nei luoghi pascoliani”. La rassegna, che da tradizione si tiene al giardino di Casa Pascoli, la casa natale del poeta Giovanni Pascoli, e a Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli (la Torre di pascoliana memoria), quest’estate si terrà dal 23 luglio al 6 agosto con ben otto serate tutte a ingresso libero. Sarà un festival con i grandi protagonisti della poesia, della letteratura, della filosofia, del teatro, della musica e del cinema: otto serate sotto le stelle in compagnia di parole, musiche e immagini nelle due splendide location di San Mauro Pascoli, luoghi di ispirazione della poesia di Pascoli.
Anche quest’anno la rassegna, che è curata dall’associazione Sammauroindustria con la direzione artistica di Gianfranco Miro Gori, è sostenuta dalla regione Emilia Romagna attraverso il patrocinio dell’assessorato alla Cultura e con il contributo previsto dalla Legge regionale 37 a sostegno delle rassegne culturali e artistiche che ammonta a 7.600,00 euro, su un costo totale dell’intera rassegna per il comune di San Mauro Pascoli di 22mila euro.

Ad aprire la rassegna sarà la serata promossa dall’Accademia pascoliana, domenica 23 luglio, nella corte di Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli con un ospite d’eccezione, l’attore di teatro, cinema e tv Lino Guanciale che si cimenterà nel Recital Pascoliano dando voce e interpretazione alle liriche di Pascoli.

Lunedì 24 luglio ore 21.15 al Giardino di Casa Pascoli il primo dei due appuntamenti con il cinema: Lascia stare i santi, un film di Gianfranco Pannone (Italia, 2016, 75′): uno dei documentaristi italiani che più hanno scandagliato la realtà del Paese, ci accompagna in un viaggio attraverso le manifestazioni di devozione popolare, con attenzione ai canti e alle musiche (la consulenza è di Ambrogio Sparagna), e diverse voci a commento, laiche e cattoliche.

Mercoledì 26 luglio ore 21.15 sempre al Giardino di Casa Pascoli un’imperdibile anteprima nazionale, una serata di Poesia, con lo spettacolo A s’arcurdem. Dedicato a Tolmino Baldassari, Leonardo Maltoni e Giovanni Nadiani, con Beppe Bellosi, Manuel Cohen, Ivano Marescotti, Nevio Spadoni. Tre grandi della rinascita poetica neodialettale romagnola, recentemente scomparsi, e tutti insigniti del premio Pascoli, nel ricordo di un attore (Marescotti), due poeti (Bellosi e Spadoni) e un critico (Cohen). Nella serata commenti e letture dal loro indimenticabile repertorio.

Giovedì 27 luglio al Giardino di Casa Pascoli un grande nome del panorama culturale italiano per un’anteprima nazionale. Il giovane e brillante filosofo Diego Fusaro ci accompagna nella serata La poesia del marxismo, un viaggio nella poesia del marxismo attraverso testi, poeticità dei testi, poesie amate.

Sabato  29   luglio Max Manfredi in concerto al giardino di Casa Pascoli. Attore, regista, scrittore ma soprattutto compositore e cantante presenterà, con un gruppo costituito per l’occasione, un ampio repertorio della sua musica e dei suoi testi. Nell’occasione e vista la location, Manfredi interpreterà anche versi dell’amato Pascoli.

Lunedì 31 luglio ore 21.15 Giardino di Casa Pascoli ritorna il cinema con Das Cabinet der Dr. Caligari(Il gabinetto del dr. Caligari, Germania, 1919 durata: 82’) di Robert Wiene accompagnato dalla musica dal vivo composta ed eseguita da Edison Studio. Una serata realizzata con la collaborazione della Cineteca di Bologna, nell’ambito delle pellicole del Cinema Ritrovato. Il cinema, a rigore, non è mai stato muto. Qualcuno lo ha sempre (o quasi) accompagnato. Così accadrà a casa Pascoli per il famoso film muto di Wiene, considerato il capostipite dell’espressionismo tedesco (non a caso Kracauer intitolerà il suo fondamentale saggio Dal Gabinetto del dottor Caligari a Hitler), con le musiche originali eseguite dal vivo di Edison Studio.

Giovedì  3  agosto al giardino di Casa Pascoli, l’associazione culturale Sammauroindustria presenta lo spettacolo, prima nazionale, realizzato per il 150° dell’assassinio di Ruggero Pascoli padre del Poeta, dal titolo La s-ciuptèda: l’attice Elena Bucci legge i monologhi nel dialetto romagnolo di San Mauro di Gianfranco Miro Gori con musiche di Luigi Ceccarelli.

Domenica 6 agosto ore 21.15 a Villa Torlonia – Parco Poesia Pascoli si conclude il festival con l’anteprima nazionale dedicata a I cantautori genovesi – David e Chiara Riondino interpretano, accompagnati dalla Banda musicale di San Mauro Pascoli diretta dal Maestro Fabio Bertozzi e con il coordinamento musicale Maestro Fabio Battistelli. Insieme daranno voce e musica alle più belle e famose canzoni dei cantautori genovesi: De André, Paoli, Tenco, Lauzi…

Durante le serate che si terranno al giardino di Casa Pascoli, il Museo sarà aperto al pubblico per le visite dalle 20,00 alle 21,15.

In caso di maltempo gli spettacoli si terranno nella sala degli archi di Villa Torlonia Parcio Poesia Pascoli, ad eccezione dello spettacolo del 6 agosto che sarà annullato.

Per maggiori informazioni: Biblioteca comunale San Mauro Pascoli, 0541 933656 e pagina Facebook: ilgiardinodellapoesia.

 

Ti potrebbe interessare anche...