Cesena. Piazze di Cinema 2017: edizione da incorniciare. Raddoppiati gli spettatori, oltre 10mila.

Cesena. Piazze di Cinema 2017: edizione da incorniciare. Raddoppiati gli spettatori, oltre 10mila.
Cesena piazze Cinema M

CESENA. Diecimila spettatori per 13 giorni di film, con 26 proiezioni, 20 ospiti. È il bilancio della settima edizione di ‘Piazze di cinema‘, che da domenica 9 a venerdì 21 luglio ha trasformato Cesena in una grande arena a cielo aperto.
Il Festival è partito col botto, con piazza del Popolo gremita da oltre 1200 persone  per l’inaugurazione con l’ospite speciale Pif   e il suo ‘In guerra per amore’.

Seguitissimi anche i film d’animazione ‘Inside out‘ (circa 470 spettatori) e ‘Si alza il vento’ (circa 500), il documentario ambientalista ’Before the flood’ prodotto e interpretato da Di Caprio (600 spettatori), l’omaggio a Lucio Dalla con la musica di Enrico Farnedi e Appino (, cultura cesenate, eventi culturali cesenati, Biblioteca malatestiana, film, filmografia a Cesena.oltre 800 spettatori) e quello a Franco Mescolini (circa 600). Oltre 700 persone, infine, hanno seguito la serata conclusiva, apertasi con le premiazioni del concorso ‘Monty Banks‘ per le opere prime (vinto da Roberto De Paolis per ‘Cuori puri’) e di quello popolare per la commedia dell’anno (andato ad Alessandro Aronadio per ‘Orecchie‘), e conclusa con la proiezione del capolavoro di Monicelli ‘Amici miei’.

Ottima partecipazione anche agli incontri con gli autori:  sono stati 340 gli spettatori che hanno seguito quello con  Marco Segato, regista di ‘La pelle dell’orso’, e 350 quelli per Giovanni Veronesi e il suo ‘Non è un paese per giovani’;  in 300 erano presenti per Francesco Amato e il suo ‘Lasciati andare’, in 240 per Roberto De Paolis e ‘Cuori puri‘, in 250 per Marco Danieli e ‘La ragazza del mondo’. Grande successo anche per il ‘drive in’ in piazzale Aldo Moro, che ha visto raddoppiare il numero degli spettatori: la proiezione di ‘American Graffiti’ di George Lucas è stata seguita da oltre 600 persone, mentre l’anno scorso erano state circa la metà.

COMMENTI.   “E’ stata un’edizione straordinaria – sottolineano con soddisfazione il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri -, e non solo perché abbiamo pressoché raddoppiato il numero spettatori, passando dai circa 5.900 del 2016 ai 10mila di quest’anno,  ma soprattutto per l’attenzione e l’interesse dimostrato dal pubblico verso i vari appuntamenti in cartellone.
Siamo convinti che una delle ragioni del successo di ‘Piazze di cinema 2017’sia proprio da identificare in una  programmazione articolata, che ha saputo intercettare tanti gusti e interessi diversi. L’altro punto di forza è stata la decisione di individuare in piazza del Popolo il principale palcoscenico del Festival, contribuendo ad animare e valorizzare ulteriormente uno degli spazi più significativi di Cesena”.

Fra i momenti più significativi della VII edizione di Piazze di Cinema, fra i suoi momenti maggiormente significativi, c’è senza dubbio la premiazione del concorso per fotografi di scena ‘Scatti di Cinema-CliCiak 20’, giunto alla sua ventesima edizione.
“Una particolare ricorrenza, quella del ventennale dalla sua ideazione – rimarcano il Sindaco e l’assessore Castorri –  nella quale l’Amministrazione comunale ha sentito il desiderio di proiettare il concorso CliCiak  verso una nuova fase, capace di  valorizzarne adeguatamente la storia, ma che al contempo sapesse guardare a nuovi scenari, attivando alleanze, collaborazioni e ulteriori prospettive di rilievo. Ecco perché proprio in occasione di questo importante anniversario si è ritenuto opportuno marcare il passaggio tecnologico, attualizzando il gesto dello scatto fotografico digitale, caratterizzando questa edizione con il nuovo nome ‘Scatti di cinema’.  Una scelta, quella di cambiare il nome, non semplice e da molti messa in discussione (con polemiche che si sono protratte per settimane, con il tentativo, improprio, di farla divenire una “questione politica“). Tuttavia continuiamo a ritenerla necessaria per dare un nuovo slancio alla manifestazione, pur consapevoli del sentimento di affetto verso il nome originale da parte di chi ha vissuto questi meravigliosi primi vent’anni del concorso. E, alla luce dei numeri, ci sentiamo di poter dire che l’obiettivo è stato centrato. A confermarlo il significativo aumento di tutti gli indicatori:  52 fotografi partecipanti (più 24% rispetto ai 42 del 2016), 79 film rappresentati (+9% rispetto ai 73 dell’anno scorso), e  soprattutto 2.057 fotografie (+34% rispetto alle 1.531 della scorsa edizione)”.

Ma la stagione dei film sotto le stelle a Cesena non finisce  con la conclusione di ‘Piazze di cinema’: ogni lunedì fino al 21 agosto al chiostro di San Francesco prosegue la rassegna  ‘Sound & Vision‘ organizzata da Biblioteca malatestiana, Centro cinema San BiagioCesena Cinema e Cineteca di Bologna, in collaborazione con Cesena in musica. La musica sul grande schermo in cinque appuntamenti gratuiti: Radiofreccia di Luciano Ligabue (24 luglio), Lascia perdere, Johnny di Fabrizio Bentivoglio (31 luglio), Il concerto di Radu Mihailean (7 agosto),Hairspray – grasso è bello di Adam Shankman (14 agosto) e Quadrophenia di Franc Roddam (21 agosto).

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...