Cesena. La visita di papa Francesco cambia il calendario dei mercati. Gli anticipi a venerdì 29.

Cesena. La visita di papa Francesco cambia il calendario dei mercati. Gli anticipi a venerdì 29.
Udienza generale di Papa Francesco

CESENA. La visita di papa Francesco a Cesena scombussola anche l’agenda del mercato ambulante. Nell’ultima seduta prima della pausa estiva. la Giunta ha approvato la delibera con  le modifiche da apportare  calendario dei mercati, in gran parte dettate proprio dalle esigenze legate all’arrivo del Santo Padre, e in particolare dalle misure di sicurezza previste. Proprio a causa del protocollo di sicurezza, infatti, sabato 30 settembre non si terrà né il mercato ambulante in piazza del Popolo, nè il mercato dei produttori agricoli in via IV Novembre. Entrambi saranno anticipati a venerdì 29 settembre.

Modificata anche la data del mercato straordinario, che è stato fissato per domenica 8 ottobre e si svolgerà in concomitanza con il Festival internazionale dei Cibi di strada in programma dal 6 all’8 ottobre. La presenza degli allestimenti del Festival del Cibo di strada in piazza del Popolo imporrà uno spostamento dell’area mercatale  in  occasione dei mercati ambulanti di mercoledì 4 e sabato 7 ottobre.

Con la stessa delibera, inoltre, si è proceduto a cancellare il mercato straordinario del 29 ottobre, tenuto conto del fatto che il calendario di quel mese risulta già ricco di appuntamenti (oltre al mercato straordinario dell’ 8 ottobre, infatti, è in programma anche la Fiera d’autunno per il 15 ottobre).

“I contenuti di questa delibera – specificano  il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore allo Sviluppo Economico Lorenzo Zammarchi- sono stati sottoposti preventivamente alle principali rappresentanze sindacali di categoria (ANVA e FIVA) in quanto associazioni rappresentative a livello nazionale e con sedi presenti sul territorio cesenate. Ci rendiamo conto che l’anticipo al venerdì dell’ultimo mercato di settembre creerà disagi per gli operatori e per gli acquirenti, ma la necessità di bonificare sia piazza del Popolo sia l’intera area che accoglierà la folla accorsa per salutare il Papa ci costringe a modificare le date preventivate”.

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...