Lugo. Riclassificati gli edifici del centro storico. Già ispezionate le vie Mariotti e Foro Boario.

Lugo. Riclassificati gli edifici del centro storico. Già ispezionate le vie Mariotti e Foro Boario.
Classificazione degli edifici del centro storico di Lugo, sopralluogo del 1 agosto 2017 (4)

LUGO. Continua il lavoro di monitoraggio strada per strada per la riclassificazione degli edifici del centro storico di Lugo, che proseguirà fino a settembre toccando anche le vie del centro. Martedì 1 agosto il gruppo composto dal sindaco di Lugo Davide Ranalli, dai tecnici dell’Ufficio di piano dell’Unione dei comuni della Bassa Romagna, i rappresentanti di Confartigianato e Cna e gli ordini professionali di architetti, ingegneri e geometri ha ispezionato gli edifici delle vie Mariotti e Foro Boario.

 Al centro dell’iniziativa, frutto della ridefinizione degli strumenti urbanistici Psc e Rue, c’è la possibilità di rivedere le politiche per il recupero e la valorizzazione degli immobili del centro, compresa anche la classificazione degli edifici storici. Questo permetterà maggiori possibilità di intervento sulle strutture, senza tralasciare, comunque, la sicurezza statica degli immobili e il rispetto del paesaggio urbano. Questa opportunità presto verrà estesa anche agli altri comuni dell’Unione.

I COMMENTI. “Confartigianato ha colto con entusiasmo la proposta del sindaco Ranalli di una verifica strada per strada della situazione degli immobili – dichiara il segretario della Confartigianato di Lugo Luciano Tarozzi -. Sosteniamo da molti anni la necessità di porre meno alla strumentazione urbanistica che regola i centri storici della Bassa Romagna per favorire il recupero e la valorizzazione degli immobili consentendo al proprietario privato di ristrutturare il proprio immobile ottenendo ambienti adatti alla residenza moderna, la possibilità per le attività economiche di insediarsi facilmente nel centro storico in spazi concepiti per le esigenze delle imprese del XXI secolo anche attraverso la realizzazione di nuovi parcheggi anche coperti da parte dei privati.
La scelta di rendere possibili interventi che migliorino lo stato attuale del patrimonio immobiliare privato delle nostre città può creare un importante volano per l’economia del nostro territorio e consentire alla Bassa Romagna di raggiungere gli obiettivi europei previsti dal progetto Futuro Green 2020”.

LA VALUTAZIONE DEGLI EDIFICI. L’analisi a vista delle strade permette un’attenta valutazione degli edifici. Dall’ispezione è emerso come la parte ovest di via Foro Boario sia in gran parte sfitta o comunque in stato di maggior degrado rispetto alle aree circostanti; per questo nella zona saranno effettuati ulteriori approfondimenti, per valutare un’eventuale riclassificazione di quegli edifici che richiedono maggiore attenzione ed eventualmente flessibilità per poter essere riclassificati.
Importante la presenza dei tecnici degli ordini professionali, la cui esperienza sul territorio e in molti casi la conoscenza diretta degli edifici permettono di acquisire elementi utili alla ricostruzione della storia degli interventi fatti nel tempo nei diversi edifici.  I cittadini interessati possono chiedere un incontro per valutare la classificazione del proprio edificio. Per ulteriori informazioni e per richiedere un appuntamento, chiamare l’Ufficio di piano dell’Unione dei comuni della Bassa Romagna al numero 0545 38356.

 

 

Articoli più letti