Ravenna. Ecco ItineRA: la festa del ‘cammino consapevole’, dal 30 settembre al 15 e 31 ottobre.

Ravenna. Ecco ItineRA: la festa del ‘cammino consapevole’, dal 30 settembre al 15 e 31 ottobre.
Dante e Virgilio images

 RAVENNA. Dal 30 settembre al 15 ottobre, con un’appendice il 31 ottobre, Trail Romagna e il comune di Ravenna organizzano ItineRA, Festa del cammino consapevole, un punto di incontro tra benessere fisico e mentale, tra il cammino e la cultura, tra la storia e l’ambiente.

Una festa di tutti vista l’ampia partecipazione della Città che dimostra attenzione ai temi toccati dalla rassegna: dall’Assessorato alla Cultura che compartecipa all’iniziativa ricca di itinerari culturali dedicati a Ravenna Città d’arte, all’assessorato all’ ambiente che promuove le due giornate dedicate a natura, letteratura e musica all’interno dell’antica Pineta di Classe; dal Polo museale di Ravenna sempre più aperto ad una nuova fruizione del patrimonio culturale, all’Università di Bologna (sede di Ravenna) che insieme alla Scuola superiore di studi sulla Città e il Territorio e la fondazione Flaminia partecipano attivamente alle più importanti passeggiate culturali.
A sottolineare il coinvolgimento dell’Amministrazione comunale le rinnovate sinergie con l’istituzione Biblioteca classense, il Mar e l’assessorato al Turismo protagonisti di eventi che apriranno, attraverseranno  e chiuderanno la rassegna. Tra i partner non possono mancare chi del cammino fa la principale mission come il Cai di Ravenna e Ravenna cammina o chi opera ‘per’ la natura come i Carabinieri per la Biodiversità di Punta Marina, il Parco regionale delta del Po e il Corpo volontario forestale. Ancora importanti istituzioni con la collaborazione di Ravenna Festival, RavennAntica, dell’Opera di religione, della Fraternità di San Damiano; associazioni amiche come Romagna-Camaldoli, Darsena PopUp, Orthographe, Dante in Rete, Co.Fu.Se, Quieora e Persone in movimento.

 IL COMMENTO. “È sicuramente una felice intuizione – commenta l’assessora alla Cultura Elsa Signorino – quella che ha portato all’ideazione di questa rassegna, perché si tratta di un progetto che valorizza doppiamente il concetto di benessere, riferendolo sia all’anima e alla mente che al corpo. E se ci pensiamo bene, non ci può essere vero benessere se non riferito ad entrambe le sfere contemporaneamente. Ecco quindi che si potranno riscoprire e vivere i luoghi e i monumenti più preziosi del nostro territorio in una dimensione che valorizza la promozione della salute e la giusta ‘lentezza’, necessaria per apprezzarli appieno”.
“Come assessorato all’Ambiente – aggiunge l’assessore Gianandrea Baroncini – ci ha fatto molto piacere promuovere all’interno di questa rassegna le due giornate dedicate a natura, letteratura e musica nella pineta di Classe. E’ un modo molto bello di valorizzare in maniera originale una preziosissima parte del nostro importante patrimonio ambientale. Siamo certi che sapranno apprezzarlo gli amanti della natura e del movimento all’aria aperta, così come gli appassionati di cultura”.

Introdurre la rassegna di cammino che Trail Romagna presenta per festeggiare il decimo anno di attività, significa sottolineare la centralità che l’associazione riserva alla millenaria città di Ravenna, e alla disamina, di anno in anno più attenta e capillare, della multiforme realtà del cammino, pratica privilegiata che permette eclettiche esplorazioni in ambito sportivo, culturale, spirituale.

ItineRA: Festa del cammino consapevole’, sarà un importante luogo d’incontro per tutti gli appassionati, cui saranno dedicati eventi, conversazioni e passeggiate.
Il cammino come atto fisico e cognitivo che penetra con la necessaria attenzione e lentezza un ambiente, una storia, una cultura; Trail Romagna intende risalirne all’origine e porre così l’attenzione sul gesto semplice del passo, per una rifondazione della consapevolezza di sé e del mondo, aprendo le giornate della Festa con gli insegnamenti e i consigli di qualificati istruttori di Fitwalking, Nordic Walking o semplicemente passeggiando nel verde cittadino o nella suggestiva cornice delle pinete ravennati.

 

Gli eventi  in cammino > parole in itinere

Ravenna e la sua tormentata geografia, sono invece elette a campo d’azione prescelto, studiate e rivissute attraverso una serie di percorsi interdipendenti che si prefiggono il compito di analizzare aspetti diversi della città, per portarne alla luce la complessa trama socio-politico-ambientale: dall’itinerario dedicato ai luoghi teodericiani, A spasso con Teoderico (1 ottobre alle 9.30), che inaugura gli eventi itineranti con un percorso per riscoprire i luoghi legati alla presenza goto-ariana a Ravenna, alla lunga tratta dalla Chiusa di San Marco alla Darsena di Città, Attraversamenti2/La Lama (1 ottobre alle 15), porzione urbana che solo in tempi recenti ha riscoperto se stessa e che presenta importanti prospettive di sviluppo; e ancora, il percorso letterario della Ravenna dantesca riproposto insieme all’assessorato al Turismo in occasione della Giornata nazionale del trekking urbano.

A spasso con Dante (31 ottobre) racconterà la Ravenna dei tempi di Dante con la partecipazione dei ragazzi di Dante in Rete che reciteranno i canti dedicati dal sommo Poeta al suo ultimo rifugio.

Pensando a Ravenna e al cammino, sorge spontaneo ricondursi a quello che fu un illustre e instancabile pellegrino ravennate, e cioè San Romualdo, figura centrale del monachesimo occidentale, a cui Trail Romagna ha già dedicato in passato diversi progetti itineranti – si ricordi su tutti l’esperienza di ‘Passi nel silenzio‘ per il millenario della fondazione dell’Eremo di Camaldoli, culminata successivamente nella pubblicazione di una ricca guida escursionistica, in cui, anche grazie alla collaborazione con la sezione CAI di Ravenna, si è ricostruito il percorso di Romualdo da Sant’Apollinare in Classe alle impervie creste dell’Appennino tosco-romagnolo.

In occasione della Festa del cammino, si risalirà alle origini del percorso spirituale del santo ravennate, con una passeggiata alla misteriosa isola del Pereo (7 ottobre), sede dello scomparso Eremo di San Romualdo, nei pressi dell’abitato di Sant’Alberto. A condurci spiritualmente e fisicamente saranno il monaco camaldolese Roberto Fornaciari e il land artist  Luigi Berardi, mentre Paola Novara del Museo Nazionale di Ravenna ci racconterà degli scavi archeologici dell’antico monastero di cui è stata recentemente presentata la croce restaurata.

Ricchissimo l’evento della Giornata nazionale del camminare Federtrek con Davide Sapienza (8 ottobre), scrittore, traduttore di Jack London ed esploratore che ci accompagnerà in un cammino geopoetico guidato da Dante Alighieri, con letture di poesie tratte da Il durante eterno delle cose . Al termine del percorso di 10 chilometri che toccherà i luoghi danteschi della Pineta di Classe il Quartetto Fauves chiuderà con un concerto dedicato alla natura ‘Suonare gli alberi’.

L’evento, completamente gratuito è offerto dall’assessorato all’Ambiente del comune di Ravenna e dal Multicentro Ceas.
Nella capitale del mosaico è bello passeggiare tra botteghe e i luoghi espositivi della Biennale del Mosaico Contemporaneo. L’occasione sarà data da Finger Mosaico Food (12 ottobre), un percorso visivo e gastronomico che gioca sul gesto del mosaicista che appone con le dita le tessere vitree così come i partecipanti, al contrario, raccoglieranno coloratissimi finger food distribuiti nei luoghi più suggestivi del percorso: terrazzo della Loggetta Lombardesca, chiostri della Biblioteca classense e di San Vitale.

Momenti più leggeri – ma con un pensiero a chi ha bisogno – nell’evento CamminiAmo (4 ottobre), una passeggiata condivisa tra amici, genitori, illustri sconosciuti o ancor meglio con chiunque abbia bisogno di sostegno.
L’iniziativa che terminerà in una cena diffusa nei ristoranti del centro storico aderisce alla raccolta fondi dell’associazione ‘Trenta ore per la vita‘ che quest’anno viene dedicata all’epilessia. Riflessioni laiche nella passeggiata meditativa (14 ottobre) che da Lido di Dante punterà alla foce del Bevano, aperta per l’occasione. Una passeggiata con Erika Leonelli e Luigi Berardi per prendere coscienza del proprio corpo e di ciò che ci circonda.

 Gli incontri > parole che camminano

Fulcro ulteriore di arricchimento attorno al discorso del cammino, sono gli incontri promossi da ItineRA con personalità legate al mondo dello sport, della cultura, del giornalismo, dell’escursionismo, a sottolineare la grande varietà di spunti a cui la pratica pellegrina si presta, ora in ambito laico, ora in ambito religioso: si va da figure note come Valerio Massimo Manfredi, scrittore, storico e conduttore televisivo protagonista dell’evento inaugurale che in compagnia dello storico Giorgio Simonelli e Giuseppe Sassatelli (presidente di RavennAntivca) parlerà di Ravenna Crocevia di Popoli (30 settembre); a Paolo Rumiz (5 ottobre), giornalista e viaggiatore eclettico (ha all’attivo pellegrinaggi, itinerari ciclistici e per mare), che parlerà di “andature, metrica, musica e narrazione”.  Dal giardino di Casa Muti che ospiterà il camminatore triestino a quello di Casa Marini per scoprire gli  Itinerari segreti di Ravenna (6 ottobre) con i consoli Touring Club Pier Luigi Bazzocchi e Riccardo Saragoni.

Alla collaborazione con l’Assessorato all’ambiente si deve anche  l’iniziativa che vedrà protagonista Franco Masotti (3 ottobre), condirettore artistico di Ravenna Festival e promotore dei concerti trekking, che ci parlerà di Thoureau, il precursore del ‘ritorno alla natura‘. Un incontro che non può che svolgersi in un luogo immerso nel verde della pineta di Classe, la casa pinetale della Aquara ospiti della locale A.T.C.
Negli splendidi Giardini pensili della Provincia Fabio Marri (9 ottobre), docente di filologia romanza all’Università di Bologna, podista e direttore di podisti.net ci parlerà di ‘cammini e camminatori della letteratura’.
Don Claudio Ciccillo direttore della Fraternità di San Damiano (un luogo dove si mettono insieme la Bibbia e la Costituzione, la preghiera e l’impegno civile) insieme a Beatrice Balsamo, scrittrice e psicanalista, durante una cena dei pellegrini (10 ottobre) condurranno un simposio intitolato “ cammino… nutrirsi di pane e di terra” .

Elia Tazzari, che per ‘inaugurare’ la Festa del cammino è partito lo scorso 26 aprile da Londra per raggiungere Gerusalemme dopo 2.600 km sulla Via Francigena aprirà la festa finale con il suo reportage, uno spunto per un happening del cammino (15 ottobre) dove chiunque potrà raccontare la propria esperienza. Una festa finale che terminerà con un vivace Dj Set. In caso di maltempo gli incontri si svolgeranno alle Terme di Punta Marina.

La musica > passi come note

Questo e molto altro ancora in una rassegna che punta al coinvolgimento di un turista polisensoriale che vuole una relazione ‘vera’ con il luogo, immergersi nella cultura, assaporare la lentezza, i sapori antichi del cibo, ascoltarne i suoni e le musiche. Perciò molti eventi saranno arricchiti da momenti musicali, come a sottolineare l’insolubile legame tra Musica e Natura, binomio antico ed effimero, che durante itineRA porterà i suoni di Fabio Mina (3 Ottobre), Elena Majoni (6 Ottobre), Alessandro Scala (9 Ottobre), il Quartetto Fauves (8 ottobre) e Soul Machine (1 Ottobre).

ultimo passo > cibo da condividere

Ogni evento comprende un epilogo food al quale si può scegliere se partecipare o meno. L’intenzione è quella di eliminare la barriera relatore-uditore per realizzare un momento di incontro più informale con i protagonisti, un dialogo e un confronto di liberi pensieri.

Itinera si realizza grazie a

ItineRA si può realizzare grazie all’opera dei numerosi volontari di Trail Romagna, e grazie al sostegno di Romagna Acque, Gruppo Hera, Domus Nova e Clinica di San Francesco, Consorzio di Bonifica della Romagna, Terme Beach Resort, Hotel Mosaico, Passatelli, Terme di Punta Marina, Hotel Diana, Outdoor and Trekking Store, Romagna, Panificio I Nonni, Chalet, Fricandò, Tribeca, SVA, Elisos Digital Print, Confcommercio e Natura Nuova.

 

 

modalità di partecipazione

 

Gli eventi sono aperti a tutti previa prenotazione sul sito www.trairomagna.eu; info 338 5097841.
L’evento inaugurale è ad ingresso libero senza alcuna prenotazione.

La partecipazione a tutti gli eventi, anche quelli a ingresso libero (a esclusione dell’inaugurazione), è subordinata alla prenotazione on line su www.trailromagna.eu

Sul sito, evento per evento, sarà attivo un bottone di prenotazione che collega ad un semplice form di iscrizione.

Questo serve a monitorare l’incremento delle adesioni che si fermerà al raggiungimento del numero chiuso (variabile a seconda dei luoghi). Le prenotazioni vanno effettuate entro le 21 del giorno precedente nel caso di un evento mattutino o entro le 15 del giorno stesso per un evento pomeridiano o serale. Nel caso in cui le prenotazioni non esaurissero i posti disponibili sarà possibile accedere anche last minute fuori lista accrediti.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...