Cesena. In tre anni attivati 8 milioni e mezzo di finanziamenti: grazie ad essi in corso 14 progetti.

Cesena. In tre anni attivati 8 milioni e mezzo di finanziamenti: grazie ad essi in corso 14 progetti.
Cesena comune frontale

CESENA. Sono 14 i progetti attualmente in corso a Cesena e che sono stati resi possibili dall’arrivo di contributi stanziati da Regione, Stato, Unione europea, per un finanziamento complessivo di 8,5 milioni di euro.

“Si tratta di una cifra da record – commentano con soddisfazione il sindaco Paolo Lucchi e le assessore Francesca Lucchi e Maura Miserocchi –  che va ad aggiungersi agli oltre 4 milioni di euro ottenuti fra il 2009 e il 2015  per progetti che si sono già conclusi. Questo significa che, negli ultimi nove anni, Cesena ha potuto intraprendere una trentina di iniziative, molto varie fra loro e, in alcuni casi, di portata straordinaria, beneficiando in tutto di 12 milioni e mezzo di euro  messi a disposizione da Bologna, Roma o Bruxelles. E ci preme sottolineare come questo risultato sia frutto del costante  impegno di progettazione integrata che il comune di Cesena sta portando avanti fin da quando si decise di costituire un ufficio apposito, dedicato proprio all’individuazione dei filoni di finanziamento europeo (ma non solo) e allo sviluppo delle azioni per attingervi.
Queste competenze, che in questa legislatura  ci hanno permesso di ottenere una somma praticamente doppia rispetto a quella ricevuta nella precedente,  ora stanno producendo frutti anche per l’Unione Valle Savio, grazie alla convenzione per la gestione in maniera associata del Servizio Politiche europee: un paio dei progetti finanziati e attualmente in corso, infatti, riguardano proprio l’Unione”.

Molto varia la tipologia dei progetti finanziati, che vanno dalla sostenibilità ambientale alla riqualificazione urbana, dal risparmio energetico alla promozione dell’attività fisica.

Ma, in questo contesto, la maggior parte delle risorse è stata catalizzata dai progetti relativi alla valorizzazione della Biblioteca Malatestiana e dell’intero comparto circostante, che hanno incassato complessivamente circa 6 milioni di euro. In questo contesto, la somma più cospicua è quella toccata a Casa Bufalini: 3 milioni di euro  dal programma di finanziamento Por Fesr – Asse VI ‘Città attrattive e partecipate‘, per recuperare l’edificio storico e trasformarlo in laboratorio permanente di produzione culturale e intellettuale.
Ammonta, invece, a un milione e 800 mila euro (che servirà a coprire  il 50% dei costi preventivati) la quota andata alla riqualificazione delle 3 piazze Almerici, Bufalini, Fabbri grazie al Bando Periferie promosso dal Governo. Infine, la Biblioteca malatestiana  ha ricevuto 1,2 milioni di euro dal Por Fesr – Asse V ‘Valorizzazione delle risorse artistiche, culturali e ambientali‘ per il completamento del 3° lotto della Malatestiana e la realizzazione al suo interno del nuovo Centro Cinema.
Sul fronte della mobilità sostenibile, spicca la somma di 1 milione di euro arrivato dal Ministero dell’Ambiente (nell’ambito del bando a favore della sostenibilità nei percorsi casa-scuola-lavoro) al progetto  ‘Mobilità sostenibile 2.0′, messo a punto dai comuni di Cesena e di Cesenatico e che prevede l’avvio nelle due città di attività congiunte, rivolte in particolare a istituti scolastici e lavoratori, con l’obiettivo di promuovere nei prossimi 5 anni la diffusione di una mobilità green intervenendo sulle abitudini e sugli stili di vita dei cittadini.
Sempre nell’ambito della mobilità sostenibile si inserisce il contributo  – per un importo di oltre 400mila euro – destinato al primo tratto di ciclovia lungo il fiume Savio, stanziato attraverso il programma di finanziamento Por Fesr – Asse IV ‘Promozione della low carbon economy’. Dallo stesso canale di finanziamento sono arrivati circa 54mila euro per la rifunzionalizzazione dell’ex Tribunale,  destinato a diventare la nuova sede della Polizia municipale, e 105mila euro per la riqualificazione energetica della scuola media Zappi di Mercato Saraceno.

La riduzione dei consumi energetici è anche al centro del progetto ‘Dynamic light‘ (finanziato nell’ambito del programma europeo Interreg – Central Europe) per lo sviluppo di un’illuminazione urbana dinamica, intelligente ed efficiente: per Cesena, che  partecipa insieme ad altri 15 soggetti europei, è previsto uno stanziamento complessivo di quasi 390 mila euro.
Fra i progetti appena partiti, infine, ricordiamo ‘Common Sports‘, che vede la partecipazione di Cesena accanto ad altri 5 soggetti di altrettanti paesi dell’Unione europea: in questo caso, la quota assegnata alla nostra città ammonta a 67.989 euro.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...