Ravenna. Ok della commissione Cultura e Ambiente.Un parco per Dante ai giardini pubblici.

Ravenna. Ok della commissione Cultura e Ambiente.Un parco per Dante ai giardini pubblici.
Dante (rep) download

RAVENNA.  Un anno fa le cinque associazioni scriventi affidarono a un’équipe di esperti (Alfredo Cottignoli, Franco Gabici, Ivan Simonini) l’elaborazione di un piano organico per una Nuova toponomastica dantesca. Tale piano, articolato in 10 proposte dettagliate, venne formalizzato al comune di Ravenna nell’agosto scorso dalle cinque associazioni promotrici.
Seguì un lungo confronto con gli assessori competenti fino al comunicato stampa del Sindaco del 25 maggio 2018 che rappresenta un primo importante punto di arrivo, per il quale ringraziamo pubblicamente, oltre al sindaco Michele de Pascale, tutti i gruppi consiliari di opposizione (Lista per Ravenna, Forza Italia, Lega Nord, Ravenna in Comune, La pigna, Cambierà) la cui richiesta di convocare in materia la riunione congiunta delle commissioni Cultura e Ambiente ha positivamente influito sull’esito di tale confronto. Un ringraziamento particolare, oltre che ad Alvaro Ancisi promotore della richiesta, va a Massimiliano Alberghini, Alberto Ancarani, Rosanna Biondi, Samantha Gardin, Michela Guerra, Marco Maiolini, Massimo Manzoli, Samantha Tardi e Veronica Verlicchi.

 

La riunione congiunta delle commissioni Cultura e Ambiente, svoltasi il 1° giugno 2018 nella sala del Consiglio comunale di Ravenna, ha segnato un ulteriore passo in avanti che ha registrato il consenso unanime sull’insieme delle nostre proposte sia da parte dei gruppi di minoranza sia da parte dei gruppi di maggioranza, con la decisione di tenere in autunno una nuova riunione congiunta per renderle operative e impegnando gli uffici all’elaborazione di un Piano di fattibilità da realizzarsi ‘in stretto dialogo con i proponenti‘ come gli Assessori presenti hanno assicurato sia per il progetto di Parco dantesco sia per le nuove intitolazioni nei percorsi intorno alla Tomba del Poeta.

Nel corso della seduta i cinque Enti scriventi hanno inoltre consegnato ai commissari, come semplici tracce di lavoro per il Piano di fattibilità, una paginetta con l’indicazione delle possibili motivazioni per i personaggi storici degni di comparire nel futuro Parco dantesco dei Giardini pubblici o di altro spazio verde urbano.

 

Ti potrebbe interessare anche...