Rimini. L’Epifania sul Ponte dei miracoli. Il corteo navale e l’arrivo dei Re Magi con i loro doni.

Rimini. L’Epifania sul Ponte dei miracoli. Il corteo navale e l’arrivo dei Re Magi con i loro doni.
2

Rimini, 6 gennaio 2019 – Erano in  centinaia  al ponte della Resistenza per l’Epifania sul Ponte dei miracoli, la tradizionale rappresentazione della Natività con il corteo navale e l’arrivo dei Re Magi a bordo delle imbarcazioni coi loro doni destinati al Bambino Gesù. A far da cornice, sulla banchina intitolata a Sant’Antonio da Padova, le fontane luminose, i canti eseguiti dal coro polifonico Cappella musicale malatestiana, il presepe luminoso con la Natività in legno policromo.

L’organizzazione è stata curata dall’associazione Ponte dei Miracoli, in collaborazione con Confartigianato Donne Impresa, le associazioni della marineria riminese e col Patrocinio del comune di Rimini.
Alla rappresentazione è intervenuto il vescovo di Rimini mons. Francesco Lambiasi che ha tra l’altro detto:  “Nei Magi intendiamo specchiarci per ripartire alla ricerca dell’infinito. Questa barca ci fa pensare ai barconi e respinti e non accolti. Gente che bussa alla porta dell’Europa che si chiude a riccio. Si superino paure e diffidenze, accogliamo la voce del Papa e lasciamoci percuotere dal suo messaggio. Non diciamo, né pensiamo: prima gli italiani. Piuttosto, come diceva Alberto Marvelli: ‘Prima i poveri’“.

 

Ti potrebbe interessare anche...