Ravenna. Concluso il convegno ‘Censimento della biodiversità bentonica del mar Mediterraneo’.

Ravenna. Concluso il convegno ‘Censimento della biodiversità bentonica del mar Mediterraneo’.
Ravenna. Concluso il convegno ‘Censimento della biodiversità bentonica del mar Mediterraneo'.

RAVENNA. Si è concluso a Ravenna il convegno ‘Censimento della biodiversità bentonica del mar Mediterraneo: un approccio integrato di metabarcoding (CoMBoMed)’, organizzato dal Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali (BiGeA), l’Università di Bologna e il Centro interdipartimentale di ricerca per le Scienze ambientali di Ravenna (CIRSA) con il supporto di Flaminia.

“Il convegno si è confermato un momento significativo per la presenza contestuale di 24 ricercatori, tra i massimi esperti della materia, provenienti da Francia, Norvegia, Spagna, Belgio, Stati Uniti, Inghilterra e Italia (oltre all’Università di Bologna, Università  degli studi di Genova, Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale di Roma), che hanno condiviso, in questa occasione, saperi ed esperienze e programmato iniziative europee per la protezione della biodiversità marina”  ha sottolineato Federica Costantini, responsabile scientifica delle giornate di studio ravennati.

Gran parte del convegno è stata dedicata allo sviluppo di progettualità europee future e alla programmazione di attività di divulgazione e di incremento della consapevolezza dell’importanza della conservazione di questo patrimonio vivente.
In particolare, il gruppo di lavoro ha pensato di organizzare, nell’ambito della giornata Internazionale per la diversità biologica (https://www.cbd.int/idb/) proclamata dalle Nazioni Unite il 22 maggio 2019, una serie di attività didattiche nelle scuole elementari delle diverse città coinvolte nel convegno per sensibilizzare i giovani sull’importanza della diversità delle specie bentoniche marine e della loro conservazione in relazione ai cambiamenti climatici in atto.

 

 

Nella foto: un momento del convegno e il gruppo di ricercatori a Ravenna

Ti potrebbe interessare anche...