Emilia Romagna.Il Convivio di Bibendum riparte dalle materie prime, con due eventi per tutti

Emilia Romagna.Il Convivio di Bibendum riparte dalle materie prime, con due eventi per tutti
Pane Marta Pulini

MODENA. Il Convivio di via Ginzburg riprende la sua attività e propone due appuntamenti istruttivi aperti a tutti, perché la cucina è innanzi tutto cultura. Martedì 26 febbraio la serata è dedicata alla ‘Scuola di Bibendum’: protagonisti sono i grani antichi e Andrea Gherpelli, agricoltore e custode delle antiche varietà, che insegna a impastare e cuocere diversi tipi di pane, a cui segue la loro degustazione. Il martedì successivo, 5 marzo, una cena didattica a cura della chef Marta Pulini conduce attraverso la ‘Via delle erbe‘ con la guida dell’erborista e naturopata Emanuela Lugli, per approfondire l’utilizzo e le insospettabili proprietà delle più comuni erbe aromatiche

 

 Il pane e le erbe aromatiche come non li avete mai conosciuti. Il Convivio di Bibendum riapre alla città dopo l’apprezzatissimo Nordic Christmas - i brunch e le cene a tema nordico del periodo natalizio – e lo fa con due serate che puntano l’attenzione su alimenti ‘pop’: ingredienti semplici, con proprietà tutte da scoprire, da cui ricavare piatti gustosi e salutari.

Si comincia martedì 26 febbraio, dall’alimento più diffuso e consumato nel mondo, il pane, seguendo un percorso che va dal campo al piatto, senza aggiungere niente o modificare i ritmi della natura. Si tratta di una vera e propria scuola di cucina: l’obiettivo della serata è quello di fare conoscere, e insegnare a preparare, il pane prodotto con i grani antichi, tutti da riscoprire, non solo per le loro proprietà nutritive, ma anche in quanto espressione del nostro patrimonio culturale.
L’evento è diviso in due parti: a partire dalle 18.30 è Andrea Gherpelli, attore-contadino, a guidare i partecipanti nell’utilizzo delle farine di grani antichi, ottenute quasi sempre attraverso la macinazione a pietra: queste sono meno raffinate rispetto a quelle industriali; hanno una minor quantità di glutine, sono molto nutrienti e si digeriscono più facilmente.
Gherpelli, volto noto di serie tivù come Squadra Antimafia, Don Matteo, Nero Wolfe, da qualche anno ha deciso di tornare a occuparsi dell’azienda agricola di famiglia, ritagliando all’interno una startup destinata al recupero, alla selezione e alla moltiplicazione dei grani antichi. Per chi di scuola non vuol sentir parlare, l’appuntamento è a partire dalle 20, per una cena a buffet in cui degustare il pane preparato al momento che viene servito con vini, salumi, verdure e formaggi della tradizione italiana.

 

Tutti abbiamo qualche erba aromatica, fresca o in vasetto, ma spesso ne ignoriamo le proprietà salutari e come utilizzarle al meglio in cucina. Ad esempio il basilico – che va usato sempre a crudo – è un potente antiossidante e fonte di vitamina C, la salvia è utile per placare i dolori addominali, il rosmarino un vero e proprio tonico naturale energizzante, ottimo in caso di inappetenza, astenia e nausea.
Martedì 5 marzo alle 20.30 viene proposta una cena didattica con degustazione dedicata proprio alla ‘Via delle erbe‘, con la guida dell’erborista naturopata Emanuela Lugli: le erbe aromatiche rendono i piatti più gustosi, permettono di ridurre l’uso del sale e aggiungono un quid di salute e benessere a qualsiasi pietanza. Imparare a conoscerle non significa soltanto mangiare più sano, ma anche aiutare l’organismo a purificarsi e il corpo a sgonfiarsi. Nel corso della cena Marta Pulini propone piatti cucinati utilizzando una serie di erbe, mentre la dottoressa Lugli ne spiega l’uso e le proprietà curative.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...