Bologna. XII Festival della zuppa. La gara culinaria più divertente d’Italia. E’ gratuita e aperta a tutti.

Bologna. XII Festival della zuppa. La gara culinaria più divertente d’Italia. E’ gratuita e aperta a tutti.
Festival Internazionale della Zuppa

Milano, 7 marzo 2019 – ‘SOUPport the Soup – La scintilla sei tu!’ Questo è lo slogan che accompagna la XII edizione del Festival internazionale della zuppa di Bologna, competizione gastronomica popolare che per il 2019 rinnova l’appuntamento con gli appassionati di zuppa (e non solo) il prossimo 5 maggio.
La gara si svolge tradizionalmente all’aperto, in luoghi pubblici, è gratuita e aperta a tutti (o, come direbbero i bolognesi’par tòt‘) e per quest’anno ha scelto il crowdfunding come strumento di auto-finanziamento. Grazie alla campagna di raccolta fondi attiva sulla storica piattaforma Produzioni dal Basso, infatti, sarà possibile contribuire direttamente alla realizzazione dell’evento, che è da sempre intergenerazionale, interculturale e di respiro internazionale.

 Il Festival internazionale della zuppa di Bologna è una festa di strada animata da volontari, ‘zuppanti’ in gara, assaggiatori, curiosi e artisti di strada, dedicata alla condivisione e all’incontro di ricette e culture, sapori e saperi, ma soprattutto di persone che lasciano da parte ogni differenza in nome della comune passione per il cibo. La competizione tra zuppe, brodi e minestre è divertente e scherzosa, ma il presupposto del festival è qualcosa di profondo e importante per tutti: la zuppa avvicina le persone, i popoli e le culture ed è il pretesto per creare socialità, aprire la periferia della città all’Europa e al Mondo e vivere diversamente lo spazio pubblico urbano che finalmente rivela l’incredibile tesoro delle realtà che lo compongono.

Bologna il Festival è arrivato più di 10 anni fa, nel lontano 2006, conquistando fin da subito strade, cucine e tantissime pance.

Il Gran festival internazionale della zuppa di Bologna fino al 2014 è stato ospitato dal quartiere Navile a Corticella, tra via Stoppato, via Colombarola e Villa Torchi, svolgendosi a ridosso del 25 Aprile per celebrare la festa della Liberazione. Nel 2015, giunta alla sua X edizione, si è spostata al Pilastro nel quartiere San Donato – San Vitale, regalando ai suoi residenti una giornata all’insegna della convivialità; la location è confermata anche per questa XII edizione.

Sostenendo la campagna di raccolta fondi sulla piattaforma Produzioni dal Basso si contribuirà così a rendere ancora più ricco di attività e iniziative un festival di tutti e per tutti; la generosità dei sostenitori, inoltre, sarà ricompensata con bellissimi premi, come la ‘Zuppen Bag’ o il grembiule del perfetto ‘zuppante’.

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...