Lugo. In bici fino a Comacchio. Con la cicloturistica d’epoca ‘ Terre e acque’. L’incontro con i campioni.

Lugo. In bici fino a Comacchio. Con la cicloturistica d’epoca ‘ Terre e acque’. L’incontro con i  campioni.
Comacchio 01

LUGO. Sabato 20 e domenica 21 luglio torna a Lugo la cicloturistica d’epoca ‘Terre e acque’ con i tradizionale percorso Lugo-Comacchio-Lugo. Nel fine settimana la città sarà animata anche da diverse iniziative dedicate al ciclismo, come mostre-scambio, appuntamenti conviviali e incontri con i campioni di ciclismo del passato.L’iniziativa è stata presentata lunedì 15 luglio in conferenza stampa nel Salone Estense della Rocca di Lugo.
Per l’occasione sono intervenuti l’assessore alla Cultura del comune di Lugo Anna Giulia Gallegati, il presidente dell’associazione GirodellaRomagna.net Giuliano Pasi, il vicepresidente dell’associazione GirodellaRomagna.net Oscar Pirazzini, il presidente di Orgoglio pieghevole Paolo Cristofori, il presidente dell’Unione cicloturistica ‘Francesco Baracca‘Andrea Morandi, il vicepresidente dell’Unione cicloturistica ‘Francesco Baracca‘ Teseo Alebbi, il presidente dell’associazione Pedale Bianconero Luciano Ricci e Bruno Pasquali dell’associazione Amici della bicicletta.

 COMMENTO. “La cicloturistica Terre e acque testimonia come lo sport possa valorizzare le ricchezze del nostro territorio – ha dichiarato Anna Giulia Gallegati -. Questo è possibile grazie anche alla sinergia creata tra le associazioni ciclistiche di Lugo, che si conferma anche in questa occasione”

Primi appuntamenti sabato 20 luglio alle 10 in largo della Repubblica, con l’apertura della mostra-scambio di materiali e bici d’epoca. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17, spazio a iscrizioni e verifiche per la gara del giorno successivo, con la consegna del pacco gara presso il Maracanà. Alle 17.30 i partecipanti partono per il Labirinto effimero di Alfonsine, dove sono in programma una caccia al tesoro e una cena al barbecue sotto le stelle.

Domenica 21 luglio torna dalle 7 la Mostra scambio in largo della Repubblica. Alle 7.30 parte da piazza Baracca la cicloturistica d’epoca, che porterà i ciclisti da Lugo a Comacchio e ritorno. L’iniziativa prevede tre percorsi: uno più lungo di 115 km, uno intermedio di 100 km e uno più breve di 70 km. Il primo percorso è caratterizzato da una notevole difficoltà perché comprende una consistente percentuale di strade bianche.
Il percorso intermedio è invece su strade completamente asfaltate e quindi affrontabile con tutte le bici d’epoca. Infine, il percorso breve è molto semplice e ha per destinazione Bosco Forte, caratteristico sito delle Valli, prima del ritorno a Lugo.
Dopo l’arrivo dei partecipanti in piazza Baracca, ci si trasferirà al Maracanà per il pasta party, in cui saranno presenti alcuni campioni del ciclismo di ieri, come Gianni Bugno, due volte campione del mondo, vincitore per due volte all’Alpe d’Huez al Tour de France, di un Giro d’Italia, di un Giro delle Fiandre e della Milano-Sanremo.
Ci saranno inoltre Roberto Conti, anche lui primo all’Alpe d’Huez 25 anni fa, Giancarlo Ferretti, considerato uno dei più grandi tecnici dello sport delle due ruote, Claudio Vandelli, campione olimpico nel quartetto a cronometro su strada, e Walter Gorini, campione del mondo di tandem su pista, oltre ad altri corridori che hanno fatto la storia del ciclismo. Infine, a conclusione dell’evento ci saranno le premiazioni e l’estrazione della lotteria a premi.

È possibile iscriversi anche il giorno della gara, oppure nei giorni precedenti direttamente presso l’associazione Girodellaromagna.net (335 394223) o in quella dell’Unione cicloturistica ‘Francesco Baracca in via Rivali San Bartolomeo 2 (328 1835908).

 

INFO. Per ulteriori informazioni contattare il numero 335 394223 (Oscar Pirazzini), scrivere alla mail info@girodellaromagna.net o visitare il sito www.girodellaromagna.net. L’iniziativa è organizzata dall’associazione GirodellaRomagna.net, in collaborazione con l’Unione cicloturistica ‘Francesco Baracca, Orgoglio pieghevole, l’associazione ‘Fausto e Serse Coppi’ e il Pedale Fusignanese, con il patrocinio del comune di Lugo.

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...