Riccione. Festa della Madonna del mare. L’evento estivo che celebra l’identità marinara della ‘Perla verde’.

Riccione. Festa della Madonna del mare. L’evento estivo che celebra  l’identità marinara della ‘Perla verde’.
Riccione 6334

RICCIONE. Si aprirà con un toccante racconto di mare e marinai il fine settimana dedicato alla Festa della Madonna del mare, l’appuntamento che ogni anno, nel mese di luglio, ricorda le tradizioni, l’identità della città e la sua marineria.
Sarà Rodolfo Francesconi alle 18.30 di venerdì 19 luglio al Club nautico ad inaugurare il programma con la presentazione del suo libro Una saggia decisione. Il naufragio della motonave Bruna (Raffaelli Editore, 2019), la narrazione di quei fatti risalenti al 1929 accompagnata dalle letture di Pier Paolo Paolizzi.
Come da tradizione la festa è da tempo caratterizzata dalla veleggiata delle barche storiche di Romagna, le Mariegole, attese in porto alle 17 di sabato pomeriggio con le loro meravigliose vele colorate tra cui quelle della nostra Saviolina, il bellissimo lancione simbolo della città.
La prima giornata di celebrazioni si chiude alle 21.30 (piazzetta Dante Tosi) con il concerto del coro lirico Perla verde dal titolo Regina del cielo e del mare.

I festeggiamenti riprendono all’alba di domenica 21 luglio con il primo appuntamento di Albe in controluce, i concerti al sorgere del sole sulla spiaggia di Riccione (ore 5, Spiaggia del sole 86/87).
Protagonista del primo live la splendida voce di Frida Neri, accompagnata da tre musicisti, Fabio Mina, flauti, Marco Roveti, percussioni, Filippo Macchiarelli, basso e contrabbasso. Frida Neri Alma Quartet  condurrà per mano alla scoperta di Ondas do mar, un viaggio nelle musiche dei porti, dalle cantigas galiziano portoghesi dedicate a Maria alle melodie salentine in griko, dal fado lisboeta alla musica napoletana. Il tutto riletto attraverso strumenti evocativi e disegni insoliti, musiche fatte di mare e nostalgia, inni all’amore, canzoni come strumenti per trasformare il dolore in bellezza.

Al termine del concerto, come sempre, va in scena la dimostrazione della pesca alla tratta, una forma antica di pesca collettiva effettuata con la rete calata in mare direttamente dalla spiaggia, mentre alle 9.30 è in programma la benedizione delle corone in ricordo dei caduti e la processione in mare, con le barche storiche che accompagnano al largo la Madonna del Mare trasportata a bordo della Saviolina.

La benedizione è accompagnata dalle note degli allievi dell’Istituto musicale di Riccione.

La giornata di domenica prosegue alle 16 con la veleggiata delle barche storiche e si chiude in serata con la Santa Messa (piazzale del porto, ore 21) concelebrata da sacerdoti e diaconi delle parrocchie riccionesi. Al termine l’imperdibile spettacolo dei fuochi d’artificio.

La Festa della Madonna del mare è promossa e organizzata in collaborazione con il Club nautico, la Guardia costiera, la Cooperativa Bagnini e la Consulta del porto.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...