Milano.Tendenze e mode. Le ricette da spiaggia fra bon ton e gusto. Salumi e pane, il binomio vincente.

Milano.Tendenze e mode. Le ricette da spiaggia fra bon ton e gusto. Salumi e pane, il binomio vincente.
Mare Salame Cacciatore Italiano

MILANO 2 agosto 2019 – È tempo di vacanze e, se l’intenzione è quella di trascorrere l’intera giornata al mare fra teli, ombrelloni e creme solari, non possono mancare panini, piadine e tramezzini farciti di salumi italiani di qualità. Una soluzione ‘smart’ in grado di fornire energia, nutrienti e sali minerali e quindi di reintegrare in seguito all’attività fisica e all’intensa sudorazione, viste le alte temperature e le numerose attività balneari.

Diciamo addio ai pasti troppo impegnativi e optiamo per un pranzo fresco, asciutto e facile da consumare, come dei pratici panini. Basterà prepararli con anticipo e conservarli in una borsa termica riposta all’ombra così da evitare posate e piatti ed essere certi che il proprio pasto non si cospargerà di sabbia. Scongiureremo così anche lo sgradevole senso di pesantezza, la lenta digestione che impedisce il bagno in tempo brevi e gli sguardi dei vicini, spesso indispettiti da asciugamani imbanditi di vivande con odori forti e persistenti nell’aria.
Un pratico panino con i salumi sarà un modo discreto e pratico di vivere gli spuntini in spiaggia, che soddisferà tutte le esigenze nutrizionali, non trascurando però gusto, galateo e fantasia culinaria.  È importante infatti esercitare estro e creatività anche nella preparazione dei panini, veri e propri scrigni di eccellenze e prelibatezze stagionali, in cui gli affettati convivono con frutta e verdura, creando il giusto mix di proteine e vitamine, alleato numero uno per rimanere in forma e in forze.
Fra un tuffo e una partita a beach volley, nulla di meglio per i più piccoli di una merenda rapida: che sia un tramezzino con prosciutto cotto e funghi, pane al sesamo con il Salame cacciatore italiano, cetriolo e pachino oppure l’intramontabile binomio rosetta e Mortadella Bologna IGP potrete essere certi di aver optato per la formula ideale e più equilibrata.

COMMENTO. “Quando si pensa al mare, si pensa anche al caldo e, di conseguenza, all’importanza di bere per reidratarsi e di assumere frutta e verdura per bilanciare la perdita di sali minerali. Dunque, comunemente, ciò che scegliamo di mangiare abbonda in carboidrati, spesso sbilanciati verso gli zuccheri semplici (frutta, verdura, pasta o riso, gelati o ghiaccioli), appaganti come gusto ma non sazianti e assolutamente non completi dal punto di vista nutrizionale
afferma il biologo nutrizionista Lorenzo Traversetti. “Pochissimo peso viene dato all’importanza di assumere proteine, mediante il consumo di un buon salume, alimento ricchissimo in aminoacidi ma anche in sali minerali, quali magnesio, potassio, zinco, ferro nonché vitamine del gruppo B. Dunque spazio ad un buon panino con un salume e delle verdure ma occhio a come lo conserviamo: deve essere mantenuto in una borsa frigo, con dei ghiacci refrigeranti, in modo da poterlo consumare anche a pranzo e evitare che deperisca. Con queste semplici precauzioni ci garantiremo una giornata marittima completa sotto tutti i punti di vista, anche per quanto riguarda salute e benessere”.

Un’occasione per sperimentare insolite combinazioni gastronomiche e accostare sapori a prima vista distanti: il sandwich imbottito di ingredienti ricercati e sicuri può regalare al palato piacevoli e nuove sensazioni, proprio come un percorso gourmet ed essere protagonista non solo della pausa pranzo ma anche della merenda o dell’aperitivo al tramonto, classico appuntamento fra il romantico e il mondano di ogni diario vacanziero che si rispetti.

I salumi in abbinamento al pane sono una delle tradizioni della nostra cultura gastronomica. Solo in Italia si lavorano i salumi con grande sensibilità e infatti i nostri prodotti sono riconosciuti come vere opere d’arte a livello mondiale e alquanto interessanti da ricettare, proprio perché spesso uniscono le componenti sapide a quelle dolci, pensiamo per esempio all’impasto della Mortadella Bologna IGP o all’equilibrio straordinario che si crea fra parte magra e parte grassa durante la stagionatura del prosciutto”, dichiara il re del panino Daniele Reponi, modenese doc che ama farsi definire non chef.

E l’estate quindi può sicuramente offrire spunti interessanti per abbinamenti non banali con vari tipi di salumi come il pane tipo rosetta o michetta con la Mortadella Bologna IGP, zucchine marinate a crudo con aceto balsamico bianco e pecorino, oppure i Salamini Italiani alla Cacciatora DOP tagliati a fette rigorosamente a 45 gradi, filetti di albicocca fresca conditi con olio evo, sale e timo fresco, toma a crosta fiorita fresca a lattosa tipo camembert e anche perché non osare con un mini burger con una fetta di Cotechino Modena IGP, pomodoro, lattuga e cipolla?” ha concluso Reponi.

Istituto Valorizzazione salumi italiani

L’Istituto Valorizzazione salumi italiani (IVSI) opera dal 1985 con lo scopo di favorire la conoscenza dei salumi tipici e di diffondere una corretta informazione sui valori nutrizionali e sugli aspetti culturali, produttivi e gastronomici di questi prodotti.
Sul territorio nazionale l’Istituto valorizzazione salumi italiani ha promosso pubblicazioni editoriali, ricerche di mercato, indagini scientifiche ed altre iniziative ed eventi rivolti ai mass media, opinion leader, comunità scientifica e al vasto pubblico dei consumatori. All’estero sono stati realizzati programmi di promozione dei salumi in Francia, Germania, Belgio, Svezia, Finlandia, Russia, Brasile, Canada, Stati Uniti, Corea del Sud, Giappone ed Hong Kong.

Consorzio Cacciatore Italiano

Dal 2005, il Consorzio Cacciatore Italiano svolge le funzioni di informazione, tutela e valorizzazione dei Salamini Italiani alla Cacciatora DOP. Dispone inoltre di poteri di vigilanza, in grado di contrastare abusi, imitazioni, atti di pirateria e contraffazione, su tutto il territorio nazionale e non solo.

Consorzio Mortadella Bologna

Il  Consorzio Mortadella Bologna , costituito nel 2001, ha come scopo la tutela, la valorizzazione e la promozione della Mortadella Bologna IGP. Svolge inoltre attività di contrasto alle imitazioni e alle contraffazioni. Attualmente, il Consorzio Mortadella Bologna IGP riunisce 27 aziende, che producono circa il 95% di tutta la Mortadella Bologna IGP.

Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP

Il Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP si è costituito nel 2001, ha come scopo la tutela, la valorizzazione e la promozione del Cotechino Modena IGP e dello Zampone Modena IGP. Fanno parte del Consorzio 15 aziende, che rappresentano i principali produttori di questi due salumi.

 

Il progetto ‘Autentico piacere europeo – European Authentic Pleasure’, in cui sono coinvolti l’IVSI, il Consorzio Cacciatore italiano, il Consorzio Mortadella Bologna, il Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP per tre anni, ha lo scopo di diffondere la conoscenza e aumentare il livello di riconoscimento dei salumi italiani rigorosamente certificati DOP e IGP in un mercato, quello tedesco, che è il principale tra i Paesi dell’Unione Europea. Alla campagna sono dedicati il sito web http://www.europeanauthenticpleasure.eu e le seguenti pagine sui social media:

L’hashtag di riferimento per tutte le attività sui social è: #enjoy_EAP (dove EAP è l’acronimo inglese di European Authentic Pleasure).

 

 

 

 

“Il contenuto del presente comunicato rappresenta soltanto l’opinione dell’autore che se ne assume la responsabilità esclusiva. La Commissione europea non accetta alcuna responsabilità per qualsiasi utilizzo che possa essere fatto delle informazioni ivi contenute”.

 

Articoli più letti