Cervia Milano Marittima. Ordinanza su bevande alcoliche e superalcoliche. Da San Lorenzo a Ferragosto.

Cervia Milano Marittima. Ordinanza su bevande alcoliche e superalcoliche. Da San Lorenzo a Ferragosto.
Alcolici ( rep) .

CERVIA MILANO MARITTIMA. Le motivazioni. Il sindaco di Cervia Massimo Medri ha emesso un’ordinanza di limitazione relativa ad orari di vendita e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche nelle notti di San Lorenzo e Ferragosto nelle località di Milano Marittima, Cervia, Pinarella e Tagliata.

Il provvedimento è stato assunto ad integrazione alle vigenti ordinanze sul decoro e la sicurezza pubblica. E’ importante infatti  prevenire e contrastare problematiche di sicurezza urbana e situazioni contrarie alle regole del vivere civile, come schiamazzi, abbandono di rifiuti con conseguente degrado dell’ambiente, disturbo della quiete pubblica, pregiudicando decoro e vivibilità del contesto urbano, in relazione allo svolgimento degli specifici eventi della notte di San Lorenzo e di Ferragosto.

E’ prioritario l’obiettivo della sicurezza urbana inteso come bene pubblico per la vivibilità e il decoro della città, da perseguire non solo attraverso interventi di riqualificazione urbanistica, ma anche sociali e culturali, promuovendo la cultura del rispetto della legalità.Il problema dell’eccessivo consumo di bevande alcoliche e superalcoliche si pone in stretta correlazione con fenomeni di degrado che contribuiscono a promuovere la percezione di insicurezza, nonché senso di abbandono e di incuria.

 

Inoltre spesso le bevande alcoliche, trasportate, detenute o acquistate per asporto, vengono consumate in aree pubbliche ed i relativi contenitori vengono abbandonati e possono costituire fonte di potenziale pericolo.

 

I provvedimenti

Nelle giornate del 10 e del 15 agosto, nell’area del territorio comunale dalla SS16 al mare sono consentite la vendita, la somministrazione e il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche all’interno dei locali e delle aree esterne autorizzate; la vendita fino alle 23.00, mentre la somministrazione fino alle 03.00.

E’ vietata la vendita al dettaglio per asporto e presso i distributori automatici e la somministrazione di bevande di qualsiasi genere in vetro dalle 20.00 alle 06.00. Saranno effettuati controlli con l’ausilio di strumentazione come l’etilometro e il drogometro. Chiunque viola le disposizioni della presente ordinanza è soggetto a sanzioni amministrative da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro. L’Ordinanza è stata trasmessa alla Polizia locale ed alle altre Forze dell’Ordine per assicurare la giusta osservanza.

 

 La dichiarazione del sindaco Massimo Medri

” Siamo nel pieno della stagione turistica e la città ha accolto in questi giorni migliaia di turisti. Stiamo facendo il massimo per rendere il loro soggiorno il più gradevole possibile. Dalle spiagge, perfettamente organizzate, sicure e accoglienti, al territorio dove alberghi, ristoranti, artigiani rispondono alle esigenze più varie. Per arrivare alle manifestazioni e agli eventi nelle varie località per intrattenere piacevolmente i nostri ospiti.

Perché questo periodo di punta possa trascorrere nel migliore dei modi verrà garantito un controllo del territorio il più ampio possibile, presidi permanenti nelle zone a maggior concentrazione e un puntuale rispetto delle regole ovunque.
Per rendere la nostra città sempre più accogliente sia ai giovani che ai meno giovani è necessario puntare alla qualità sia nei servizi territoriali che negli investimenti privati. Il rispetto delle regole è il presupposto per garantire una convivenza civile e un sano divertimento. Anche nelle località di vacanza, dove prevale un senso di spensieratezza, occorre darsi delle regole di comportamento. Per questo motivo bisogna essere in grado di intervenire su quelle frange che cercano di evadere queste regole; sia con attività di formazione/informazione, sia con interventi mirati a reprimere i comportamenti indecorosi e lesivi della altrui libertà.
In questo senso vanno condivise con la città le azioni da intraprendere, per il prossimo futuro, in grado di corrispondere meglio alle esigenze di una città moderna, internazionale, aperta e concentrata nell’offrire a tutti i propri ospiti la migliore esperienza possibile. Dovremo quindi rivedere alcuni strumenti, regolamenti e ordinanze, che riguardano l’organizzazione di eventi e feste, l’emissione di fonti rumorose e la distribuzione di alcolici e superalcolici in determinare situazioni.

Come appare ugualmente opportuno e prioritario, per una città all’avanguardia nel settore ambientale, promuovere iniziative per l’eliminazione dei contenitori di plastica, per individuare aree no smoking, per contenere l’emissione di CO2 in atmosfera, per favorire l’installazione d’impianti per energie alternative. Chiediamo fin d’ora a tutti un impegno in questa direzione fornendo idee e proposte in grado di migliorare ulteriormente la qualità complessiva di una città che ancora si colloca ai vertici del turismo nazionale”.

 

 

 

 

 

Articoli più letti