Cesena. I testi di Giovanni Maroni e di Bruchìn allieteranno la nuova visita guidata lungo via delle Scalette.

Cesena. I testi di Giovanni Maroni e di Bruchìn allieteranno la nuova visita guidata lungo via delle Scalette.
Via delle Scalette (1)

CESENA. Alla scoperta dell’antica via delle Scalette. Tornano le visite guidate riservate ai sostenitori del crowdfunding ’Passo dopo passo, diamo nuova vita alle scalette‘ ungo il suggestivo percorso che storicamente collega il centro di Cesena all’abbazia di Santa Maria del Monte. Sono oltre 230 le persone che sostenendo la campagna di raccolta fondi lanciata sulla piattaforma Ideaginger.it e promossa dall’Amministrazione comunale e dalla Diocesi di Cesena-Sarsina hanno ottenuto la ricompensa richiesta. Nuovo appuntamento dunque per venerdì 25 settembre, alle 17, con un nuovo viaggio nel tempo, nell’arte e nella cultura impreziosito dalle letture dedicate a temi mariani.

 Il professore Paolo Turroni, Loris Canducci, Daniela Montanari e Iuri Monti allieteranno i presenti con testi che abbracciano la tradizione letteraria locale, dal dialetto della ‘Passione del Signore e della Madonna’, che lo studioso cesenate Giovanni Maroni registrò nel 1977 dalla viva voce delle donne del popolo, ai testi provenienti dai Vangeli canonici e apocrifi, fino alla poesia che Giovanni Montalti, alias Bruchìn, dedicò alla Madonna del Monte.
Poi si proseguirà fino alla millenaria Abbazia benedettina, celebre soprattutto per la collezione degli antichi ex-voto, e si visiterà l’imponente cupola dipinta da Giuseppe Milani, il quadro restaurato del Francia, i due chiostri interni al complesso, la sala capitolare e la celletta dove ha soggiornato papa San Giovanni Paolo II nel 1986.

CROWDFUNDING Dare nuova vita alle Scalette con una donazione è semplicissimo. Basta selezionare il progetto ‘Passo dopo passo, diamo nuova vita alle scalette’ (https://www.ideaginger.it/progetti/passo-dopo-passo-diamo-nuova-vita-alle-scalette.html) sulla piattaforma Ideaginger.it e donare tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.
Finora sono già oltre 230 i donatori dell’iniziativa, che hanno permesso di raccogliere più di 26.000 euro per il restauro di via delle Scalette. Tra le altre ricompense previste per ringraziare i sostenitori la possibilità di avere il proprio nome lungo la via delle Scalette, già scelta da più di 90 cittadini, oppure di fare un brindisi alla città con un’edizione speciale della grappa prodotta dall’antica erboristeria dell’Abbazia del Monte.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...