Rimini. Il Parco del mare, la più grande area naturale dedicata al benessere. Ciclabili oltre 130 km.

Rimini. Il Parco del mare, la più grande area naturale dedicata al benessere. Ciclabili oltre 130 km.
parco del mare sud tratto 1

RIMINI. Rimini destinazione per una vacanza sempre più verde e sostenibile. Come attesta anche la classifica 2021 di Legambiente che vede Rimini salire all’11esimo posto fra le città più Green d’Italia (dal 50esimo posto del 2010), Rimini è una città che negli ultimi anni si è trasformata, seguendo le coordinate della rigenerazione degli spazi urbani, del risanamento ambientale e della sostenibilità. Tanti gli interventi e i progetti messi in atto in questi anni per avvicinarsi sempre di più agli standard di vera smart city.
Sempre più verde, più spazi per lo sport all’aria aperta, più piste ciclabili e servizi per la mobilità sostenibile. Rimini ha scelto, insieme all’arte e alla cultura, la via della sostenibilità per ripensare se stessa. Dalla tutela del mare e della spiaggia, con il Piano di salvaguardia della balneazione e la realizzazione del nuovo Parco del mare, sino alla creazione di una rete sempre più ampia di piste ciclabili che in dieci anni sono aumentate di 50 chilometri raggiungendo oltre 130 chilometri complessivi di percorsi ciclabili e ciclo-pedonali di ambito urbano con caratteristiche di brevità, continuità, attrattività, riconoscibilità e sicurezza, in continuo ampliamento, che permettono di muoversi agevolmente su tutto il territorio. Senza dimenticare i servizi di mobilità sostenibile che il Comune ha sviluppato in questi anni, arrivando ad una offerta plurale e variegata di mezzi, servizi e formule di utilizzo.

 

>Il Parco del mare, la più grande area naturale dedicata al benessere

Fin dal 2010, Rimini si è dotata di un Piano strategico nel quale è stato indicato, fra gli altri, il progetto del Parco del mare come obiettivo strategico. Un obiettivo che è già realtà, un’opera al servizio della qualità della vita caratterizzato da chilometri di verde, aree attrezzate che si affacciano sul mare e dedicate allo sport, al relax e al gioco per i bambini, una trasformazione volta a creare maggiori spazi da vivere open air, basata su un profondo cambio di approccio che mette al centro benessere, ambiente e mobilità sostenibile.

Un paesaggio nuovo, naturale, unico in Italia per estensione e per funzioni, che ha nella sostenibilità il suo straordinario valore aggiunto, grazie a soluzioni innovative che contribuiscono ad aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici e mitigare i rischi di ingressione marina.
Un intervento che sta procedendo per tratti e che, dopo il completamento e l’inaugurazione degli otto tratti del parco del mare nord e del tratto 1 e 9 del parco del mare sud, sta proseguendo nel suo percorso di trasformazione della cartolina balneare con l’avvio dei lavori dei tratti 2 e 3 del parco del mare sud (da piazzale Kennedy a piazzale Benedetto Croce) che saranno completati entro la primavera 2022 nel segno della sostenibilità, del verde, della salute e della bellezza.

Il progetto del Parco del mare si intreccia con l’avanzamento del Piano di salvaguardia della balneazione per la tutela del mare e delle spiagge, opera cardine del percorso di riqualificazione in chiave sostenibile della città, indicato come Best Practices nel report per lo Sviluppo sostenibile definito dall’Assemblea generale delle Nazioni unite tra gli obiettivi dellAgenda ONU 2030.
Una pianificazione strategica che ha trovato una sintesi nel Belvedere di piazzale Kennedy, un grande sistema di depurazione che arriva fino a 40 metri sottoterra e si eleva fino a 6/8 metri con il Belvedere: una nuova piazza sul mare da cui oggi si dirama il parco del mare.
Il nuovo waterfront, insieme alla riqualificazione degli stabilimenti balneari, è già e sta diventando sempre più la nuova cartolina affacciata sul mare di Rimini, dove predominano materiali ecologici e spazi verdi, per una spiaggia da vivere tra tradizione e innovazione.
Una spiaggia che è anche sempre più plastic free grazie al divieto di vendita e distribuzione di bevande in bicchieri e con cannucce di plastica usa e getta che dal 2019 è stato introdotto dal comune di Rimini. Nella stessa ottica, il divieto di fumo sulla battigia, introdotto sempre nel 2019. Un provvedimento studiato per garantire il benessere dei non fumatori e allo stesso tempo ridurre la presenza di mozziconi sulla battigia.

 

>Mobilità sostenibile

Parallelamente alla pedonalizzazione dei lungomari, prosegue il complessivo ridisegno del sistema di mobilità della città, che ha tra gli obiettivi quello di allontanare dalla fascia del lungomare il traffico delle auto, per dare priorità alla mobilità sostenibile.
Il Parco del mare, costeggiando da nord a sud l’intero litorale riminese, è anche la nuova arteria di mobilità lenta, percorribile sia a piedi che in bici o su monopattino elettrico. Un asse costiero che permette di spostarsi in sicurezza in tutta la città grazie al sistema di trasporti pubblici, integrato a una rete continua di percorsi ciclabili e pedonali e ad un sistema di sharing mobility.

La flotta di mezzi elettrificati a disposizione di riminesi e turisti prevede oltre mille monopattini (Bird e Lime) e 300 ebike in free floating modello Jump.
Inoltre 50 sono gli scooter elettrici a marchio MiMoto, da utilizzare nell’area compresa a mare della SS16 ad esclusione delle are ZTL del centro storico e del parco del mare. Sul territorio è attivo anche “Corrente”, il servizio di car sharing elettrico a flusso libero che permette di attivare i veicoli tramite app. Le auto possono essere parcheggiate sulle strisce blu senza pagare la sosta ed essere utilizzate anche fuori Rimini, riconsegnando l’auto in altre città convenzionate come Bologna (ed il suo aeroporto).

Il nuovo hub della mobilità sostenibile è la stazione ferroviaria: l’area rappresenta lo snodo delle linee urbane e interurbane del trasporto pubblico, del Metromare, e dei percorsi ciclabili della Bicipolitana. Dal 28 ottobre il Metromare, che compie la tratta Rimini e Riccione in circa 23 minuti, è diventato full electric grazie ai nuovi mezzi elettrici che sono un condensato di tecnologia.
Grazie a Moovit, l’applicazione di Start Romagna, l’intero sistema di trasporto pubblico è a portata di smartphone e consente di trovare in pochi minuti le soluzioni migliori per raggiungere la propria destinazione e conoscere in tempo reale l’orario di arrivo del mezzo pubblico alla fermata.
Sempre nell’app Moovit sono disponibili i mezzi di micromobilità alternativa e le biciclette del bike sharing. Quando l’utente interroga l’app per conoscere il percorso migliore per raggiungere la propria destinazione, Moovit propone tutti i percorsi possibili: dagli autobus ai treni regionali, dai monopattini elettrici alle biciclette.

Sempre nel piazzale della Stazione è presente il Bike Park, un punto di riferimento per chi si muove in bici. Tanti i servizi: parcheggio custodito, noleggio di biciclette (monomarcia, a sei marce o elettriche, cargo bike), ciclofficina attrezzata con assistenza meccanica ed informativa, ricarica biciclette elettriche, negozio accessori e un piccolo bar.
E per chi è di passaggio e volesse fermarsi solo per alcune ore in città è possibile usufruire del deposito bagagli. Info: www.bikeparkrimini.it Un’opportunità in più per scoprire il territorio in bicicletta.
L’hub della stazione è la porta di ingresso e area strategica di accesso alla città, che rappresenta il capolinea della quasi totalità delle linee urbane e interurbane del trasporto pubblico, del Metromare e dei percorsi ciclabili della Bicipolitana.
Per chi deve raggiungere la stazione è possibile usufruire della sosta auto gratuita ‘kiss and ride, che consente una sosta veloce a tutti coloro che accompagnano o accolgono i viaggiatori in partenza e in arrivo. Una tipologia di parcheggio già attivo anche nei parcheggi Metropark, dove è possibile prenotare e acquistare il posto auto insieme al biglietto di viaggio in treno.

 

>La Rimini sostenibile in una mappa

Tutte le opportunità della Rimini sostenibile sono state raccolte in una mappa da VisitRimini, la Destination Management Company del comune di Rimini, ed è scaricabile dal portale di destinazione nella sezione Rimini è… ECO!’,  www.visitrimini.com/rimini-e-green/ , oltre che disponibile, in versione su carta riciclata, negli uffici turistici della città.

Sulla mappa sono evidenziate le linee della Bicipolitana, i cui tracciati sono indicati con numeri e colori diversi; le colonnine per la ricarica elettrica, i servizi di mobilità elettrica in sharing con le relative modalità di fruizione; le aree relax, fitness e gioco per i bambini del Parco del mare; le case dell’acqua e i maggiori mercati dei produttori locali. A ciò si aggiunge uno zoom sul centro storico e sulla ricchezza culturale della città e sulle proposte di VisitRimini con esperienze a tema, magari in bicicletta, tra i castelli, con degustazione di prodotti tipici del territorio.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...