Forlì. Al Museo c’è sempre qualcosa da fare. Uno Stregatto? No, è solo Prezzemolo, il gatto del mistero.

Forlì. Al Museo c’è sempre qualcosa da fare. Uno Stregatto? No, è solo Prezzemolo, il gatto del mistero.
mappa museo forlì

 

FORLI’. Metamuseo edizione EXATR Forlì . Sabato 13 novembre. Uno Stregatto? No, è solo Prezzemolo, il gatto del mistero. Trash Art con nota sull’arte pubblica e sul rapporto tra arte contemporanea e immondizia, online dalla mattina (https://it-it.facebook.com/Metamuseogirovago) insieme a prof. Luigi Impieri, artista, e Roberto Cimatti, designer.
Nel pomeriggio, dal vivo, una visita animata all’ora con fiaba, a partire dalle 16,00 insieme a Fantariciclando. E poi esplorazione e cultura ludica con sfida su ‘composizione e forme’: attività per famiglie e per tutti, ingresso libero.
Fino al 28 novembre, dalle 16 alle 19, all’EXATR, di via Ugo Bassi 16 e in via Marsala 9, a Forlì ecco la nuova performance del Metamuseo girovago in relazione dinamica con Spazi indecisi, Linee di rigenerazione, Museo diffuso dell’abbandono. Ingresso libero consentito, fino ad esaurimento posti, con certificazione verde Covid 19 (green pass), mascherina e previa sanificazione delle mani. Prenotazione sempre consigliata (metamuseogirovago@gmail.it).

Il progetto Metamuseo per la rigenerazione urbana, nella sua settima performance, all’EXATR è presentato da Fantariciclando e Metamuseo girovago, con il contributo della regione Emilia RomagnaPiano di azione ambientale per un futuro sostenibile 2011/2013, in collaborazione con Spazi indecisi, Linee di rigenerazione.
Insieme a ACER, Quadreria in Pediatria, Action Line, LUnGiLibera università del gioco, Centro italiano Storytelling, Esserelite, Viviforlì, Soroptimist international Club di Forlì. Con il contributo del comune di Forlì e il patrocinio dell’Ausl Romagna e del Comitato promotore per il centenario Mario Lodi.

Articoli più letti