Riccione. In viale Ceccarini arriva il cenone ( anche) per celiaci. Capodanno all’insegna della ‘normalità’.

Riccione. In viale Ceccarini arriva il cenone ( anche) per celiaci. Capodanno all’insegna della ‘normalità’.
6f8c6fae-2fbb-47c3-b2ac-441b75f14a41

RICCIONE. Dopo le limitazioni imposte dall’ultimo Dpcm, contro la movida selvaggia di San Silvestro e le discoteche ‘travestite’ da ristoranti, c’è chi propone per l’ultima notte dell’anno un format più slow.

Losteria del Pesce by KFO, appena inaugurata in viale Ceccarini, si è inventata un Capodanno all’insegna della ‘normalità‘ e, contro la psicosi da contagio, sceglie una formula più disinvolta e rassicurante.
Niente menù di Capodanno, niente cenoni ‘infiniti‘, ma la possibilità di stare nel locale anche solo un’ora per favorire il ‘turn over’ ai tavoli, limitare la stanzialità e dunque arginare i rischi della pandemia.

COMMENTO. “Sul piano economico è una scelta penalizzante – spiega Gabriele Urbinati - ma ci sono momenti in cui le ragioni dell’impresa devono lasciare il passo al senso di responsabilità. E questo è uno di quei momenti. Ci abbiamo riflettuto a lungo e poi, assieme allo staff, abbiamo deciso di evitare il format classico del cenone e di proporre un ultimo dell’anno più misurato, senza trenini, dj-set né assembramenti”.

Inoltre, nel nuovo locale riccionese verrà servito il primo cenone di Capodanno per celiaci, un San Silvestro ’inclusivo’ dedicato a chi – di solito – a tavola non può permettersi tutto. Non sarà così a Losteria del Pesce che propone un doppio menù – ‘normal’ e ‘gluten-free‘ – per garantire a tutti, nella cena più attesa dell’anno, la prelibatezza di piatti unici. Dunque, non una selezione ridotta di portate, ma un menù completo dedicato ai celiaci.
All’esterno del ristorante, infine, in un gazebo coperto e riscaldato affacciato su viale Ceccarini, sono stati predisposti alcuni tavoli per chi non dispone di super green pass. 

Articoli più letti