Ravenna. ‘Notte nazionale’ per il liceo classico e il mosaico per la Pace dedicato a Isotta Fiorentini Roncuzzi.

Ravenna. ‘Notte nazionale’ per il liceo classico e il mosaico per la Pace dedicato a Isotta Fiorentini Roncuzzi.
Dante pace

RAVENNA. La Notte nazionale del liceo classico è una iniziativa che, da diversi anni a questa parte, si propone di mettere nella giusta luce l’attualità del liceo classico all’interno del panorama del sistema formativo nazionale, nonché di promuovere ad ampio raggio la cultura umanistica, considerata quale elemento fondante per la costruzione di una società autenticamente libera, pluralistica e democratica. Ideatore e promotore di questo evento è il prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il liceo classico ‘Gulli e Pennisi’ di Acireale.

A partire da questa esperienza torna venerdì 20 maggio, alle ore 19, al liceo classico Dante Alighieri di Ravenna l’iniziativa dal titolo ‘M’illumino di classico’ proposta dagli studenti dell’indirizzo classico che si esibiranno, come di consueto, in svariate performance, caratterizzanti il loro indirizzo di studi, sui gradini dell’ingresso centrale del Liceo Classico in piazza Anita Garibaldi 2.
Si metteranno in scena letture pubbliche, recitazioni, brevi rappresentazioni teatrali, dibattiti, allestimenti di varia natura. Verrà realizzato anche un mosaico per la Pace da alcuni alunni in collaborazione con l’associazione Dis/ORDINE.
Riteniamo estremamente importante e significativo, dopo gli anni difficili della pandemia, favorire iniziative di libera aggregazione di studenti in collaborazione con i loro insegnanti. L’elemento peculiare della formazione classica è la costante e continua ricerca di humanitas di cui la società odierna ha fortemente bisogno. Il tentativo educativo deve sempre avere come orizzonte ultimo l’attenzione alla realtà e all’essere umano che costituisce il filo rosso di questa iniziativa, aperta a tutta la cittadinanza.

 

MOSAICO PER LA PACE

Un mosaico per la Pace dedicato a Isotta Fiorentini Roncuzzi. Le ragioni della realizzazione del Mosaico per la Pace nascono al liceo classico ‘Dante Alighieri’ dal percorso didattico dell’insegnante di Storia dell’arte Valentina De Logu, nella classe lV sezione A.

Partendo dai mosaici bizantino ravennati sia in lezioni svolte in classe sia in visite guidate, lo studio è proseguito poi con visite ai mosaici contemporanei presenti nella nostra città, con particolare riferimento al labirinto ‘Dante Eco Green’ nel giardino antistante la Casa circondariale e al Parco della Pace.

In queste due visite, oltre all’insegnante, era presente Marcello Landi, ex dirigente scolastico del Liceo Artistico e presidente dell’associazione Dis/ORDINE che ha arricchito le lezioni con ulteriori informazioni concettuali e visive.

Nell’attuale momento storico nel quale è in pericolo la sopravvivenza stessa del pianeta a causa del-le azioni aggressive e violente degli esseri umani, le grandi opere del Parco della Pace hanno colpito particolarmente la sensibilità e la partecipazione delle e degli studenti. Il professor Landi ha poi ricordato Isotta Fiorentini Roncuzzi, la persona che ha ideato e voluto con grande tenacia e passione il Parco. Si è deciso così di realizzare prossimamente un progetto in suo onore, in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico.

Le allieve e gli allievi sono ritornati al Parco una seconda volta e hanno realizzato la loro lezione da protagonisti approfondendo i contenuti dei grandi mosaici. Il Parco della Pace dovrebbe essere un punto di riferimento per la città, ma così non è. Lo hanno fatto loro, con la richiesta di realizzare una citazione a mosaico per la Pace da un particolare con tre colombe presenti nell’opera dell’artista di nazionalità francese, Derù.
Lei e gli studenti si fanno così testimoni di un richiamo alla Pace come conclusione del loro percorso nel campo dell’arte del mosaico. Il mosaico, grazie alla disponibilità della dirigente scolastica del liceo classico ‘Dante Alighieri’  Giuseppina Di Massa e alla collaborazione e  ospitalità dell‘associazione Dis/OR-DINE nella nuova sede, è in fase di realizzazione sotto la guida della mosaicista Chiara Sansoni e del mosaicista Edoardo Missiroli.
La classe lV A, suddivisa in piccoli gruppi, si trova in un ambiente che invita alla realizzazione del lavoro. Circondata da mosaici, ragiona e ‘va avanti’ insieme  mentre gli insegnanti, mettendo mano all’esperienza teorica, condividono e donano al gruppo il loro intervento, per aumentarne il valore simbolico della Notte del Classico, dal titolo M’illumino di classico che avverrà il 20 maggio . Il pubblico presente potrà intervenire posando una tessera per costruire insieme lo sfondo del mosaico per la Pace.

 

Mariella Busi

Articoli più letti