Ravenna. Chiamata pubblica per ‘Zero plastica’ in Baiona.Nella ‘Giornata mondiale dell’ambiente’.

Ravenna. Chiamata pubblica per ‘Zero plastica’ in Baiona.Nella ‘Giornata mondiale dell’ambiente’.
RAVENNA 24/04/2021. LIDO DI DANTE, PULIZIA DELLA SPIAGGIA.

 

 

RAVENNA. Nella Giornata mondiale dell’ambiente, domenica 5 giugno, tante energie convergono su una delle tante urgenze del nostro territorio: la salvaguardia del delicato equilibrio della Piallassa Baiona.

Torna, anche per il 2022, l’iniziativa ‘Tutti a raccolta’ promossa dal CTR Educazione alla sostenibilità di Arpae, nata per affiancare la campagna regionale #Plastic-FreER, strategia per la riduzione dell’incidenza delle plastiche sull’ambiente.

I Centri di educazione alla sostenibilità (Ceas) sul territorio regionale hanno pianificato diverse iniziative per sensibilizzare cittadini e famiglie al tema dell’inquinamento da plastica (e non solo), organizzando delle vere e proprie azioni di pulizia in aree di interesse pubblico come aree verdi, aree fluviali e marine, dove questo genere di inquinamento va a concentrarsi maggiormente.
L’evento del 5 giugno a Ravenna dal titolo ‘Zero plastica in Baiona’ vedrà il CEAS del comune di Ravenna, affiancato e supportato nell’organizzazione da Trail Romagna, Circolo Matelda Legambiente, le associazioni Plastic free e Verde blu, l’associazione Isola degli Spinaroni e Slow Food Ravenna.

 

L’ambiente

Nel delicato equilibrio tra natura e attività umane la Baiona rappresenta un’emergenza naturalistica ricca di flora e fauna ma anche di storia. Non a caso questo luogo, per certi versi inaccessibile, ha offerto rifugio, tra gli altri, a Garibaldi e Bulow: uomini protetti da un ambiente tra terra e acqua, fronde e nebbie e tipici capanni che caratterizzano il territorio ravennate.

Nel dialogo continuo con il mare, l’andamento tipico della pialassa (ossia, pia e lassa) che permette di lasciare e riprendere gli elementi naturali, con il corso degli anni ha portato alla luce l’emergenza dei rifiuti plastici dispersi in mare. Un cumulo di rifiuti galleggianti che, insieme a problemi di ristagno e aumento della salinità, rischiano di deturpare e distruggere questo polmone verde e azzurro.
Per coprire un’area più vasta possibile sono stati predisposti quattro punti raccolta in barca, canoa e a piedi. Una ‘invasione’ pacifica nella valle allo scopo di raccogliere i rifiuti che l’uomo disperde nell’ambiente.

 

I punti raccolta

1- IMBARCO ISOLA DEGLI SPINARONI (massimo 30 persone)
Traversa di via Baiona

2- MARINA ROMEA
viale Italia 174

 

3- PORTO CORSINI
Slurp Porto Corsini, via Molo San Filippo

4- PIALASSA BAIONA
Ponte dei Gruccioni 

 

Al termine dell’iniziativa, grazie al sostegno di Ravenna Eventi, Slow Food  
preparerà un pasta party con i sapori del mare e della valle.

 

 

Articoli più letti