Bassa Romagna. Aido porta a Massa il progetto sulla donazione organi. Con mostra ispirata a Gadda.

Bassa Romagna. Aido porta a Massa il progetto sulla donazione organi. Con mostra ispirata a Gadda.
Il pubblico delle scuole di Bagnara

 

BASSA ROMAGNA. L’Aido Bassa Romagna lancia due nuove iniziative per avvicinare la cittadinanza ai temi della donazione.
Lunedì 6 giugno al centro culturale Venturini di Massa Lombarda si è aperta  la mostra ‘La farfalla senza ali‘, che raccoglie le illustrazioni realizzate da Greta Xella, ispirate ai testi dell’omonimo libro scritto appositamente per Aido da Renato Gadda, scrittore ferrarese residente a Lavezzola.
All’interno della mostra è previsto per sabato 11 giugno alle 10.30 nel giardino della Biblioteca uno spettacolo con musica, per bambini dai 6 ai 10 anni, a cura dell’associazione Entelechia.
COMMENTO. “Con questa favola di amicizia e di amore, adatta anche al pubblico dei grandi, si toccano temi importanti come quello della donazione – sottolinea Claudia Montanari, presidente di Aido Bassa Romagna – e si arriva al cuore dei bambini che tanto hanno da insegnarci.
Questo spettacolo sarà solo l’inizio di un tour di sensibilizzazione alla donazione di organi che toccherà diversi teatri della Bassa Romagna ma ci sono arrivate già richieste anche da altri Comuni al di fuori del nostro territorio e da altre province”.

All’interno della mostra sono esposti anche i disegni dei piccoli studenti delle due quarte dell’istituto comprensivo Francesco d’Este di Bagnara. Loro, insieme agli studenti delle due quinte, sono stati i primi ad assistere nell’aprile scorso alla rappresentazione teatrale del libro, messa in scena da Entelechia.
La mostra si potrà visitare fino al 18 giugno, tutte le mattine, da martedì a sabato dalle ore 9.30 alle 12.30 e i pomeriggi di lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 15 alle 18.30.

 

Articoli più letti