Lugo. Nuovo logo, nuovo sito e nuova mostra. Il regalo di Natale alla Città del museo ‘Francesco Baracca’.

Lugo. Nuovo logo, nuovo sito e nuova mostra. Il regalo di Natale alla Città del museo ‘Francesco  Baracca’.
20221206_111709

 

 

LUGO. Presentato il nuovo logo e il nuovo sito del museo Baracca oltre che la mostra dedicata a Domenico Rambelli (nel cinquantennale della morte dello scultore faentino,
autore del celebre monumento della piazza di Lugo dedicato all’asso dell’aviazione). La mostra inaugura sabato 10 dicembre nella sala Baracca della Rocca estense (fino all’8 gennaio 2023)
e  si intitola ‘Il suo occhio infallibile nel nostro occhio – Domenico Rambelli – Massimo Pulini’.
Permetterà di vedere una delle magnifiche teste in bronzo di Domenico Rambelli proveniente da una collezione privata, raffigurante il fante morente, o di terra, del monumento ai Caduti di Viareggio (fatto in collaborazione con Lorenzo Viani), e un omaggio a questa scultura del pittore Massimo Pulini che attraverso uno sguardo speleologo
e un gesto quasi magico, entra nello spazio e nella notte interna della testa e dei corpi svelandone, citando Gabriele D’Annunzio dalla sua orazione funebre per Baracca, ‘cuore e motore, tendini e tiranti, ossa e centine, sangue ed essenza, anima e fuoco’.

COMMENTO. “E’ un periodo di grande fermento per il Museo che vuole sempre più farsi conoscere ben al di fuori dei confini territoriali – ha detto l’assessora alla Cultura
Anna Giulia Gallegat
i-.
Attraverso un lavoro approfondito e rigoroso che lega la figura di Baracca alle varie arti, come accade con la mostra che inaugura sabato, dove i dipinti contemporanei di Massimo Pulini dialogano con l’opera di Domenico Rambelli, intendiamo portare avanti un racconto a più voci che ci restituisce anche molto del Novecento italiano”

Il museo Baracca si presenta dunque con un nuovo logo e un restyling del sito che rimane sempre raggiungibile al link www.museobaracca.it ma in una veste completamente rinnovata.
Il lavoro è stato eseguito da IVI Adv Agency di Ravenna grazie al contributo regionale previsto dalla legge regionale 18/2000 – Piano museale 2021 e al contributo ministeriale ‘Riparto
del fondo per il funzionamento dei piccoli musei’.

Il nuovo logo vede la presenza di due elementi grafici strettamente legati alla figura dell’aviatore lughese, quali il Cavallino rampante e la coccarda tricolore che contraddistingueva
gli aerei italiani durante la Grande guerra, tra i quali lo SPAD VII S2489 conservato presso il Museo.
Il sito internet è stato sviluppato su tre macro sezioni inerenti la storia del Museo, la biografia di Francesco Baracca e l’approfondimento dello stemma del Cavallino rampante,
dalla Ferrari all’Aeronautica. Il nuovo sito è stato progettato con un layout moderno che garantisce una navigazione più semplice e intuitiva e che favorirà l’instaurarsi di un rapporto diretto e coinvolgente con l’utente, senza sostituirsi alla visita di persona al Museo ma stimolando quest’ultima.

Le pagine sono state arricchite da numerose gallerie fotografiche contenenti scatti originali d’epoca e scansioni di documenti conservati nel Fondo Baracca, valorizzando di conseguenza
il vasto patrimonio documentale del Museo.

Non mancano ovviamente informazioni su news, orari, biglietti e i servizi offerti dalla struttura come le visite guidate, la consultazione di documenti e la didattica museale.
Due delle principali novità del sito riguardano la sezione dedicata al bookshop e la sezione Blog, che fungerà da ‘piattaforma’ di divulgazione e approfondimento storico.
Sempre sabato 10, in occasione dell’apertura della mostra, il museo Baracca ha organizzato una visita guidata al ‘museo diffuso’ della Città:

• ore 11 ritrovo e visita guidata al museo Francesco Baracca e a seguire, al monumento di Domenico Rambelli in piazza Baracca (con Giulia Garuffi, Luca Nostri
e Massimiliano Fabbri);
• ore 15.30 visita alle tombe di Francesco Baracca (con Mauro Antonellini) e Francesco Balilla Pratella (con Daniele Serafini) presso il Cimitero monumentale
di Lugo (viale De’ Brozzi 81);
• ore 17 sala Baracca, Rocca estense, inaugurazione della mostra Il suo occhio infallibile nel nostro occhio. Domenico Rambelli – Massimo Pulini. A cura di Rodolfo Gasparelli
e Massimiliano Fabbri (con un testo di Giorgio Martini)

 

Per la visita guidata al museo Baracca e agli altri luoghi inseriti nella mappa, è consigliata la prenotazione.
La partecipazione alla visita, così come l’ingresso alla mostra, sono gratuiti.

 

 

Articoli più letti