Turismo. Nel 2023? Un viaggio in Italia per il 78% dei francesi, il 73% dei tedeschi e il 66% degli inglesi.

Turismo. Nel 2023? Un viaggio in Italia per il 78% dei francesi, il 73% dei tedeschi e il 66% degli inglesi.
Roma. Com download

TURISMO. Dopo anni particolarmente difficili a causa del Covid-19, il turismo è ripartito nel 2022 con un’estate che ha permesso a tantissimi viaggiatori
di ritornare finalmente alla scoperta del nostro Paese.
Ma qual è la tendenza per il 2023? Il portale Vamonos Vacanze (Vamonos-Vacanze.it) ha condotto uno studio sui trend del turismo inbound, analizzando le tendenze degli italiani sui motori di ricerca e conducendo un sondaggio su un campione di 4 mila viaggiatori internazionali di età compresa tra i 18 ed i 65 anni.

 Dal sondaggio emerge infatti che tra i viaggiatori europei, durante il 2023 hanno organizzato o vorrebbero organizzare un viaggio in Italia il 78% dei francesi, il 73%
dei tedeschi ed il 66% degli inglesi, che si collocano così sul podio. Seguono poi gli olandesi con il 54%, gli svizzeri con il 48%, gli austriaci con il 43% e gli spagnoli
con il 35%.
A livello extra-europeo, prendendo in considerazione chi ha scelto di viaggiare in Europa, si collocano invece al primo posto i cittadini statunitensi (60%),
seguiti sul podio da brasiliani (58%) e cinesi (49%). Seguono poi gli indiani con il 45%, i sudcoreani con il 42%, i giapponesi con il 41% e gli argentini con il 35%.

LE CITTA’PREFERITE. Le città preferite dai turisti stranieri? Ammettendo risposte multiple, spiccano città d’arte, trainate da Roma (70%), Firenze (68%)
e Venezia (65%), ma anche da Napoli (62%), Pisa (57%) e Milano (55%).
Tra le Regioni scelte per il periodo estivo troviamo invece sul podio Sicilia (65%), Puglia (64%), e Sardegna (61%). Poi seguono Campania (60%) con
la sua Costiera amalfitana e Lombardia (47%) con i suoi grandi laghi come quello di Como e quello di Garda.

TURISMO INTERNO. A livello del turismo interno, secondo il tour operator si conferma infatti la tendenza a rimanere in Italia, scelta che riguarda il 54%
dei vacanzieri
, orientati prevalentemente su vacanze in Puglia (14% sul totale dei vacanzieri), Sardegna (12%) e Sicilia (9%).

Articoli più letti