Ambiente & Animali

 

Rimini. Qualità dell’aria: lotta all’inquinamento atmosferico. Il bollettino Arpae del 24 gennaio.

Rimini. Qualità dell’aria: lotta all’inquinamento atmosferico. Il bollettino Arpae del 24 gennaio. Queste le misure emergenziali: Ampliamento delle limitazioni alla circolazione dalle ore 8,30 alle ore 18,30 a tutti i veicoli diesel Euro 4; obbligo di riduzione della temperatura di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati (fino a massimo 19°C nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto, nelle attività commerciali; fino a massimo 17°C nei luoghi che ospitano attività industriali ed artigianali). Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole ed i luoghi che ospitano attività sportive; divieto di utilizzo di generatori di calore domestico alimentati a biomassa legnosa (legna, pellet, cippato, ecc), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, con classe di prestazione emissiva inferiore alla classe 4 stelle (così come definite dal decreto del Ministero dell'Ambiente n.186 del 7 novembre 2017); divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli; divieto assoluto per qualsiasi combustione all'aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d'artificio, ecc.); divieto di spandimento dei liquami zootecnici; Potenziamento controlli sulla circolazione dei veicoli, combustioni all’aperto, spandimento liquami e impianti a biomassa domestici.

RIMINI. A seguito del bollettino ARPAE di  lunedì  24 gennaio,  individuato quale giorno di controllo, si è evidenziata una previsione di superamento per i prossimi giorni del valore limite giornaliero di polveri sottili PM10. Per questo motivo, come previsto dalle normative regionali, sul territorio provinciale proseguono anche fino al successivo giorno di controllo (previsto per [...]

24 gennaio 2022 0 commenti

Lugo. Altre piantumazioni di alberi per una città più verde. Quante sono e dove vengono collocate.

Lugo. Altre piantumazioni di alberi per una città più verde. Quante sono e dove vengono collocate. I nuovi alberi costituiscono un segno positivo a tutti gli effetti perché non sostituiscono piante recentemente abbattute. I 13 alberi instabili per cui il sindaco Davide Ranalli aveva firmato un'ordinanza lo scorso 9 dicembre saranno sostituiti nelle prossime settimane.Il dettaglio delle piante e i luoghi dove vengono collocate: tre aceri campestri al parco Savorini di San Bernardino, un Prunus kanzan in via Righini Ricci, tre Quercus ilex in piazzale Ferrari, quindici lecci al parco Berardi, cinque platani e due aceri campestri al Palabanca, due querce in circonvallazione Ponente, tre Pyrus calleriana in via Brignani, cinquantacinque lagerstroemie in via Manzoni e dieci in viale Europa, sette frassini al centro civico di Giovecca, tre aceri campestri in via D'Annunzio e tre nell'area sgambatoio cani '4 zampe'.

LUGO. In questi giorni ( metà gennaio)  sono in corso nuove piantumazioni di alberi a Lugo. Si tratta di 112 piante che arricchiranno il patrimonio arboreo pubblico. I nuovi alberi costituiscono un segno positivo a tutti gli effetti perché non sostituiscono piante recentemente abbattute. I 13 alberi instabili per cui il sindaco [...]

19 gennaio 2022 0 commenti

Rimini. Giù il ‘muro’ della Stazione. Con sfondamento del sottopasso per un nuovo parco-piazza su via Carso.

Rimini. Giù il ‘muro’ della Stazione. Con sfondamento del sottopasso per un nuovo parco-piazza su via Carso. Un momento storico. Le opere inserite nel protocollo d’intesa tra comune di Rimini, Rete ferroviaria italiana, FS Sistemi urbani e regione Emilia Romagna e prevedono, oltre al prolungamento del sottopasso centrale, anche la riqualificazione del sottopasso ciclopedonale che collega a viale Principe Amedeo e la realizzazione del nuovo sottopasso lungo il percorso della ciclabile del parco Ausa. Lo ‘sfondamento’ del sottopasso centrale consentirà il superamento della separazione tra zona mare all’altezza viale Trieste e il rinnovato piazzale Cesare Battisti. Sarà un passaggio 'a uso promiscuo', sia da parte dei cittadini che lo useranno come percorso di attraversamento monte - mare, sia dei viaggiatori che si recano sui binari, garantendo così un flusso diretto tra l'area di sosta della Stazione ferroviaria e la Marina. Le opere prevedono anche la riorganizzazione dell’atrio storico della stazione, con la predisposizione di nuovi percorsi pedonali e di sistemi automatizzati (scale mobili e ascensori) per garantire la piena accessibilità e funzionalità. I tempi di esecuzione dell'intervento di sfondamento del sottopasso sono valutati in circa 24 mesi. 'Abbattendo questo muro dimezziamo la distanza dalla Stazione al mare' spiega il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad.

  RIMINI. Con l’avvio formale dei lavori per lo ‘sfondamento’ del sottopasso centrale della Stazione ferroviaria, prende il via oggi una serie di interventi destinati a rivoluzionare l’accessibilità, la qualità urbana e i collegamenti di una delle porte di accesso della città. Un momento storico per un intervento illustrato dal sindaco [...]

18 gennaio 2022 0 commenti

Valle del Rubicone. Sfalci in corso nel tratto di fiume compreso tra la SP10 e il cimitero di Fiumicino.

Valle del Rubicone. Sfalci in corso nel tratto di fiume compreso tra la SP10 e il cimitero di Fiumicino. Sono giunti al termine i nuovi ulteriori lavori sulla sponda sinistra del fiume Rubicone, nel tratto tra la SP10 e il cimitero di Fiumicino. Si tratta di un intervento di sfalcio in carico alla ditta Autotrasporti Escavazioni Moretti Srl di Bagno di Romagna che arriva dopo che lo scorso 17 dicembre si è concluso il precedente corposo intervento di riprofilatura dell’alveo, ripristino sponde e regolarizzazione della sommità arginale sinistra nel tratto tra la via Galeazza e la SP10, sempre a cura della ditta Moretti. La nuova tranche di lavori si è resa possibile grazie a economie operate durante la prima fase dell’intervento, che unite al ribasso d’asta e alla voce imprevisti, sono pari a 12.000 euro. Il prossimo step di intervento sul fiume Rubicone sarà il ripristino della sponda in corrispondenza di alcune frane.

 Savignano sul Rubicone, 14 gennaio 2022 – Sono giunti al termine i nuovi ulteriori lavori sulla sponda sinistra del fiume Rubicone, nel tratto tra la SP10 e il cimitero di Fiumicino. Si tratta di un intervento di sfalcio in carico alla ditta Autotrasporti Escavazioni Moretti Srl di Bagno di Romagna [...]

14 gennaio 2022 0 commenti

Forlì. Edilizia popolare. Arrivati i contributi per la riqualificazione degli alloggi di via del Portonaccio.

Forlì. Edilizia popolare. Arrivati i contributi per la riqualificazione degli alloggi di via del Portonaccio. 'Siamo particolarmente soddisfatti di questo finanziamento – spiega l’ass.re al Welfare e alle Politiche abitative Rosaria Tassinari – si tratta di risorse importanti che premiano ancora una volta la nostra capacità progettuale e la rapidità nel presentare i lavori, ma che soprattutto ci danno la possibilità di proseguire nel percorso di profondo rinnovamento del patrimonio edilizio pubblico della città di Forlì, messo in campo da questa Giunta. Con questi fondi, verrà realizzata la riqualificazione integrale dal punto di vista energetico di uno degli edifici popolari socialmente più impattanti del nostro centro storico, costituito da 54 appartamenti e ampie autorimesse. L'intervento, una volta terminato, garantirà non solo un cospicuo e certificato risparmio economico per gli assegnatari degli alloggi, ma anche un’elevazione della qualità abitativa degli appartamenti, con benefici a livello ambientale, edilizio e residenziale. Si procederà nello specifico a una ristrutturazione esterna dell'intero immobile, con la realizzazione del cappotto termico, ma anche ad un'azione mirata di ammodernamento interno di 11 alloggi ancora vuoti'.

Forlì, 11 gennaio. Il comune di Forlì si è aggiudicato, nell’ambito del programma regionale denominato ‘Sicuro, Verde e Sociale. Riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica’, un finanziamento complessivo di 2.140.000,00 € per interventi di efficientamento energetico, recupero e valorizzazione del complesso abitativo di via del Portonaccio. “Siamo particolarmente soddisfatti di questo finanziamento [...]

12 gennaio 2022 0 commenti

Rimini. Dragaggio dell’imboccatura del porto canale. Per agevolare il transito delle imbarcazioni.

Rimini. Dragaggio dell’imboccatura del porto canale. Per agevolare il transito delle imbarcazioni. Una manutenzione straordinaria finalizzata al mantenimento della funzionalità del canale che è delegata ai comuni da una legge regionale del 1976 a cui spettano i compiti di progettazione e realizzazione delle 'Opere portuali' ricadenti nei rispettivi territori. Il progetto prevede il dragaggio di circa 10 mila metri quadrati di materiale nell’area dell’imboccatura del porto, al fine di agevolare il transito delle imbarcazioni. Un passaggio che è messo in difficoltà, soprattutto nelle fasi di bassa marea, in quanto si creano problemi di pescaggio per le imbarcazioni a causa del deposito di sedimenti sabbiosi nella zona dell’imboccatura, con conseguente pericolo per le imbarcazioni stesse e per il personale imbarcato. L’intervento è subordinato al rilascio da parte della regione Emilia Romagna della consegna delle Aree demaniali marittime e a ulteriori autorizzazioni e certificazioni degli organi competenti, attestanti la caratterizzazione dei materiali sabbiosi ai fini della loro gestione. Il progetto che avrà un costo complessivo stimato di circa 200 mila euro è finanziato per l’80% dalla regione Emilia Romagna e per il restante 20% a carico del Comune.

RIMINI. Approvati dalla Giunta comunale il progetto di fattibilità tecnica ed economica per le operazioni di dragaggio dell’imboccatura del porto canale di Rimini. Una manutenzione straordinaria finalizzata al mantenimento della funzionalità del canale che è delegata ai comuni da una legge regionale del 1976 a cui spettano i compiti di [...]

23 dicembre 2021 0 commenti

Rimini. A Natale metti una foresta sotto l’albero. Quale regalo originale per salvare l’Amazzonia?

Rimini. A Natale metti una foresta sotto l’albero. Quale regalo originale per salvare l’Amazzonia? Sulla piattaforma www.letittrees.com con pochi clic è infatti possibile adottare metri quadrati di foresta in Amazzonia a prezzi alla portata di tutti: si parte da 9 euro. Dopo il lancio avvenuto a Ecomondo, sono stati adottati 195.000 mq di foresta da oltre mille persone e 10 milioni di mq da imprese. Dopo aver compilato il form di acquisto, si riceve un attestato con le coordinate del lotto adottato; il qr code consente di visionare l’autentificazione federale, con il timbro dell’INCRA del Tocantis. L’attestato di adozione diventa così un regalo originale, emozionante e allo stesso tempo sostenibile e funzionale alla salvaguardia del polmone verde del Pianeta. Il costo delle adozioni è una tantum. Le adozioni hanno validità fino al 2050. L’Amazzonia perde ogni anno 10.000 chilometri quadrati di foresta e l’unico modello business conosciuto in quei territori è la deforestazione. LetItTrees vuole invertire il modello: coinvolgendo le popolazioni indios locali, vuole rallentare, fermare e, finalmente, invertire il trend del disastro ecologico e culturale in corso.

RIMINI. LetItTrees è un progetto vero e trasparente che nasce dall’idea di creare l’opportunità di regalare la salvaguardia dell’Amazzonia. Sulla piattaforma www.letittrees.com con pochi clic è infatti possibile adottare metri quadrati di foresta in Amazzonia a prezzi alla portata di tutti: si parte da 9 euro. Dopo il lancio avvenuto a Ecomondo, [...]

17 dicembre 2021 0 commenti

Cesena. La startup cesenate Zero3 premiata a Milano da Legambiente. Per il brevetto ‘Gas Stabilizer’.

Cesena. La startup cesenate Zero3 premiata a Milano da Legambiente.  Per il brevetto ‘Gas Stabilizer’. Zero3 è stata premiata per 'Gas stabilizer', il proprio brevetto di un sistema innovativo di automazione della captazione del biogas, che ottimizza le prestazioni dei sistemi tradizionali incrementando: l’efficienza di estrazione, il recupero energetico, l’eliminazione dei cattivi odori, la riduzione dell’inquinamento ambientale, la prevenzione rischio incendio/esplosione. Un sistema modulare e scomponibile, che permette il monitoraggio e il controllo in continuo e da remoto (allo stato attuale sono praticamente tutte operazioni che vengono svolte direttamente sugli impianti da un operatore) e in tempo reale, che può essere applicato a qualunque tipologia d’impianto collettore biogas, sia nuovo sia già esistente, e può essere installato in tutti gli impianti in cui avviene la produzione di biogas da più fonti, come ad esempio nelle discariche, negli impianti di trattamento anaerobico secco e semisecco, nei depuratori. Alla premiazione sono intervenuti, tra gli altri, Stefano Ciafani, Presidente Nazionale di Legambiente ed esponenti del Politenico e dell’Università degli Studi di Milano, istituzioni tra i membri del comitato scientifico di valutazione del Premio. Assuntela Messina, sottosegretaria di Stato al ministero dell’Innovazione Tecnologica e Transizione digitale, non potendo partecipare di persona ha inviato un video messaggio.

CESENA. Mercoledì 15 dicembre, la startup cesenate Zero3 nella prestigiosa cornice del Design Museum ADI di Milano ha ricevuto il “premio Innovazione amica dell’ambiente 2021, categoria Transazione energetica, l’ambito riconoscimento di Legambiente conferito alle innovazioni di prodotto, di processo, di servizio, tecnologiche, gestionali e sociali, che dimostrano di contribuire a significative riduzioni [...]

16 dicembre 2021 0 commenti

Misano Adriatico.Si punta alla riduzione dei rifiuti sulla spiaggia. Progetto Atesir da 60mila euro.

Misano Adriatico.Si  punta alla riduzione dei rifiuti sulla spiaggia. Progetto Atesir da 60mila euro. ‘Meno è meglio’: è il nome del progetto ideato dal comune di Misano Adriatico, in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti, che punta a dare un contributo significativo alla riduzione dei rifiuti prodotti nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, in particolare nel periodo estivo. Il progetto, il cui costo complessivo ammonta a 60.000 euro, ha ricevuto l’approvazione da parte di Atersir, l’Agenzia territoriale per i servizi idrici e i rifiuti, che lo finanzierà per l’80%, mentre il comune di Misano si farà carico della quota restante. Nei prossimi mesi prenderanno forma le iniziative previste nel progetto, accompagnate da una mirata campagna di sensibilizzazione. Lo scopo è quello di promuovere, da parte dei clienti degli stabilimenti balneari, il consumo dell’acqua di rete al posto delle bottigliette di acqua in plastica e la sostituzione dei bicchieri usa e getta in plastica con sistemi basati sull’impiego di prodotti riutilizzabili per la somministrazione di bevande da parte degli esercenti.

    Misano Adriatico, 7 dicembre 2021 – ‘Meno è meglio’: è il nome del progetto ideato dal comune di Misano Adriatico, in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti, che punta a dare un contributo significativo alla riduzione dei rifiuti prodotti nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, in particolare [...]

7 dicembre 2021 0 commenti

Cervia Milano Marittima. Raccolta differenziata comoda, ecologica e innovativa grazie alle Eco Smarty.

Cervia Milano Marittima. Raccolta differenziata comoda, ecologica e innovativa grazie alle Eco Smarty. Si tratta di postazioni costituite da sei contenitori per la raccolta di tutte le tipologie di rifiuti: indifferenziato, organico, carta, plastica e vetro. Entro il 13 dicembre saranno collocate altre tre postazioni, sempre da sei contenitori: dal 6 dicembre inizierà l’allestimento in piazzale Ascione, dal 9 dicembre nell’area verde di viale G. Di Vittorio limitrofa all’incrocio con via Maccanetto e il 13 dicembre nella XIX traversa di Milano Marittima. Le novità del sistema ‘Smarty’ ? Le Eco Smarty fanno parte del sistema di contenitori per i rifiuti innovativi e intelligenti pensato dal gruppo Hera per aumentare quantità e qualità della raccolta differenziata. Oltre a riconoscere l'utente tramite Carta smeraldo o smartphone, con sistema operativo Android e app 'il Rifiutologo' installata, gli Smarty registrano i conferimenti in modo sicuro perché la comunicazione dei dati raccolti sul campo avviene in modo protetto alla piattaforma proprietaria, operativa h 24 7 giorni su 7, incentivando una raccolta differenziata di qualità. Inoltre, sono ancora più igienici: senza maniglie o leve rendono possibile conferire i rifiuti senza contatto fisico con i contenitori.

CERVIA MILANO MARITIMA. La raccolta differenziata diventa sempre più comoda, ecologica ma anche innovativa e rispettosa dell’ambiente. In particolare nelle zone turistiche si pone il tema di come conciliare il porta a porta con le esigenze dei cittadini non residenti, proprietari di seconde case, che essendo presenti solo in determinate [...]

7 dicembre 2021 0 commenti