Ambiente & Animali

 

Rimini, 42 nuove colonnine per i veicoli elettrici. Ben 22 le vie del territorio coinvolte nel progetto.

Rimini, 42 nuove colonnine per i veicoli elettrici. Ben 22 le vie del territorio  coinvolte nel progetto. Un progetto a favore della mobilità elettrica che prevede la nascita entro il 2020 in Emilia Romagna di una capillare rete di punti di ricarica per veicoli ad alimentazione elettrica, sia mezzi di trasporto pubblico, che autovetture ad uso privato. Dopo l’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse, pubblicato nel 2019, è stato individuata la ditta 'BE CHARGE S.R.L.' di Milano, con cui il Comune ha stipulato una 'Convenzione per la realizzazione e la successiva gestione di una rete di ricarica per i veicoli elettrici'. Saranno 50 in tutto le strutture di ricarica per veicoli elettrici che dopo questa prima fase - in cui se ne prevedono 42 - verranno collocate sul territorio comunale. Una rete significativa che coinvolge in tutto 23 postazioni diverse, individuate in altrettante vie comunali. I lavori inizieranno in viale Regina Elena, piazzale Gondar, via Roma e via Emilia per poi spostarsi progressivamente nelle altre postazioni, tra cui lungomare G. di Vittorio, via della Fiera, via Chiabrera, via Caduti di Nassirya, ecc.. Questa prima fase del progetto prevede 2 diverse tipologie di colonnine, ovvero le cosiddétte 'Normal Power', che saranno 31 in tutto e le 'High Power Fast charging' che saranno 11. Le infrastrutture di ricarica garantiranno una forte interoperabilità in quanto per utilizzarle basterà scaricare l’applicazione mobile senza essere necessariamente cliente di Be Charge. Il servizio sarà garantito 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, attivabile completamente dall’ applicazione mobile disponibile per iOS e Android, oppure tessera.

RIMINI. Partiranno lunedì 28 i lavori per l’installazione di 42 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Un progetto a favore della mobilità elettrica che prevede la nascita entro il 2020 in Emilia Romagna di una capillare rete di punti di ricarica per veicoli ad alimentazione elettrica, sia mezzi di [...]

25 settembre 2020 0 commenti

Forlì. Partono i lavori per il nuovo ‘Giardino dei musei’. Per restituire alla città un ‘polmone verde’.

Forlì. Partono i lavori per il nuovo ‘Giardino dei musei’. Per restituire alla città un ‘polmone verde’. A illustrare nel dettaglio il progetto è l’ass.re ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani. L'allestimento del cantiere - dice - richiederà circa tre settimane; per la prima settimana la viabilità resterà sostanzialmente inalterata in quanto i lavori riguarderanno solo la recinzione lato piazza Dante - Guardia di Finanza, e saranno pertanto vietati il transito e la sosta solo nella corsia corrispondente. A partire da lunedì 5 ottobre è prevista la chiusura integrale del parcheggio scoperto, sia per la sosta che per il transito, al fine di completare la delimitazione del cantiere.I lavori prevedono nella prima fase le bonifiche di alcune porzioni dell'area (bonifica bellica, con ricerca di eventuali ordigni inesplosi, e bonifica ambientale del terreno) necessarie ad attestare la sicurezza dell’area per l’esecuzione dei lavori principali. In tale fase, e più in generale, potranno esservi periodi con assenza di lavorazioni in loco in attesa dell’espletamento di altre tipologie di attività previste dal cronoprogramma complessivo (ad esempio analisi del terreno prelevato, valutazioni e pronunciamenti da parte degli enti competenti). Successivamente potranno iniziare i lavori principali: il progetto prevede la demolizione della pavimentazione e delle strutture in cemento armato del parcheggio scoperto e la conversione in giardino urbano; si realizzeranno uno spazio verde con zone a prato, la piantumazione di nuove alberature, un percorso ciclo-pedonale di collegamento fra via Theodoli e via Andrelini, percorsi pedonali di collegamento con la barcaccia ed il complesso museale e la predisposizione di un sistema per la videosorveglianza del nuovo Giardino.

Forlì, 22 settembre. Lunedì 28 settembre avranno inizio i lavori di realizzazione del ‘Giardino dei musei‘, che sostituirà il parcheggio scoperto a raso di piazza Guido da Montefeltro. PRESENTAZIONE. A illustrare nel dettaglio il progetto è l’ass.re ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani: “ L’allestimento del cantiere richiederà circa 3 settimane; [...]

22 settembre 2020 0 commenti

Ravenna. Riprende ‘Puliamo il Mondo’. Le iniziative in programma per il 27 settembre e il 3 ottobre.

Ravenna. Riprende ‘Puliamo il Mondo’. Le iniziative in programma per il 27 settembre e il 3 ottobre. L’iniziativa di domenica 27, in collaborazione con l’associazione Plastic free, avrà inizio alle 9 e prevede quattro differenti punti di ritrovo per evitare assembramenti.L’appuntamento successivo, previsto per sabato 3 ottobre, avrà luogo alle 10.30 con la pulizia dell’area dei giardini Speyer, in via Giosuè Carducci, in collaborazione con CittAttiva e le associazioni che frequentano lo spazio. L’obiettivo degli interventi è incentrato sulla necessità di ridurre ed eliminare l’utilizzo della plastica usa e getta e sulla corretta gestione dei rifiuti. Le iniziative saranno svolte nel rispetto delle normative anti Covid-19 e per partecipare sarà necessario sottoscrivere il protocollo comportamentale che verrà sottoposto durante le iniziative. Si raccomanda l’utilizzo della mascherina.

RAVENNA. Il comune di Ravenna aderisce all’iniziativa di volontariato ambientale più diffusa in Italia e coordinata da Legambiente con la raccolta dei rifiuti dagli stradelli retrodunali, dalle spiagge e nei giardini Speyer nelle giornate di domenica 27 settembre e sabato 3 ottobre. L’iniziativa di domenica 27, in collaborazione con l’associazione Plastic [...]

22 settembre 2020 0 commenti

Ravennate. Opere complementari di installazione di barriere di sicurezza guard rail lungo la Sp 610 Selice.

Ravennate. Opere complementari di installazione di barriere di sicurezza guard rail lungo la Sp 610 Selice. Con tale intervento, dell’importo complessivo di euro 206.162,64, interamente finanziato con contributo della regione Emilia Romagna, la provincia di Ravenna, intende procedere, in continuità ai precedenti lotti di intervento sulla medesima strada provinciale, all’ innalzamento delle condizioni di sicurezza della circolazione mediante l’installazione delle barriere stradali sul lato sinistro rispetto la direzione di marcia verso Conselice, nei tratti ove mancanti, ed alla sostituzione delle barriere di sicurezza sul Ponte degli Asini in corrispondenza dell’attraversamento sullo scolo consorziale Zaniolo. I lavori oggetto del presente intervento, saranno svolti in soggiacenza di traffico e, verrà garantita, per tutta la durata dei lavori, la circolazione del traffico lungo le strade provinciali e comunali interessate. Nello specifico verranno messe in atto, da parte dell’ Impresa appaltatrice EMMEA TRADE & SERVICE S.r.l., con sede legale in Forlimpopoli (FC), tutti gli apprestamenti e le misure necessarie per garantire la percezione del cantiere, la sicurezza della circolazione e la riduzione dei disagi indotti dai lavori all’utenza stradale.

RAVENNATE. Nella giornata di lunedì 21 settembre 2020, avranno avvio i lavori di installazione di barriere di sicurezza stradale lungo al SP n.610 R Selice nel trattato compreso tra la SP n.253 R e la SC via Merlo. Con tale intervento, dell’importo complessivo di euro 206.162,64, interamente finanziato con contributo [...]

18 settembre 2020 0 commenti

Rimini. Aperto alla viabilità il ponte sull’Ausa. Nuova porta d’accesso alla città, al via il terzo e ultimo lotto.

Rimini. Aperto  alla viabilità il ponte sull’Ausa. Nuova porta d’accesso alla città, al via il terzo e ultimo lotto. Con l’entrata in funzione del nuovo ponte potrà da subito partire l’intervento per rendere esclusivamente ciclopedonale l’attuale ponticello su via Aldo Moro, che diventerà complementare alla nuova pista ciclabile che sarà realizzata, correndo adiacente a via Tosca, con il proseguo dell’intervento e che darà continuità all’intero percorso ciclopedonale che consentirà di giungere dalla ciclabile della Marecchiese il centro città in sicurezza. Accanto alle prime due parti dell’intervento è infatti in dirittura d’arrivo l’avvio dei lavori del lotto C che concluderà l’intera opera dal costo complessivo di poco meno di 5 milioni di euro con il prolungamento di via Tosca che, innestandosi direttamente sulla rotatoria a monte della statale 16, metterà in sicurezza il collegamento del quartiere dei Padulli con la stessa e il centro della città. Un intervento che ha già trovato nel Fondo per lo sviluppo e la coesione, gli FSC il proprio e intero finanziamento e che permetterà la realizzazione di una nuova infrastruttura composta dal prolungamento di via Tosca attraverso l’esecuzione di un nuovo ponte, il ripristino della pista ciclopedonale che collega il quartiere Padulli al centro della città e nuova rotatoria di collegamento con la viabilità di accesso allo stabilimento Valentini. Con la soluzione progettuale, che sarà a giorni sul tavolo della Giunta per l’approvazione della sua fase esecutiva, sarà migliorato così accesso al quartiere Padulli che attualmente gravita sulla via Marecchiese già molto congestionata e sugli accessi esistenti sulla SS16 dalla via Tosca che non garantiscono un adeguato livello di sicurezza e permetterà l’accesso senza limiti di altezza e in entrambe le direzioni.

RIMINI. Con la conclusione dei lavori previsti per i primi due lotti e dopo aver superato i collaudi necessari, apre alla circolazione da domani venerdì 11 settembre il nuovo ponte sull’Ausa che collegherà la nuova rotatoria realizzata sulla statale 16 a quella di via Aldo Moro e da qui all’anello [...]

10 settembre 2020 0 commenti

Forlì. Caccia al rifiuto abbandonato. Controlli di Alea e Pl. 24 le sanzioni comminate ( 137 da inizio anno).

Forlì. Caccia al rifiuto abbandonato. Controlli di Alea e Pl. 24 le sanzioni comminate ( 137 da inizio anno). Le azioni di controllo di Alea Ambiente insieme agli agenti della Polizia locale, si concretizzano attraverso giornate di perlustrazione a cadenza settimanale, sia in periferia che nel centro storico della città. Una task force formata da operatori della società e forze dell’ordine, a cui si aggiungono anche le guardie ecologiche volontarie, che è dedicata alla verifica, agli approfondimenti e alle indagini per individuare i responsabili del reato. Anche nel mese di agosto l’attività è proseguita, portando le forze dell’ordine ad aprire 43 fascicoli per abbandono di rifiuti e a comminare 24 sanzioni. In totale, da inizio anno sono state 137 le multe notificate, di cui 13 sono state possibili grazie alle rilevazioni effettuate dalle fototrappole e 84 ai controlli congiunti con Alea Ambiente. In una decina di casi Alea Ambiente ha verificato che i responsabili dell’abbandono non erano in possesso dei contenitori per il conferimento dei rifiuti; per 4 di questi non risultava intestata nessuna utenza per i servizi di igiene ambientale, figurando a tutti gli effetti evasori della tariffa. La loro posizione è stata quindi successivamente regolarizzata d’ufficio e d’ora in poi riceveranno regolare fattura per i servizi di gestione rifiuti da parte della società.

Forlì 9 settembre 2020 – Grazie alle frequenti segnalazioni dettate dal senso civico dei cittadini, sono sempre meno gli incivili, colpevoli di abbandonare rifiuti, che riescono a farla franca. Le azioni di controllo di Alea Ambiente insieme agli agenti della Polizia locale, si concretizzano attraverso giornate di perlustrazione a cadenza [...]

10 settembre 2020 0 commenti

Forlì. Mobilità sostenibile. Lavori per realizzare le nuove piste ciclabili delle vie Correcchio e Decio Raggi

Forlì. Mobilità sostenibile. Lavori per realizzare le nuove piste ciclabili delle vie Correcchio e Decio Raggi A illustrare nel dettaglio il progetto è l’ass.re con delega alla Mobilità Giuseppe Petetta: 'Il primo intervento riguarda i lavori di realizzazione di un percorso ciclabile di circa 660 m. in via Correcchio, al fine di collegare via Bertini con via Costanzo II. Più precisamente, l'intervento si propone di creare un tracciato ciclabile protetto che conduca in sicurezza gli utenti al cimitero di Coriano, colleghi la zona industriale con la parte residenziale del quartiere e riduca l'incidentalità ciclabile e pedonale sulla via Correcchio. Il secondo intervento invece prevede la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale della lunghezza di circa 830 m. tra le vie Campo degli Svizzeri e l'ingresso al cimitero di Bussecchio. La pista, protetta da un cordolo spartitraffico, sarà realizzata lungo la via Decio Raggi. A corredo della stessa sono previsti due nuovi attraversamenti pedonali: uno di collegamento all'ingresso del cimitero e l'altro per attraversare in sicurezza la via Decio Raggi e raggiungere il parcheggio di via Cerchia lato Aeroporto. Tale opera è il primo stralcio della pista ciclabile verso Carpena e successivamente in raccordo, per stralci, alla pista ciclopedonale esistente sulla s.p. n. 4 del Bidente'.

Forlì, 4 settembre. Sono due le grandi opere di mobilità sostenibile che prenderanno il via a partire da lunedì 7 settembre e interesseranno rispettivamente l’area residenziale di via Decio Raggi e quella industriale di Coriano. COMMENTO. A illustrare nel dettaglio il progetto è l’ass.re con delega alla Mobilità Giuseppe Petetta: [...]

4 settembre 2020 0 commenti

Riccione. Un mollusco non così raro. Il ‘Thetys fimbria’ è in realtà piuttosto frequente in Adriatico.

Riccione. Un mollusco non così raro. Il ‘Thetys fimbria’ è in realtà piuttosto frequente in Adriatico. Da qui la notizia è rimbalzata sui social network ed è stata ripresa da altre testate online, raggiungendo una grande diffusione. In verità, l’organismo segnalato è una specie già conosciuta per l’Alto Adriatico, la cui presenza è testimoniata dalla bibliografia scientifica. Già citato nel 1600 come 'satiro marino' nel Lido di Venezia, viene segnalato con una certa frequenza in Adriatico. Nel corso delle attività che la struttura oceanografica Daphne di Arpae conduce annualmente nell’ambito del monitoraggio della Strategia marina, sono stati riportati numerosi avvistamenti del mollusco tramite riprese subacquee effettuate con il ROV (Remote Observation Vehicle) su ampie zone lungo tutta l’area di competenza regionale. A tal proposito riportiamo un frame della campagna del 2018, con l’animale sul fondale. Anche nell’ambito della pesca a strascico, date le sue dimensioni, viene frequentemente e involontariamente pescato, pur non avendo un valore commerciale. Il suo nome scientifico è Tethys fimbria, è il nudibranco più grande del Mediterraneo, in quanto può raggiungere i 30 cm.

RIVIERA DI ROMAGNA. Qualche giorno fa, un giornale locale online ha riportato la notizia di un eccezionale rinvenimento, da parte di un subacqueo, di un mollusco sui fondali fangosi antistanti Riccione (il titolo era ‘Nelle acque di Riccione spunta un mollusco rarissimo, mai avvistato in Adriatico‘). Da qui la notizia [...]

4 settembre 2020 0 commenti

Cesenate. Settembre all’insegna della cittadinanza attiva, culminante nelle giornate di ‘Puliamo il mondo’.

Cesenate. Settembre all’insegna della cittadinanza attiva, culminante nelle giornate di ‘Puliamo il mondo’. Malgrado la situazione delicata legata all'emergenza sanitaria e rispettando un protocollo in linea con le attuali misura di prevenzione previste per normativa, ci si avvia verso un settembre all'insegna della cittadinanza attiva, che culminerà nelle giornate di 'Puliamo il mondo'. A tutti i volontari che ci seguono da tempo, a tutti coloro che sono stufi di stare a guardare e vogliono mettersi in gioco per migliorare la vivibilità dei nostri territori chiediamo di unirsi a noi sabato 5 settembre alle ore 9:30 nella spiaggia libera Tamerici a Valverde di Cesenatico. Un gesto di grande valore civile da condividere con la famiglia, gli amici o colleghi di lavoro. Riscopriamo il senso di appartenenza alla bellezza del nostro Paese. Il mare e le spiagge non sono terra di nessuno, sono nostri. Facciamo la nostra parte per proteggere questa immensa ricchezza dalle insidie dell'inquinamento e dell'illegalità.

CESENATE. ( Riceviamo e pubblichiamo) La fine della stagione estiva è sempre più verde in Emilia Romagna con i volontari di Legambiente. Malgrado la situazione delicata legata all’emergenza sanitaria e rispettando un protocollo in linea con le attuali misura di prevenzione previste per normativa, ci si avvia verso un settembre [...]

2 settembre 2020 0 commenti

Rimini. Agosto da boom, per i monopattini in sharing. Con 140.000 utenti e 270.000 km percorsi.

Rimini. Agosto da boom, per i monopattini in sharing. Con 140.000 utenti e 270.000 km percorsi. Le società Bird e Lime hanno registrato il picco sia in termini di noleggi che di km percorsi. 270.000. Sono stati infatti i km che 140.000 utenti circa hanno percorso dal 1° al 31 agosto, con una distanza media di poco più di 1,3 chilometri e una durata di 9 minuti. Un utilizzo che consente di calcolare complessivamente in circa 200 le tonnellate di CO2 risparmiate e che consente di posizionare Rimini come una delle realtà dove la sperimentazione di questa forma di mobilità sta ottenendo un maggior successo crescente. Per dare un’idea solo il gestore Lime, che divide con Bird i mille mezzi elettrici che compongono la flotta complessiva disponibile per il territorio di Rimini, ha calcolato oltre dal 1° gennaio ad oggi 233.300 le corse effettuate, per complessivi 430.000 km percorsi. Un viaggio medio si sviluppa sulla distanza di 1,30 km e ha una durata media di 9 minuti, in linea con l’utilizzo da ‘ultimo miglio’ per cui è pensato questo tipo di servizio.

RIMINI. E’ un successo senza precedenti quello registrato nel corso di quest’ultimi mesi estivi dall’uso dei monopattini elettrici in sharing ad un anno dalla loro introduzione nel territorio comunale, con il picco nel mese di agosto appena concluso quando le società Bird e Lime hanno registrato il picco sia in [...]

1 settembre 2020 0 commenti