Ambiente

 

Rimini. Venti telecamere Ocr per la lettura delle targhe in 16 varchi della città. Scelto il progetto Safety 24.

Rimini. Venti telecamere Ocr per la lettura delle targhe in 16 varchi della città. Scelto il progetto Safety 24. Il sistema OCR sarà attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e presidierà 16 varchi grazie a 20 telecamere che leggeranno ed archivieranno sul server centrale il numero di targa dei veicoli in transito. Questi sistema consentirà di integrare e completare l'attuale impianto di videosorveglianza, offrendo un valido supporto alle attività di indagine delle Forze dell'ordine.I 16 varchi che si intendono presidiare con l’installazione del sistema OCR di lettura targhe su entrambi i lati di marcia, sono via della Repubblica; via Orsoleto /via Solarolo; SS 16 - confine sud Riccione; via Pulle - confine sud Riccione; via Principe di Piemonte - confine sud Riccione; SS16 - confine nord Igea Marina; via Tolemaide - confine nord Igea Marina; via Montescudo – Gaiofana; Santa Aquilina - via Amola; via S.Cristina / S.Martino in Venti; via Marecchiese localita Corpolò; via Coriano Villaggio S.Martino; via Emilia Santa Giustina; via Marecchiese / via Rossa; via Coriano / via San Salvatore Osteria del fiume; via Montescudo / via Bidente.

RIMINI. Un sistema di videosorveglianza diffuso per presidiare gli accessi e le uscite dalla città, dal confine con Riccione a quello con Bellaria e che toccherà tutto il perimetro del territorio comunale su 16 varchi serviti da 20 telecamere: è il progetto che la Giunta comunale ha deciso di candidare [...]

7 ottobre 2020 0 commenti

Predappio. Qui ‘vincono’ le coccinelle! Ottimi risultati per il metodo adottato dal Comune.

Predappio. Qui  ‘vincono’ le coccinelle! Ottimi risultati per il metodo adottato dal Comune. La ditta incaricata ha effettuato a seguito del lancio diverse azioni di monitoraggio e controllo dei risultati per verificarne l’efficacia. Come previsto le coccinelle hanno impedito lo sviluppo di melata (che in genere rappresenta il segnale inconfondibile della presenza di afidi), un liquido zuccherino che cadendo dalla pianta imbratta automobili, panchine, marciapiedi e recinzioni private. 'Il beneficio inoltre è stato usufruito anche dai cittadini - prosegue l’assessore Ravaglia - in quanto le coccinelle si sono spostate anche all’interno di orti e giardini evitando il proliferarsi degli afidi sia nelle piante che nei fiori. Questi piccoli insetti utili a deporre fino a 300 uova nel corso della loro vita, possono vivere dai 3 ai 6 mesi, passando l’inverno spesso solitari o in colonie fra ai sassi e pietre o le cortecce degli alberi, nei magazzini o all’interno delle case. ' Ciò significa - conclude l’assessora Ravaglia - che nella primavera successiva potremmo trovare ancora negli alberi della città le antenate delle coccinelle che abbiamo lanciato nella primavera scorsa. Ci auguriamo che anche gli altri comuni della regione seguano l’esempio virtuoso del comune di Predappio'.

 PREDAPPIO – L’amministrazione comunale quest’anno ha scelto di effettuare i trattamenti contro gli afidi presenti negli alberi del viale principale di Predappio utilizzando un metodo biologico e cioè l’uso delle coccinelle. L’intervento è stato realizzato in collaborazione con la ditta Mito Sistema Ambiente Srl  di Cesena, azienda multiservizi specializzata nel [...]

6 ottobre 2020 0 commenti

Rimini. Dragaggio del porto canale. Approvato il II stralcio. L’obiettivo: portare i fondali a ‘meno 5 metri’

Rimini. Dragaggio del porto canale. Approvato il II stralcio. L’obiettivo: portare i fondali a ‘meno 5 metri’ Approvato il secondo stralcio del progetto definitivo denominato 'Dragaggio del porto canale di Rimini anni 2018 e 2019 - 1^ e 2^ stralcio', lavori che prevedono appunto il dragaggio del porto canale nel tratto compreso tra l’ingresso della darsena e lo squero del Club Nautico. L’obiettivo è quello di riportare la quota dei fondali a circa ‘meno 5 metri’, in quanto, in base a rilevazioni fatte nel gennaio 2016, si attestava attorno ai ‘meno 4’ e ‘meno 4 metri e mezzo’. Nei prossimi gironi è prevista anche l’approvazione di un altro progetto di dragaggio, riferito ad altra zona del porto canale più a monte. Questo secondo progetto, denominato 'Dragaggio del porto canale di Rimini anni 2019 e 2021 - 1^ e 2^ stralcio', riguarderà il tratto compreso tra la Capitaneria di porto e i 'Giardini della Capitaneria di porto', per riportare la quota dei fondali - anche in questo caso - a circa ‘meno 5 metri’.

RIMINI. La Giunta comunale ha approvato il secondo stralcio del progetto definitivo denominato ‘Dragaggio del porto canale di Rimini anni 2018 e 2019 – 1^ e 2^ stralcio‘, lavori che prevedono appunto  il dragaggio del porto canale nel tratto compreso tra l’ingresso della darsena e lo squero del Club Nautico. [...]

6 ottobre 2020 0 commenti

Emilia Romagna. La gestione dei rifiuti agricoli. Percorso formativo: giovedì 8, l’ultimo incontro.

Emilia Romagna. La gestione dei rifiuti agricoli. Percorso formativo: giovedì 8, l’ultimo incontro. Obiettivo del seminario è fornire ai partecipanti le nozioni fondamentali su normativa di riferimento e adempimenti ambientali, ma si tratteranno anche le problematiche e i casi concreti che si possono incontrare in particolare in questo settore di attività. L’attività agricola comprende un vasto numero di lavorazioni che si diversificano tra loro per materiali e tecniche utilizzate, generando una varietà considerevole di rifiuti per tipologia e caratteristiche. Obiettivo del seminario è esaminare il flusso gestionale, partendo dalla produzione del rifiuto agricolo, attraverso la classificazione e il trasporto fino al trattamento. Verranno inoltre esaminati gli adempimenti documentali che accompagnano le diverse fasi: formulario di identificazione dei rifiuti, registro di carico e scarico, modello unico di dichiarazione (MUD), nonché tutte le esclusioni che riguardano diversi soggetti. Destinatari sono imprese operanti nell’agricoltura, consulenti e professionisti. Relatore della giornata, l’esperta Manuela Masotti di Ecocerved.

EMILIA ROMAGNA. Unioncamere e le Camere di commercio dell’Emilia Romagna hanno promosso una serie di seminari gratuiti in modalità webinar rivolti alle imprese in tema ambientale. Gli incontri sono organizzati in collaborazione con Ecocerved e con Unioncamere italiana per la promozione dell’economia circolare. Il quinto e ultimo appuntamento, in calendario [...]

5 ottobre 2020 0 commenti

Cesenate. Un corso sul monte Fumaiolo per diventare testimonial della bellezza dell’Appennino.

Cesenate. Un corso sul monte Fumaiolo per diventare testimonial della bellezza dell’Appennino. Conoscere l'Appennino cesenate diventandone testimonial. È questo lo scopo del 'ParkLab Monte Fumaiolo' (7° Corso di escursionismo e natura) organizzato dall'Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Romagna in collaborazione con il Museo dell’ecologia di Cesena, attraverso il suo centro di educazione alla sostenibilità 'Scuola parchi Romagna'. Il corso, al quale è ancora possibile iscriversi scaricando e compilando il modulo pubblicato sul sito del comune di Cesena, avrà inizio giovedì 8 ottobre alle 20,45 con una lezione al Museo dell’ecologia a cura del biologo e funzionario responsabile del Centro di educazione alla sostenibilità Fiorenzo Rossetti. Al centro delle diverse lezioni e delle uscite didattiche/escursionistiche, che si terranno fino al 20 novembre prossimo, ci sono le scienze dei parchi in escursione.

CESENATE. Scoprire da vicino il monte Fumaiolo e il paesaggio naturalistico e ambientale dell’Appennino cesenate diventandone testimonial. È questo lo scopo del ‘ParkLab Monte Fumaiolo‘ (7° Corso di escursionismo e natura) organizzato dall’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Romagna in collaborazione con il Museo dell’ecologia di Cesena, [...]

5 ottobre 2020 0 commenti

Forlì Cesena. Sulle tracce dei rifiuti. Il Gruppo Hera centra tre obiettivi europei con anticipo sui tempi.

Forlì Cesena. Sulle tracce dei rifiuti. Il Gruppo Hera centra tre obiettivi europei con anticipo sui tempi. Nei territori serviti dalla Multiutility la raccolta differenziata effettivamente recuperata nel 2019 è stata pari al 92% del totale, di cui il 92% è stato riciclato. La media di rifiuti differenziati raccolti e riciclati, nel 2019, è stata pari a 272 kg per abitante; il 7% in più rispetto al 2018. Infine, alcuni dati, in dettaglio, relativi alle varie frazioni: nel 2019 il vetro ha fatto registrare una raccolta pro capite pari a 40 kg (3 kg in più rispetto all’anno precedente) e un riciclo che si attesta al 95%; aumentata anche la quota pro capite di raccolta della carta: 67 kg contro i 65 del 2018. Altissima la percentuale di riciclo di ferro (98%) e legno (99%), la cui media di raccolta per abitante, nel 2029, è stata rispettivamente di 4 kg e 28 kg. ‘Sulle tracce dei rifiuti’ esamina anche il legame fra la qualità della raccolta differenziata effettuata dai cittadini e i benefici prodotti, dal punto di vista economico. Il risparmio annuo derivante dalla vendita dei materiali raccolti, nel 2019 è stato di circa 35 euro a famiglia, due euro in più rispetto all’anno precedente, pari al 14% della bolletta. Fare bene la raccolta differenziata e separare correttamente i rifiuti, quindi, è doppiamente importante: al beneficio per l’ambiente si aggiunge un beneficio per il portafoglio.

FORLI’ CESENA. Tre obiettivi europei centrati con largo anticipo rispetto ai tempi fissati dall’Unione; così il Gruppo Hera conferma il proprio impegno e il proprio ruolo di leader nella gestione dei rifiuti. Un trend di eccellenza, in crescita, come si evince dal report ‘sulle tracce dei rifiuti’, annualmente prodotto dalla [...]

2 ottobre 2020 0 commenti

Ravenna. Protezione civile. Allerta gialla per vento e criticità costiera. Da venerdì 2 a sabato 3 ottobre.

Ravenna. Protezione civile. Allerta gialla per vento e criticità costiera. Da venerdì 2  a sabato 3 ottobre. E' attiva nel territorio del comune di Ravenna l'allerta meteo numero 76, per vento e criticità costiera, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia Romagna. L’allerta è gialla. L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia Romagna ( https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/ ) e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione 'Informati e preparati' ( http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare ). Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, sistemare e fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili di essere danneggiati, non accedere a moli e dighe foranee e prestare particolare attenzione nel caso in cui si acceda alle spiagge.

RAVENNA. Dalla mezzanotte di  venerdì 2 ottobre alla mezzanotte di sabato 3 ottobre sarà attiva nel territorio del comune di Ravenna l’allerta meteo numero 76, per vento e criticità costiera, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia Romagna. L’allerta è gialla. L’allerta completa si può consultare sul portale [...]

2 ottobre 2020 0 commenti

Santarcangelo d/R. Sferisterio: pulizia del muro dalle piante spontanee. Con trattamento a base di aceto.

Santarcangelo d/R. Sferisterio: pulizia del muro dalle piante spontanee. Con trattamento a base di aceto. E' partita martedì 29 settembre la pulizia straordinaria delle mura dello Sferisterio. Gli addetti della società in house Anthea, incaricata dall’Amministrazione comunale, stanno ripulendo il tratto di cinta muraria che si affaccia su viale Arrigo Faini dalle piante spontanee e in particolare dai capperi cresciuti in maniera rigogliosa. L’intervento di manutenzione, programmato da tempo, sarà portato a termine nell’arco di qualche giorno grazie a una piattaforma aerea calata all’interno del campo di gioco. Ultimata l’asportazione, un trattamento naturale a base di aceto permetterà di ritardare la crescita delle piante spontanee e soprattutto dei capperi, che con le loro radici rischiano di danneggiare seriamente l’antico muro che delimita l’arena del gioco del pallone con il bracciale.

SANTARCANGELO d/R. È iniziata martedì 29 settembre la pulizia straordinaria delle mura dello Sferisterio. Gli addetti della società in house Anthea, incaricata dall’Amministrazione comunale, stanno ripulendo il tratto di cinta muraria che si affaccia su viale Arrigo Faini dalle piante spontanee e in particolare dai capperi cresciuti in maniera rigogliosa. [...]

29 settembre 2020 0 commenti

Rimini, 42 nuove colonnine per i veicoli elettrici. Ben 22 le vie del territorio coinvolte nel progetto.

Rimini, 42 nuove colonnine per i veicoli elettrici. Ben 22 le vie del territorio  coinvolte nel progetto. Un progetto a favore della mobilità elettrica che prevede la nascita entro il 2020 in Emilia Romagna di una capillare rete di punti di ricarica per veicoli ad alimentazione elettrica, sia mezzi di trasporto pubblico, che autovetture ad uso privato. Dopo l’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse, pubblicato nel 2019, è stato individuata la ditta 'BE CHARGE S.R.L.' di Milano, con cui il Comune ha stipulato una 'Convenzione per la realizzazione e la successiva gestione di una rete di ricarica per i veicoli elettrici'. Saranno 50 in tutto le strutture di ricarica per veicoli elettrici che dopo questa prima fase - in cui se ne prevedono 42 - verranno collocate sul territorio comunale. Una rete significativa che coinvolge in tutto 23 postazioni diverse, individuate in altrettante vie comunali. I lavori inizieranno in viale Regina Elena, piazzale Gondar, via Roma e via Emilia per poi spostarsi progressivamente nelle altre postazioni, tra cui lungomare G. di Vittorio, via della Fiera, via Chiabrera, via Caduti di Nassirya, ecc.. Questa prima fase del progetto prevede 2 diverse tipologie di colonnine, ovvero le cosiddétte 'Normal Power', che saranno 31 in tutto e le 'High Power Fast charging' che saranno 11. Le infrastrutture di ricarica garantiranno una forte interoperabilità in quanto per utilizzarle basterà scaricare l’applicazione mobile senza essere necessariamente cliente di Be Charge. Il servizio sarà garantito 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, attivabile completamente dall’ applicazione mobile disponibile per iOS e Android, oppure tessera.

RIMINI. Partiranno lunedì 28 i lavori per l’installazione di 42 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Un progetto a favore della mobilità elettrica che prevede la nascita entro il 2020 in Emilia Romagna di una capillare rete di punti di ricarica per veicoli ad alimentazione elettrica, sia mezzi di [...]

25 settembre 2020 0 commenti

Forlì. Partono i lavori per il nuovo ‘Giardino dei musei’. Per restituire alla città un ‘polmone verde’.

Forlì. Partono i lavori per il nuovo ‘Giardino dei musei’. Per restituire alla città un ‘polmone verde’. A illustrare nel dettaglio il progetto è l’ass.re ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani. L'allestimento del cantiere - dice - richiederà circa tre settimane; per la prima settimana la viabilità resterà sostanzialmente inalterata in quanto i lavori riguarderanno solo la recinzione lato piazza Dante - Guardia di Finanza, e saranno pertanto vietati il transito e la sosta solo nella corsia corrispondente. A partire da lunedì 5 ottobre è prevista la chiusura integrale del parcheggio scoperto, sia per la sosta che per il transito, al fine di completare la delimitazione del cantiere.I lavori prevedono nella prima fase le bonifiche di alcune porzioni dell'area (bonifica bellica, con ricerca di eventuali ordigni inesplosi, e bonifica ambientale del terreno) necessarie ad attestare la sicurezza dell’area per l’esecuzione dei lavori principali. In tale fase, e più in generale, potranno esservi periodi con assenza di lavorazioni in loco in attesa dell’espletamento di altre tipologie di attività previste dal cronoprogramma complessivo (ad esempio analisi del terreno prelevato, valutazioni e pronunciamenti da parte degli enti competenti). Successivamente potranno iniziare i lavori principali: il progetto prevede la demolizione della pavimentazione e delle strutture in cemento armato del parcheggio scoperto e la conversione in giardino urbano; si realizzeranno uno spazio verde con zone a prato, la piantumazione di nuove alberature, un percorso ciclo-pedonale di collegamento fra via Theodoli e via Andrelini, percorsi pedonali di collegamento con la barcaccia ed il complesso museale e la predisposizione di un sistema per la videosorveglianza del nuovo Giardino.

Forlì, 22 settembre. Lunedì 28 settembre avranno inizio i lavori di realizzazione del ‘Giardino dei musei‘, che sostituirà il parcheggio scoperto a raso di piazza Guido da Montefeltro. PRESENTAZIONE. A illustrare nel dettaglio il progetto è l’ass.re ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani: “ L’allestimento del cantiere richiederà circa 3 settimane; [...]

22 settembre 2020 0 commenti