Ambiente

 

Cesena. Calo delle temperature, disposta l’accensione anticipata del riscaldamento.

Cesena. Calo delle temperature, disposta l’accensione anticipata del riscaldamento. Come disposto dall’Ordinanza firmata questa mattina dal sindaco Enzo Lattuca, da martedì 12 ottobre, in anticipo di qualche giorno rispetto alla data prevista (15 ottobre), è possibile accendere gli impianti di riscaldamento in edifici pubblici e privati, per un massimo di 7 ore al giorno. La decisione è stata assunta sulla base delle temperature registrate negli ultimi giorni e di quelle attese per i prossimi. A partire dal 15 ottobre, fino al 15 aprile 2022, saranno in vigore le modalità ordinarie di accensione degli impianti di riscaldamento, per una durata consentita sino a 14 ore giornaliere tra le 5 del mattino e le 23. Di seguito il testo dell'Ordinanza comunale.

CESENA. Come disposto dall’Ordinanza firmata dal sindaco Enzo Lattuca, da martedì 12 ottobre, in anticipo di qualche giorno rispetto alla data prevista (15 ottobre),  è possibile accendere gli impianti di riscaldamento in edifici pubblici e privati, per un massimo di 7 ore al giorno. La decisione è stata assunta sulla base [...]

12 ottobre 2021 0 commenti

Rimini &Romagna. Oltre 130 chilometri di piste ciclabili. Dal mare alle terre tra Malatesta e Montefeltro.

Rimini &Romagna. Oltre 130 chilometri di piste ciclabili. Dal mare alle terre tra Malatesta e Montefeltro. I tre percorsi da non perdere Il percorso 'vista mare', che si dipana lungo tutto il lungomare nord, da Torre Pedrera a Rivabella con passaggio d’obbligo lungo il romantico e pittoresco Lungofiume degli Artisti, e sud di Rimini, dal porto canale al confine con Riccione, per diventare parte integrante del Parco del mare, il grande progetto di riqualificazione del waterfront, la più grande area naturale dedicata al benessere. Il percorso 'Anello verde', che dal mare (piazzale Kennedy) conduce al Palacongressi e al parco Giovanni Paolo II, dove si costeggia il suggestivo lago abitato da anatre e cigni, fino a raggiungere, attraverso l'argine del torrente Ausa, il polmone verde di Rimini, il parco Marecchia. Da qui si arriva al bimillenario ponte di Tiberio e si può proseguire o alla scoperta della città antica, quasi completamente pedonalizzata, fra itinerari alla scoperta dei segni della romanità, itinerari medioevali e rinascimentali, ammirando il nuovo polo museale dedicato al genio di Federico Fellini che ha contribuito a portare la città ad affermarsi come centro d’arte di caratura nazionale. Oppure, per gli amanti della natura, si può scegliere la Ciclabile del Marecchia, il percorso che si snoda lungo l'alveo del fiume Marecchia, che unisce le bellezze naturalistiche a quelle storiche permettendo di raggiungere gli antichi borghi come Verucchio, Torriana, Montebello e San Leo, sulle colline dello splendido entroterra riminese, che in autunno cambia aspetto grazie alla magia dei suoi colori. Eppoi ...

RIMINI E ROMAGNA. L’autunno è la stagione ideale per muoversi in bicicletta nella città di Rimini, premiata non a caso dalla Federazione italiana ambiente e bicicletta come Comune ciclabile per il quarto anno consecutivo. A Rimini, con oltre 130 chilometri di piste ciclabili, ci sono percorsi adatti a tutti: dalle [...]

28 settembre 2021 0 commenti

Ravennate. Temporali sul territorio. Deflusso acque e caduta alberi. L’impegno della Protezione civile.

Ravennate. Temporali sul territorio. Deflusso acque e caduta alberi. L’impegno della Protezione civile. Il fronte temporalesco che ha attraversato nelle ultime ore ( e che ancora sta sta attraversando ) il territorio del comune di Ravenna e dell'intera Emilia Romagna ha causato problemi di deflusso delle acque sul sistema fognario e si sono verificate diverse cadute di alberi sulla sede stradale, anche sulla strada statale Romea. I Vigili del fuoco sono prontamente intervenuti e stanno continuando a operare laddove se ne ravvisi l’esigenza. In loro ausilio la Protezione civile del comune di Ravenna ha messo a disposizione cinque squadre di volontari dotate di motopompe e motoseghe. Il coordinamento delle attività viene svolto dalla sala operativa dei Vigili del fuoco, per cui in caso di necessità il numero da contattare è il 115. Secondo le previsioni meteo attuali il fronte temporalesco è ( al momento) in esaurimento.

RAVENNATE. Il fronte temporalesco che ha attraversato nelle ultime ore  ( e che ancora sta  sta attraversando ) il territorio del comune di Ravenna e dell’intera  Emilia Romagna ha causato problemi di deflusso delle acque sul sistema fognario e si sono verificate diverse cadute di alberi sulla sede stradale, anche [...]

27 settembre 2021 0 commenti

Santarcangelo d/R. Plastic Free Onlus: oltre 330 appuntamenti in contemporanea in tutta la Penisola.

Santarcangelo d/R.  Plastic Free Onlus: oltre 330 appuntamenti in contemporanea in tutta la Penisola. Da oltre due anni, l’associazione Plastic Free è impegnata in questa tematica e forte della sua rete di referenti e canali social, ogni anno organizza due eventi nazionali, dove in ogni Regione prendono piede diversi appuntamenti di pulizia del territorio. Il secondo evento nazionale dell’anno si terrà tra pochi giorni, il 26 settembre 2021, con oltre 330 appuntamenti, da nord a sud, con l’obiettivo di superare i 300.000 chilogrammi di plastica e rifiuti rimossi dall’ambiente. La Onlus, nota per i suoi precedenti risultati e per aver già rimosso dall’ambiente oltre un milione di chilogrammi di plastica e rifiuti, stima la partecipazione di 30.000 volontari che entreranno in azione per il bene del Pianeta. In particolare, anche nella città di Santarcangelo di Romagna è previsto un appuntamento di pulizia.

SANTARCANGELO d/R. Ogni anno, 12 milioni di tonnellate di plastica raggiungono i mari di tutto il mondo, l’equivalente di un camion di rifiuti ogni minuto, e un milione e mezzo di animali, prevalentemente marini, muoiono a causa della plastica. L’inquinamento da plastica è ormai un problema che non possiamo più [...]

22 settembre 2021 0 commenti

Cesena. Avanti c’è spazio. Il futuro della Portaccia di Sant’Agostino e della ex elementare di Diegaro.

Cesena. Avanti c’è spazio. Il futuro della Portaccia di Sant’Agostino e della ex elementare di Diegaro. Sono sette le proposte presentate dai cesenati relative al riuso temporaneo dei due immobili messi a disposizione dall’Amministrazione comunale: la Portaccia di Sant’Agostino, nel quartiere Centro urbano, e l’ex scuola elementare di Diegaro. Gli esiti della Manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune il 13 luglio scorso sono stati resi noti venerdì 10 settembre.Il percorso di co-progettazione che rappresenta una grande innovazione per il comune di Cesena e un nuovo approccio alla rigenerazione urbana, avrà una durata di circa due mesi, nel corso dei quali si costruiranno in maniera collettiva servizi finalizzati alla riattivazione degli spazi, in un lavoro sperimentale e di stretta collaborazione fra proponenti e Pubblica amministrazione. Il progetto 'Avanti, c’è spazio', promosso dal della regione Emilia Romagna e in collaborazione con KCity (Mi) e Planimetrie culturali (Bo), ha l’obiettivo di dare vita a due luoghi di condivisione di progettualità, di ascolto di nuovi bisogni sociali, di coinvolgimento delle comunità locali, di inclusione e apertura, di collaborazione, che costituiscano un presidio stabile per la città, anche attraverso usi giornalieri e continuativi, e punto di riferimento per i quartieri.

CESENA. Un ulteriore step superato per ‘Avanti, c’è spazio‘. Sono sette le proposte presentate dai cesenati relative al riuso temporaneo dei due immobili messi a disposizione dall’Amministrazione comunale: la Portaccia di Sant’Agostino, nel quartiere Centro urbano, e l’ex scuola elementare di Diegaro. Gli esiti della Manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune [...]

14 settembre 2021 0 commenti

Ravennate. Situazione Valle Mandriole. Bloccare sul nascere l’episodio di botulismo del 17 agosto.

Ravennate. Situazione Valle Mandriole. Bloccare sul nascere l’episodio di botulismo del 17 agosto. Recuperati tutti gli animali morti o in difficoltà presenti nella zona umida. Si tratta in gran parte di anatre, appartenenti alle specie germano reale, alzavola, canapiglia, marzaiola, codone, oltre ad un esemplare di mignattaio e uno di garzetta. In totale il 17 agosto sono stati raccolti 98 animali, di cui 49 già morti e 49 intossicati; di questi ultimi, nonostante le immediate cure (iniezione di soluzione fisiologica e antibiotico), una decina sono comunque deceduti; i rimanenti 40 sono stati consegnati al Centro di recupero della fauna selvatica di Ca’ Ponticelle. Nella mattinata del 18 agosto, a partire dalle ore 8, la task force allestita dal Comune e dall’Ente Parco ha operato per raccogliere gli altri animali nel frattempo intossicati, per monitorare l’andamento dei livelli idrici e il regolare deflusso delle acque, per verificare la situazione del pesce. Sono stati raccolti 38 animali in tutto, di cui 22 morti e 16 vivi. Questi numeri molto più bassi permettono di valutare che molto probabilmente l’intervento così tempestivo e risoluto sia stato efficace per interrompere sul nascere il fenomeno.

RAVENNATE. Nel pomeriggio del 17 agosto, grazie alla collaborazione di una decina di volontari delle associazioni venatorie, gli agenti della sezione Zone naturali della Polizia locale hanno potuto recuperare tutti gli animali morti o in difficoltà presenti in quel momento nella zona umida. Si tratta in gran parte di anatre, appartenenti alle [...]

19 agosto 2021 0 commenti

Ravennate. Prosciugamento eccezionale alla Valle delle Mandriole per la prevenzione del botulismo.

Ravennate. Prosciugamento eccezionale alla Valle delle Mandriole per la prevenzione del botulismo. Pertanto, in definitiva, ora si è provveduto ad aprire la paratoia di scarico di Valle Mandriole nello scolo Rivalone e, assieme ai volontari delle Associazioni venatorie e dell’associazione Ornitologi dell’Emilia Romagna, al recupero degli uccelli morti o in difficoltà e si procederà con le stesse modalità di intervento fino al completo disseccamento. Questo permetterà di evitare che altri uccelli acquatici, durante la migrazione di ritorno verso i quartieri di svernamento, vengano attirati dalle acque contaminate dal botulino presenti in Valle Mandriole, finendo per intossicarsi; del resto, il circostante comprensorio di zone umide garantisce ampie possibilità di sosta ed alimentazione in condizioni sicure, nella vicina Punte Alberete, nella Bassa del Pirottolo, nella Pialassa della Baiona (in particolare nelle porzioni con acque dolci a ridosso della pineta di San Vitale). Si prevede, poi, di ricaricare la valle a partire dal 15 settembre, una volta completati i processi ossidativi che dovrebbero aiutare a prevenire, in futuro, il ripetersi di situazioni analoghe. Successivamente, dall’autunno 2021 sarà finalmente disponibile il nuovo manufatto di presa dell’acqua dal fiume Lamone, attraverso il doppio sifone in corso di completamento da parte di Romagna Acque.

RAVENNATE. Il comune di Ravenna, in accordo con l’ente Parco Delta del Po, monitora costantemente l’andamento dei livelli idrici e l’eventuale presenza di animali in difficoltà in Valle Mandriole. Nella primavera/estate 2021 il Comune ha richiesto già tre volte a Ravenna servizi industriali di effettuare ricariche idriche ogni qualvolta il [...]

18 agosto 2021 0 commenti

Cesena. Inaugurate un’area giochi e un’area cani a Martorano. Nuovi spazi verdi maggiormente fruibili.

Cesena. Inaugurate un’area giochi e un’area cani a Martorano. Nuovi spazi verdi maggiormente fruibili. Grande festa questa mattina a Martorano, nel quartiere Ravennate, per l’inaugurazione dell’area giochi e dell’area cani. La realizzazione di questi due nuovi luoghi all’interno del parco di via Baratelli, arricchiti anche da uno spazio pic nic, rientra nei Progetti partecipati del 2019 e corrisponde a un investimento complessivo dell’Amministrazione comunale di 50 mila euro.Per realizzare la nuova area cani si è proceduto con le operazioni di scavo per il basamento dei pali di sostegno della recinzione e la successiva posa della recinzione. È stata inoltre posizionata una fontanella con allaccio alla rete fognante e alla rete dell’acquedotto. Il quartiere Ravennate non aveva ancora un proprio spazio riservato ai cani. Nel territorio si contano in totale 11 aree cani. Ora gli unici quartieri sprovvisti sono Rubicone, Cervese Nord e Al mare.

CESENA. Grande festa questa mattina a Martorano, nel quartiere Ravennate, per l’inaugurazione dell’area giochi e dell’area cani. La realizzazione di questi due nuovi luoghi all’interno del parco di via Baratelli, arricchiti anche da uno spazio pic nic, rientra nei Progetti partecipati del 2019 e corrisponde a un investimento complessivo dell’Amministrazione [...]

2 agosto 2021 0 commenti

Misano Adriatico. Convenzione Comune – Autostrade per l’Italia per riforestare il territorio comunale.

Misano Adriatico. Convenzione Comune – Autostrade per l’Italia per riforestare il territorio comunale. A distanza di anni si appresta a diventare operativo il progetto di riforestazione nel territorio di Misano, in attuazione alla prescrizione dettata dal Ministero dell’Ambiente in occasione dell’ampliamento a tre corsie dell’A14. La riforestazione è finalizzata all’assorbimento della Co2 prodotta dai lavori di ampliamento, in linea con gli obiettivi del protocollo di Kyoto e del piano nazionale di riduzione del gas serra. Il comune di Misano mette a disposizione circa 17 ettari di terreno, sui cui verranno piantate 17 mila piante di origine autoctona, circa mille per ogni ettaro. Autostrade per l’Italia stanzierà oltre un milione di euro per la fase della progettazione esecutiva, la messa a dimora e la manutenzione ordinaria e straordinaria. L’attecchimento della nuova fascia boschiva verrà controllato periodicamente e specifici monitoraggi, previsti dopo 5 e 12 anni, verificheranno i risultati raggiunti.

Misano Adriatico, 2 agosto 2021 – Circa 17mila piante saranno messe a dimora nel territorio comunale di Misano Adriatico nei prossimi mesi: è quanto previsto dalla convenzione siglata tra Comune e Autostrade per l’Italia e approvata all’unanimità in Consiglio comunale. A distanza di anni si appresta a diventare operativo il [...]

2 agosto 2021 0 commenti

Emilia Romagna. Goletta verde tornai nei porti della Regione. Dal 6-8 agosto tappa a Marina di Ravenna.

Emilia Romagna. Goletta verde tornai nei porti della Regione. Dal 6-8 agosto tappa a Marina di Ravenna. La storica campagna di Legambiente torna a solcare i nostri mari per monitorare lo stato di salute delle acque. Dopo aver risalito lo Stivale Goletta verde approda nel porto di Marina di Ravenna venerdì 6 agosto, dove rimarrà fino a domenica 8, in via Molo Dalmazia, 63. Numerosi anche quest’anno gli eventi sul territorio regionale legati all’iniziativa che inviteranno al contatto con la natura e alla valorizzazione del territorio. I temi trattati riguarderanno in particolare la tutela degli ambienti marini, come il 'fishing for litter' di Porto Garibaldi e altre pratiche virtuose delle marinerie, oltre che alla riscoperta di centri di rilievo per il recupero della fauna marina, nonché la protezione delle zone costiere con interesse specifico riguardo la salvaguardia delle dune. Altro argomento di forte interesse sarà quello della transizione ecologica, con un focus specifico sulle energie rinnovabili per il futuro, un tema su cui risulta sempre più urgente lavorare attraverso la sensibilizzazione e la formazione dei più giovani.

EMILIA ROMAGNA. Dopo un anno di stop dovuto alle restrizioni causate dalla pandemia, la storica campagna di Legambiente torna a solcare i nostri mari per monitorare lo stato di salute delle acque. Dopo aver risalito lo Stivale Goletta verde approda nel porto di Marina di Ravenna venerdì 6 agosto, dove [...]

26 luglio 2021 0 commenti