Ambiente

 

Roma. Approvata la legge’ Salva mare’. Un segnale di garanzia alla vigilia della stagione turistica.

Roma. Approvata la legge’ Salva mare’. Un  segnale di garanzia alla vigilia della stagione turistica. L’approvazione della legge Salva mare, giunta a pochi giorni dalla modifica dell’articolo 9 della Costituzione e l’aumento delle Bandiere blu in Italia per la qualità delle acque e dei servizi, sono un segnale forte di di integrazione della comunità territoriale nel processo di tutela del patrimonio ambientale. 'Approvata la legge Salva mare. Si concretizza un percorso iniziato nel 2018 ad opera dell'allora ministro Sergio Costa. Con questa Legge che inoltre arriva qualche settimana dopo la modifica dell'art. 9 della Costituzione, si dà una maggiore spinta affinché sulla sensibilizzazione per la tutela della risorsa mare. La comunità diventa parte di questo processo a protezione dell’ambiente in cui vive ed opera. Archeoclub d'Italia con la sua struttura specialista di subacquea, Marenostrum, continuerà la sua battaglia a vantaggio del nostro ambiente marino e continuerà a porre al centro dei propri interessi il sistema mare che rappresenta un valore davvero importante per la conservazione del patrimonio costiero. Questa notizia insieme con la riconferma ed addirittura aumento del numero delle zone Bandiere blu in Italia, rappresenta anche un segnale di rilancio del sistema Paese. Il mare è ossigeno per il Pianeta e allo stesso tempo per l’economia turistica' ha ribadito Rosario Santanastasio, presidente nazionale di Archeoclub d’Italia.

    ROMA. Rosario Santanastasio, presidente nazionale Archeoclub d’Italia commenta : “L’approvazione della legge Salva mare, giunta a pochi giorni dalla modifica dell’articolo 9 della Costituzione e l’aumento delle Bandiere blu in Italia per la qualità delle acque e dei servizi, sono un segnale forte di di integrazione della comunità territoriale [...]

12 maggio 2022 0 commenti

Ravenna. Lido di Dante: spiaggia naturista dal 28 maggio all’11 settembre. Firmata l’ordinanza.

Ravenna. Lido di Dante: spiaggia naturista dal 28 maggio all’11 settembre. Firmata l’ordinanza. È stata firmata l’ordinanza che individua e regolamenta ai sensi della legge regionale l’area di demanio marittimo destinata alla pratica del naturismo. L’area individuata, fruibile dal 28 maggio all’11 settembre, si trova nel tratto di arenile in località Lido di Dante a sud del lido omonimo, con inizio a 50 metri dalla perpendicolare alla battigia dello stradello pinetale esistente per 400 metri (area 1 dell’immagine allegata). Dal 15 luglio (o 1 agosto a seconda dell’andamento stagionale delle nidificazioni, su disposizioni dell’organismo di gestione, carabinieri per la biodiversità) sarà fruibile anche un’ulteriore porzione di arenile più a sud (area 2 dell’immagine allegata) in cui la fruizione balneare viene consentita appunto dalla fine del periodo di nidificazione dell’avifauna. Il comune di Ravenna ha incluso l’area individuata fra quelle oggetto di copertura da parte del servizio di salvamento che sarà attivato nelle spiagge libere dal 28 maggio all’11 settembre. Il Camping Classe si impegna a mettere a disposizione, a titolo non oneroso, idonei servizi igienici per i fruitori di quel tratto di arenile. Gli utilizzatori dovranno inoltre provvedere a tenere pulito lo spazio utilizzato portando via ogni rifiuto e dovranno conferire correttamente i rifiuti prodotti negli appositi contenitori. Nell’area vige, inoltre, il divieto di fumo sulla battigia e di abbandono di rifiuti prodotti da fumo. L’accesso all’area dovrà avvenire utilizzando esclusivamente l’arenile o gli stradelli.

  RAVENNA. A fine maggio riapre a Lido di Dante la spiaggia dedicata al turismo naturista. È stata firmata l’ordinanza che individua e regolamenta ai sensi della legge regionale l’area di demanio marittimo destinata alla pratica del naturismo. L’area individuata, fruibile dal 28 maggio all’11 settembre, si trova nel tratto [...]

11 maggio 2022 0 commenti

Cotignola. Tornano le Vap: divertenti, ecologiche e veloci. Per il XV Gp internazionale ‘Europa’.

Cotignola. Tornano le Vap: divertenti, ecologiche e veloci. Per il XV Gp internazionale ‘Europa’. Sabato 7 maggio tornano le Vap, vetture a pedali. Nell'ambito delle manifestazioni della Festa d’Europa, le divertenti, ecologiche e velocissime vetture si contenderanno il XV Gran premio internazionale Cotignola - Europa. A questa goliardica manifestazione, che vuole favorire la creazione di legami tra ragazzi e ragazze di diverse nazionalità, parteciperanno equipaggi provenienti da diverse città d’Italia, tra cui Isola della Scala (Verona), Avellino, e da altre nazioni come Francia e Repubblica Ceca. Quest’anno la scuola media 'Luigi Varoli' di Cotignola si presenterà al via con quattro equipaggi tutti rinnovati nel look. L’evento si svolgerà interamente al parco Pertini (via Sandro Pertini 2, parcheggio consigliato in via Cenacchio): alle 15 si comincerà con un giro attorno al laghetto, poi gli equipaggi eseguiranno la coreografia di presentazione. La partenza della gara vera e propria è prevista per le 16.30 e la vittoria andrà a chi avrà percorso più giri in 80 minuti. A seguire le premiazioni: la classifica sarà stabilita per il 50% dalla velocità, calcolata sul numero di giri percorsi, e per il restante 50% dal look, cioè dall’idea che ha ispirato la forma dell’auto, da come la carrozzeria è stata realizzata, dai costumi dei quattro piloti e dall’animazione eseguita dalla squadra prima della gara.

COTIGNOLA. Dopo tre anni di attesa, sabato 7 maggio tornano a Cotignola le Vap, le vetture a pedali. Nell’ambito delle manifestazioni della Festa d’Europa, le divertenti, ecologiche e velocissime vetture si contenderanno il XV Gran premio internazionale Cotignola – Europa. A questa goliardica manifestazione, che vuole favorire la creazione di [...]

4 maggio 2022 0 commenti

Ravennate. Entusiasmante ‘Cibi in bici’. Successo per la Pasquetta in bicicletta di Trail Romagna.

Ravennate. Entusiasmante ‘Cibi in bici’.  Successo per la Pasquetta in bicicletta di Trail Romagna. Cibi in bici, la manifestazione di Trail Romagna e CheftoChef- RavennaFood in compartecipazione con il comune di Ravenna, conferma il successo del turismo ambientale, ancor più se questo abbina alla scoperta del territorio il benessere e la gastronomia. 1000 i piatti preparati dagli chef Mattia Borroni, Erica Liverani, Matteo Salbaroli e Sabatino Restuccia (con il supporto di Sbrino) per i 250 partecipanti che in quattro tappe hanno percorso il tratto sud del parco del Delta del Po partendo dallo chalet dei Giardini pubblici di Ravenna. Un successo che è di buono auspicio per la pedalata della liberazione che vedrà ancora accanto Trail Romagna, Legambiente e FIAB Ravenna il prossimo 25 aprile.

    RAVENNATE. Cibi in bici, la manifestazione di Trail Romagna e CheftoChef- RavennaFood in compartecipazione con il comune di Ravenna, conferma il successo del turismo ambientale, ancor più se questo abbina alla scoperta del territorio il benessere e la gastronomia. 1000 i piatti preparati dagli chef Mattia Borroni, Erica [...]

19 aprile 2022 0 commenti

Rimini. Si impreziosisce il centro storico con altre 5 vie riqualificate con asfalto rosso.

Rimini. Si impreziosisce il centro storico con altre 5 vie riqualificate con asfalto rosso. Sono in via di conclusione alcuni recenti interventi che hanno riguardato la riqualificazione e la riasfaltatura di colore rosso in altre cinque vie del centro storico, un intervento che va ad ampliare la rete delle vie di colore rosso, realizzata nell'ambito dell’anello​ delle nuove piazze. Oltre infatti ai lavori già conclusi la scorsa settimana, che hanno visto la riqualificazione di tre importanti vie, come un tratto di via Gambalunga, via Angherà e il vicolo Mastini - tra oggi e domani - termineranno anche le riqualificazioni in asfalto rosso che riguardano la via Brighenti, nel tratto tra via Bertani e corso D’Augusto e la via Bufalini, nel tratto dalla via Guerrazzi fino al corso D’augusto. Una riqualificazione che si aggiunge all’intervento coordinato, che ha riguardato sinora 24 tra vie e piazze del quadrante urbano storico di Rimini.

  RIMINI. Sono in via di conclusione alcuni recenti interventi che hanno riguardato la riqualificazione e la riasfaltatura di colore rosso in altre cinque vie del centro storico, un intervento che va ad ampliare la rete delle vie di colore rosso, realizzata nell’ambito dell’anello​ delle nuove piazze. Oltre infatti ai lavori [...]

11 aprile 2022 0 commenti

Montiano. Hera Luce: ultimati i lavori per impianto di illuminazione, ora più green e più sostenibile.

Montiano. Hera Luce: ultimati i lavori per  impianto di illuminazione, ora più green e più sostenibile. Il progetto di riqualificazione energetica realizzato da Hera Luce ha comportato un investimento di oltre 235 mila euro, sostenuto interamente da Hera Luce, che recupererà l’importo con il risparmio energetico ottenuto grazie alla sostituzione dei punti luce obsoleti, quindi senza nessun onere per i cittadini. Oltretutto in questo particolare momento, caratterizzato da un notevole incremento del costo dell’energia, l’abbattimento dei consumi elettrici sta consentendo la stabilizzazione della spesa energetica. I lampioni rimangono il simbolo di questo importante servizio: si rendono più sicura la viabilità e consentono di vivere la città anche durante le ore notturne. Nel corso del 2021 sono stati tutti sostituiti migliorando la vita della città. Un’operazione che non è consistita in un semplice cambio della lampada, bensì nel rinnovo dell’intero lampione, nonché delle linee elettriche di alimentazione. L’ammodernamento dell’impianto previsto da Hera Luce, infatti, ha incluso la sostituzione o la posa di nuovi cavi e il rifacimento di un centinaio di strutture di sostegno. Grazie alle scelte progettuali e realizzative, il nuovo impianto di illuminazione pubblica montianese è dunque tecnicamente all’avanguardia, in linea con la normativa di riferimento e con i più elevati standard nazionali. E’, inoltre, totalmente 'green': non solo, il ricorso alla tecnologia LED ha consentito un risparmio energetico del 46%, pari a quasi 70mila kWh (kilowatt/ora) ogni anno, pari al consumo medio annuo di 26 famiglie. In aggiunta a ciò, il 100% dell’energia che lo alimenta è ottenuta da fonti rinnovabili. Tutte soluzioni che concorrono ad avere minori consumi e che si riflettono positivamente anche sull’ambiente, comportando minori immissioni in atmosfera per quasi 30 tonnellate di CO2, pari a 13 tonnellate annue di TEP risparmiati. Ma non basta: anche le strutture sono pensate per poter essere riutilizzate. L’analisi della “circolarità materica”, che misura quanta parte di ciò che viene impiegato per la realizzazione dell’impianto sia riciclabile, attesta che il 97,6% dei componenti a fine vita potrà essere inserito nel circuito del riciclo.

MONTIANO. Moderno, funzionale, rispettoso dell’ambiente: queste le  caratteristiche del nuovo impianto di illuminazione pubblica di Montiano, appena rinnovato grazie al contratto di gestione, siglato fra l’Amministrazione comunale e la società di illuminazione pubblica del Gruppo Hera che serve oltre 180 Comuni in 11 Regioni italiane. Un’infrastruttura che, a dispetto del [...]

1 aprile 2022 0 commenti

Misano Adriatico. Piantati 58 alberi di benvenuto alla primavera. Dalla Fmi, contro le emissioni di Co2.

Misano Adriatico. Piantati 58 alberi di benvenuto alla primavera. Dalla Fmi, contro le emissioni di Co2. Nei pressi di Misano World Circuit, vicino alla rotonda del Sic, sono state messe a dimora grazie al progetto della Federazione motociclistica italiana. CIV Green ha infatti determinato le emissioni di Co2 di tutte le sei prove del CIV 2021, stabilendo poi quanti alberi fossero necessari per la compensazione ambientale. Proprio a Misano, il 2 e 3 aprile, si aprirà la nuova stagione del Campionato italiano velocità. Una giornata utile anche ai giovani, con la presenza di due classi della scuola primaria Colombo IC di Misano. Gli studenti hanno potuto toccare con mano il lavoro di compensazione delle emissioni di anidride carbonica, piantando gli alberi, e approfondire il tema della sostenibilità ambientale legata allo sport, ricevendo anche dei gadget. La messa a dimora delle piante provenienti dai vivai forestali di Pieve Santo Stefano (AR) è avvenuta alla presenza del tenente colonnello Alberto Veracini del reparto Carabinieri biodiversità di Pieve Santo Stefano, fornitore degli alberi, e della GEAT, società che cura il verde a Misano. Inoltre, il comandante gruppo Carabinieri forestali di Rimini colonnello Cosimo Chiumiento, il preside della scuola Colombo Davide Alpi, il gruppo Carabinieri forestale di Rimini e la dipendente stazione CCF di Morciano che ha svolto l’attività di educazione ambientale.

  Misano Adriatico, 21 marzo 2022 – 58 alberi per dare il benvenuto alla primavera. Questa mattina nei pressi di Misano World Circuit, vicino alla rotonda in cui campeggia la statua del Sic, sono state messe a dimora grazie al progetto della Federazione motociclistica italiana. CIV Green ha infatti determinato [...]

22 marzo 2022 0 commenti

Rimini. Hera: al via ( da mercoledì 16) la riqualificazione dell’impianto fognario di via dei Mulini.

Rimini. Hera: al via  ( da mercoledì 16) la riqualificazione dell’impianto fognario di via dei Mulini. L’impianto, che costituisce un nodo idraulico di prima importanza per il sistema fognario riminese, fu costruito nel 1992 per trasferire al depuratore di Santa Giustina i reflui provenienti dai Comuni della vallata del fiume Marecchia, da ponte Santa Maria Maddalena a Rimini, servendo quindi i comuni di San Leo, Verucchio e Rimini oltreché a zona di Gualdicciolo della Repubblica di San Marino. Dopo i lavori di manutenzione straordinaria effettuati nel dicembre scorso presso il sollevamento ISA in via Danimarca, con questo secondo intervento si proseguono le opere di rinnovo e ammodernamento di impianti strategici per il sistema fognario della provincia di Rimini. Insieme al PSBO Hera sta infatti pianificando ed eseguendo anche interventi di manutenzione straordinaria sugli impianti principali, con l’obiettivo di alzarne il livello di affidabilità. Per eseguire i lavori sarà necessario un fermo impianto, condiviso con gli Enti di controllo, che sarà il più breve possibile riducendo così l’impatto sul Fiume Marecchia che verrà comunque monitorato dai tecnici di HERA e della Regione. I lavori si concluderanno entro venerdì 18 marzo, salvo imprevisti.

RIMINI. Iniziano  mercoledì 16 marzo i lavori di manutenzione straordinaria all’impianto di sollevamento fognario situato all’altezza dell’attraversamento dell’A14 sul fiume Marecchia, nei pressi del campo sportivo di Spadarolo in via dei Mulini a Rimini. L’impianto, che costituisce un nodo idraulico di prima importanza per il sistema fognario riminese, fu costruito nel [...]

15 marzo 2022 0 commenti

Ravenna. Chiusure della diga Zaccagnini a Marina. Per la manutenzione e un corso per Vigili del fuoco.

Ravenna.  Chiusure della diga Zaccagnini a Marina. Per la manutenzione e  un corso per Vigili del fuoco. Per lo svolgimento di lavori non rinviabili di manutenzione straordinaria del piano viabile e lo svolgimento del corso basico per sommozzatori VVF abbinato alla fase di training operativo del corso allievi istruttori sommozzatori VVF, la diga foranea Sud ('Zaccagnini') a Marina di Ravenna sarà chiusa parzialmente e/o totalmente secondo il calendario che segue, così come disposto dall’ordinanza dell’Autorità di sistema portuale. Tale Ordinanza dispone il divieto di accesso al solo tratto conclusivo (ultimi mt. 900) della diga foranea Sud ('Zaccagnini') di Marina di Ravenna nelle giornate dal 14 marzo 2022 al 18 marzo 2022 e la chiusura totale dal 21 marzo 2022 al 25 marzo 2022. L’ordinanza dispone, inoltre il divieto di accesso al solo tratto conclusivo.

RAVENNA. Chiusure della diga Zaccagnini a Marina di Ravenna per manutenzione straordinaria del piano viabile e per i corsi Vigili del fuoco. Per lo svolgimento di lavori non rinviabili di manutenzione straordinaria del piano viabile e lo svolgimento del corso basico per sommozzatori VVF abbinato alla fase di training operativo [...]

11 marzo 2022 0 commenti

Misano Adriatico. Lotta alla Processionaria. Con la rimozione delle sacche ( o nidi) dalle piante.

Misano Adriatico. Lotta alla Processionaria. Con la rimozione delle sacche ( o nidi) dalle piante. Gli interventi contro la Processionaria del pino sono obbligatori ai sensi del DM 30 ottobre 2007 nel caso in cui vengano emanate specifiche disposizioni di lotta, a seconda che l'insetto rappresenti un rischio per la sopravvivenza delle piante oppure per la salute delle persone. I soggetti più vulnerabili sono i bambini, per la loro innata curiosità; i cani perché annusando il terreno possono venire a contatto con i peli urticanti. Da qui la possibilità di dermatiti, edemi, pruriti e bruciori, vescicole e bolle, che richiedono le cure del medico.

  Misano Adriatico, 28 febbraio 2022 – Si sono completate da qualche giorno le operazioni di rimozione delle sacche (nidi) di ‘Processionaria’ individuate sulle piante del territorio di Misano. Il bruco dal pelo urticante, pericoloso per la salute umana e per gli animali, nel periodo invernale costituisce sui pini ed [...]

28 febbraio 2022 0 commenti