Arte & Cultura

 

Rimini. Sagra musicale malatestiana: da sabato 8, prevendita biglietti. Ecco i grandi eventi della 71a edizione.

Rimini. Sagra musicale malatestiana: da sabato 8, prevendita biglietti. Ecco i grandi eventi della 71a edizione. Concerti sinfonici, musica da camera, l’itinerario nella musica del Settecento, omaggio a Fellini: star e grandi nomi del panorama italiano e internazionale si alterneranno al Teatro Galli per la 71esima edizione della Sagra musicale malatestiana, che si aprirà il 16 settembre con una delle stelle del belcanto mondiali, Cecilia Bartoli,‘madrina’ della storica riapertura del Teatro nell’ottobre 2018 e ormai di casa sul palcoscenico riminese. Alle ore 9 saranno distribuiti i numeri che serviranno a regolare l'ordine di accesso alla biglietteria, che avverrà seguendo tutte le disposizioni anti-Covid. Per accedere infatti sarà obbligatorio indossare correttamente la mascherina, igienizzare le mani nei dispositivi posti all'ingresso del teatro e mantenere il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro sia all'interno che all'esterno del Teatro. L’accesso del pubblico in teatro sarà contingentato dal personale addetto. Il numero dei posti e la distribuzione del pubblico in teatro, in occasione di concerti della Sagra malatestiana, saranno gestiti rispettando le esigenze di sicurezza sanitaria e di distanziamento sociale, nel rispetto delle disposizioni vigenti. La prevendita proseguirà, compatibilmente con la disponibilità di posti, nei consueti orari di biglietteria: dal martedì al sabato dalle ore 10 alle 14 e il martedì e il giovedì anche dalle ore 15 alle 17,30.

RIMINI. I grandi concerti sinfonici, la musica da camera, l’itinerario nella musica del Settecento, l’omaggio a Fellini: star e grandi nomi del panorama italiano e internazionale si alterneranno al Teatro Galli per la 71esima edizione della Sagra musicale malatestiana, che si aprirà il 16 settembre con una delle stelle del belcanto mondiali, Cecilia Bartoli,‘madrina’ della storica riapertura del Teatro nell’ottobre 2018 e ormai di [...]

5 agosto 2020 0 commenti

Cattolica. MystFest 2020. Il ‘giallo’ dal cinema alla musica, con due ospiti come Pupi Avati e Morgan.

Cattolica. MystFest 2020. Il ‘giallo’ dal cinema alla musica, con due ospiti come Pupi Avati e Morgan. La presenza di Pupi Avati al MystFest segna un ritorno alle origini della kermesse, nata nel 1980 come importante festival dedicato alla produzione cinematografica di genere noir e mystery. Il regista ne è stato più volte protagonista, presentando nel 1983 in anteprima nazionale il suo capolavoro Zeder e ricevendo il premio alla carriera nel 1995. Il regista bolognese, inizialmente in programma per domenica 2 agosto, ha anticipato la sua presenza per improrogabili impegni legati alle riprese del suo prossimo film. Nell’incontro con il pubblico, condotto dalla giornalista Simona Mulazzani, racconterà il suo percorso nel cinema giallo, con il suo inconfondibile stile horror gotico-padano, e presenterà la retrospettiva a lui dedicata, che prenderà il via domenica 2 agosto con la proiezione del film L’arcano incantatore, pellicola del 1996 con Stefano Dionisi e Carlo Cecchi. La rassegna proseguirà nei giovedì di agosto con la proiezioni di Zeder, Il nascondiglio e Il signor Diavolo. Sarà Morgan a ritirare quest’anno il premio Andrea G. Pinketts, giunto alla sua seconda edizione. Il riconoscimento dedicato alla memoria dello Sceriffo di Cattolica, viene conferito ad un personaggio della cultura eclettico e pinkettsiano. Attribuito nel 2019 allo scrittore texano Joe R. Lansdale, il premio quest’anno viene assegnato al cantautore e polistrumentista fondatore dei Bluvertigo, che si esibirà in un concerto per pianoforte solo.

Cattolica, 31 luglio 2020 – Il Mistero non si ferma. Sabato 1 agosto (ore 21, piazza 1° Maggio) il MystFest torna alle sue origini con una serata dedicata al grande cinema, ospite il regista Pupi Avati, protagonista della kermesse già dagli anni ’80. Nella seconda parte della serata spazio alla [...]

31 luglio 2020 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Doppio incontro alla Casa Rossa. L’omaggio della Biblioteca alla fantascienza.

Bellaria Igea Marina. Doppio incontro alla Casa Rossa. L’omaggio della Biblioteca alla fantascienza. Ai cortometraggi di Georges Méliès, padre del cinema moderno, 'Viaggio nella luna' (1902) e 'Viaggio attraverso l’impossibile' (1904) è dedicata la prima serata in programma venerdì 31 luglio, alle 21.30, mentre sarà Fritz Lang con il suo capolavoro 'Metropolis' (1927), il protagonista del secondo appuntamento fissato per venerdì 28 agosto. Le proiezioni saranno accompagnate da originali performance sonore. Venerdì prossimo a caratterizzare la visione delle opere di Méliès sarà Piero Fragola, docente di Linguaggi e tecniche dell’audiovisivo LABA (Libera accademia di Belle arti) di Firenze ed esperto di composizioni elettroniche. Con lui, ad introdurre la serata, sarà Rossella Catanese, che collabora con diversi Istituti accademici italiani e stranieri, in tema di tecniche cinematografiche e cinema d’avanguardia. La riproposizione del film 'Metropolis' (1927), al centro della seconda serata, vedrà esibirsi il dj e performer Trito de Triti,che attingerà da differenti sorgenti musicali spaziando tra elettronica e new wave, con uno speciale tributo a Andrew Weatherall e Genesis P Orridge, per creare un vero e proprio tappeto sonoro sul quale si adageranno le rime e le evoluzioni di free style del rapper Daretta.

BELLARIA IGEA MARINA. All’interno della programmazione firmata dalla biblioteca Panzini, dal titolo ‘Di questi ed altri mondi‘, spicca il viaggio nella fantascienza, tra senso del meraviglioso e fantasie del futuro, che andrà in scena in due appuntamenti nel parco della Casa Rossa; proprio nel 2020 ricorre, tra l’altro, il centenario [...]

29 luglio 2020 0 commenti

Ravenna. Concerto di Bugo al Classis. I suoi live sono formidabili, il repertorio estremamente originale.

Ravenna. Concerto di Bugo al Classis. I suoi live sono formidabili, il repertorio estremamente originale. Intelligente, determinato, imprevedibile: Cristian Bugatti, in arte Bugo, è da sempre un pioniere della musica italiana, I suoi live sono formidabili, il suo repertorio estremanete originale. Nel 2020 partecipa al Festival di Sanremo insieme a Morgan con il brano 'Sincero'. Nasce a Rho (MI) il 2 agosto 1973 ma cresce a Cerano (NO). Inizia a suonare la chitarra durante la leva militare: è lì che capisce che la musica è la sua strada. L’attività come solista inizia nella seconda metà degli anni ‘90 e, dopo il trasferimento a Milano, nel 2000 pubblica il primo album ufficiale: da allora, Bugo ha pubblicato 9 album, passando dal circuito indipendente fino a major come Universal e Carosello. Nel 2002 viene eletto Artista dell’anno al MEI di Faenza, è protagonista degli Mtv Days e dell’Italia Wave nel 2009, nel 2012 il The Guardian lo inserisce tra i più grandi artisti in Italia e nel 2015 Rolling Stone tra le 100 facce della musica definendolo 'l’inafferrabile rivoluzionario della canzone italiana'. Nel 2016 è tra i protagonisti del Concertone del I Maggio a Roma e dello Sziget Festival a Budapest.

RAVENNA. Venerdì 24 luglio, alle ore 21, presso l’arena estiva del Classis Ravenna, Bronson Produzioni in collaborazione con Fondazione RavennAntica propone il concerto di Bugo. Intelligente, determinato, imprevedibile: Cristian Bugatti, in arte Bugo, è da sempre un pioniere della musica italiana. I suoi live sono formidabili, il suo repertorio estremamente [...]

22 luglio 2020 0 commenti

Cesena.Una sera fra arte e storia. Passeggiata notturna (guidata) per le vie della città malatestiana.

Cesena.Una sera fra arte e storia. Passeggiata notturna (guidata) per le vie della città malatestiana. Sabato 18 luglio, l'Ufficio turistico di Cesena propone una passeggiata attraverso il centro storico con una esperta guida turistica che svelerà a visitatori e curiosi gli angoli più nascosti di Cesena. Sarà un tour alla scoperta della città malatestiana e dei suoi tesori più o meno conosciuti rivolto a chi abbia voglia di conoscerne la storia e scoprirne le sue curiosità. Punto di partenza sarà Piazza del Popolo, sotto i portici di palazzo Albornoz, da qui ci si sposterà davanti alla targa dedicata a Dante Alighieri (il 2021 sarà l'anno dei settecento anni dalla sua morte). A seguire i visitatori saranno accompagnati nel cuore della Piazza, dove si trova la fontana Masini, presso la chiesa del Suffragio, all'esterno di palazzo del Ridotto e alla cattedrale S. Giovanni Battista. Il tour, che si svolgerà in massima sicurezza e in esterno, proseguirà in piazza Bufalini dove si affaccia la Biblioteca Malatestiana, e terminerà presso la chiesa di Santa Cristina progettata da Giuseppe Valadier.

CESENA. In occasione del concerto di Remo Arzovino alla Rocca Malatestiana sabato 18 luglio, l’Ufficio turistico di Cesena propone una passeggiata attraverso il centro storico con una esperta guida turistica che svelerà a visitatori e curiosi gli angoli più nascosti di Cesena.  Sarà un tour alla scoperta della città malatestiana e dei suoi [...]

16 luglio 2020 0 commenti

Ravenna. Le vie di Dante tra Romagna e Toscana. In cammino col Sommo Poeta tra Firenze e Ravenna.

Ravenna. Le vie di Dante tra Romagna e Toscana. In cammino col Sommo  Poeta  tra Firenze e Ravenna. Le vie di Dante tra Romagna e Toscana' è il nuovo prodotto turistico interregionale per il quale due Regioni (Emilia Romagna e Toscana) e 36 Comuni hanno firmato a Firenze il protocollo d’intesa che ne avvia la realizzazione. 'Le vie di Dante tra Romagna e Toscana' intende rappresentare una opportunità importante per l’intero territorio coinvolto, per lo sviluppo e la crescita economica, sociale e culturale della comunità coinvolta. Può costituire l’oggetto principale di una offerta turistica di qualità che, inglobando valori culturali, religiosi, storici, ambientali e del patrimonio storico e architettonico di rilevanza universale, può suscitare l’interesse e rispondere a sempre più ampi segmenti di domanda turistica che ricerca esperienze qualificate e diverse da quelle tradizionali del turismo di massa. Con la firma del protocollo prende il via un programma organico di collaborazione tra gli enti sottoscrittori che passerà attraverso il coinvolgimento di organizzazioni associative ed imprenditoriali private, enti, singoli cittadini del territorio per costituire una rete integrata e organizzata di soggetti-partner capaci di collaborare tra loro per realizzare un sistema turistico integrato che promuova la più ampia partecipazione della cittadinanza.

RAVENNA. ‘Le vie di Dante tra Romagna e Toscana’ è il nuovo prodotto turistico interregionale per il quale due Regioni (Emilia Romagna e Toscana) e 36 Comuni hanno firmato a Firenze il protocollo d’intesa che ne avvia la realizzazione. Per il comune di Ravenna c’era l’assessore al Turismo Giacomo Costantini. [...]

15 luglio 2020 0 commenti

Ravenna. Torna la rassegna ‘Incanto Dante. Un viaggio narrato attraverso parole, suoni ed immagini’.

Ravenna. Torna la rassegna ‘Incanto Dante. Un viaggio narrato attraverso parole, suoni ed immagini’. Riprendono le letture della Divina Commedia con la rassegna 'Incanto Dante. Un viaggio narrato attraverso parole, suoni ed immagini', interrotta da marzo per il Covid-19. Flaminia Pasquini Ferretti e Matteo Gatta leggeranno i canti XXIV, XXV, XXVI e XXVII del Purgatorio, mentre l'introduzione è di Ilenia Carrone. Come sempre la Cappella musicale della basilica di San Francesco eseguirà alcune composizioni alla fine di ogni canto, mentre verranno proiettate immagini di pubblicazioni conservate nella biblioteca del Centro dantesco dei Frati francescani relative ai canti. Il coordinamento è di Chiara Lagani.

RAVENNA. Domenica 12 luglio, alle ore 19:30 nella basilica di San Francesco riprendono le letture della Divina Commedia con la rassegna ‘Incanto Dante. Un viaggio narrato attraverso parole, suoni ed immagini’, interrotta da marzo per il Covid-19. Flaminia Pasquini Ferretti e Matteo Gatta leggeranno i canti XXIV, XXV, XXVI e [...]

7 luglio 2020 0 commenti

Faenza.Tutto pronto per l’estate 2020. Tanti appuntamenti per una città che non conosce soste.

Faenza.Tutto pronto per l’estate 2020. Tanti appuntamenti per una città che non conosce soste. Un calendario rivisitato per rispettare tutte le disposizioni in vigore contro il Covid-19, ma che garantirà divertimento, cultura e intrattenimento per tutti, in piena sicurezza. Gli eventi sono stati presentati in conferenza stampa mercoledì 1 luglio dal vice sindaco di Faenza e assessore alla Cultura Massimo Isola, dal presidente del Consorzio Faenza C’entro Sergio Scipi e da Federica Ferlini dell’agenzia WAP Srl. Nei quattro martedì di luglio (7; 14; 21; 28), a partire dalle 19.30, negozi aperti in centro e mercatini a tema in piazza del Popolo con 'Sapore di martedì d’estate', organizzato dal Consorzio Faenza C’entro. Nelle stesse giornate, nella cornice di piazza della Libertà, continuerà ad essere presente dalle 17 il mercato straordinario di Campagna Amica. A unire musica, enogastronomia e intrattenimento ci sarà anche “Oriolo di sera”, in programma tutti i mercoledì fino al 26 agosto alla Torre di Oriolo (per ulteriori informazioni www.torredioriolo.it). Negli ultimi quattro giovedì di luglio (9; 16; 23 e 30) la Pro Loco di Faenza propone serate estive da trascorrere in compagnia delle sue guide professionali e autorizzate alla scoperta dei tanti scorci e itinerari cittadini. Il ritrovo è nel Voltone Molinella alle 21. Maggiori informazioni sul sito www.prolocofaenza.it. Tante proposte estive anche per il teatro in piazza Nenni con il Teatro Ragazzi nella Molinella (13-20-27 luglio e 3-10-17 agosto) e spettacoli comici, stand up comedy e danza con teatro Masini Estate (15 luglio e 1-5-12-19-26 agosto). Non mancherà la musica.

FAENZA. Cultura, teatro, cinema, enogastronomia, arte, danza e musica si uniscono per accompagnare l’estate faentina tra conferme e novità. Ha già preso il via ‘Faenza Estate 2020 – Calendario di eventi nella città che non si ferma’, appuntamenti estivi che animeranno la città manfreda fino a settembre, organizzati dalle istituzioni [...]

1 luglio 2020 0 commenti

Lugo. Restaurato il ‘San Sebastiano’. L’opera, di autore ignoto, è conservata nella chiesa del Carmine.

Lugo. Restaurato il ‘San Sebastiano’. L’opera, di autore ignoto, è conservata nella chiesa del Carmine. L’opera, di autore ignoto, risale al XVII secolo ed è collocata nella cimasa superiore del primo altare a destra di Sant’Ilaro. Il dipinto ritrae le cure a San Sebastiano e raffigura il corpo del Santo, al centro, inarcato e nudo a eccezione di un drappo ai fianchi. In alto a sinistra e nel fondo appaiono due giovani donne intente a curare il Santo. L’opera, restaurata da Etra Snc, è racchiusa da una cornice di stucco decorata nella fascia da due festoni ricadenti dal ciuffo di foglie nella sommità.' Abbiamo partecipato con entusiasmo al restauro di questo bellissimo dipinto conservato a Lugo – spiega il presidente del Rotary Club di Lugo Paolo Pasquali - perché pensiamo sia importante prendersi cura della cultura e del patrimonio artistico cittadino. Un patrimonio ricco e molto prezioso che abbiamo voluto valorizzare e conservare per dare la possibilità a tutti i lughesi di goderne ancora'.

LUGO. Grazie al contributo del Rotary Club di Lugo è stato recentemente restaurato il dipinto ‘San Sebastiano curato dalle pie donne’, conservato nella chiesa del Carmine di Lugo. L’opera, di autore ignoto, risale al XVII secolo ed è collocata nella cimasa superiore del primo altare a destra di Sant’Ilaro. Il [...]

18 giugno 2020 0 commenti

Ai Musei San Domenico la ‘ maratona dantesca’. Una lettura integrale di tre Cantiche della Divina Commedia.

Ai Musei San Domenico la ‘ maratona dantesca’. Una lettura integrale di tre Cantiche della Divina Commedia. La maratona si terrà sabato 20 giugno 2020, dalle ore 8.30 alle ore 23.30, nel suggestiva cornice del chiostro interno dei Musei San Domenico, in piazza Guido da Montefeltro a Forlì. Per dar modo a tutti di assistere, l'evento sarà trasmesso in diretta Facebook sulla pagina di Direzione 21 (@direzione21) e sul Canale YouTube 'Direzione21 Ass.Culturale'.Verrà onorata inoltre la memoria e l'opera dell'amico Gianfranco Bendi con la lettura di tre Canti, uno per ogni Cantica, da lui stesso tradotti in dialetto romagnolo. A impreziosire il tutto, intorno alle ore 23.30, chiuderà la maratona una sorprendente e artistica esibizione finale del Canto XXXIII del Paradiso. Nel corso delle letture verranno proiettate a sfondo opere dell'artista Paolo Rimondi, ispirate al poema dantesco.

FORLI’. L’emergenza sanitaria ha costretto gli organizzatori della ormai classica lettura integrale della ‘Divina Commedia’ a ripensare l’evento di quest’anno in forma diversa, con cantori dal vivo e diretta online e partecipazione di pubblico contingentata e in massima sicurezza. La maratona si terrà sabato 20 giugno 2020, dalle ore 8.30 [...]

17 giugno 2020 0 commenti