Articoli di: Redazione

 

Santarcangelo d/R. Strade, storia, personaggi. Adolfo Lauro De Bosis: ma chi era costui?

Santarcangelo d/R. Strade, storia, personaggi. Adolfo Lauro De Bosis: ma chi era costui? Lauro De Bosis, nacque a Roma, il 9 dicembre 1901. Da Adolfo, poeta e fondatore della rivista Il Convivio, e da Lilian Vernon, americana del Missouri, ma in Italia fin dall’adolescenza. De Bosis si laureò in chimica nel 1922, a Roma. Una laurea che ignorò praticamente fin da subito, preferendo dedicarsi all’impegno letterario, a lui ben più famigliare viste le abituali frequentazioni paterne. De Bosis, politicamente, si poteva definire un ‘liberale’, nel senso però di allora, e cioè di un cittadino impegnato ‘a salvaguardare il patrimonio ideale ereditato dal Risorgimento e fondato oltre che sui diritti personali e politici anche sulla validità delle istituzioni rappresentative’. Nel 1924, alla morte del padre, Lauro si recò dapprima a New York e, poi, a Boston e Chicago. Negli Stati Uniti gli venne offerta la segreteria della Italy America Society, associazione dalle dichiarate finalità culturali, ma in realtà strumento della banca Morgan che finì col creargli non pochi problemi. L’esperienza americana gli permise comunque di ‘ampliare i propri orrizzonti’ e di ‘compiere scelte antifasciste’. Nella sua traduzione dell’Antigone di Sofocle, infatti, pubblicata a Roma nel 1927, il protagonista assumeva i panni di un ‘ribelle’ che violava le leggi della città per seguire quelle della coscienza...

SANTARCANGELO d/R. Via Adolfo Lauro De Bosis è una centralissima arteria cittadina di non facile individuazione. Sarebbe infatti  la via che ( pur segnalata a partire dal basso, ovvero da  piazza Marconi,  fronte palazzo del Popolo, attuale sede postale) anagraficamente inizia dalla prima vetrina Gallavotti per terminare sul retro della [...]

22 febbraio 2018 0 commenti

Cesenate. Meteo in peggioramento: allerta gialla, con piogge intense e nevicate anche in pianura.

Cesenate. Meteo in peggioramento:  allerta gialla, con piogge intense e nevicate anche in pianura. In arrivo il peggioramento delle condizioni atmosferiche sull’intera Regione, compresi il territorio di Cesena e le Zone appenniniche, con piogge consistenti e possibilità di neve a quote basse e anche in pianura. Per questo l’Agenzia per la sicurezza territoriale e la Protezione civile dell’Emilia Romagna ha appena comunicato l’attivazione della fase di allerta gialla a partire da stanotte e per l’intera giornata di giovedì 22 febbraio. Le precipitazioni risulteranno intense già nelle prime ore di giovedì, e dopo una temporanea attenuazione nel pomeriggio, si intensificheranno nuovamente in serata, con una previsione di 20-40 mm. di pioggia nell’arco delle 24 ore. L’abbassamento delle temperature, inoltre, potrebbe trasformare la pioggia in neve a quote basse e anche in pianura.

CESENA. Previsto nelle prossime ore un peggioramento delle condizioni atmosferiche sull’intera regione, compresi il territorio di Cesena e le zone appenniniche, con piogge consistenti e possibilità di neve a quote basse e anche in pianura. Per questo l’Agenzia per la sicurezza territoriale e la Protezione civile dell’Emilia Romagna ha appena [...]

22 febbraio 2018 0 commenti

Forlì. Corso volontari della Protezione civile. Il suo ruolo con compiti e modalità di adesione.

Forlì. Corso volontari della Protezione civile. Il suo ruolo con compiti e modalità di adesione. Durante la serata di giovedì 22 si illustreranno il ruolo del volontariato e i suoi compiti all’interno della Protezione civile italiana e le modalità per poter contribuire diventando volontari. Il percorso formativo successivo comprenderà un corso base per diventare volontari operativi e l’approfondimento di temi come la lotta agli incendi boschivi, il contrasto e la prevenzione del rischio idrogeologico, le comunicazioni radio in emergenza, la ricerca di persone disperse. Gli incontri saranno tenuti da docenti qualificati, con lo scopo di formare volontari specializzati, in grado di operare in ambito di Protezione civile a livello locale e nazionale per fornire aiuto e risposta alle emergenze. La partecipazione è gratuita.

FORLI‘. Giovedì 22 febbraio, alle ore 21, presso il Centro unificato provinciale di via Cadore 75, l’Associazione servizio operativo di soccorso  (SOS FORLI’–FIR CB) organizza un incontro di presentazione del ‘Corso per diventare volontari di Protezione civile’. Durante la serata si illustreranno il ruolo del volontariato e i suoi compiti [...]

20 febbraio 2018 0 commenti

Rimini. Intitolata a don Oreste Benzi l’arteria che sta sorgendo tra via della Fiera e il Parco.

Rimini. Intitolata a don Oreste Benzi l’arteria che sta sorgendo  tra via della Fiera e il Parco. A voti unanimi infatti la I Commissione consiliare permanente ha dato parere favorevole alla proposta d’intitolazione dell’area. Un omaggio a dieci anni dalla scomparsa, a uno dei personaggi più illustri e amati della storia recente cittadina e italiana, insignito del Sigismondo d’oro nel 2004, la più prestigiosa onorificenza della comunità riminese ai propri cittadini che hanno onorato la città di Rimini con la propria attività. 'Per aver creato una Comunità – si legge tra le motivazioni – presente ormai in tutto il mondo e per questo capace di veicolare un’immagine positiva e non convenzionale della Città di Rimini, che dà risposte alle persone più deboli e in difficoltà con lo strumento della condivisione'. 'Di don Oreste voglio sottolineare ancora una volta il concetto di gratuità, dello spendersi senza per forza avere un tornaconto ma avendone comunque un ricavo perché chi migliora i luoghi del nostro passaggio migliora anche la propria esistenza' ha detto di don Oreste Benzi il vescovo di Rimini, monsignor Francesco Lambiasi.

RIMINI. Sarà intitolata a don Oreste Benzi la nuova via a servizio dell’area, su cui è in corso un grande intervento di riqualificazione e dotazione di servizi, che sta sorgendo negli spazi tra via della Fiera e il Parco. A voti unanimi infatti la I Commissione consiliare permanente ha dato [...]

20 febbraio 2018 0 commenti

Forlimpopoli. L’Artusi dimenticato. Mostra alla Rocca ( 25 e 26 febbraio), a cura di Vittorio Maltoni.

Forlimpopoli. L’Artusi dimenticato. Mostra alla Rocca ( 25 e 26 febbraio), a cura di Vittorio Maltoni. E così con questa mostra assai originale, che resterà aperta nella Rocca anche nelle giornate del 25 e 26 febbraio (ore 9/13 – 14.30/19.30). L’esposizione offre a tutti i forlimpopolesi e a tutti i curiosi materiale non noto: manifesti, inviti, menù delle iniziative organizzate, con avvio nel 1961, cinquantesimo della morte, dalla locale Proloco per celebrare l’Artusi. Per l’occasione viene riproposta anche una edizione praticamente sconosciuta: la Scienza in cucina con 178 ricette, prodotta da Artusi unicamente per fronteggiare l’editore 'pirata' Salani che, in barba al diritto d’autore, comincia a riprodurre la decima edizione del famoso ricettario, convinto che il povero vecchio non se ne sarebbe accorto. Ad Artusi invece non scappa nulla. All’età di 88 anni si dedica anima e corpo alla XII edizione, non prima di avere pubblicato questo libello con solo 178 ricette (gran parte delle ricette aggiunte dalla prima alla undicesima edizione, oltre a qualche inedita che confluiranno nella nuova edizione) come 'strumento utile all’azione legale' che poi non si farà.

Forlimpopoli – Dal titolo provocatorio, come si addice al forlimpopolese Vittorio Maltoni, ‘L’Artusi dimenticato’ è la mostra da lui curata e dedicata al padre della cucina moderna italiana, focalizzandone proprio gli aspetti meno noti o addirittura dimenticati. Vittorio è un collezionista e appassionato artusiano della prima ora. Infatti già da soldato, [...]

20 febbraio 2018 0 commenti

Cesena. In tre anni attivati 8 milioni e mezzo di finanziamenti: grazie ad essi in corso 14 progetti.

Cesena. In tre anni attivati 8 milioni e mezzo di finanziamenti: grazie ad essi in corso 14 progetti. Sono 14 i progetti attualmente in corso a Cesena e che sono stati resi possibili dall’arrivo di contributi stanziati da Regione, Stato, Unione europea, per un finanziamento complessivo di 8,5 milioni di euro. Molto varia la tipologia dei progetti finanziati, che vanno dalla sostenibilità ambientale alla riqualificazione urbana, dal risparmio energetico alla promozione dell’attività fisica. Ma, in questo contesto, la maggior parte delle risorse è stata catalizzata dai progetti relativi alla valorizzazione della Biblioteca Malatestiana e dell’intero comparto circostante, che hanno incassato complessivamente circa 6 milioni di euro. In questo contesto, la somma più cospicua è quella toccata a Casa Bufalini: 3 milioni di euro dal programma di finanziamento Por Fesr – Asse VI 'Città attrattive e partecipate', per recuperare l’edificio storico e trasformarlo in laboratorio permanente di produzione culturale e intellettuale. Ammonta, invece, a un milione e 800 mila euro (che servirà a coprire il 50% dei costi preventivati) la quota andata alla riqualificazione delle 3 piazze Almerici, Bufalini, Fabbri grazie al Bando Periferie promosso dal Governo.

CESENA. Sono 14 i progetti attualmente in corso a Cesena e che sono stati resi possibili dall’arrivo di contributi stanziati da Regione, Stato, Unione europea, per un finanziamento complessivo di 8,5 milioni di euro. “Si tratta di una cifra da record – commentano con soddisfazione il sindaco Paolo Lucchi e [...]

20 febbraio 2018 0 commenti

Lugo. Centenario della morte di Francesco Baracca.Tanti eventi per celebrare l’asso dei cieli.

Lugo. Centenario della morte di Francesco Baracca.Tanti eventi per celebrare l’asso dei cieli. Le iniziative in programma, che si svolgeranno lungo tutto l’anno coinvolgendo il tessuto associativo lughese, culturale e sportivo, sono autorizzate dal Comitato per le celebrazioni del 100esimo anniversario della morte di Francesco Baracca, insediato nel luglio scorso. Il Comitato è presieduto dal sindaco di Lugo Davide Ranalli e diretto da Daniele Serafini, responsabile delle attività espositive del comune di Lugo e direttore del museo 'Francesco Baracca'. È composto dalle istituzioni e dalle associazioni legate al mondo dell’aviazione ed è stato creato in forte sinergia con l’Aeronautica militare italiana, che ha dato la propria disponibilità a partecipare nella persona del tenente colonnello Luca Carapellese. Ne fanno parte l’assessore alla Promozione urbana Pasquale Montalti, l’assessora alla Cultura Anna Giulia Gallegati e i rappresentanti dell’aeroclub 'Francesco Baracca', dell’Unuci di Lugo, delle associazioni 'La squadriglia del grifo', Asso Arma, Arma aeronautica, Storia e memoria della Bassa Romagna, Lions Club e Rotary Club Lugo. Qui gli appuntamenti previsti in occasione del centenario.

LUGO. Un anno dedicato a Francesco Baracca. Il 2018 vedrà infatti diversi appuntamenti organizzati in onore dell’asso dei cieli a cento anni dalla sua morte, avvenuta appunto il 19 giugno 1918. La città di Lugo vuole infatti celebrare Baracca, con iniziative volte a valorizzare la storia e la figura di un [...]

20 febbraio 2018 0 commenti

Rimini. Iniziati i lavori nel tratto dismesso del torrente Ausa. L’incasso della clausola fidejussoria.

Rimini. Iniziati i lavori  nel tratto dismesso del torrente Ausa. L’incasso della clausola fidejussoria. Il tratto di torrente è stato da tempo dismesso a seguito della realizzazione del deviatore Ausa e attualmente è utilizzato come recapito di collettori fognari minori e scoline agricole. La realizzazione del piano particolareggiato Porta Sud ed altri interventi edificatori su quelle aree ha comportato inoltre un incremento delle portate derivanti dalla impermeabilizzazione dei suoli. Obiettivo dell’intervento quello di verificare la capacità idraulica dell’alveo, nell’ottica di un suo riutilizzo come invaso naturale a cielo aperto per la laminazione delle portate di pioggia e allo stesso tempo procedere ad una riqualificazione e miglioramento ambientale dell’area. Sotto il profilo strettamente idraulico le opere prevedono la risagomatura e pulizia dell'alveo dell’Ausa, la realizzazione di uno sbarramento del canale per ottenere l'invaso di laminazione e l’estensione della vasca di laminazione nell'area verde. L’area inoltre sarà riqualificata e valorizzata sotto l’aspetto ambientale attraverso la realizzazione di una pista di manutenzione in adiacenza della sponda destra dell'alveo e con il posizionamento di opere di arredo urbano.

RIMINI. L’intervento era originariamente inserito nel piano particolareggiato Porta Sud come opera di urbanizzazione, ma non è mai stato portato a termine dai soggetti attuatori. Si tratta dell’intervento per la realizzazione di un invaso di laminazione e per la riqualificazione e il miglioramento ambientale dell’area per la realizzazione del quale [...]

20 febbraio 2018 0 commenti

Faenza. Riti campestri. Danze, storie e sapori attorno al fuoco per i ‘Lòm a mêrz’ alla Torre di Oriolo.

Faenza. Riti campestri. Danze, storie e sapori attorno al fuoco per i ‘Lòm a mêrz’ alla Torre di Oriolo. A partire dalle ore 14.30 nel parco della torre saranno attivi un punto di ristorazione con specialità della tradizione romagnola e un’oasi del gusto con vini, succhi di frutta, mieli, paste, farine di grani antichi, olio, liquori e altri prodotti tipici in vendita e in degustazione. Gli amanti della natura potranno passeggiare lungo il sentiero dell’Amore guidati da Luciana Mazzotti per scoprire e riconoscere le erbe di Oriolo, mentre per i più piccoli e le famiglie saranno proposti giochi di un tempo e laboratori con il legno a cura di Sergio Spada, bibliotecario di Riolo Terme. Al calar del sole, come da tradizione, sarà acceso il grande falò propiziatorio dove bruciare rami secchi, resti delle potature e, simbolicamente, il freddo dell’inverno, invocando una primavera benevola per la campagna: un antico rito magico capace di resistere nei secoli. A riscaldare l’atmosfera con le musiche e danze della tradizione popolare attorno al fuoco sarà il contadino biologico, vignaiolo e musicista Pietro Bandini, in arte Quinzàn, fondatore del folk festival 'La musica nelle aie'.

FAENZA. E’ ricco come non mai il programma della Torre di Oriolo di Faenza per i ‘Lòm a mêrz‘, la festa popolare che ogni anno anima le campagne romagnole per salutare il passaggio dall’inverno alla primavera. Nell’ambito delle iniziative coordinate dal gruppo ‘Il lavoro dei contadini’, l’appuntamento nel parco ai [...]

19 febbraio 2018 0 commenti

Hera. Mercoledì 21 febbraio irregolarità nell’erogazione dell’acqua in alcune zone di Cesena.

Hera. Mercoledì 21 febbraio irregolarità nell’erogazione dell’acqua in alcune zone di Cesena. Interventi straordinari di manutenzione alla rete idrica nella mattinata di mercoledì 21 febbraio (dalle 8 alle 13). Durante l’intervento, finalizzato a migliorare in modo significativo l’impiantistica del sistema idrico locale, potranno verificarsi momenti di abbassamento della pressione, di alterazione del colore o mancanza d’acqua, che potrebbero protrarsi anche nella giornata successiva. I cittadini e le attività interessati dall’intervento saranno avvisati dai tecnici Hera tramite auto con altoparlante, mentre coloro che hanno comunicato il proprio numero al momento della sottoscrizione del contratto acqua usufruiranno del servizio di preavviso gratuito con sms sul cellulare. In caso di maltempo l’intervento sarà rinviato al giorno successivo.

CESENA. A causa di alcuni interventi straordinari di manutenzione alla rete idrica nella mattinata di mercoledì 21 febbraio (dalle 8 alle 13) potranno verificarsi alcune irregolarità nella fornitura dell’acqua nelle zone di San Carlo, San Vittore, Roversano e Mulino Cento. Durante l’intervento, finalizzato a migliorare in modo significativo l’impiantistica del [...]

19 febbraio 2018 0 commenti