Articoli di: Redazione

 

Cesena. Ricoverati come ‘ falsi malati’ alla clinica ‘San Lorenzino’: così si salvò la famiglia ebrea Lehrer.

Cesena. Ricoverati come ‘ falsi malati’ alla clinica  ‘San Lorenzino’: così si salvò la famiglia ebrea Lehrer. Una storia che inizia a Cesena, e precisamente nella neonata casa di cura ‘San Lorenzino’, fondata nel 1938. Era quello il periodo in cui si inasprirono le persecuzioni razziali contro gli ebrei, in Romagna come nel resto d’Italia, e chi si offriva di aiutarli correva non pochi rischi. In quel clima di terrore, due medici cesenati come il dottor Elio Bisulli, fondatore della ‘San Lorenzino’, e il prof. Achille Franchini, con grande coraggio e senso di umanità furono tra coloro che si esposero in prima persona mettendo a repentaglio la propria vita, offrendo rifugio alla famiglia Lehrer in Casa di cura, ‘ricoverandoli’ come finti malati. Bisulli e Franchini collaborarono poi con il padre benedettino Odo Contestabile dell’abbazia cesenate del Monte, che organizzò la fuga dei Lehrer in Svizzera. A raccontare questi fatti restituendoli alla comunità cesenate, davanti alla gremitissima sala conferenze della Clinica, è stato il ricercatore e pubblicista Paolo Poponessi (direttore amministrativo della Casa di cura) con il libro ‘Accadde a Cesena’ consegnato a tutti gli intervenuti.

CESENA. Tanti applausi e anche tanta commozione alla casa di cura ‘San Lorenzino’, quando con i discendenti della famiglia ebrea Lehrer si è ripercorso il ricordo di quei fatti che permisero ai loro genitori e nonni di scampare alle persecuzioni razziali e fuggire in Svizzera durante la Seconda guerra mondiale. [...]

22 ottobre 2018 0 commenti

Ausl Rimini. Landi, nuovo direttore di Ortopedia/Traumatologia.Ogni anno almeno 1.500 interventi.

Ausl Rimini. Landi, nuovo direttore di Ortopedia/Traumatologia.Ogni anno almeno 1.500 interventi. Dopo due anni all’ospedale 'Sant’Orsola Malpighi 'di Bologna, ha lavorato e ricoperto ruoli di coordinamento presso gli ospedali 'Morgagni – Pierantoni' di Forlì (responsabile della traumatologia dell'anziano e del percorso ortogeriatrico, fondamentale per l’erogazione di servizi di qualità, in primis gli interventi sulle fratture degli anziani entro 48 ore dal trauma) e 'Bufalini' di Cesena (come responsabile del modulo di Traumatologia, contribuendo a consolidare, insieme alle unità operative di Pronto soccorso e Anestesia Rianimazione, il percorso del paziente politraumatizzato). Il dottor Landi ha una casistica operatoria di oltre tremila interventi, di alto livello clinico e principalmente legati alla traumatologia, ma anche alle patologie in elezione e all’oncologia ortopedica di primo livello. Può annoverare numerose pubblicazioni a stampa e la partecipazione, in qualità di relatore a congressi scientifici in tutt’Italia e internazionali. Il reparto di 'Ortopedia e Traumatologia' dell’ospedale 'Infermi' conta 34 letti di degenza ordinaria più 1 di day hospital e tratta circa duemila pazienti anno di cui 1.800 con ricoveri la cui durata media è di 7,7 giorni (i giorni di degenza complessiva annua sono circa undicimila); l’attività di gran lunga prevalente è quella chirurgica e traumatologica.

AUSL RIMINI. A seguito di procedura selettiva il dottor Stefano Landi è stato nominato direttore dell’Unità operativa di ‘Ortopedia e Traumatologia‘ dell’Ospedale di Rimini. Succede al dottor Giannicola Lucidi che ha raggiunto l’età pensionabile. Il professionista, che ha preso servizio il primo luglio scorso, è stato presentato stamane in una [...]

22 ottobre 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. Mostra con i materiale dei cittadini. Per il centenario della Grande guerra.

Santarcangelo d/R. Mostra con i materiale dei cittadini. Per il centenario della Grande guerra. Lunedì 29 ottobre la scena si sposta al Supercinema, dove a partire dalle ore 21 (sala Wenders) sarà proiettato il film 'Torneranno i prati', con cui nel 2014 il compianto regista Ermanno Olmi ha raccontato la tragedia della Prima guerra mondiale nella ricorrenza dei cento anni dall’inizio delle ostilità. Dopo il cinema e la lettura, spazio alla musica con 'Tapum tapum… canti della Grande guerra', concerto del coro Magnificat di Santarcangelo e del coro Malatesta da Verucchio realizzato appositamente per l’occasione. Sabato 3 novembre, al Lavatoio (ore 21), sarà possibile ascoltare un repertorio di musica popolare dell’epoca e canti dal fronte della Prima guerra mondiale. Domenica 4 novembre, il momento culminante della rassegna: a partire dalle ore 9,30 in centro città si svolgeranno le tradizionali commemorazioni istituzionali per il IV Novembre – Giornata dell’unità nazionale e festa delle forze armate, a cento anni esatti dalla conclusione della Prima guerra mondiale. In apertura la messa per i Caduti di tutte le guerre alla chiesa del Suffragio, poi il corteo accompagnato dalla banda musicale di Santarcangelo 'Serino Giorgetti' e gli interventi istituzionali al monumento dei Caduti in piazza Ganganelli. Nell’occasione, inoltre, sarà possibile visitare la mostra in Biblioteca.

SANTARCANGELO d /R. E’ cominciata sabato 20 ottobre la rassegna di iniziative che l’Amministrazione comunale, gli istituti culturali e le associazioni del territorio dedicano alla Prima guerra mondiale nel centenario dalla sua conclusione. Arriva così a conclusione – con un ricco calendario di eventi fino all’11 novembre –  il programma [...]

21 ottobre 2018 0 commenti

Non solo sport. Volley: solo argento per le giovani eroine azzurre. Moto: Vale, quando getti quel ‘catorcio’?

Non solo sport. Volley: solo argento per le giovani eroine azzurre. Moto: Vale, quando getti quel  ‘catorcio’? Le ragazze del volley al Mondiale in Giappone dopo una prima battuta d'arresto contro la Serbia si sono rifatte successivamente, al cardiopalma, contro le cinesi, grazie ad una grande squadra e ad una indomita Paoletta ( 45 punti, i suoi, compreso quello decisivo) . Serbe che, quale incubo ricorrente, dopo essersi sbarazzate delle non docili olandesi, si sono ripresentate sul parquet a contenderci l'oro. Sembrava che ce la facessimo a spuntarla, visto che le azzurre si sono portate sul 2-1, poi, invece, grazie anche a qualche 'errore' di troppo delle nostre giovanissime eroine, il 'temuto' tracollo nel ' barrage' del quinto gioco. Ancora una volta dobbiamo far buon viso al cattivo gioco imposto da una formazione balcanica. Ottima, nulla da eccepire, ma non imbattibile. Del perchè ancora una volta non siamo riusciti a batterla, semmai, volendo, potremo dibattere in seguito. Fine settimana ricco di appuntamenti auto e moto. Scontati per quel che riguarda le classifiche maggiori, e sempre in vena ( per via dei tanti esterofili in libera circolazione) di celebrare eroi. Di Marquez, ad esempio, si continua a dire che ' ha vinto facendo tutto da solo' : vero, verissimo, ma ( per quel che ci riguarda) soltanto perchè al Maestro ( per tutta la stagione) invece d'una moto hanno imposto un ( autentico) catorcio. Più o meno la stessa celebrazione vien avanzata per il buon Hamilton, il re nero, che da solo però ha fatto il cinquanta per cento tra sì e no di quel che avrebbe dovuto fare. Fangio è raggiunto ( 5 titoli), ma ( per quel che ci riguarda) può ancora dormire sonni tranquilli.

LA CRONACA DAL DIVANO. ” … La mi bèla Madunina, ti te  dòminet Milan …”,  è risuonata a Milano e non soltanto. Visto che il  ’ meraviglioso derby’  è stato visto da centinaia di milioni di persone sparse nei cinque Continenti. Del resto, in quel di Santo Siro, infatti, quando rosso e nero azzurri scendono in accanita [...]

20 ottobre 2018 0 commenti

Cesena. ‘Giornata di lotta alla povertà’: indumenti, oggetti utili e biglietti del cinema ai senza dimora

Cesena. ‘Giornata di lotta alla povertà’: indumenti, oggetti utili e biglietti del cinema ai senza dimora Oltre che con la consegna di questi piccoli doni a Cesena la ricorrenza è stata ricordata mettendo a disposizione – grazie alla collaborazione del Cinema Eliseo - 100 biglietti per le persone senza fissa dimora di Cesena per un ingresso al cinema in una serata a loro scelta. Spesso si pensa che la povertà estrema riguardi solo la mancanza dei beni di prima necessità, ma in realtà esistono altri bisogni che chi vive in strada non può permettersi di soddisfare. Nel corso del 2018, l’Unità di strada ‘Via delle stelle’, che porta conforto ai senza fissa dimora attraverso l’attività di due operatori professionali e di 20 volontari, ha effettuato 71 interventi in strada (con una cadenza di due sere a settimana), con 835 contatti stabiliti direttamente in strada con persone senza fissa dimora. Complessivamente, in questo periodo sono stati distribuiti 627 pacchi alimentari e 159 fra indumenti e accessori.

CESENA. Allegri pacchetti colorati per regali specialissimi: indumenti e oggetti utili alla vita in strada. che gli operatori  dell’Unità di strada ‘Via delle stelle’ hanno consegnato alle persone senza dimora incontrate il 17 ottobre, dal 1992 proclamata ‘Giornata mondiale di lotta alla povertà’ dall’Onu. Oltre che con la consegna di [...]

19 ottobre 2018 0 commenti

Cesena. Gli espositori promuovono ‘International Asparagus Day’. Una ‘nicchia’ con tante presenze estere.

Cesena. Gli espositori promuovono ‘International Asparagus Day’. Una ‘nicchia’ con tante presenze estere. Partiamo dai numeri. Nei due giorni fieristici le presenze sono state 2098, con arrivi da tutta la Penisola. Ancora più sorprendenti le presenze estere, che hanno rappresentato il 38% del totale. A cui si aggiungono le circa 200 presenze alle visite tecniche con le iscrizioni chiuse da due settimane.' Questa è stata la conferma che una fiera verticale altamente specializzata con vocazione internazionale rappresenta una grande opportunità per il settore – spiega il presidente di Cesena Fiera Renzo Piraccini – Due i punti di forza della manifestazione: l’unicità del format che mette insieme quattro tipologie di proposte (espositori, convegni, prove in campo e visite tecniche); le peculiarità di Cesena Fiera, con il suo il know how di conoscenze grazie a Macfrut unito alla disponibilità di un campo prova per le tecnologie in campo. Nei prossimi giorni ci metteremo al lavoro per definire il futuro di questo evento nel quale abbiamo avuto diverse richieste in ambito internazionale'.

CESENA (18 ottobre 2018) – Promossa a pieni voti la prima edizione italiana di International Asparagus Day, che a Cesena Fiera ha richiamato la filiera mondiale dell’asparago. A promuoverla sono i numeri e il parere degli espositori. Partiamo dai numeri. Nei due giorni fieristici le presenze sono state 2098, con [...]

19 ottobre 2018 0 commenti

Lugo. All’aeroclub di Villa San Martino due giorni di spettacolo con l’aeromodellismo. Prove di volo.

Lugo. All’aeroclub di Villa San Martino due giorni di spettacolo con l’aeromodellismo. Prove di volo. Nelle due giornate, dalle 10 fino alle 17.30, ci saranno esibizioni di modelli riproduzione radiocomandati a turbina con manovre acrobatiche. Domenica pomeriggio saranno inoltre esposti, con dimostrazioni di volo, diversi tipi di aeromodelli radiocomandati e in volo vincolato, da divertimento o da gara, con motori a scoppio o elettrico e tanto altro. Sarà inoltre possibile provare il pilotaggio di un semplice 'modello scuola’ in volo vincolato in doppio comando con un istruttore e provare il volo radiocomandato al simulatore o con voli in doppio-comando con istruttore. In occasione di queste due giornate, l’aeroclub 'Francesco Baracca' mostrerà ai visitatori l’insieme delle proprie strutture e attività, a partire dalle occasioni di relax (bar, ristorante e parco giochi), fino alla scuola di pilotaggio aerei ed elicotteri, scuola per licenze di utilizzo droni, corsi di aeromodellismo e tanto altro.

LUGO. Sabato 20 e domenica 21 ottobre all’aeroclub ‘Francesco Baracca‘ di Villa San Martino, si terrà il quinto memorial ’Mauro Baldazzi’, una due giorni di esibizioni in volo e presentazioni statiche di aeromodelli di ogni tipo, prove di volo e visite guidate all’aeroporto e negli hangar. Nelle due giornate, dalle 10 [...]

19 ottobre 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. Elia, cronista della sua città. Un diario voluminoso e ricco di uomini e storie.

Santarcangelo d/R. Elia, cronista della sua città. Un diario voluminoso e ricco di uomini e storie. Lo hanno chiamato ‘giornale di notizie’ o anche più semplicemente ‘diario’, il voluminoso tomo uscito dalla incredibile raccolta di ‘note’ sulla vita cittadina ( ‘ Giornale di Notizie riguardanti Santarcangelo d/R 1700/1905 ) lasciato in eredità da Elia Gallavotti, protocollista comunale, nato a Santarcangelo il 21 giugno 1820 e qui deceduto l’8 febbraio 1909. Sostenitore del sindaco Antonio Baldini, anticlericale, Elia Gallavotti si sentì ‘guardiano della cultura e della modernità’. Quanto annota non va quindi considerato come mero appunto cronachistico. Ci fu infatti in lui il tentativo di ‘sondare’ la società attorno. Nei suoi tratti salienti: il passaggio nel 1828 a città, l’approssimarsi della ferrovia che dal 1860 corre nella ‘piana romagnola’, il rapporto della città con la campagna, il dipanarsi delle innumerevoli fiere che offrivano occasione per gli scambi maggiori, il mutare delle abitudini e perfino una particolare sensibilità verso i fenomeni naturali che per lui ‘segnano’ oltre ogni normale considerazione costumi e sviluppo della città e del suo territorio. Nella Santarcangelo di Gallavotti le ‘novità arrivano a rilento’. Mentre una classe dirigente laica si formerà non prima del 1797/1799 e, comunque, di certo, dopo il passaggio napoleonico.

SANTARCANGELO d/R. Lo hanno chiamato ‘giornale di notizie’ o anche più semplicemente ‘diario’, il voluminoso tomo uscito dalla incredibile raccolta di ‘note’ sulla vita cittadina ( ‘ Giornale di Notizie riguardanti Santarcangelo d/R 1700/1905 )  lasciato in eredità da Elia Gallavotti, protocollista comunale, nato a Santarcangelo  il 21 giugno 1820 [...]

18 ottobre 2018 0 commenti

Bertinoro. Per i sommelier Ais, l’ Albana tra i migliori vini d’Italia. Ora la consacrazione nazionale.

Bertinoro. Per i sommelier Ais, l’ Albana tra i migliori vini d’Italia. Ora la consacrazione nazionale. Dopo la medaglia d’oro al concorso 'Albana Dèi 2018', che ogni anno premia le migliori produzioni di Albana di Romagna da Imola a Rimini, è arrivata la consacrazione nazionale da parte dell’Associazione italiana sommelier. Nella 'Guida ai vini d’Italia Vitae 2019' le commissioni di degustazione hanno attribuito infatti all’Albana di tenuta Diavoletto le 'Quattro viti', il simbolo che identifica i migliori vini d’Italia. Si tratta della prima Albana di Bertinoro ad aver ottenuto questo riconoscimento. La premiazione ufficiale delle cantine premiate con le 'Quattro viti' si terrà sabato 20 ottobre al grattacielo Diamond Tower di Milano, nel corso di un grande evento in cui sarà proposto in degustazione il meglio dell’enologia nazionale dalla Valle d’Aosta fino alla Sicilia. Il vino premiato – Romagna Albana Docg Cinquecento 2017- è un’Albana in purezza vinificata in acciaio e con un breve passaggio in barrique.

BERTINORO. E’ davvero un anno d’oro per tenuta Diavoletto, che con la Romagna Albana Docg ‘Cinquecento‘ 2017 continua a fare incetta di riconoscimenti. Dopo la medaglia d’oro al concorso ‘Albana Dèi 2018‘, che ogni anno premia le migliori produzioni di Albana di Romagna da Imola a Rimini, è arrivata la [...]

18 ottobre 2018 0 commenti

Rimini. E’ in arrivo ‘Scout Speed’. Strumento sperimentale alla Pm per il controllo ‘certo’ della velocità.

Rimini. E’ in arrivo  ‘Scout Speed’. Strumento sperimentale alla Pm per il controllo ‘certo’ della velocità. Al momento si è trattato della prima uscita sperimentale previste dal programma predisposto dalla Polizia municipale che, in attesa della consegna dello strumento ufficiale che sarà installato in pianta stabile su un mezzo di servizio, sta testando lo strumento e contemporaneamente addestrando il personale al suo utilizzo. Come noto si tratta sostanzialmente di un autovelox che anziché in posizione statica è montato a bordo di un mezzo di servizio, capace di analizzare e misurare mentre il veicolo è in movimento la velocità dei mezzi che non solo lo precedono o superano ma anche incontrano. Le uscite previste in questa prima fase saranno settimanalmente due, ma già dall’uscita odierna è emerso in tutto il suo potenziale l’efficacia di questo strumento che avrà la funzione di contrastare la velocità oltre i limiti consentiti sulle strade riminesi che è stata la causa di oltre il 20 per cento dei sinistri che si verificano ogni anno a Rimini superando, negli ultimi dieci anni, i 3000 incidenti stradali.

RIMINI. Ha iniziato ad operare sulle strade cittadine lo Scout Speed, il nuovo sistema per il controllo della velocità dei veicoli di cui si è dotata la Polizia municipale di Rimini. Si è trattato della prima uscita sperimentale previste dal programma predisposto dalla Polizia municipale che, in attesa della consegna [...]

18 ottobre 2018 0 commenti