Articoli di: Roberto Vannoni

 

Bellaria Igea Marina. Festa del mare, con ‘numeri’ strepitosi e ‘ ricavato’ in beneficienza alla Croce blu.

Bellaria Igea Marina. Festa del mare, con ‘numeri’ strepitosi e ‘ ricavato’ in beneficienza alla Croce blu. Un porto strapieno fino all’inverosimile, con gli stand gastronomici assaltati e svuotati fino all’ultimo chicco di risotto, locali e ristoranti pieni ed il tutto allietato dalla simpatica musica romagnola degli Scariolanti fino al concerto dei Dear jack con Pierdaviede Carone e a seguire le Vibrazioni. Una domenica sera davvero speciale. Già alle ore 19,00 turisti e tanti residenti avevano formato code alle casse, bruciando in poco più di 2 ore 1500 primi piatti, 1000 porzioni tra cozze e vongole, 1300 porzioni di fritto, 950 porzioni tra spiedini e seppie con piselli, 1000 bomboloni e altro ancora. La Festa del mare ha come ogni anno un aspetto benefico: il ricavato, tolte le spese, sarà devoluto alla Croce Blu bellariese per l’acquisto di un mezzo dedicato ai malati terminali di tumore. Un ultimo aspetto non da poco: durante la festa sono stati utilizzati piatti e bicchieri biodegradabili, perché il mare va amato e rispettato.

BELLARIA IGEA MARINA. Si conferma anche quest anno la ormai collaudata formula della Festa del mare di Bellaria Igea Marina. Un porto strapieno fino all’inverosimile, con gli stand gastronomici assaltati e svuotati fino all’ultimo chicco di risotto, locali e ristoranti pieni ed il tutto allietato dalla simpatica musica romagnola degli [...]

20 agosto 2019 0 commenti

Mondaino. La disfida ‘Palio de lo daino’. La palma per la 13a volta a Elia ed Enrico, contrada Montebello.

Mondaino. La disfida ‘Palio de lo daino’. La palma per la 13a volta a Elia ed Enrico, contrada Montebello. Trentaduesima edizione del Palio del daino. La sfida si è aperta con la disfida dei baliestrieri che ha visto vincitore del tiro con la balestra Fabrizio Ciotti detto Bartolo per la contrada Borgo. Il vincitore della sfida ha avuto il diritto di scelta sull’oca per la successiva corsa. La corsa de le oche è un concentrato di fortuna e destrezza che impegna un giocatore per contrada. Gli animali non sono addestrati e non conoscono il loro conduttore. Al momento del via le oche devono essere spinte lungo il percorso di via Roma per arrivare per prime al traguardo di piazza Maggiore, i conduttori però possono usare solo la loro voce e il battito delle mani e in nessun modo toccare l’animale. Qui il vincitore è stato Elia Tamburini della contrada Montebello. La vittoria nella corsa delle oche dà alla contrada vincitrice il privilegio di scegliere per prima le postazioni di gioco per il vero e proprio Giuocho de lo Palio, che consiste in una sorta di gioco dei 4 cantoni: le squadre sono composte da 2 giocatori per contrada, 8 in tutto, che si dispongono sulle postazioni disegnate su piazza Maggiore, una al centro del cerchio e sette sulla circonferenza. Il Palio è finito ma gli spettacoli sono continuati per tutta la serata nelle vie e per le piazze con giullari, musici, giocolieri e falconieri riscontrando un ottimo consenso da parte del pubblico. Il mercato, gli antichi mestieri e gli accampamenti militari, sapientemente ed accuratamente disposti nei vicoli del paese, hanno stupito i numerosi visitatori. E per sigillare in meraviglia gli oltre 5000 spettatori sono rimasti tutti con il naso all’insù per gustarsi il favoloso cielo mondainese incendiato dagli spumeggianti fuochi artifiziosi che hanno chiuso in modo spettacolare questi intensi quattro giorni di festa, nonostante le restrizioni dovute alla sicurezza.

MONDAINO. Si è chiusa  la trentaduesima edizione del Palio de lo daino. Il bel tempo ha sorriso all’ottima riuscita della festa e nonostante il giorno inaugurale di Ferragosto, che storicamente ci è avverso data la numerosa presenza di eventi con altrettanto richiamo lungo la riviera romagnola, questa edizione chiude i [...]

19 agosto 2019 0 commenti

Cattolica. Miti sotto le stelle. VII edizione di ‘ L’eroe che è dentro di noi’. Incontro il ‘Canto del mito’.

Cattolica. Miti sotto le stelle. VII edizione di ‘ L’eroe che è dentro di noi’. Incontro il ‘Canto del mito’. Appuntamento per mercoledì 21 agosto, alle ore 21.00, presso la 'Piazza del tramonto' di Cattolica (zona Porto-Darsena). Dopo lo splendido debutto di questa settima edizione che ha visto un'enorme partecipazione di pubblico, procediamo nell'indagine dell'Archetipo dell'eroe attraverso una fulgida e significativa figura femminile: Atalanta. La nostra eroina, imbattibile corritrice e formidabile cacciatrice, ci permetterà di comprendere meglio alcune dinamiche fondamentali intorno all'eterno e inesauribile tema dell'AMORE, in particolare riguardo al rapporto tra Maschile e Femminile. Qui incontreremo le potenti dee Artemide e Afrodite nel loro conflitto e possibile integrazione. L'incontro, organizzato e promosso dal comune e dall'assessorato alla Cultura di Cattolica, sarà come sempre tenuto dal filosofo Loris Falconi, accompagnato dalle suggestive performance artistiche di Giulia Terenzi.

CATTOLICA. Rieccoci nuovamente per il secondo imperdibile appuntamento con il Canto del mito. Appuntamento per mercoledì 21 agosto, alle ore 21.00, presso la ‘Piazza del tramonto‘ di Cattolica (zona Porto-Darsena). Dopo lo splendido debutto di questa settima edizione che ha visto un’enorme partecipazione di pubblico, procediamo nell’indagine dell’Archetipo dell’eroe attraverso [...]

19 agosto 2019 0 commenti

Cervia. II edizione della rassegna cinematografica ‘sotto le stelle’. Quest’anno dedicata a Pupi Avati.

Cervia. II edizione della rassegna cinematografica ‘sotto le stelle’.  Quest’anno dedicata a Pupi Avati. Il papà di Giovanna (2008) con Silvio Orlando, Francesca Neri, Ezio Greggio, Serena Grandi, Alba Rohrwacher, Manuela Morabito – drammatico, durata 104 min. Bologna, 1938. Il prof. Michele Casali ama in modo assoluto la figlia Giovanna, bruttina e con problemi psicologici. La ama al punto di estraniarsi la moglie e non cessa di amarla quando lei uccide per gelosia una bella compagna di scuola. Abbandona casa e lavoro per starle vicino quando è richiusa nel manicomio criminale di Reggio Emilia dal quale esce nel 1945. Pupi Avati torna a guardare al passato e alla Bologna che tanto ama raccontare perché luogo della sua gioventù. Questa volta lo sguardo è puntato su una situazione di infelicità che, in qualche misura, oggi è ancor più devastante. Il sentirsi non adeguate fisicamente ai modelli imperanti da parte di adolescenti in formazione. (Mymovies)

CERVIA. Martedì 20 agosto, alle 21 a Montaletto , nel giardino privato della scuola ‘Buonarroti’  proiezione del film ‘Il papà di Giovanna ‘, la terza della serie, che termionerà con l’appuntamento  a Pisignano il 27 agosto.   SCHEDA. Il papà di Giovanna (2008) con Silvio Orlando, Francesca Neri, Ezio Greggio, Serena Grandi, Alba Rohrwacher, Manuela Morabito – drammatico, durata 104 min. [...]

19 agosto 2019 0 commenti

Rimini. Sfrecciano col rosso, in piena notte. Ben 2.165 le infrazioni registrate dalle nuove telecamere.

Rimini. Sfrecciano col rosso, in piena notte. Ben 2.165 le infrazioni registrate dalle nuove telecamere. Attualmente sono otto i sistemi di rilevamento automatico delle infrazioni semaforiche, presenti oltre che alle intersezioni di viale Principe Amedeo/via Matteucci/via Perseo e via Caduti di Marzabotto/via di Mezzo/via Jano Planco, anche su via Siracusa/via Tommaseo. Quest’anno è entrato in funzione il vista red sulle vie Beltramini – Sacramora – Morri a Viserba (199 le infrazioni registrate), mentre a inizio del mese è entrata in funzione la telecamera all’incrocio tra la Consolare Rimini-San Marino e via della Grotta Rossa, che in soli cinque giorni ha registrato 82 violazioni. Nonostante l’attività di controllo e repressione, il fenomeno ha ancora dimensioni preoccupanti. Le immagini riprese dalle telecamere dei sistemi di rilevamento automatico - con auto che passano con il rosso sfiorando le biciclette in transito o che sfrecciano in piena notte senza nemmeno rallentare testimoniano come spesso è solo il caso, una manciata di secondi, a fare la differenza e a non trasformare una scorrettezza in una tragedia. Il passaggio con il rosso rappresenta una tra le maggiori cause di incidenti, spesso con gravi conseguenze ai danni delle persone, ed è tra le infrazioni più gravi previste dal codice della strada, punita con una sanzione amministrativa di 163 euro e la decurtazione di 6 punti sulla patente (12 se i conducenti hanno conseguito la patente di guida da meno di tre anni).

RIMINI. E’ oltre dieci infrazioni al giorno la media registrata dalle telecamere dei sistemi di rilevamento automatico posizionate sulle intersezioni cittadine: dal 1° gennaio al 20 luglio sono state ben 2.165 le ‘fotografie’ di violazioni scattate agli incroci controllati dalle telecamere. L’intersezione più problematica è quella di viale Principe Amedeo, zona Marina Centro, in direzione mare-monte: ben [...]

19 agosto 2019 0 commenti

FIP 3×3 Rimini Challenger, 19-20 agosto. Il grande basket 3×3 in Italia. Collegamenti SKY Sport 24.

FIP 3×3 Rimini Challenger, 19-20 agosto. Il grande basket  3×3 in Italia. Collegamenti SKY Sport 24. Insieme a Novi Sad, guidata da Dusan Bulut, autentica stella del 3x3, mvp dell'edizione 2018, ci saranno le due squadre statunitensi NY Harlem e Princeton, rispettivamente al sesto e al settimo posto del ranking mondiale, ma anche la squadra serba Zemun, attualmente all'ottavo posto e quella russa Gagarin che staziona al decimo. Senza dimenticare la squadra brasiliana di São Paulo e quella mongola di Ulaanbaatar. Un challenger di alto livello dove l'Italia parteciperà con tre squadre: Venezia 4 NCI, Villa Mosca Teramo e Roma. Venezia ANCI, che ha vinto l'Italian Tour di Riccione quest'anno e nel 2017, è composta da Marko Jovancic, Nicola Cipolato, Alioune Guissè e Diadia Mbaye; Villa Mosca Teramo, che ha vinto il torneo 3x3 Italia di Roseto degli Abruzzi, è formata da Giorgio Di Bonaventura, Tommaso Pichi, Piero De Dominicis ed Enrico Gobbato, mentre Roma vede in squadra Andrea Iannilli, Alessandro Longoni, Bryan Piantini e Davide Speronello. Al FIBA 3x3 World Tour, nato nel 2012, partecipano squadre maschili professionistiche 3x3 di tutto il mondo che giocano per qualificarsi agli undici tornei Master del Tour attraverso un network di 28 tornei di qualificazione come quello di Rimini, chiamati Challenger. L'obiettivo è raggiungere poi, grazie al ranking maturato fra Master e Challenger, la finale del World Tour che quest'anno si gioca a Utsunomiya (Giappone) dal 2 al 3 novembre.

RIMINI. Novi Sad, campione in carica 3×3 e attualmente al primo posto nel ranking mondiale, è fra le 16 squadre provenienti da tutto il mondo che daranno vita lunedì 19 e martedì 20 agosto al FIP 3×3 Rimini Challenger, evento del circuito FIBA 3×3 World Tour, che si giocherà a [...]

19 agosto 2019 0 commenti

Lugo. La ‘nuova’ Pro Loco pronta a ripartire. Dalla Festa del Volontariato all’arrivo della Befana. Gli eventi.

Lugo. La ‘nuova’ Pro Loco pronta a ripartire. Dalla Festa del Volontariato all’arrivo della Befana. Gli eventi. Si comincia sabato 21 settembre con la Festa del Volontariato, organizzata dalla Consulta del Volontariato dei comuni della Bassa Romagna, in collaborazione con l’associazione Per gli altri – Centro di servizio per il Volontariato di Ravenna, per la quale i volontari della Pro Loco si occuperanno dell’allestimento e della preparazione del pranzo per un importante momento di aggregazione e unione all’interno della festa. La settimana dopo, sabato 28 settembre, torna l’appuntamento con la storia e l’omaggio a Francesco Baracca, con il viaggio a Nervesa della Battaglia, per visitare la città gemellata con Lugo dove il grande aviatore cittadino trovò la morte. Sarà l’occasione per rinsaldare il gemellaggio con la Pro Loco di Nervesa, attorno ad un tavolo in occasione della cena a quattro mani, che si terrà la sera del 27. Poi si arriva al 31 ottobre, e a quello che è il fiore all’occhiello dell’attività della Pro Loco di Lugo: la Notte di Halloween – La piligrena. “Vogliamo rendere questo appuntamento sempre più interessante e impattante – precisa Cavolini – e stiamo valutando alcune idee e alcune novità da concretizzare in quella occasione”. Si passa poi a dicembre alla magica atmosfera di Natale con 'Dona' i Mercatini di Natale. E infine, mercoledì 5 gennaio, tutti insieme, bambini, adulti e volontari della Pro Loco, in piazza e nelle vie del centro storico di Lugo ad aspettare l’arrivo della Befana.

LUGO. Dopo la pausa tecnica dovuta al rinnovo del consiglio direttivo, avvenuto l’1 agosto, la Pro Loco di Lugo, ora presieduta da Cristiano Cavolini, già vicepresidente, si è già rimessa al lavoro e ha stilato il calendario delle iniziative che la vedranno coinvolto o nell’organizzazione o nella collaborazione fino all’Epifania [...]

19 agosto 2019 0 commenti

Non solo sport. Addio caro e forte Felice, che hai saputo combattere e vincere contro un Semidio.

Non solo sport. Addio caro e forte Felice, che hai saputo combattere e vincere contro un Semidio. Addio Felice. Quando un 'grande' se ne va immediatamente, anche coloro che poco o nulla di lui sapevano, se ne accorgono. Si chiede. Si spiega. Si celebra. Ognuno come meglio può e crede. Ci sta. Come ci sta però che chi più sa non se ne stia nell'ombra e lasci libera voce a tutti gli altri. Sapienti e non. Memori o immemori. Definire la ' dimensione' di certi personaggi ( sportivi e non solo ) non è opera facile. Anche perchè gli elementi da incasellare sono tanti, non sempre a tutti noti, e spesso finiti in bocche non proprio credibili. Questo anche senza dolo o malafede. Intanto però giusto è salutare il nostro Felice, 76 anni, stroncato da infarto in Sicilia, e pianto da tutti. Perchè in tutti, tra momenti agonistici ed extra, aveva depositato lampi di gioia. Di dignità. Di coraggio. Per molti ( o tutti) il ciclismo anni sessanta/settanta è avvenuto all'insegna del duello tra lui e il belga. In una Europa, in una Italia, molto diverse da quelle di Bartali/Coppi/Magni. Un duello epico, come quello ( più volte richiamato) tra Achille ed Ettore. L'uno un semidio, l'altro un mortale. 'Questa volta però - ha confessato il Semidio - a perdere sono io. Con lui se ne va una parte importante di me e della mia vita'.

LA CRONACA DAL DIVANO. Addio Felice. Quando un ‘grande’ se ne va immediatamente, anche coloro che poco o nulla di lui sapevano, se ne accorgono. Si chiede. Si spiega. Si celebra. Ognuno come meglio può e crede. Ci sta. Come ci sta però che chi più sa non se ne [...]

17 agosto 2019 0 commenti

Rimini. Canile ‘Cerni’, gatti senza padrone. Da giugno ospitati ben 46 felini, di cui 33 già affidati.

Rimini. Canile ‘Cerni’, gatti  senza padrone. Da giugno ospitati ben 46 felini, di cui 33 già affidati. Un fenomeno legato al fatto che i proprietari dei felini, per pigrizia, dimenticanza o per questioni economiche, non provvede alla sterilizzazione dei propri gatti; la popolazione felina - per la quale non è esteso l’obbligo dei microchip così come per i cani - così aumenta e cresce di pari passo il numero delle rinunce e di abbandoni. Nel canile, che nel rispetto di quanto previsto dalla Legge regionale n. 27/00, ospita solo gatti feriti, traumatizzati oppure cuccioli in lattazione, attualmente si contano 40 gatti. Dal 1° giugno ad oggi sono 46 i felini accolti, di cui 33 affidati a famiglie. Da gennaio in totale 173 gatti sono transitati dal 'Cerni', di cui 73 hanno trovato una nuova casa. Sono invece 48 i cani attualmente presenti in struttura. Da giugno ad oggi ne sono transitati 50, in gran parte (38) restituiti nel giro di poco ai proprietari grazie alla microchippatura, mentre per 11 cani è iniziata una nuova vita grazie alla generosità di altrettante famiglie. Dall’inizio dell’anno sono stati invece 34 i cani affidati, confermando come il canile rappresenti un centro importante per dare agli animali la possibilità di riprendere un percorso fatto di cure e di amore.

RIMINI. I fuochi d’artificio fanno meno paura di un tempo, ma l’estate resta sempre una stagione critica per gli amici a quattro zampe, che possono contare sull’accoglienza e le cure esperte del personale del Canile di Rimini Cerni. E se il fenomeno dell’abbandono dei cani sembra essere in contrazione, con [...]

16 agosto 2019 0 commenti

Rimini. Una capitale internazionale del Ferragosto, grazie ai top deejay,a mare di fuoco e alla cultura.

Rimini.  Una capitale internazionale del Ferragosto, grazie ai top deejay,a mare di fuoco e alla cultura. La spiaggia è stata il cuore pulsante del Ferragosto anche grazie a ‘Un mare di fuoco’, l’evento organizzato da Spiaggia Rimini Network e che ha coinvolto 20 stabilimenti balneari (dal 130 al 150) lungo 2 km con più di 15 punti intrattenimento tra fachiri, mangiafuochi, danzatori, incantatori e fuochi d’artificio. Oltre 25 mila le persone che hanno assistito alle decine di performance e alle 3 ore di musica live, coronati dagli immancabili fuochi d’artificio. Molto gradita dagli ospiti anche l’offerta culturale: nella sola giornata di mercoledì 14 agosto sono state 600 le presenze al Museo della Città e alla Domus del chirurgo, 800 le persone che hanno visitato il Teatro Galli e 300 i visitatori al Castel Sismondo dove fino al 25 agosto è allestita la mostra a cura di Luca Beatrice ‘Revolutions. L'arte del mondo nuovo - 30 anni dopo’. Come sempre apprezzatissima l’ormai tradizionale rassegna Tiberio CinePicnic, col maxischermo posizionato a due passi dal ponte bimillenario della città. Anche dopo Ferragosto Rimini non si ferma: dal Meeting per l’amicizia fra i popoli al via domenica, al secondo importante concerto della Sagra musicale malatestiana.

RIMINI. Mare, musica, fuochi: è stato un Ferragosto magico quello che Rimini ha regalato ai suoi ospiti, tra dj internazionali, fachiri sulla sabbia, eventi e appuntamenti lungo tutta la costa, confermando Rimini quale capitale del Ferragosto. Due i poli musicali che hanno tenuto banco in queste notti di festa grazie [...]

16 agosto 2019 0 commenti