Articoli di: Roberto Vannoni

 

Predappio. Alla scoperta delle opere del pittore Benito Partisani. Meglio conosciuto come Mastro Lupo.

Predappio. Alla scoperta delle opere del pittore Benito Partisani. Meglio conosciuto come Mastro Lupo. Nella sua vita (Predappio 1906 – 1969) ha disseminato opere e messaggi nel nostro territorio che ora possono essere scoperti e valorizzati grazie al sapiente lavoro di Massimo Sassi e Silvia Mantovani. Nulla sarebbe stato possibile senza la passione e la dedizione di Monica Partisani, nipote dell’artista. La sua è un’instancabile opera di ricerca e di trasmissione del messaggio di un artista che sarà sempre ricordato per le sue opere, ma anche per la sua umiltà e la sua dedizione nel voler trasmettere l’amore per l’arte e per il territorio predappiese. L’Amministrazione comunale, attraverso l’ufficio cultura, e in particolare il vicesindaco Luca Lambruschi, ha voluto valorizzare la ricerca svolta portando in stampa la cartina “In cammino con Mastro Lupo” che potrà accompagnare ogni amante dell’arte lungo le strade di Predappio alla ricerca della bottega, delle ceramiche, degli affreschi e delle sculture dell’artista. Il viaggio porta da Fiumana, da villa Pandolfa, fino alla Rocca delle Caminate, da San Savino fino a Predappio Alta.

PREDAPPIO. Inaugura sabato 25 settembre 2021 il primo percorso lungo le vie del comune di Predappio alla scoperta delle opere di Benito Partisani, meglio conosciuto come Mastro Lupo. Nella sua vita (Predappio 1906 – 1969) ha disseminato opere e messaggi nel nostro territorio che ora possono essere scoperti e valorizzati grazie [...]

20 settembre 2021 0 commenti

Cesena. Cantiere ‘Tre piazze’, installato il ledwall. Aggiornerà i cittadini sullo stato dei lavori.

Cesena. Cantiere ‘Tre piazze’, installato il ledwall. Aggiornerà i cittadini sullo stato dei lavori. Nello specifico, si tratta di un monitor alto 3 metri e largo 1 metro posizionato dalla ditta ER Lux di Forlì, che fa parte del raggruppamento temporaneo delle quattro realtà imprenditoriali, guidato dalla ditta Zambelli Srl di Galeata, azienda specializzata in recupero urbano, arredo urbano, pavimentazioni lapidee, recupero pavimentazioni secolari per esterni. Sono stati avviati lunedì 12 aprile i lavori di riqualificazione architettonica e funzionale delle piazze Bufalini, Almerici e Fabbri – che si sviluppano intorno al palazzo del Ridotto – e di vicolo Masini. L’intervento delle 'Tre piazze', che riqualificherà l’intera area e darà un nuovo ingresso alla Biblioteca malatestiana, ha un costo di 3,3 milioni di euro e sarà completamente finanziato con risorse extra comunali: 1,8 milioni di euro è la somma destinata dalla presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza nelle periferie, a cui si aggiungono 1,5 milioni di euro destinati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – e attribuiti dalla regione Emilia Romagna – nell’ambito degli interventi di rigenerazione urbana previsti dal piano operativo del Fondo sviluppo e coesione. Così come anticipato dalla ditta Zambelli Srl di Galeata in occasione dell’avvio dei lavori, il cantiere sarà 'aperto alla città' attraverso un ledwall che dai prossimi giorni aggiornerà la cittadinanza sull’andamento dei lavori.

 CESENA. In piazza Almerici, lato palazzo del Ridotto, è stato installato il monitor ledwall attraverso il quale i cesenati potranno restare aggiornati sull’andamento dei lavori e su tutti i contenuti di carattere archeologico relativi all’area in cui è in corso il cantiere. Nello specifico, si tratta di un monitor alto [...]

20 settembre 2021 0 commenti

Rimini. Nuovo percorso pedonale e pista ciclabile nell’area della Stazione. Cantiere in piazzale Battisti.

Rimini. Nuovo percorso pedonale e pista ciclabile nell’area della Stazione. Cantiere in piazzale Battisti. È previsto il rifacimento del marciapiede lato mare del piazzale Cesare Battisti (dove sono collocate le fermate degli autobus) fino all’altezza della via Gambalunga. Questi lavori in particolare comprendono la realizzazione di un nuovo un passaggio pedonale dedicato, realizzato con pavimentazione in gres simile quella usata nello spartitraffico già realizzato e dello stesso colore della nuova piazza della stazione, oltre ad una pista ciclabile anch’essa dedicata, asfaltata di rosso. Uno spazio dove poi saranno installati nuovi portabiciclette in sostituzione di quelli esistenti e ricollocate le nuove pensiline di informazione e di segnalazione visiva con le fermate degli autobus che - solo per la durata del cantiere - saranno temporaneamente spostate lungo la strada più avanti, dopo la fine dell’area oggetto dei lavori. A questo si aggiunge l’altro intervento che riguarda un allargamento del marciapiede laterale - lato Riccione - della zona del parcheggio dei taxi. Entrambi gli interventi - fatti con l'obiettivo di migliorare l'accessibilità ciclabile favorendo la connessione delle piste ciclabili esistenti con il polo stazione (Intervento A) e migliorare la dimensione delle fermate di sosta del TPL e delle aree di attesa taxi (Intervento B) - hanno un costo complessivo di 460 mila euro. Il primo di euro 210.00,00 è integralmente finanziato con fondi ministeriali (DM 20 novembre 2020), mentre il secondo euro 250.00,00 ed è finanziato con un avanzo vincolato Fondi Covid.

RIMINI. Si informa la cittadinanza che, mercoledì prossimo 22 settembre inizieranno i lavori relativi a due interventi che interessano due aree attigue del piazzale della Stazione ferroviaria.  In particolare, i lavori riguardano l’intervento ‘A’ ovvero “l’adeguamento dei marciapiedi di p.le Cesare Battisti per accessibilità fermate TPL e miglioramento accessibilità ciclabile [...]

20 settembre 2021 0 commenti

Forlì. Per il Ciclo ‘Autori in fabbrica’ presentazione del libro: ‘Senza paura’ di Andrea Robertazzi.

Forlì. Per il Ciclo ‘Autori in fabbrica’ presentazione del libro: ‘Senza paura’ di Andrea Robertazzi. Brando fissa un bicchiere vuoto, mentre i resti del ghiaccio sciolto prendono la forma degli spettri che infestano la sua mente. Il sapore indelicato dell'Amaro del Capo gli infiamma la gola e l'eco di quello sparo torna a fargli salire le lacrime agli occhi. Come fosse stato ieri. Gli errori di una vita infelice sfilano davanti ai suoi occhi, danzando nella penombra di un bar dimenticato da Dio come piccoli demoni capricciosi che non vogliono saperne di andarsene via. Intanto a casa c'è Alyssa che lo aspetta, in attesa di risposte. Il gioco d'azzardo, l'alcol, e quel terribile segreto: è davvero giunto il tempo di fare i conti con il passato? BIOGRAFIA. Andrea Robertazzi è nato a Forlì nel 1993 e, dopo essersi diplomato al liceo classico e laureato in Giurisprudenza, ha conseguito un master in Sport management presso il MasterSport Institute e l’Università di Parma e San Marino. Lavora come giornalista per Calciomercato.com dal 2016 ed è parte dello staff marketing e comunicazione del Cesena FC dal 2020. Appassionato da sempre di letteratura e arte, Senza passato è il suo romanzo d’esordio.

FORLI’. “I soldi non fanno la felicità. Chiunque abbia detto una simile stronzata non ha mai dovuto mangiare latte e cereali per un mese di fila”. (A. Robertazzi). Brando fissa un bicchiere vuoto, mentre i resti del ghiaccio sciolto prendono la forma degli spettri che infestano la sua mente. Il [...]

20 settembre 2021 0 commenti

Non solo sport. Il 60° delle Frecce tricolori, ali d’Italia. Altri ori azzurri: nelle moto, nel volley, nel ciclismo.

Non solo sport. Il 60° delle Frecce tricolori, ali d’Italia. Altri ori azzurri:  nelle moto, nel volley, nel ciclismo. Dopo coppe coppette, è tornato anche il Campionato, quel Campionato che in molti continuano ( tuttora) a sminuire ( soprattutto) al cospetto delle squadre di Sua Maestà che, a ben guardare, non è che siano portate a casa più di tanto rispetto a noi. Il vecchio Diavolo, vetusto come storia, giovin come compagine, non ha affatto sfigurato all'Anfield. Forse, con un pizzico di autostima in più, e con qualche corsetta all'uopo visto che quelli ( soprattutto) corrono , avrebbe consentito di portare via almeno un punticino dal campo più temuto di Champions. Ma tant'è. Pensiamo a noi. Alle nostre mancanze. E soprattutto ai nostri stadi che continuano a restare sogni nel cassetto. Un servizio su Sky inerente i campi dell' Ajax e del Copenaghen, mette brutalmente a nudo tutta la nostra ( colpevole) arretratezza sul tema. Lassù stadi dalla tecnologia fantascientifica trasformati in aziende in continuo adeguamento, quaggiù ruderi sempre più obsoleti, immoti e costosi che a nulla servono se non ( visto che sono tutti o quasi di proprietà comunale) a far gettare al vento i danari delle collettività. E pensare che, se per un qualche miracolo sempre possibile nella terra dell'Araba Fenice, dovessimo cominciare a farli, usufruendo di quanto nel frattempo maturato qua e là, potremmo addirittura sopravanzarli. Anche per invertire quel rapporto d'entrate, lassù esagerate, quaggiù più in calando che in crescendo. E che messe così come sono al momento continuano ad alimentare la visione di un divario che sui verdi campi da gioco poco si nota. Sennò a diventar campioni sarebbero stati coloro e non noi, per via di geniali capitani di ventura. Continua la magnifica estate azzurra. Sulle due ruote si vince in Moto 3, Moto Gp e MotoBike. L'Italvolley allestito in quattro e quattr'otto dal Fefè s'è incoronato campione d'Europa, proprio come le ragazze, dimostrando una volta di più che il regno del volley sta da noi e non altrove; mentre quel fenomeno assoluto del Pippo è andato a dar lezioni di classe ciclistica nientemeno che ai Mondiali in Fiandre, surclassando i giovani fenomeni di casa, ribadendo una volta di più una verità umana e storica, quella che ' il cuore d'Italia mai smette di battere'. E di 'partorire figli e figlie' di quell'Araba Fenice che, quando men te lo aspetti, risorge dalle proprie ceneri. Imprevedibile. Maravigliando. La signora Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, va ogni giorno di più facendo breccia in quelle 'teste dure' dei ( cosiddetti) europei che di abbandonare i vecchi tratturi stentano assai, anche se sanno che con quelli si va oramai solo verso il burrone e non altrove. Aveva cominciato in sordina, qualche anno fa, qual amica prediletta della Cancelliera ora in attesa del congedo, e con qualche distinguo e qualche critica, ma oggi chi nega più che, Ursula, unitamente a personaggi come il nostro Mattarella, sia diventata uno dei punti di maggior riferimento per quella nuova Grande Nazione che, pur afflitta dalle doglie del ( lungo) parto, volente o nolente, va ( faticosamente ) nascendo ? Pochi giorni fa, nell' annuale discorso sullo Stato dell'Unione, Ursula von der Leyen non ha esitato ad indicare ' alcuni puntelli indispensabili per rafforzare l'Unione europea, sull'onda del successo del NexGenerationEu, primo esempio di indebitamento in comune'.

LA CRONACA DAL DIVANO. ( dal 17 al 20 settembre). E’ stato un fine settimana ancora carico d’interessi. Il volley maschile si è giocato il titolo europeo; a Misano Adriatico è tornato  il Dovi su Yamaha, mentre il Pecco ha ( felicemente) continuato la caccia per la vetta del Mondiale a quel bravo ragazzo del [...]

20 settembre 2021 0 commenti

Lugo. Alla Polizia locale della Bassa Romagna aggiudicati contributi regionali per oltre 240 mila euro.

Lugo. Alla Polizia locale della Bassa Romagna aggiudicati contributi regionali per oltre 240 mila euro. In cinque anni la partecipazione ai bandi regionali ha portato all’assegnazione di 242.343,37 euro, che hanno permesso l’acquisto di strumentazioni di lavoro efficienti e tecnologicamente avanzate, molte delle quali finalizzate alla sicurezza degli operatori, all’aumento della sicurezza urbana, la realizzazione di interventi per aumentare la presenza della Polizia locale sul territorio e la vicinanza ai cittadini anche nelle zone più decentrate. Un ulteriore risultato perseguito dalla Polizia locale della Bassa Romagna, grazie alla concessione dei contributi regionali è stato il graduale percorso verso una completa digitalizzazione delle attività del comando, sia esterne, sia interne. Oltre ai contributi regionali nel 2021 la Polizia locale ha ottenuto contributi dal Ministero dell’Interno con il progetto Scuole sicure: 'Ragazzi e stupefacenti: sì alle scuole sicure – no alla droga'.

LUGO. Nell’ultimo quinquennio la partecipazione ai bandi regionali ha portato all’assegnazione di 242.343,37 euro, che hanno permesso l’acquisto di strumentazioni di lavoro efficienti e tecnologicamente avanzate, molte delle quali finalizzate alla sicurezza degli operatori, all’aumento della sicurezza urbana, la realizzazione di interventi per aumentare la presenza della Polizia locale sul [...]

17 settembre 2021 0 commenti

Werter Paesini. Se n’è andato sulla soglia dei 100 anni il ‘detective dei dispersi in guerra’.

Werter Paesini. Se n’è andato sulla soglia dei 100 anni il ‘detective dei dispersi in guerra’. L’hanno chiamato il ‘detective dei dispersi’. I dispersi in guerra, l’ultima, quella del 1940/1945, dove non pochi nostri giovani in divisa sono rimasti ‘ostaggio’ d’una qualche loro avversa contingenza bellica ‘scomparendo’ senza lasciare traccia o quasi. Il merito d’avere recuperato diverse salme e di averle ricondotte in Patria va alle due locali associazioni santarcangiolesi ‘Combattenti e reduci’ e ‘Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra’, che hanno usufruito per decenni dell’impegno assiduo e disinteressato del suo storico presidente Werter Paesini, appunto, il ‘detective dei dispersi’, spentosi al cospetto della barriera dei ‘cent’anni’ dopo aver manifestato grande vigoria fisica, impegno e lucidità d’intenti. Tra le sue numerose ‘imprese’, perché di vere e proprie ‘imprese’ s’è ogni volta trattato, Werter Paesini annovera il riuscito ‘rimpatrio’ di tre caduti: Ottavio Zanni, il 22 febbraio 1982; Antonio Arcangeli, il 20 gennaio 2000 e Adamo Poggi, il 22 marzo 2003.

WERTER PAESINI. Lo hanno chiamato il ‘detective dei dispersi’. I dispersi in guerra, l’ultima, quella del 1940/1945, dove non pochi nostri giovani in divisa sono rimasti ‘ostaggio’ d’una qualche loro avversa contingenza bellica  ‘scomparendo’ senza lasciare traccia o quasi. Il merito d’avere recuperato diverse salme e di averle ricondotte in [...]

17 settembre 2021 0 commenti

Lugo. XXII ‘Rombi di passione’. Tanti gli appuntamenti nei weekend di settembre a tema motoristico

Lugo. XXII ‘Rombi di passione’. Tanti gli appuntamenti nei weekend di settembre a tema motoristico Il 18 settembre alle 16:30 presso i locali della Rocca estense sarà inaugurata la mostra legata al centenario della Moto Guzzi e del suo pilota lughese Sante Geminiani, morto in un incidente durante le prove del GP dell’Ulster a Belfast il 15 agosto del 1951 alla guida della sua Guzzi ufficiale. La mostra sarà ricca di incontri e conferenze e terminerà il 26 settembre. Domenica 19 settembre dalle 9 alle 12 ci sarà il passaggio nel centro di Lugo del Trofeo Nuvolari, il raduno internazionale di auto d’epoca, che sfilerà per via Baracca omaggiando la storia del Cavallino che unisce Lugo al mondo dei motori, con controllo orario in piazza Baracca e sosta davanti al museo Baracca. Lunedì 20 e venerdì 24 settembre presso la sala Baracca e il Salone estense icone e personaggi che hanno fatto la storia della Moto Guzzi interverranno con storie e aneddoti riguardanti la Scuderia. Sabato 25 settembre per l’XI Motoraduno, ritrovo in piazza alle 14 e partenza per Forlimpopoli per visita alla collezione Guzzi Brunelli, con rientro a Lugo per un aperitivo al bar Timiama. Infine domenica 26 settembre, in occasione della Giornata nazionale dell’auto e moto d’epoca celebrata dall’ASI (Automobilclub storico italiano), il club Velocifero di Rimini e il CRAME di Imola organizzano un raduno di moto d’epoca.

LUGO. Sabato 18 settembre a Lugo al via un mese ricco di appuntamenti legati al mondo dei motori, organizzati dal comune di Lugo in collaborazione con il consorzio inBASSAROMAGNA, in occasione della rassegna motoristica ‘Mutòr History of Engines‘. IL CALENDARIO. Il 18 settembre alle 16:30 presso la Rocca estense sarà [...]

17 settembre 2021 0 commenti

Sant’Arcangelo d/R. ‘Piccola fiera di San Michele’: il programma, da sabato 25 a domenica 26 settembre.

Sant’Arcangelo d/R. ‘Piccola fiera di San Michele’: il programma, da sabato 25 a domenica 26 settembre. Patrono di Santarcangelo, San Michele è anche il protettore delle grotte: per questa ragione anche per il 2021 sono in programma diverse iniziative dedicate agli ipogei della città, oltre alle consuete visite guidate organizzate dalla Pro Loco. Sabato 25 settembre alle 22 e alle 23 la grotta monumentale ospita le 'Ulissidi', iniziativa che prevede musica, performance e allestimenti che ricreano una suggestiva atmosfera dedicata al viaggio e alla figura di Ulisse. Domenica 26 settembre è invece in programma 'L’inferno nella grotta', che unisce la visita guidata con letture dantesche grazie alle voci di Marco Giorgi, Stefano Stargiotti e Remo Vigorelli. Oltre agli eventi in grotta, non mancheranno le iniziative culturali promosse dai Musei comunali in occasione della Fiera e della 12esima Cittaslow Sunday: tra le novità, domenica 26 settembre dal Convento dei frati partiranno le passeggiate archeologiche dai cappucci al Musas, alla scoperta di luoghi e oggetti che raccontano la città più antica, dal villaggio villanoviano alle fornaci romane. Nei due giorni della Fiera, infine, sono tre le iniziative dedicate ai più piccoli: sotto al porticato della Pro Loco i laboratori a cura del Centro per le famiglie, le giostrine in piazza Marini e la possibilità di salire 'In sella e sul calesse' al Campo della fiera.La manifestazione si svolgerà all’aperto in spazi privi di varchi di accesso, mentre per i visitatori della Fiera sarà obbligatorio il possesso della certificazione verde Covid-19 (green pass), che potrà essere richiesta per controlli a campione da parte delle autorità preposte.

SANTARCANGELO d/R. Un’edizione, come quella dello scorso anno, attenta alle disposizioni sanitarie ma non per questo meno interessante, con tante conferme e diverse novità. Nei due giorni della Fiera, dalle 8,30 alle 22, nelle piazze e nelle vie del centro tornano infatti le bancarelle di artigianato, dei prodotti agricoli e [...]

17 settembre 2021 0 commenti

Parma. International Music Film Festival. Omaggio ad Alida Valli e Mario Lanza. Progetti con le scuole.

Parma. International Music Film Festival. Omaggio ad Alida Valli e Mario Lanza. Progetti con le scuole. Parma International Music Film Festival, che si svolgerà dal 20 al 25 settembre 2021, alla Casa della musica, sede principale del Festival, al cinema Astra e al Cubo, prevede due importanti celebrazioni nel centenario della loro nascita: ALIDA VALLI e MARIO LANZA. L’attrice croata fu una delle più grandi interpreti del cinema italiano e mercoledì 22 settembre (ore 16.30) il Festival presenta alla Casa della musica il documentario 'Alida' con la presenza del regista Mimmo Verdesca. Mentre con Lanza si inaugura il Festival che, in occasione di questo centenario, ha lanciato nei mesi scorsi il concorso canoro 'Mario Lanza Legend' ed il 20 settembre (ore 17.00) si terrà alla Casa della musica il concerto dei finalisti del concorso e le celebrazioni proseguiranno al Cubo (via La Spezia 90) con la proiezione, alle ore 21.00, del film 'Il grande Caruso' interpretato, appunto, da Lanza che vuole ricordare anche il centenario della morte di Caruso. Il Film festival quest'anno ha voluto coinvolgere anche il mondo scolare, così penalizzato in quest' ultimo anno di pandemia.

PARMA. L’edizione di quest’anno del Parma International Music Film Festival, che si svolgerà dal 20 al 25 settembre 2021, alla Casa della musica, sede principale del Festival, al cinema Astra e al Cubo, prevede due importanti celebrazioni nel centenario della loro nascita: ALIDA VALLI e MARIO LANZA. L’attrice croata fu una delle [...]

17 settembre 2021 0 commenti