Articoli di: Roberto Vannoni

 

Ravenna. Lido di Dante: spiaggia naturista dal 28 maggio all’11 settembre. Firmata l’ordinanza.

Ravenna. Lido di Dante: spiaggia naturista dal 28 maggio all’11 settembre. Firmata l’ordinanza. È stata firmata l’ordinanza che individua e regolamenta ai sensi della legge regionale l’area di demanio marittimo destinata alla pratica del naturismo. L’area individuata, fruibile dal 28 maggio all’11 settembre, si trova nel tratto di arenile in località Lido di Dante a sud del lido omonimo, con inizio a 50 metri dalla perpendicolare alla battigia dello stradello pinetale esistente per 400 metri (area 1 dell’immagine allegata). Dal 15 luglio (o 1 agosto a seconda dell’andamento stagionale delle nidificazioni, su disposizioni dell’organismo di gestione, carabinieri per la biodiversità) sarà fruibile anche un’ulteriore porzione di arenile più a sud (area 2 dell’immagine allegata) in cui la fruizione balneare viene consentita appunto dalla fine del periodo di nidificazione dell’avifauna. Il comune di Ravenna ha incluso l’area individuata fra quelle oggetto di copertura da parte del servizio di salvamento che sarà attivato nelle spiagge libere dal 28 maggio all’11 settembre. Il Camping Classe si impegna a mettere a disposizione, a titolo non oneroso, idonei servizi igienici per i fruitori di quel tratto di arenile. Gli utilizzatori dovranno inoltre provvedere a tenere pulito lo spazio utilizzato portando via ogni rifiuto e dovranno conferire correttamente i rifiuti prodotti negli appositi contenitori. Nell’area vige, inoltre, il divieto di fumo sulla battigia e di abbandono di rifiuti prodotti da fumo. L’accesso all’area dovrà avvenire utilizzando esclusivamente l’arenile o gli stradelli.

  RAVENNA. A fine maggio riapre a Lido di Dante la spiaggia dedicata al turismo naturista. È stata firmata l’ordinanza che individua e regolamenta ai sensi della legge regionale l’area di demanio marittimo destinata alla pratica del naturismo. L’area individuata, fruibile dal 28 maggio all’11 settembre, si trova nel tratto [...]

11 maggio 2022 0 commenti

Forlì. Progetto ‘Scuola & Fumetto’ con lezioni in aula negli istituti ‘Zangheri’, ‘Maroncelli’ e ‘Peroni’.

Forlì. Progetto  ‘Scuola & Fumetto’ con  lezioni in aula negli istituti ‘Zangheri’, ‘Maroncelli’ e ‘Peroni’. 'Suoni, voli e colori...' è un progetto che gli enti capofila hanno proposto con l'intento di valorizzare la collezione del museo ornitologico 'Ferrante Foschi' di Forlì, realizzando un book didattico in grado di coinvolgere piccoli e grandi visitatori, per mezzo del concorso di idee, rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado in partenariato con musei, archivi, biblioteche e teatri storici dell’Emilia Romagna. Obiettivo del concorso è avvicinare i giovani al patrimonio culturale e alle istituzioni che lo conservano, favorendo la loro partecipazione creativa e sostenendo la crescita di cittadini autonomi e consapevoli. Il progetto intende avvicinare i ragazzi al mondo degli uccelli e al loro habitat soprattutto attraverso uscite naturalistico-ambientali, facendo vivere loro esperienze di attività a diretto contatto con la natura, stimolandoli alla conduzione di uno stile di vita sano, basato sul benessere e sulla vita all’aria aperta, oltre che all’attenzione verso l’ambiente naturale. Quanto osservato e documentato verrà poi rielaborato in aula al fine di ideare e creare elaborati espressivi e motivi decorativi ispirati alle forme e ai colori delle varie specie di uccelli, mentre i suoni saranno interpretati con attività musicali. Il Fumetto a scuola c’è andato tante volte. Come si è potuto constatare negli anni e con gli infiniti casi, il fumetto nelle aule scolastiche è anche utile, Rodari sosteneva che il fumetto era letto per apprenderlo, assimilarlo e scoprirlo come 'nuova lingua'.

FORLI’. Il concorso di rilevanza regionale ‘Io amo i Beni culturali‘, giunto alla decima edizione, ha visto candidarsi un centinaio di istituzioni, pubbliche e private, che in associazione con le scuole del territorio hanno presentato validi progetti di valorizzazione per i beni culturali territoriali. In questo contesto, l’Istituto comprensivo n. [...]

11 maggio 2022 0 commenti

Provincia Fc. Messa in sicurezza di ponti e viadotti e manutenzione straordinaria delle strade provinciali.

Provincia Fc. Messa in sicurezza di ponti e viadotti e manutenzione straordinaria delle strade provinciali. Il presidente Enzo Lattuca: ' Il clima di incertezza ed il forte aumento dei prezzi, come è evidente, influenzano pesantemente gli investimenti dell’Ente che si trova ad affrontare le conseguenze dell’incremento del costo delle materie prime, dei semilavorati e l’aumento dei costi relativi ai consumi energetici in tutti i nostri edifici, per primi quelli scolastici. Solo monitorando periodicamente il trend delle nostre spese, in sede di verifica degli equilibri di bilancio, capiremo la dimensione dell’ammontare delle risorse in entrata, compresi i contributi a compensazione che arriveranno dallo Stato, e di conseguenza la nostra capacità di spesa. È chiaro che utilizzeremo l’avanzo di amministrazione che abbiamo accertato con l’approvazione della seconda variazione di Bilancio per parificare le eventuali ulteriori spese. Nelle politiche di investimento di questo Ente siamo impegnati, quindi, a fronteggiare fenomeni nazionali che hanno cause internazionali. Tali fenomeni si traducono, solo per fare alcuni esempi concreti, nell’incremento del 20%, rispetto al costo preventivato, dei quadri economici delle opere provinciali a causa dell’aumento della materie prime, nella diminuzione del 10% delle entrate da immatricolazioni auto e in incrementi, al momento difficilmente quantificabili, dei costi delle utenze per energia elettrica e gas. Tutto ciò significa, in termini di Bilancio, milioni di euro di maggiori spese o di minori entrate'.

FORLI’/CESENA. Nel corso Consiglio provinciale tenutosi ieri, lunedì 9 maggio, per far fronte a sopravvenute esigenze l’Amministrazione provinciale ha deciso di applicare al Bilancio di previsione 2022-2024 una quota parte dell’avanzo di amministrazione maturata al 31/12/2021, pari a 4.311.381 euro per finanziare: gli interventi di messa in sicurezza di ponti [...]

11 maggio 2022 0 commenti

Rimini. Nuovi asfalti in zona Terme a Miramare e zona Ospedale. Tutti i cantieri previsti da Hera.

Rimini. Nuovi asfalti in zona Terme a Miramare e zona Ospedale. Tutti i cantieri previsti da Hera. Una riqualificazione, con un nuovo manto stradale, che in entrambi i cantieri va a completare i lavori di rinnovo delle reti idriche effettuati a seguito dei recenti interventi sulle strade della città, restituendo così la perfetta fruibilità del piano viario. Le modifiche alla circolazione sono solo parziali, in quanto si partirà da viale Cavalieri di Vittorio Veneto, corsia lato Riccione, garantendo la percorrenza direzione 'monte-mare', per poi proseguire in viale Principe di Piemonte, sul quale sarà, viceversa, istituito il senso unico alternato. E’ previsto di terminare i lavori entro la giornata di venerdì 13 maggio. Analogo intervento verrà effettuato in viale Settembrini a partire da lunedì 23 maggio. In questo caso per limitare al massimo l’impatto sulla viabilità, si opererà nelle ore notturne (dalle 22 alle 7) garantendo la circolazione in direzione Rimini-Riccione. L’obiettivo è ripristinare il normale flusso viario su questa importante arteria stradale cittadina prima del 'ponte' del 2 Giugno.

  RIMINI. Hanno preso  il via  mercoledì 11 maggio  i lavori di rifacimento del manto stradale lungo i viali Cavalieri di Vittorio Veneto e Principe di Piemonte. A seguire – in un cantiere notturno che si avvierà i 23 maggio – si passerà alla riasfaltatura di via Settembrini.   Una riqualificazione, [...]

11 maggio 2022 0 commenti

Rimini. Ordine pubblico, non abbassare la guardia. Allarme per quanto accaduto a Marina centro.

Rimini. Ordine pubblico, non abbassare la guardia. Allarme per quanto accaduto a  Marina centro. 'E’ appena terminata la grande adunata degli alpini, ed ecco che si ripresentano - ammonisce Fabrizio Pagliarani, presidente del Consorzio operatori balneari Marina riminese di Confesercenti- quei problemi di ordine pubblico che nei giorni scorsi l’invasione delle penne nere ci aveva fatto dimenticare'. ' Quanto accaduto nel cuore di Marina centro riporta sotto i riflettori il fenomeno degli episodi di microcriminalità che si verificano in diverse zone della città, e non solo in quelle ritenute più 'delicate' dal punto di vista della sicurezza. Un fenomeno che preoccupa i nostri operatori e che richiede azioni di prevenzione e contrasto tempestive'. ' L’impegno delle Forze dell’ordine è rilevante - dice Mirco Pari, direttore di Confesercenti provinciale Rimini -, ma in vista della stagione estiva crediamo che occorra alzare ulteriormente il livello del controllo del territorio con organici e dotazioni adeguate, con una maggiore presenza delle divise, possibilmente con pattugliamenti costanti come deterrente e con l’installazione di telecamere collegate con i centri operativi'.

  Rimini, 10 maggio 2022 - “E’ appena terminata la grande adunata degli alpini, ed ecco che si ripresentano subito quei problemi di ordine pubblico che nei giorni scorsi l’invasione delle penne nere ci aveva fatto dimenticare”. Così Fabrizio Pagliarani, presidente del Consorzio operatori balneari Marina riminese di Confesercenti, dopo il raid [...]

11 maggio 2022 0 commenti

Sanremo. La Tarasca provenzale. Furono santa Marta e Maria Maddalena a sconfiggere il mostro.

Sanremo. La Tarasca provenzale. Furono santa Marta e Maria Maddalena a sconfiggere il mostro. E' questa la volta della Tarasca provenzale, un mostro mitologico che, secondo la leggenda, devastò la Provenza e la Camargue. La Tarasca, con una testa leonina e il corpo simile ad una tartaruga, era capace di incenerire le persone con il solo sguardo. La tradizione cristiana racconta che santa Marta, insieme a Maria Maddalena, per volere di Dio, arrivò nell'anno 48 dopo Cristo in Camargue, terra paludosa e impervia del sud della Francia, e riuscì ad ammansire il mostro. A Ceriana, paese medioevale alle spalle di Sanremo, un oratorio è stato dedicato proprio a santa Marta e una statua e un pregevole dipinto raccontano l'incredibile storia che rimanda all'arcaica ed eterna lotta dell'uomo contro le forze malefiche della natura.

      CERIANA ( SANREMO). Per la rubrica ‘Alle origini della nostra civiltà‘, è questa la volta della  Tarasca provenzale, un mostro mitologico che, secondo la leggenda, devastò la Provenza e la Camargue. La Tarasca, con una testa leonina e il corpo simile ad una tartaruga, era capace di incenerire [...]

11 maggio 2022 0 commenti

Non solo sport. Milan e Inter agli sgoccioli. F1: ancora il Tulipano. Chelsea e Milan, dove sta il senno?

Non solo sport. Milan e Inter agli sgoccioli. F1: ancora il Tulipano. Chelsea e Milan, dove sta il senno? Ora al Diavolo mancano due partite per fregiarsi del 19* scudetto. Una suspence che altrove non c'è più. A margine il solito scoop dalla nababba Premier, con il Chelsea dell'ex oligarca russo ceduto ad una combriccola americana guidata da tale Todd Boehly alla modica cifra di 4 mld di sterline. Come possa un Chelsea valere 4 mld di sterline e il Milan 1,2 mld di dollari nessuno lo sa. Evidentemente in Albione sanno mandare l'acqua all'insù, oltre che usare le miglia al posto dei chilometri e girare per strada a sinistra quando tutti gli altri vanno a destra. Il Chelsea Football Club, noto semplicemente come Chelsea, è una società calcistica inglese con sede nella città di Londra, borgo di Hammersmith e Fulham, militante nella massima serie del campionato inglese dalla stagione 1989-1990. Ha ( finora) vinto: 5 Coppe di Lega, 8 d'Inghilterra, 2 Champions e 6 scudetti. Il Milan invece, terza squadra più titolata al mondo, nata sui navigli nel 1899, conta in bacheca: 3 Mondiali, 7 Champions ( 11 finali), 2 Coppe delle coppe, 5 Super coppe europee, 3 Intercontinentali, una del Mondo Uefa oltre a ( fino ad oggi) 18 scudetti in un torneo per decenni ritenuto un ' campionato mondiale settimanale per club'. Che prima o poi la nemesi del dio delle quattro ruote caschi ( a nome e per conto della rossa) sulla testa del blasfemo profanatore del tempio della Rivazza è assodato. Basta avere pazienza come il cinese sulla riva del fiume. Nel frattempo, sfrecciando sotto la fresca ombra dei grattacieli dell'infinita spiaggia di Miami, il tulipano ex sfascia rosse diventato campione s' è fatto beffa prima del timido Carlos eppoi del tenace Carletto. Che ci volesse la 'rossa' a dar di nuovo senso alle gare d'auto in pista non era tanto difficile da pensare. Certo che, da quando il bolide del venditore di bibite è riuscito a far tornare nei ranghi le frecce d'argento pilotate da quel tiranno del Toto finalmente spodestato, le cose per la F1 sono tornate in alto. Non solo in Italia, paese di motorofili, ma anche nel resto del Mondo. Almeno, da quel che si evince dalla presenza di folle sterminate e festanti che incorniciano ogni appuntamento mondiale. Folle, sia chiaro, tinte più di rosso che d'altro colore. CLASSIFICA PILOTI F1: Carletto 104 punti, Tulipano 85, Russel 59.Completate le tre affollate e plaudenti tappe nella fraterna terra d'Ungheria, il bel Giro torna a casa. E riparte dalla Sicilia, con una prova niente male. In rosa, al momento, resta Van der Poel con 11'' su Yates e 16'' su Dumoulin. Inizia pure il torneo di tennis più importante d'Italia, accolto nel primaverile Foro Italico, con tutti i campioni vecchi e nuovi. Probabile però il forfeit di Alca(t)raz, che dopo essersi bevuto i santoni del tennis degli ultimi vent'anni non ce la farà a replicarsi per problemi fisici anche a Roma. Peccato, perchè l'appuntamento è di quelli che, slam a parte, concedono il pass per salire alto nella considerazione degli amanti del tennis. Vedere questo instancabile grillo spagnolo sarebbe stato molto interessante. A1 donne. Furia Conegliano: Monza travolta ( 3-0). Gara tre anche per i maschi, con la Lube avanti 2-0 contro Perugia. Mal d'Africa per Marcello che a Nairobi poteva scendere in pista per regolare qualche suo antagonista e puntare ad un tempo clamoroso. Dopo il ricovero in ospedale per via di un virus intestinale, dovrà ritirarsi su le maniche per affrontare al meglio i prossimi appuntamenti. Non pochi. Non tutti scontati. Coach Camossi lamenta: ' Non ci voleva, con quel vento avrebbe potuto volare!'.

LA CRONACA DAL DIVANO. ( dal 2 al 9 maggio 2022).  Un saluto agli Alpini che a Rimini sono sfilati con le loro 33 fanfare, benvoluti da tutti perchè sempre e comunque dei valorosi. E dei generosi. Serie A: ora al Diavolo mancano due partite per fregiarsi del 19* scudetto. Una la può [...]

9 maggio 2022 0 commenti

Milano. Scatta il Giro. Un ‘ amore infinito’, da Budapest a Verona. Con Girmay, eritreo di San Marino.

Milano. Scatta il Giro. Un ‘ amore infinito’, da Budapest a Verona. Con Girmay, eritreo di San Marino. Giù le mani dal Giro. In tanti, troppi, van permettendosi di mettere il Giro all’angolo. Che quest'anno parte il 6 maggio e arriva il 29 maggio, coprendo il mese più bello, quello della rinascita della natura, colorata, profumata, materna. Inizia da Budapest e arriva all’arena di Verona, dopo 21 tappe ( 3.445,6 km). Che per la varia e imprevedibile geografia della Penisola facili non sono anche quando passano su un cavalcavia. A tingersi di rosa non può che essere un gran pedalatore. Di quelli che, come altri dell'ultrasecolare passato, hanno finito col scrivere quelle pagine di storia che, più d’altro, vanno diffondendo le due ruote a pedale nei cinque continenti. Oggi tra i favoriti c'è Richard Carapaz, 28 anni, in cerca del bis. L'ecuadoriano, vincitore nel 2019, sarà il faro della corsa. Ma Almeida e Yates non sembrano troppo distanti. L' Italia, spera in Ciccone. Mentre Nibali vuol salutare con stile la corsa più amata. Dire chi sarà a vestirsi di rosa a Verona è impossibile. Infatti, chissà quali altre ( inimmaginabili ) 'sorprese' ha in animo di donarci quell'amore infinito del Giro?

  GIRO D’ITALIA 2022. Giù le mani dal Giro. In tanti, in troppi, durante questi ultimi anni passati da una pandemia ad una guerra nel cuore dell’Europa, vanno tentando di mettere il Giro all’angolo, ai margini dei grandi eventi sportivi, magari col dire che al mondo  ‘ non tutti lo [...]

4 maggio 2022 0 commenti

Cotignola. Tornano le Vap: divertenti, ecologiche e veloci. Per il XV Gp internazionale ‘Europa’.

Cotignola. Tornano le Vap: divertenti, ecologiche e veloci. Per il XV Gp internazionale ‘Europa’. Sabato 7 maggio tornano le Vap, vetture a pedali. Nell'ambito delle manifestazioni della Festa d’Europa, le divertenti, ecologiche e velocissime vetture si contenderanno il XV Gran premio internazionale Cotignola - Europa. A questa goliardica manifestazione, che vuole favorire la creazione di legami tra ragazzi e ragazze di diverse nazionalità, parteciperanno equipaggi provenienti da diverse città d’Italia, tra cui Isola della Scala (Verona), Avellino, e da altre nazioni come Francia e Repubblica Ceca. Quest’anno la scuola media 'Luigi Varoli' di Cotignola si presenterà al via con quattro equipaggi tutti rinnovati nel look. L’evento si svolgerà interamente al parco Pertini (via Sandro Pertini 2, parcheggio consigliato in via Cenacchio): alle 15 si comincerà con un giro attorno al laghetto, poi gli equipaggi eseguiranno la coreografia di presentazione. La partenza della gara vera e propria è prevista per le 16.30 e la vittoria andrà a chi avrà percorso più giri in 80 minuti. A seguire le premiazioni: la classifica sarà stabilita per il 50% dalla velocità, calcolata sul numero di giri percorsi, e per il restante 50% dal look, cioè dall’idea che ha ispirato la forma dell’auto, da come la carrozzeria è stata realizzata, dai costumi dei quattro piloti e dall’animazione eseguita dalla squadra prima della gara.

COTIGNOLA. Dopo tre anni di attesa, sabato 7 maggio tornano a Cotignola le Vap, le vetture a pedali. Nell’ambito delle manifestazioni della Festa d’Europa, le divertenti, ecologiche e velocissime vetture si contenderanno il XV Gran premio internazionale Cotignola – Europa. A questa goliardica manifestazione, che vuole favorire la creazione di [...]

4 maggio 2022 0 commenti

Roma. Turismo: 1° maggio ‘sold out’! Positive le previsioni. A trainare la ripresa è il web marketing.

Roma. Turismo: 1° maggio ‘sold out’! Positive le previsioni. A trainare la ripresa è il web marketing. Le strutture ricettive hanno registrato il pieno di presenze, evidenziando un vero e proprio boom di stranieri. Le criticità causate dalla pandemia e dal vicino conflitto in corso rimangono ma i recenti segnali fanno sperare in una vigorosa ripresa con introiti che, a livello mondiale, potrebbero raggiungere gli 8,5 trilioni di euro. A convincere e trainare la voglia di tornare a viaggiare.

  ROMA. Prova generale positiva per il comparto turistico in vista dell’estate. Nonostante il tempo ancora incerto e la festività del 1° maggio caduta di domenica, gli Italiani non hanno rinunciato alla classica gita fuori porta. Le strutture ricettive hanno registrato il pieno di presenze, evidenziando un vero e proprio [...]

4 maggio 2022 0 commenti