Bandi & Concorsi

 

Cesena. Nuovo look per le tre piazze. Il Comune ha pubblicato il bando per l’affidamento dei lavori.

Cesena. Nuovo look per le tre piazze. Il Comune ha pubblicato il bando per l’affidamento dei lavori. Dopo l’approvazione, lo scorso novembre, delle linee di indirizzo finalizzate alla minimizzazione dei disagi in relazione alla realizzazione del progetto delle 'Tre piazze' tra la Biblioteca Malatestiana e il Palazzo del Ridotto, è stato pubblicato oggi il Bando di procedura per l’assegnazione dell’appalto dei lavori di riqualificazione di piazza Bufalini, piazza Almerici, piazza Fabbri e vicolo Masini. Il criterio di aggiudicazione dell’appalto è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ovvero verranno valutate la componente economica e la componente tecnico-qualitativa. In questo senso la proposta dovrà contenere tutti gli elementi necessari a un’ottimizzazione dell’organizzazione del cantiere, a garantire il transito e l’accessibilità pedonale/veicolare e il minore impatto ambientale. Tutte le domande dovranno essere presentate fino alle 13 del 1 settembre 2020. È importante che i partecipanti alla gara siano registrati a SATER. Tutte le informazioni saranno pubblicate sul sito del comune di Cesena alla sezione Bandi di gara – Profilo del committente.

CESENA. Un progetto di riqualificazione importante per la città e pronto a dare un nuovo volto al centro storico. Dopo l’approvazione, lo scorso novembre, delle linee di indirizzo finalizzate alla minimizzazione dei disagi in relazione alla realizzazione del progetto delle ‘Tre piazze’ tra la Biblioteca Malatestiana e il Palazzo del Ridotto, è stato [...]

30 giugno 2020 0 commenti

Cesena. All’asta 11 appartamenti comunali. Con i proventi quattro nuovi alloggi a Calisese e altro.

Cesena. All’asta 11 appartamenti comunali. Con i proventi quattro nuovi alloggi a Calisese e altro. Il comune di Cesena ha messo all’asta 11 appartamenti di sua proprietà. Si tratta di alcuni immobili del patrimonio comunale di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) dislocati in diverse zone della città: Galleria Isei, via San Martino (2), via Vendemini (2), via Gherardi (2), via Maratona, via Marche, via del Mare e via Adone Zoli. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di valorizzare il patrimonio di proprietà anche attraverso la vendita di immobili comunali al fine di investire i proventi delle vendite in interventi di manutenzione straordinaria e di riqualificazione energetica di altri immobili. Lo scorso dicembre infatti la Giunta ha stabilito di mettere in vendita 13 alloggi (ad oggi 11, essendo due di questi interessati da alcune verifiche tecniche rispetto alla loro alienazione) al momento inutilizzati e inutilizzabili. Le entrate complessive saranno impiegate per l’ultimazione di 4 nuovi alloggi a Calisese, in via Cavecchia, oggi allo stato grezzo, e per ripristinare altre abitazioni rilasciate dagli inquilini dopo decenni e al momento inutilizzabili. IL BANDO. Il bando sarà pubblicato nelle prossime ore sul sito del Comune per trenta giorni (scadenza lunedì 6 luglio – apertura delle buste giovedì 9).

CESENA. Il comune di Cesena ha messo all’asta 11 appartamenti di sua proprietà. Si tratta di alcuni immobili del patrimonio comunale di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) dislocati in diverse zone della città: Galleria Isei, via San Martino (2), via Vendemini (2), via Gherardi (2), via Maratona, via Marche, via del Mare [...]

5 giugno 2020 0 commenti

Ravenna. 1° concorso letterario ‘I nomi dell’esilio’ per racconti e poesie ( fino 15 giugno)

Ravenna. 1° concorso letterario  ‘I nomi dell’esilio’ per racconti e poesie ( fino 15 giugno) Possono partecipare al concorso scrittori dilettanti e professionisti, italiani e stranieri, senza limiti di età. Le forme letterarie prese in esame sono il racconto, massimo 3000 caratteri, e la poesia, massimo 30 versi. Ogni concorrente può partecipare con un solo racconto inedito o una poesia inedita. Il termine ultimo per l'invio delle opere di prosa e poesia è il 15 giugno 2020. Il regolamento e la scheda di partecipazione sono consultabili e scaricabili al link http://l2l.it/inomidellesilio. Per poter partecipare ogni concorrente dovrà inviare il file del proprio elaborato a casadelleculture@comune.ravenna.it

RAVENNA. Il comune di Ravenna, UO Politiche per l’immigrazione-Casa delle culture, indice la prima edizione del concorso letterario per racconti e poesie ‘I nomi dell’esilio‘. È un invito a raccontare la migrazione, l’accoglienza, il viaggio e il percorso che molte persone compiono. Il distanziamento, l’isolamento di questo periodo sono una [...]

14 maggio 2020 0 commenti

Forlì. Riproposta del bando per i ‘buoni spesa’. L’ intervento con risorse proprie dell’Amministrazione.

Forlì. Riproposta del bando per i ‘buoni spesa’. L’ intervento con risorse proprie dell’Amministrazione. 'Abbiamo soddisfatto tutte le domande ammissibili pervenute durante l'apertura del bando e lo abbiamo fatto in tempi più che rapidi – spiega l’ass.re con delega la Welfare Rosaria Tassinari – vista l’importanza di queste misure di solidarietà alimentare e alla luce del fatto che sono pervenute centinaia di domande dopo il termine prestabilito, abbiamo deciso di riaprire il bando il prima possibile per dare la possibilità, a chi non l'abbia ancora fatto, di inoltrare la domanda. Resta inteso che la richiesta potrà essere presentata anche da chi ha già beneficiato del buono spesa nel mese di aprile e versa ancora in condizioni di difficoltà economica. Voglio chiarire che in questa seconda fase faremo ricorso a soldi propri del Comune che metteremo a disposizione per soddisfare le richieste di tutti. La decisione di attingere al nostro Bilancio – conclude la Tassinari – è frutto della volontà di questa Giunta di utilizzare tutti gli strumenti possibili, ivi compresi quelli di natura finanziaria, per aiutare chi ha bisogno e si trova in situazione di precarietà economica '.

Forlì, 30 aprile. Sono circa 2 mila i Forlivesi che ad oggi hanno potuto beneficiare dei buoni spesa erogati dal Comune, per un importo complessivo superiore a 500 mila euro ed un valore medio di € 250,00. MOTIVAZIONE. “Abbiamo soddisfatto tutte le domande ammissibili pervenute durante l’apertura del bando e [...]

1 maggio 2020 0 commenti

Rimini. Bicipolitana: assegnate in via provvisoria le gare d’appalto. Ad aprile l’inizio degli interventi.

Rimini. Bicipolitana: assegnate in via provvisoria le gare d’appalto. Ad aprile l’inizio degli interventi. Nello specifico, col primo intervento si andrà a collegare poli attrattori di rilevante importanza urbana come il centro storico, la stazione FS e Bike Park, il centro studi, l’Ospedale, il MetroMare, una Scuola primaria ed una Scuola per l’infanzia, il Mercato ambulante settimanale ed il Mercato coperto. Una nuova pista ciclabile sarà bidirezionale in sede propria e correrà sul lato mare di via Roma - via Ugo Bassi - via Settembrini, eccetto alcuni brevi tratti di raccordo alle intersezioni dove è prevista la regolamentazione come percorso ciclabile e pedonale promiscuo. Le corsie ciclabili saranno separate da riga discontinua e simbologia adeguata. In corrispondenza delle intersezioni veicolari, la pista ciclabile non sarà interrotta in quanto saranno previsti attraversamenti ciclabili e pedonali che permettono la continuità del percorso. Rientra nel progetto anche la realizzazione di una rotatoria lungo via Ugo Bassi incrocio via Pascoli, in sostituzione della regolamentazione con impianto semaforico e la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali che insistono sull’asse di via Roma - via Ugo Bassi e via Settembrini interessato dal percorso ciclabile. Col secondo intervento assegnato si andranno invece a realizzare i percorsi ciclabili e pedonali che riguardano via Coletti, dall’intersezione a rotatoria con viale XXV Marzo 1831 al ponte sul deviatore del fiume Marecchia (escluso) per una lunghezza di 915 metri e altro.

RIMINI. Sono state aperte le offerte economiche relative alle gare d’appalto per la realizzazione di due importanti interventi che consentiranno un vero e proprio balzo di qualità dell’intera rete di piste ciclabile riminesi, diventando sempre più organica, di sistema, ovvero una vera e propria Bicipolitana. Si tratta del tratto previsto [...]

Ravenna. Cercasi al teatro ‘Alighieri’ un macchinista ed un elettricista. Le candidature fino al 13 marzo.

Ravenna. Cercasi al teatro ‘Alighieri’ un macchinista ed un elettricista. Le candidature fino al 13 marzo. Gli avvisi di selezione, contenenti le istruzioni per presentare la propria candidatura, e le domande da compilare possono essere scaricati dal sito www.teatroalighieri.org Il macchinista teatrale dovrà occuparsi in via esemplificativa e non esaustiva, di: montaggio e smontaggio scenografie in palcoscenico e in altri spazi di spettacolo utilizzati dalla Fondazione; interventi di falegnameria per una migliore funzionalità del materiale scenico; coadiuvare le operazioni di carico-scarico e movimentazione dei materiali di competenza del reparto; pulizia del palcoscenico in conseguenza degli interventi di competenza del reparto; operazioni di movimentazione delle scene durante gli spettacoli e prove. L’elettricista e operatore consolle luci è il tecnico delle luci e dell’impianto illuminotecnico, colui che effettua la dislocazione e l’allestimento degli apparecchi illuminanti e degli effetti teatrali, che monta, assembla e manovra l’impianto sia in palcoscenico che in consolle sotto le indicazioni e direttive del regista, del disegnatore luci e del responsabile di palcoscenico. Svolge altresì tutte le mansioni accessorie, e anche di manutenzione, collegate a tali adempimenti. Il macchinista e l’elettricista selezionati risponderanno direttamente al responsabile tecnico e, in seconda, ai rispettivi capi reparto.

RAVENNA. Fondazione Ravenna Manifestazioni indice una selezione di personale per l’assunzione a tempo determinato di un macchinista teatrale e un elettricista e operatore consolle luci, entrambi per il periodo dal 15 aprile al 31 dicembre 2020, salvo eventuale proroga a norma di legge. I selezionati entreranno a far parte della [...]

28 febbraio 2020 0 commenti

Rimini. Salvataggi in mare. Avviso per l’affidamento del servizio nelle spiagge libere riminesi.

Rimini. Salvataggi in mare. Avviso per l’affidamento del servizio nelle spiagge libere riminesi. Nel dettaglio, la procedura avviata dall’Amministrazione ha lo scopo di individuare un soggetto che possa garantire il servizio di assistenza alla balneazione nel periodo compreso fra l’ultimo fine settimana di maggio ed il secondo fine settimana di settembre, come previsto dall’ordinanza balneare della Regione Emilia Romagna, per quattro tratti di spiaggia che in quanto autonome libere sono sprovviste di servizio di salvataggio. Il soggetto affidatario del servizio dovrà quindi garantire la copertura di due postazioni nella zona di piazzale Boscovich lato sud del porto canale, dall’inizio della spiaggia fino al confine in concessione al Bagno 1; una postazione nella zona limitrofa al Talassoterapico a Miramare, dal confine sud del Bagno 150 al confine nord dello stabilimento in concessione a Riminiterme Spa; una postazione nella zona Marano, dal confine sud della zona assegnata all’Aeronautica militare al confine territoriale con il comune di Riccione. Il servizio di salvamento dovrà essere garantito per l’intero periodo dell’attività balneare, compresa quindi fra sabato 23 maggio e domenica 13 settembre. Il servizio dovrà essere prestato in tutte le postazioni in continuità tutti i giorni, inclusi i festivi e compresi tutti i giorni di maltempo, nelle fasce orarie dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 18.30.

RIMINI. Con l’avvicinarsi della fine della stagione invernale, si cominciano a predisporre tutti i servizi per la prossima stagione balneare. E’ stato pubblicato l’avviso pubblico di indagine esplorativa per l’affidamento del servizio di salvamento in mare davanti ad alcuni tratti di spiaggia libera del comune di Rimini per la stagione [...]

27 febbraio 2020 0 commenti

Bassa Romagna. Un futuro green per l’Unione. I punti cardine del bando regionale ‘Shaping Fair Cities’ 2030.

Bassa Romagna. Un futuro green per l’Unione. I punti cardine del bando regionale ‘Shaping Fair Cities’ 2030. Futuro Green 2030 ha infatti ottenuto un contributo di 16.445 euro per la realizzazione di attività di comunicazione e sensibilizzazione sugli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda 2030. A questo proposito sono stati individuati nove 'bisogni di sostenibilità' a cui è stata data risposta con un’azione, un servizio o strumenti dedicati che saranno oggetto di azioni di promozione e sensibilizzazione, in tutti i Comuni della Bassa Romagna, con modalità e strumenti innovativi quali ad esempio incursioni e performances di improvvisazione teatrale, l’individuazione di modalità di coinvolgimento e partecipazione per coinvolgere gruppi di cittadini interessati alle tematiche della sostenibilità ambientale e disponibili ad attivarsi per influenzare il resto della cittadinanza. Così verranno affrontati i temi dell’Outdoor Education, della valorizzazione delle aree naturali, delle progettualità sul rischio sismico e la gestioni delle emergenze, della qualificazione energetica degli edifici e la valorizzazione del patrimonio, della rigenerazione urbana partecipata. Sarà rinnovato il progetto generazione futuro green e il focus formativo con i più giovani e sviluppato il tema dell’introduzione di servizi di mobilità pubblica e di una più efficiente gestione dei rifiuti nonché infine la sperimentazione di mezzi di trasporto innovativi, quali ad esempio le bici elettriche. Partner e coproponente del progetto sarà Villaggio globale, cooperativa sociale.

BASSA ROMAGNA. Come condividere gli obiettivi dell’Agenda europea 2030? In che modo farsi promotori della conoscenza e della diffusione delle soluzioni disponibili in termini di sviluppo sostenibile? Questi i punti cardine del bando regionale ‘Shaping fair cities‘, grazie al quale l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha ottenuto un finanziamento [...]

6 febbraio 2020 0 commenti

Ravenna. Fusignani: ‘Un porto con grandi opportunità. Più competitivo, ma attraverso l’impegno di tutti’.

Ravenna. Fusignani: ‘Un porto con grandi opportunità. Più competitivo, ma attraverso l’impegno di tutti’. ' Il 2019 – ha commentato il vice sindaco Eugenio Fusignani - si è chiuso con una sostanziale tenuta. Ma se la tenuta da un lato è positiva dall'altra è una mancata crescita. Noi vogliamo crescere. Così anche i contenitori che con circa 220.000 teus movimentati sono sostanzialmente in linea con il risultato dell'anno precedente. Il progetto dell'hub portuale, che si svilupperà con i lavori di approfondimento dei fondali, il relativo adeguamento delle banchine e la realizzazione del nuovo terminal container in penisola Trattaroli, rappresenta la condizione essenziale per fare finalmente di Ravenna una realtà maggiormente competitiva con i porti dell'Adriatico e del Tirreno. Il progetto consentirà una crescita di volumi già nella prima fase dei lavori; oggi le navi hanno cambiato rotazione a causa dei limiti di pescaggio che ne riducono sensibilmente la capacità di carico, penalizzando Ravenna a favore di altri porti adriatici. Le navi, infatti, sempre più spesso devono essere dirottate presso tali scali per essere alleggerite prima di poter entrare nel nostro canale, con evidente perdita di competitività e appeal. Ovvio che senza l'approfondimento non faranno più scalo nel nostro porto. Siamo chiamati a decidere se vogliamo garantire un futuro alle nuove generazioni, ai nostri figli, e, sotto l'aspetto occupazionale, è noto che la ricaduta del traffico container abbia un'incidenza di almeno 4 volte superiore a quella di qualsiasi altra merceologia...'.

RAVENNA. “Il porto di Ravenna presenta grandi opportunità legate agli investimenti, tra cui 250 milioni di euro del progetto hub, e alle capacità di ampliamento che altri porti in Italia non possono vantare; ha bisogno di essere rilanciato e diventare più competitivo senza esasperate conflittualità con gli altri scali e [...]

30 gennaio 2020 0 commenti

Ravenna. Tre nuove professionalità per il servizio Tutela ambiente e territorio. Per il Green Deal Europe.

Ravenna. Tre nuove professionalità per il servizio Tutela ambiente e territorio. Per il Green Deal Europe. 'La consapevolezza sull’emergenza climatica e ambientale – spiega il sindaco Michele de Pascale – deve essere un valore imprescindibile alla base delle responsabilità e delle scelte degli amministratori di oggi. Infatti proprio in questa direzione la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha recentemente presentato il Green Deal Europe, che intende mobilitare cento miliardi di euro da destinare ai territori. Per la nostra Amministrazione l’attenzione ai temi ambientali, che parte dall’equilibrio nella gestione delle zone naturali, dove coesistono tante vocazioni diverse per la fruizione, e arriva alla manutenzione attenta di parchi e giardini, è sempre alta e dovrà esserlo ancora di più. Anche alla luce del fatto che c’è una posizione dirigenziale nel Servizio Tutela ambiente e territorio che sta per rimanere scoperta, abbiamo deciso di implementare ulteriormente le professionalità destinate a questo settore, investendovi maggiori forze ed energie e mettendo l’ufficio nella condizione di poter attirare sul nostro territorio e gestire le importanti risorse che arriveranno dall’Europa per gli investimenti in questo ambito'. Da assumere, in particolare, un dirigente a tempo indeterminato e pieno con incarico di capo servizio del servizio Tutela ambiente e territorio, con decorrenza dall’1 giugno 2020, mediante bando di selezione pubblica per esami.

RAVENNA. ‘La consapevolezza sull’emergenza climatica e ambientale – dichiara il sindaco Michele de Pascale – deve essere un valore imprescindibile alla base delle responsabilità e delle scelte degli amministratori di oggi. Infatti proprio in questa direzione la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha recentemente presentato il Green [...]

29 gennaio 2020 0 commenti