Bassa Romagna

 

Barbiano. E’ tempo di festa. In arrivo il Palio di Alberico. Da venerdì 25 a lunedì 28 maggio, nel centro storico.

Barbiano. E’ tempo di festa. In arrivo il Palio di Alberico. Da venerdì 25 a lunedì 28 maggio, nel centro storico. Venerdì 25 maggio alle 19 via Manzoni ospita il Mercatino dell’Alberico, alle 19.15 c’è il ritrovo della 15esima gara podistica Avis Barbiano - Palio di Alberico, mentre alle 21.30 in piazza il concerto dei Moka Club. Sabato 26 maggio dalle 8 alle 11 in piazza Alberico si svolge la 'Giornata del nuovo donatore' con l’autoemoteca per valutare l’idoneità alla donazione. Alle 9 ritrovo sempre in piazza per un tour alla scoperta del nuovo murale di Nicola Alessandrini e alle 10 l’inaugurazione del nuovo parco pubblico nella lottizzazione Gagliardi. Alle 16.30 in piazza c’è il mercatino dei bambini 'Un sorriso per Cinzia e Lorenzo', infine alle 21.30 scatta la social dance con dj Sauro e dj Andy Fisher, con ampia pista da ballo. Domenica 27 maggio alle 19 in via Manzoni mercatino dell’Alberico, mentre alle 21.30 inizia il XXV Palio di Alberico, presentato da Andrea Prada, con la sfida tra i quattro rioni sul Palio della Cuccagna. Si chiude lunedì 28 maggio, alle 21.30 in piazza i figuranti della corte di Alberico il grande, accompagnati dai tamburi medievali di Brisighella, fiaccole e trampolieri, sfilano in un’atmosfera medioevale...

COTIGNOLA. Da venerdì 25 a lunedì 28 maggio ritorna a Barbiano di Cotignola il Palio di Alberico, giunto alla 25esima edizione. La sfida tra i quattro rioni barbianesi (Alberico, Ballardini, Quercia e Rose), momento clou della festa, è in programma domenica 27 alle 21.30, mentre ogni sera piazza Alberico ospiterà comicità, [...]

24 maggio 2018 0 commenti

Cotignola. Sono stati i genitori a sistemare il giardino della scuola d’infanzia di Barbiano.

Cotignola. Sono stati i genitori a sistemare il giardino della scuola d’infanzia di Barbiano. Abbiamo piantato cinque piante di uva - racconta Sissy Valeck, rappresentante dei genitori - per far provare la gioia della vendemmia ai bambini a settembre. Abbiamo creato un piccolo orto di aromi, fragole e pomodori per far sì che i bimbi possano provare le gioie dal veder crescere i frutti e abbiamo piantato alcuni fiori per abbellire il giardino'. Una squadra di genitori ha levigato e impregnato i giochi di legno esistenti e riverniciato una giostrina, montato due porte da calcio e fatto giardinaggio e pulizia dei giochi. Sempre i genitori hanno acquistato due nuovi giochi, mentre l’Amministrazione comunale si è fatta carico dell’installazione.

COTIGNOLA. In occasione della recita di fine anno scolastico della scuola dell’infanzia ‘Il grillo parlante‘ di Barbiano, i rappresentanti dei genitori hanno presentato la risistemazione del giardino, realizzata nell’ambito del progetto di riqualificazione del Verde urbano ‘Il verde ci dona‘.  I COMMENTI. “Abbiamo piantato cinque piante di uva – racconta [...]

17 maggio 2018 0 commenti

Lugo. Sei percorsi su strada e in Mtb. Torna anche il Giro della Romagna, la Gran fondo del 6 maggio.

Lugo. Sei percorsi su strada e in Mtb. Torna anche il Giro della Romagna, la Gran fondo del 6 maggio. Anche in questa edizione le diverse migliaia di cicloturisti che come ogni anno si attendono a Lugo si cimenteranno sui quattro percorsi su strada e sui due per mountain bike e gravel; quest’ultima specialità è una novità inserita quest’anno che con l’evento del primo maggio andrà a conferire il 'Brevetto di Francesco', per ricordare i 100 anni della morte del grande aviatore dal quale la società organizzatrice prende il nome. I tracciati dei percorsi si snodano lungo le colline del faentino e della Toscana con lunghezze e altimetrie diversificate tali da permettere a ogni ciclista di trovare il più adatto alle proprie caratteristiche e obiettivi di stagione. La giornata si concluderà alle 16 con le premiazioni delle società classificate in base al numero di partecipanti di ognuna e ai chilometri complessivamente percorsi, a cui si aggiungono due premi speciali: il Memorial Delio Costa e il Memorial Franco Argelli che andranno alle prime due società con il maggior numero di partecipanti al percorso della gran fondo di 170 km. La gran quantità e consistenza dei premi che abitualmente contraddistinguono il Giro della Romagna vede anche in questa edizione una piacevole conferma: tra tutte le cicliste partecipanti a uno dei percorsi verrà estratto a sorte un diamante certificato, gentilmente offerto dalla gioielleria Ponzi di Lugo. Il Giro della Romagna sarà preceduto dalla Randonnée che prenderà invece il via sabato 5 maggio da piazza Baracca, dalle 6 alle 7, con arrivo alla tendostruttura di Madonna delle Stuoie.

LUGO. Domenica 6 maggio si terrà la 39esima edizione del Giro della Romagna, che si svolgerà con partenza e arrivo da Madonna delle Stuoie a Lugo, con partenza dalle 6.30 alle 8. Questa gran fondo cicloturistica non competitiva è tra le più longeve e partecipate nel panorama nazionale e quest’anno [...]

4 maggio 2018 0 commenti

Lugo. Ricordando Rino Gaetano. Un ‘Caffè letterario’ conviviale e musicale ( sabato 5, alle 20,30).

Lugo. Ricordando Rino Gaetano. Un ‘Caffè letterario’ conviviale e musicale ( sabato 5, alle 20,30). Quarant'anni fa Rino Gaetano saliva sul palco di Sanremo e conquistava il pubblico con ukulele, cilindro e frac intonando la sua 'Gianna'. In questo libro, Matteo Persica, come già fatto in Anna Magnani. Biografia di una donna, vuole però andare oltre l'immagine stereotipata del personaggio pubblico, tracciandone un ritratto affascinante e completo. Dalla nascita a Crotone all'arrivo a Roma; dagli anni passati nel seminario di Narni alla comitiva adolescenziale nel quartiere di Monte Sacro; dalla prima band, i Krounks, alla scuola sperimentale di Marcello Casco; dalle prime esibizioni in pubblico agli spettacoli teatrali per le scuole. Un viaggio nella vita di Rino Gaetano - la sua carriera, le sue amicizie, i suoi amori - alla scoperta del suo lato umano più vero. L'autore focalizza infatti l'attenzione sugli aspetti più intimi del cantautore e, attraverso un repertorio unico di testimonianze, immagini inedite e ricordi degli amici e dei grandi artisti con cui Rino Gaetano ha collaborato, ci racconta la sua umanità, le sue debolezze, la sua determinazione, il suo profondo senso di giustizia e la sua voglia di normalità. Un omaggio sentito a un artista poliedrico e alla sua complessa personalità, una biografia che spiega perché - ancora oggi - Rino Gaetano sia amato, 'venerato' da giovani e meno giovani e costantemente ritrasmesso in radio e televisione. Finalmente Rino Gaetano riesce a togliersi frac e cilindro, per indossare, almeno una volta, i panni di quel ragazzo scomparso ad appena trent'anni. E ci sembra più vicino, come non lo è mai stato, quasi uno di noi.

LUGO. Sabato 5 maggio alle 20.30 all’hotel Ala d’oro di Lugo, in corso Matteotti 56, il Caffè letterario dedica una serata conviviale-musicale al cantautore Rino Gaetano, con lo scrittore romano Matteo Persica che presenterà il suo ultimo libro Rino Gaetano. Essenzialmente tu edito da Odoya. La parte musicale della serata [...]

4 maggio 2018 0 commenti

Bassa Romagna. A Cotignola si allarga alla socializzazione il trasporto per anziani e disabili.

Bassa Romagna. A Cotignola si allarga alla socializzazione  il trasporto per anziani e disabili. Dal 2018 infatti, il servizio non sarà più limitato ai trasporti ai servizi sociosanitari, ma è esteso anche alle attività di socializzazione promosse dalle associazioni coinvolte. Le attività di accompagnamento e trasporto sociale sono svolte da Auser e Unitalsi per conto del comune di Cotignola, attraverso l’impiego di volontari prevalentemente residenti nel comune di Cotignola. Il trasporto viene effettuato con un Fiat Doblò di proprietà del comune di Cotignola. La scelta di ampliare il servizio, compatibilmente con le norme di utilizzo dei mezzi pubblici, è stata fatta dall’Amministrazione comunale per facilitare l’inclusione sociale delle fasce più deboli.

COTIGNOLA. A Cotignola si amplia il servizio di accompagnamento per anziani e disabili. Dal 2018 infatti, il servizio non sarà più limitato ai trasporti ai servizi sociosanitari, ma è esteso anche alle attività di socializzazione promosse dalle associazioni coinvolte. Le attività di accompagnamento e trasporto sociale sono svolte da Auser [...]

3 maggio 2018 0 commenti

Cotignola. Nuovo impianto di illuminazione con la copertura della tribuna dello stadio ‘Dal Monte’.

Cotignola. Nuovo impianto di illuminazione con la copertura della tribuna dello stadio ‘Dal Monte’. L’impianto è costituito da quattro torri sulle quali sono installati complessivamente sedici fari di nuova generazione a basso consumo e garantirà un’illuminazione ideale per poter disputare partite in notturna sino alle categorie nazionali. In contemporanea è stata realizzata anche la copertura della nuova tribuna principale, per un investimento di 20mila euro, e inoltre sono state realizzate opere di bonifica della vegetazione circostante, consentendo un riposizionamento dei campi di allenamento delle squadre giovanili. Il progetto dell’area sportiva proseguirà nei prossimi mesi, con l’incarico di progettazione esecutiva per la realizzazione della nuova palazzina per il raddoppio degli spogliatoi, il cui completamento è previsto per il 2019. Tale intervento si riconduce al progetto già delineato dall’Amministrazione comunale di creare un unico polo sportivo dedicato al calcio in via Cenacchio, creando le condizioni per la realizzazione di un parco urbano attrezzato nell’area “Giannetto Vassura” di via Dante Alighieri.

COTIGNOLA. Sono stati ultimati i lavori di posa in opera dell’impianto di illuminazione del campo principale e della nuova copertura della tribuna dell’area sportiva ‘Angelo Dalmonte’ di via Cenacchio a Cotignola. I lavori, terminati nei giorni scorsi, consentiranno alla società concessionaria dell’impianto lo svolgimento delle partite in notturna in occasione [...]

23 aprile 2018 0 commenti

Ravenna Festival. Dal 19 al 24 giugno, tutti gli appuntamenti a Ravenna, Russi e Comacchio.

Ravenna Festival. Dal 19 al 24 giugno, tutti  gli appuntamenti a Ravenna, Russi e Comacchio. La chitarra elettrica è viva e sta bene: se un anno fa l’articolo uscito sul Washington Post e intitolato The Death of the Electric Guitar ha acceso un dibattito infuocato sulla salute dello strumento principe della popular music, il progetto We Sing the Body Electric racconta tutta un’altra storia. Una storia fatta di partiture di autori che negli ultimi decenni hanno tradotto le peculiarità dello strumento - e la sua magnetica sensualità - in dimensioni ancora inesplorate, fino a scoprirne le qualità sinfoniche; una storia fatta anche dei generi che la chitarra elettrica ha visitato nel corso della propria folgorante carriera: di blues, di rock, di minimalismo; fatta di territori diversi, che si riflettono nei luoghi di spettacolo: nel sito industriale del magazzino dello zolfo a Ravenna, fra l’argine del Lamone e il grandioso profilo seicentesco di Palazzo San Giacomo a Russi, sul Delta del Po a Porto Garibaldi e Comacchio. L’avventura comincia con gli appuntamenti alle Artificerie Almagià del 19, 20 e 21 giugno: nell’ex Magazzino, la cui forma ricorda quella di una basilica a tre navate, si consumerà il rito profano della chitarra elettrica in tre serate. Le musiche? Firmano, tra gli altri, Ennio Morricone e Steve Reich, Alessandro Ratoci e Christopher Trapani, Steve Mackey dei Pulp e Bryce Dessner dei The National, la band vincitrice dell’ultimo Grammy per il miglior album di musica alternativa.

RAVENNA. È diventata l’icona stessa del rock, ha attraversato tutti i generi e gli stili, ha lasciato un segno indelebile sulla storia della musica degli ultimi fragorosi decenni e ha un ruolo sempre più importante sulle traiettorie della musica contemporanea: chi altri, se non sua maestà la chitarra elettrica? Per [...]

28 marzo 2018 0 commenti

Bassa Romagna. Nuova strategia di comunicazione. Per una migliore promozione del territorio.

Bassa Romagna. Nuova strategia di comunicazione. Per una migliore promozione del territorio. La nuova strategia di comunicazione è stata illustrata in conferenza stampa lunedì 26 marzo nel Salone estense della Rocca di Lugo. Per l’occasione sono intervenuti il presidente dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari, il sindaco con delega al Turismo dell’Unione dei comuni della Bassa Romagna Nicola Pasi e la dirigente del Servizio Promozione territoriale, Governance e Comunicazione dell’Ucbr Nadia Carboni. Nei prossimi mesi i nove Comuni dell’Unione ospiteranno infatti diversi appuntamenti, che accompagneranno per tutto l’anno residenti e turisti. Si alterneranno mostre, concerti, fiere, spettacoli, arte contemporanea, storia, cultura, natura e buon cibo. Tra gli eventi in programma, spicca la novità della prima edizione del Festival della Land Art che si terrà dal 21 giugno al 28 luglio. 'Terrena' è il titolo e la visione artistica del festival che attraverserà il territorio nel periodo estivo con installazioni e appuntamenti culturali e musicali che nascono dall’incontro tra arte e paesaggio. La Bassa Romagna si trasformerà in un suggestivo percorso artistico, diventando una grande esposizione a cielo aperto di composizioni d’arte che saranno palcoscenico per incontri musicali, performance di danza e di teatro contemporaneo. La programmazione continua in primavera con il Lugo Vintage Festival, che animerà le strade del centro sabato 14 e domenica 15 aprile. E altro ancora.

BASSA ROMAGNA. La Bassa Romagna si racconta attraverso i grandi eventi del 2018. Un nuovo modo di promuovere il territorio che fa leva sul valore delle esperienze legate all’identità e autenticità del territorio. Un cartellone unico di eventi che tiene insieme tradizione e innovazione: arene di paglia, labirinti effimeri, armonie [...]

27 marzo 2018 0 commenti

Cotignola. Si rinnova la Segavecchia. Con protagonisti non più i carri, ma i gruppi mascherati.

Cotignola. Si rinnova la Segavecchia. Con protagonisti non più i carri, ma i gruppi mascherati. La festa è legata al dominio degli Sforza, famiglia che da questo piccolo paese della bassa Romagna parte e si ramifica grazie al capostipite Muzio Attendolo Sforza, condottiero il cui figlio illegittimo Francesco sarà duca di Milano. La leggenda da cui trae origine questa festa, una sorta di favola nera, vede proprio Francesco Sforza colpito da una grave malattia contro la quale risulta vana ogni cura, fino al giorno in cui si scopre che l’origine del male è da addebitarsi a un malocchio architettato ai suoi danni da una vecchia in odore di stregoneria. Scoperto il fatto, la povera vecchia, come del resto succedeva non raramente, fu condotta davanti al capitano del paese che la condannò alla pena capitale, decapitazione e rogo. Per festeggiare lo scampato pericolo, il capitano, ordinò celebrazioni giubilanti nei territori da lui governati. Oggi questa festa, denominata per l’appunto Segavecchia, sorta di carnevale ritardato che si colloca circa a metà quaresima, ripete in forma allegorica quella lontana esecuzione capitale, assumendo però un significato diverso: la vecchia infatti rappresenta le brutture stagionali o di altra natura che ci affliggono, e la sua morte coincide perciò con una sorta di liberazione e speranza in un domani migliore, congiungendosi così a riti ancora più antichi che celebrano la fine dell’inverno.

COTIGNOLA. Da giovedì 8 a domenica 11 marzo torna a Cotignola la Segavecchia, la più antica festa di paese che giunge ben alla sua 567esima edizione. La festa è legata al dominio degli Sforza, famiglia che da questo piccolo paese della bassa Romagna parte e si ramifica grazie al capostipite [...]

6 marzo 2018 0 commenti

Alfonsine. Gli appuntamenti per la Festa della donna. Spettacoli, incontri e performance di strada.

Alfonsine. Gli appuntamenti per la Festa della donna. Spettacoli, incontri e performance di strada. Giovedì 8 marzo sono previste diverse iniziative. Oltre alla tradizionale distribuzione della mimosa nelle piazze di Alfonsine, nel corso della mattinata sono in programma, in diversi punti della città, le performance di strada '8 rose di marzo'con la regia di Beppe Aurilia. Le performance andranno in scena alle10.30 in piazza Gramsci, alle 11.30 davanti alla Coop di viale Orsini e alle 13 nel piazzale davanti alla scuola media 'Oriani', in via Murri 26. Le iniziative sono a cura di Incontradonne e Pro Loco di Alfonsine, in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Alle 21 verrà proiettato al cinema Gulliver il film In due sotto il burqa di Sou Abadi. Il film racconta la storia di Leila e Armand, due ragazzi che si amano. Mahmaoud, il fratello di lei, ha aderito al radicalismo islamico e le proibisce di vedere il ragazzo. Armand trova una soluzione per non rinunciare alla sua ragazza: mettere il niqab che lascia scoperti solo gli occhi e fingersi una donna, attraendo però le attenzioni amorose di Mahmoud. A seguire è previsto un dibattito.

ALFONSINE. Nuove iniziative ad Alfonsine per celebrare la Giornata internazionale della donna. Da mercoledì 7 marzo sono in programma diversi appuntamenti con spettacoli teatrali, film, dibattiti e performance di strada. Il 7 marzo il cinema Gulliver, in piazza della Resistenza 2, ospita alle 21 lo spettacolo teatrale ‘Antigone’ con Daniela Piccari. [...]

5 marzo 2018 0 commenti