Bassa Romagna

 

Bassa Romagna. Avanti con i controlli della Pm. Con numerosi sequestri, denunce e perquisizioni.

Bassa Romagna. Avanti con i controlli della Pm. Con numerosi sequestri, denunce e perquisizioni. Nello specifico, ad Alfonsine gli agenti hanno intercettato un veicolo che circolava senza assicurazione dal 2010 ed era già stato sottoposto a sequestro nel maggio scorso. L’autovettura, rintracciata nei pressi di un bar, era condotta da un cittadino italiano classe ‘62 che portava con sé un pugnale, un coltello, un’ascia e una riproduzione senza tappo rosso di una pistola Colt a Co2 caricata con pallini in pvc. Al momento del controllo il soggetto ha tentato di afferrare il pugnale che si trovava sul sedile anteriore ma è stato anticipato dai quattro agenti presenti, che sono riusciti a requisire tutte le armi e a toglierle dalle disponibilità del 57enne che, in seguito a documentati problemi di salute, ha comunicato di sentirsi male ed è stato sottoposto a cure da parte del 118 intervenuto sul posto. A Massa Lombarda, negli ultimi dieci giorni, in seguito ai controlli effettuati mediante il targaSystem, sono stati sottoposti a sequestro tre veicoli perché trovati a circolare senza assicurazione.

BASSA ROMAGNA. Nello specifico, ad Alfonsine gli agenti hanno intercettato un veicolo che circolava senza assicurazione dal 2010 ed era già stato sottoposto a sequestro nel maggio scorso. L’autovettura, rintracciata nei pressi di un bar, era condotta da un cittadino italiano classe ‘62 che portava con sé un pugnale, un [...]

14 agosto 2019 0 commenti

Bassa Romagna. Proseguono gli interventi contro la zanzara. Novità per i trattamenti adulticidi.

Bassa Romagna. Proseguono gli interventi contro la zanzara. Novità per i trattamenti adulticidi. Per contrastare la proliferazione delle zanzare è necessario mettere in atto le azioni preventive per evitare la formazione dei focolai anche dopo piogge abbondanti e nei periodi di assenza per ferie; occorre proseguire con i trattamenti periodici dei pozzetti e delle caditoie nelle aree private con prodotti antilarvali e assicurarsi di rimuovere tutti i ristagni d'acqua ove la zanzara si riproduce. I trattamenti adulticidi per gli impatti ambientali che ne derivano e per i possibili effetti sulla salute umana sono da considerare interventi di carattere straordinario - come indicato nelle 'Linee Guida Regionali per il corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare”'- da utilizzare in caso di infestazioni particolarmente intense e non devono essere programmati 'a calendario'. E’ infatti necessario osservare una serie di misure precauzionali e di sicurezza, compresa l’affissione di appositi avvisi per garantire la massima trasparenza e informazione alla popolazione che risiede nelle vicinanze dell’area oggetto di trattamento adulticida. Per questa ragione è consigliabile far eseguire i trattamenti adulticidi solo da personale qualificato.

BASSA ROMAGNA. Riguardano quasi 58.000 pozzetti e caditoie le attività di trattamento contro lo sviluppo delle larve di zanzara su suolo pubblico nel territorio della Bassa Romagna, per un totale di più di 690.000 euro investiti in cinque anni per la lotta alle zanzare. Il ‘Piano degli interventi per la [...]

17 luglio 2019 0 commenti

Cotignola. Leonardo da Vinci e Vittorio Sgarbi ‘in scena’ il 23 luglio, nel Giardino del teatro ‘Binario’.

Cotignola. Leonardo da Vinci  e Vittorio Sgarbi  ‘in scena’ il 23 luglio, nel Giardino del teatro ‘Binario’. Dall’esordio con Caravaggio - era l’estate del 2015 - sono passati tre anni e centinaia di repliche accolte a suon di applausi. Sgarbi se la ride: 'È un’impresa nata per divertimento, con qualche scetticismo più della produzione che mio. Si era partiti con personaggi più marginali, poi ho convinto il mio produttore a puntare su di me', racconta alla stampa tanto per assicurare che il narcisismo come al solito non gli fa difetto. Sgarbi, vanesio, si propone nella locandina stile pop art che lo ritrae con i tratti di Monna Lisa e rivendica la scelta di aver portato sul palco la cultura. Con questi appuntamenti, il Teatro si sta aprendo alla storia dell’arte, con un’operazione sperimentale e rivoluzionaria, in cui un critico d’arte, nel nostro caso dello spessore di Sgarbi, illustra con delle lectio magistralis alcuni dei più grandi geni della creazione artistica di tutti i secoli. Caravaggio, quindi, poi Michelangelo e ora Leonardo di cui ricorrono, nel 2019, i 500 anni dalla morte.

COTIGNOLA. Leonardo? “E’ un genio dell’imperfezione, il più alto esempio di Rinascimento incompiuto, uno per cui la cosa più importante era l’intuizione, grande mente e talvolta pessima mano”. Vittorio Sgarbi, nell’ambito di un tour nazionale di oltre 60 repliche che lo hanno visto su palchi come il teatro Olimpico di Roma e [...]

16 luglio 2019 0 commenti

Bassa Romagna. A Bagnacavallo, serata dedicata alla promozione del territorio. E a quanto può offrire.

Bassa Romagna. A Bagnacavallo, serata dedicata alla promozione del territorio. E a quanto può offrire. Molto interessante la presentazione di Emilio Casalini, giornalista RAI e scrittore (di recente ha pubblicato il libro 'Rifondata sulla Bellezza'), che ha illustrato ai presenti come spesso il difetto maggiore delle bellezze italiane sia proprio l’incapacità di non saperle raccontare, a partire dalla mancata individuazione e valorizzazione dei dettagli. Trovare la giusta narrazione diventa fondamentale per un paese fatto di tante piccole meraviglie ma che non possono più autosostenersi. Altrettanto necessario è affidarsi al turismo esperienziale, che permette di trasmettere e valorizzare l’autenticità dei luoghi, valore sempre più ricercato dai turisti. Casalini ha chiuso il suo intervento richiamando i principi che Vitruvio individuava nel De Architectura come fondamentali per decretare il valore di un edificio e il suo permanere nel tempo e che oggi possono essere presi a misura di una buona strategia di promozione del territorio: la firmitas, ovvero la solidità delle basi, su cui si fonda un progetto; la utilitas, ovvero l’utilità dei progetti che si realizzano, e infine, la venustas, ovvero la bellezza che non può mancare nel portare a compimento una progettualità.

BAGNACAVALLO. Si è tenuta lunedì 8 luglio, nella splendida cornice di piazza Nuova a Bagnacavallo, l’iniziativa ‘#Bassaromagnamia  Terra di cuore – Promuovere, valorizzare e raccontare il territorio con gli strumenti della contemporaneità’, un momento conviviale di confronto sulla strategia di promozione territoriale e turistica della Bassa Romagna con un focus [...]

10 luglio 2019 0 commenti

Voltana di Lugo. Avanti con i ‘Concerti in villa’. Viaggio musicale con l’appuntamento ‘ Ad ali spiegate’.

Voltana di Lugo. Avanti con i ‘Concerti in villa’. Viaggio musicale con l’appuntamento ‘ Ad ali spiegate’. 'La musica ci porta con sé attraverso i continenti così, in un attimo, senza limiti e confini – spiegano gli organizzatori -. La musica ha grandi ali sottili, leggere, immense, veloci e invisibili, ma capaci di incanto come nessun altro mezzo di trasporto. Sanno portare chiunque ascolti, da fuori e da dentro, senza peso e senza tempo. Puoi sentire ora la voce del vento e del mare, ora il calore del sole di terre lontane. Ed è così che, ad ali spiegate, con passione e sincero amore per questo volare, vogliamo accompagnarvi in questo viaggio attraverso terre e mari. Dal Brasile all’Irlanda, sorvolando oceani e isole passeggere, due musicisti e polistrumentisti, legati da stima e amicizia ormai decennale, vi prenderanno per mano per guardare oltre ai confini dell’orizzonte visibile in una sera d’estate, per poi spiegare insieme le ali e sulla corrente della musica, poter vedere a tutto tondo la bellezza di questo nostro mondo'. L’ingresso allo spettacolo è a offerta libera; al termine della serata, degustazione di prodotti del territorio. La direzione artistica è di Michele Fenati. Il concerto si svolge anche in caso di maltempo.

VOLTANA DI LUGO. Venerdì 12 luglio alle 21 Villa Cacciaguerra Ortolani di Voltana di Lugo (piazza Unità 13) ospita il concerto ‘Ad ali spiegate‘, un viaggio in musica, a volo radente fra terre e mari, nell’ambito della rassegna ‘Concerti in Villa’. Le musiche e i racconti sono a cura di [...]

10 luglio 2019 0 commenti

Alfonsine. Due giorni interi dedicati a cibo, turismo e territorio con l’evento ‘Chiacchiere di gusto’.

Alfonsine. Due giorni interi dedicati a cibo, turismo e territorio con l’evento ‘Chiacchiere di gusto’. Per due giorni Casa Monti, in via Passetto 3, ospiterà a partire dalle 18.30 un’importante degustazione delle eccellenze della Bassa Romagna con diversi appuntamenti dedicati a cibo, turismo e territorio.Per due giorni sarà possibile degustare i prodotti dei 23 produttori espositori presenti. Miele, formaggi, salumi, vini, aceti, succhi, marmellate, cioccolato, liquori, tartufi e tanto altro saranno incorniciati tra ceramiche, fiori di esperte in lifestyle, prodotti di oreficeria, esposizioni e tanto altro. Ad accompagnare l’iniziativa ci saranno diversi artisti come Luigi Berardi, Nicoletta Rustici e Grazia Simoncelli, Ottaviana Foschini, Catia Minguzzi, Barbara Bertoni, Guido Parrini e le creazioni di Laboratorio Tazzari. Sarà inoltre allestita l'esposizione di alcuni scatti inediti di Sophia Loren (foto Carlo Strocchi), effettuati durante le riprese del film 'Boccaccio '70' (1962), episodio 'La Riffa', girato fra Lugo e Bagnacavallo con la regia di Vittorio De Sica. Le foto sono gentilmente rese disponibili dagli eredi Giancarlo Strocchi di StrocchiStudio di Lugo e Sergio Strocchi, fotografo in Lugo. In entrambe le serate ci sarà intrattenimento di una speaker radiofonica d'eccezione, Catia Minguzzi, che intervisterà e raccoglierà le impressioni, gli stupori, i piaceri di chi espone e di chi gusta; verrà creata così una sorta di radio 'Chiacchiere di gusto' in tempo reale.

ALFONSINE. Martedì 9 e mercoledì 10 luglio torna ad Alfonsine Chiacchiere di gusto, iniziativa ideata da Michela Fabbri e fortemente voluta dall’Amministrazione comunale arrivata alla seconda edizione. Per due giorni Casa Monti, in via Passetto 3, ospiterà a partire dalle 18.30 un’importante degustazione delle eccellenze della Bassa Romagna con diversi [...]

3 luglio 2019 0 commenti

Massa Lombarda. Arriva la ‘Sagra del cappelletto’. Nove q.li di pasta fresca per un weekend solidale.

Massa Lombarda. Arriva la ‘Sagra del cappelletto’. Nove q.li di pasta fresca per un weekend solidale. Per fare la differenza nella causa della lotta contro il cancro, la Sagra ha scelto la via della buona cucina: solo per l'edizione passata sono stati 19.000 gli euro donati alla causa dell’Istituto Oncologico Romagnolo. Anche per quest’anno è atteso il tutto esaurito di presenze, con persone provenienti non solo dai dintorni di Lugo ma da tutta la Romagna, attirate in quel di Massa Lombarda dal richiamo di colui che è l’assoluto protagonista: 'Sua maestà il Cappelletto'. Nel menù ci sarà spazio per altre specialità romagnole, come i dolci della tradizione massese: in più sarà presente anche il tortellino, con ripieno di carne e parmigiano. Si annuncia quindi una sfida all’interno della festa tra Romagna, rappresentata dal cappelletto col suo 'compenso' di solo formaggio, e Emilia, com’è giusto che sia nella 'terra di frontiera' di Massa Lombarda: a vincere sarà senz’altro il palato dei partecipanti, che potranno così usufruire di un’offerta per tutti i gusti.Ogni serata presenterà inoltre uno show di punta. Si comincia sabato 6 con lo spettacolo del tango sotto le stelle ed intrattenimento al piano bar affidato a Gianfranco. Si prosegue domenica 7 all'insegna dell'amore verso gli animali con la esibizione cinofila de 'Le aquile', mentre già dal pomeriggio gli appassionati di motori potranno godersi il raduno delle 500 e delle auto storiche. Lunedì 8 sarà il turno dello sport.

MASSA LOMBARDA. Più di 9 quintali di pasta fresca, ovviamente in gran parte cappelletti, preparata a mano; 120 volontari che a titolo gratuito si metteranno a disposizione ogni sera; 4.000 coperti serviti per l’edizione 2018. Sono questi i numeri che meglio descrivono la mitica ‘Sagra del cappelletto‘, in programma da [...]

3 luglio 2019 0 commenti

Brisighella. All’ ex cava Marana, quarto e penultimo concerto della rassegna ‘Recondite armonie’.

Brisighella. All’ ex cava Marana, quarto e penultimo concerto della rassegna ‘Recondite armonie’. Venerdì 28 giugno alle 21.00 nell’ex cava Marana di Brisighella è in programma l’esibizione dell’Ensemble tempo primo, diretta da Jacopo Rivani, nel concerto dal titolo Il gatto nero e La spada nella roccia. ERCUSSION ENSEMBLE è un ensemble di soli strumenti a percussione formatosi nel 2013. I componenti Marco Benato, Leonardo Caleffi, Carlo Alberto Chittolina e Paolo Grillenzoni rappresentano le prime parti dell’orchestra Corelli. Il gruppo ha vinto diversi concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera e ha preso parte a molteplici rassegne musicali e festival internazionali, con grande apprezzamento di pubblico e critica.

BRISIGHELLA. Venerdì 28 giugno alle 21.00 nell’ex cava Marana di Brisighella è in programma l’esibizione dell’Ensemble tempo primo, diretta da Jacopo Rivani, nel concerto dal titolo Il gatto nero e La spada nella roccia: un omaggio alle melodie di Benjamin Britten e Danilo Comitini, con la partecipazione di Teresa Maria [...]

25 giugno 2019 0 commenti

Fusignano. Festa di San Giovanni. Bancarelle, streghe, erbe e musica nei giardini del ‘San Rocco’.

Fusignano. Festa di San Giovanni. Bancarelle, streghe, erbe e musica nei giardini del ‘San Rocco’. La Festa di San Giovanni Battista si celebra il 24 giugno. Ad incuriosire e attirare, oltre alla giornata in sé che ha una forte valenza religiosa, è la notte che la precede, quella tra il 23 e il 24 giugno, che secondo la tradizione pagana è invece considerata la Notte delle streghe. In un intreccio di fede e credenze pagane, nella Notte di San Giovanni in molti accendono falò purificatori. L’obiettivo è scacciare le tenebre per celebrare la luce e il bene. La tradizione vuole che si brucino le erbe vecchie, si salti il fuoco per avere fortuna e si metta la sua cenere sui capelli. In molte campagne si usa ancora accendere falò e ballare per scacciare il malocchio. Altro elemento magico della notte più di San Giovanni è la raccolta delle nuove erbe. Il mazzetto secondo alcuni ne dovrebbe contenere sette, per altri nove. Queste erbe servono a scacciare il malocchio e a portar fortuna. Del mazzetto deve far parte l'iperico (erba di San Giovanni, detto anche Scacciadiavoli) contro il malocchio, ma anche l'artemisia (cintura del diavolo) per la fertilità, la ruta, la mentuccia, il rosmarino, il prezzemolo, l'aglio e la lavanda.

FUSIGNANO. Domenica 23 giugno Fusignano celebra la Festa di San Giovanni con bancarelle e iniziative che animeranno il centro. Dalle 19 nei giardini del museo San Rocco, in piazza Emaldi, saranno presenti banchetti per la vendita di prodotti erboristici e piante officinali, oltre alla cartomante Letizia Sassi. Inoltre, durante la [...]

21 giugno 2019 0 commenti

Cotignola. Dall’11 al 16 luglio rinasce l’Arena della balle di paglia. Con 50 eventi culturali e artistici.

Cotignola. Dall’11 al 16 luglio rinasce l’Arena della balle di paglia. Con 50 eventi culturali e artistici. Dove il Canale emiliano romagnolo incontra il fiume Senio nascerà quindi anche quest’anno il più grande teatro di paglia del mondo, che avrà per tema i somari che volano. Una suggestione quasi bambinesca, che ritrova le sue radici in antichi modi di dire e di fare capaci di creare associazioni di pensiero non sempre corrette e non sempre sensate: l’Arena, come un somaro che vola, esiste e non esiste, è fatta di una parte concreta e di altre parti - le più importanti - effimere, impalpabili, come le relazioni che servono per costruirla o i sentimenti che risiedono in chi la vive. Prima di arrivare all’Arena, anche quest’anno ci sarà un’anteprima a Tebano, sulle colline di Castel Bolognese, una sorta di gemellaggio organizzato in collaborazione con l’associazione Amici del fiume Senio. Gli appuntamenti saranno nelle giornate di lunedì 1 e martedì 2 luglio, nell’area della pesa in via Tebano 45. Sono in programma escursioni, conferenze, presentazioni di libri e concerti, oltre a numerose opere d’arte paesaggistica realizzate sul posto. Dalle 19 in entrambe le serate è aperta la Pesa Osteria, il punto ristoro della festa.

COTIGNOLA. Da giovedì 11 a martedì 16 luglio rivive a Cotignola il rito dell’Arena delle balle di paglia, alla sua undicesima edizione. Dove il Canale emiliano romagnolo incontra il fiume Senio nascerà quindi anche quest’anno il più grande teatro di paglia del mondo, che avrà per tema i somari che [...]

20 giugno 2019 0 commenti