Benessere

 

Rimini. Mense scolastiche. Da lunedì 20 un servizio per oltre 2000 pasti. Biologico, attento e ambientale.

Rimini. Mense scolastiche. Da lunedì 20 un servizio per oltre 2000 pasti. Biologico, attento e ambientale. Tante le novità apportate per il rispetto delle normative sanitarie e comportamentali di contrasto al Covid 19. Su tutte, la scelta riminese di servire il pasto direttamente in classe, su un unico piatto di porcellana appositamente preparato per ospitare tutte le pietanze, invece della plastica. Un servizio più complesso e costoso, ma con alcune importanti annotazioni. Primo, il costo aggiuntivo non ricadrà sulle tasche delle famiglie ma sarà coperto dal comune di Rimini. Secondo, si tratta di risorse che avranno importanti ricadute occupazionali ed ambientali, in quanto prevede più personale impiegato per portare le pietanze direttamente in classe e per il lavoro di preparazione e pulizia, evitando il più possibile l’utilizzo della plastica. Nello specifico si tratta di una quindicina di assunzioni in più da parte delle ditte appaltatrici per svolgere il servizio nelle nostre scuole, e dell’aumento del monte orario a disposizione per svolgere le mansioni previste. La scelta di investire in lavoro e ambiente, piuttosto che in plastica, ha ovviamente ripercussioni sui costi del servizio mense. Costi che non incideranno sulle tasche delle famiglie, visto che rimane inalterata anche per quest’anno scolastico la retta scolastica.

RIMINI. Dopo quelle delle scuole materne (dove il servizio mensa è partito già il primo giorno di scuola) lunedì 20 sarà il turno, gradualmente, delle mense scolastiche delle scuole elementari riminesi. Un servizio per oltre  2000 pasti. Biologico, attento e ambientale. Più costi, ma non per le famiglie. Qualità e [...]

15 settembre 2021 0 commenti

Forlì. Nuovo progetto Ior. Quattro pazienti oncologici ‘insuperabili’ alla conquista della via Francigena.

Forlì. Nuovo progetto Ior. Quattro pazienti oncologici ‘insuperabili’ alla conquista della via Francigena. Saranno 137 i km da percorrere a piedi in sei giorni, immersi nella suggestiva cornice del tratto toscano della via Francigena, con partenza da Lucca e arrivo a Siena. A raccogliere la sfida di questa avventura quattro pazienti oncologiche romagnole: Monica Giunta, di Riccione; Ilenia Marinelli, residente a Verucchio; Antonella Donati e Annalisa Ghetti, entrambe originarie di Faenza. Insieme riceveranno il testimone dal gruppo che le precede il 25 agosto a Lucca, per poi consegnarlo nelle mani delle persone che dovranno continuare il viaggio il 30 agosto a Siena. 137 km di infinita bellezza tra due dei capoluoghi più belli della Toscana, risalendo lo splendido borgo arroccato di San Miniato, attraversando le torri di San Gimignano e ammirando la maestosa fortificazione di Monteriggioni. Il tutto per perseguire la causa del 'movimento utile', corretto e supervisionato, quale mezzo per prevenire e rallentare i sintomi di numerose patologie, come supporto psicologico insostituibile in persone con diversi gradi di fragilità e, perché no, come esempio anche per le persone sane, spesso imprigionate in stili di vita troppo sedentari.

FORLI’. 137 km da percorrere a piedi in 6 giorni, immersi nella suggestiva cornice del tratto toscano della via Francigena, con partenza da Lucca e arrivo a Siena: è questa la sfida che l’Istituto oncologico romagnolo, in collaborazione con Rosa associati e LAMU – Libera accademia del movimento utile, ha proposto [...]

20 agosto 2021 0 commenti

Ravennate. Prosciugamento eccezionale alla Valle delle Mandriole per la prevenzione del botulismo.

Ravennate. Prosciugamento eccezionale alla Valle delle Mandriole per la prevenzione del botulismo. Pertanto, in definitiva, ora si è provveduto ad aprire la paratoia di scarico di Valle Mandriole nello scolo Rivalone e, assieme ai volontari delle Associazioni venatorie e dell’associazione Ornitologi dell’Emilia Romagna, al recupero degli uccelli morti o in difficoltà e si procederà con le stesse modalità di intervento fino al completo disseccamento. Questo permetterà di evitare che altri uccelli acquatici, durante la migrazione di ritorno verso i quartieri di svernamento, vengano attirati dalle acque contaminate dal botulino presenti in Valle Mandriole, finendo per intossicarsi; del resto, il circostante comprensorio di zone umide garantisce ampie possibilità di sosta ed alimentazione in condizioni sicure, nella vicina Punte Alberete, nella Bassa del Pirottolo, nella Pialassa della Baiona (in particolare nelle porzioni con acque dolci a ridosso della pineta di San Vitale). Si prevede, poi, di ricaricare la valle a partire dal 15 settembre, una volta completati i processi ossidativi che dovrebbero aiutare a prevenire, in futuro, il ripetersi di situazioni analoghe. Successivamente, dall’autunno 2021 sarà finalmente disponibile il nuovo manufatto di presa dell’acqua dal fiume Lamone, attraverso il doppio sifone in corso di completamento da parte di Romagna Acque.

RAVENNATE. Il comune di Ravenna, in accordo con l’ente Parco Delta del Po, monitora costantemente l’andamento dei livelli idrici e l’eventuale presenza di animali in difficoltà in Valle Mandriole. Nella primavera/estate 2021 il Comune ha richiesto già tre volte a Ravenna servizi industriali di effettuare ricariche idriche ogni qualvolta il [...]

18 agosto 2021 0 commenti

Riccione. Week end di Feragosto al ‘Perle d’acqua park’. Un’esperienza di relax a due passi dal mare.

Riccione. Week end di Feragosto al ‘Perle d’acqua park’. Un’esperienza di relax a due passi dal mare. Bando anche alle diete in queste due giornate speciali ! GiòMula, al bar Ristorantino del Parco proporrà un menù da leccarsi i baffi! Tra le proposte: lasagne al forno, piadine farcite e cassoni artigianali e il giorno di Ferragosto la mitica porchetta romagnola. Tutti piatti che si potranno degustare nell’ampia terrazza ombreggiata, e a fine pasto non potrà mancare una dolce e succosa fetta di cocomero. Perle d’acqua è un parco del benessere con piscine all’aperto e tutti i servizi sono open air; non è necessario esibire Green Pass. Aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18,30 fino al 5 settembre. Perle d’acqua park è un’isola dove riconquistare il proprio equilibrio senza dimenticare il divertimento, un parco in cui le piscine sono arricchite con le preziose acque termali di Riccione Terme. Cascate d’acqua, piscine, inebrianti idromassaggi, Idropercorsi termali rivitalizzanti a temperature differenziate più lunghi d’Europa: Perle d’acqua park è tutto questo e molto altro ancora. Un parco unico nel suo genere che propone infinite occasioni di relax, fitness e divertimento, tra dune sabbiose e piante profumate, in grado di offrire attenzioni speciali per i bambini di tutte le età, con le profondità ridotte della Grande piscina, i castelli su cui arrampicarsi e l’area Bimbi ...

RICCIONE.  Sabato 14 e domenica 15 agosto: la proposta per il Capodanno dell’estate in relax e divertimento nelle piscine all’aperto di Riccione Terme. Un ricco programma di eventi per passare in spensieratezza il week end di Ferragosto. Nel week end di festa, gli appuntamenti nella grande piscina con il movimento [...]

10 agosto 2021 0 commenti

Ausl Romagna. Chirurgia generale. Agli ‘Infermi’ certificazione Eras per il miglior recupero post intervento.

Ausl Romagna. Chirurgia generale. Agli ‘Infermi’  certificazione  Eras  per il miglior recupero post intervento. All' Unità operativa di Chirurgia generale dell’ospedale Infermi di Rimini, diretta dal dottor Gianluca Garulli, è arrivata la Certificazione internazionale Eras (Enhanced Recovery After Surgery) per il miglior recupero post intervento chirurgico, ovvero un protocollo applicativo che certifica le competenze necessarie a preparare, operare e seguire nel postoperatorio il paziente che deve sottoporsi ad intervento chirurgico secondo le più avanzate e recenti evidenze scientifiche disponibili. ' Si tratta del’ il primo riconoscimento internazionale Eras conseguito in regione Emilia Romagna , il secondo in Italia e il 24esimo nel Mondo' afferma Garulli, che spiega: 'Il modello Eras si base su un approccio innovativo e multidisciplinare, che coinvolge in maniera trasversale anestesisti chirurghi infermieri nutrizionisti oncologi gastroenterologi, fisioterapisti e radiologi, convergendo le competenze specifiche di tutti i professionisti coinvolti sul paziente che è al centro di tutto il suo percorso di malato'.

RIMINI. L’Unità operativa di Chirurgia generale dell’ospedale Infermi di Rimini, diretta dal dottor Gianluca Garulli, ha ottenuto la Certificazione internazionale Eras  (Enhanced Recovery After Surgery) per il miglior recupero post intervento chirurgico, ovvero un protocollo applicativo che certifica le competenze necessarie a preparare, operare e seguire nel postoperatorio il paziente [...]

2 agosto 2021 0 commenti

San Marino. Attivo il Fascicolo sanitario elettronico. Per controllare la propria storia sanitaria.

San Marino. Attivo il Fascicolo sanitario elettronico. Per controllare la propria storia sanitaria. Il Fascicolo sanitario elettronico (FSE) è uno strumento digitale che raccoglie la storia clinica del paziente, rendendo disponibili ovunque e in sicurezza tutte le informazioni cliniche e i documenti prodotti da medici e operatori sanitari dell’Istituto per la Sicurezza sociale. Nel Fascicolo sanitario elettronico – accessibile dall’indirizzo fse.iss.sm, oppure dal sito del la Pubblica amministrazione (www.gov.sm) o dal sito ISS (www.iss.sm nella sezione 'servizi on-line') - sono conservati referti, certificati, prescrizioni farmaceutiche, appuntamenti e tutto ciò che riguarda lo storico degli eventi clinici di ogni assistito ISS. Il fascicolo è consultabile da smartphone, tablet e computer ed è aggiornato in tempo reale con i dati relativi all'assistenza sanitaria ricevuta. Per usufruire del FSE è necessario richiedere l’attivazione all’ufficio Relazioni con il pubblico dell’ISS.

REPUBBLICA DI SAN MARINO. Sono stati presentati,  nell’ambito di una conferenza stampa il Fascicolo sanitario elettronico e il Green Pass vaccinale. Alla presentazione erano presenti il segretario particolare della Segreteria di Stato per la Sanità, Christian Ferrari; il direttore generale dell’Istituto per la Sicurezza sociale, Alessandra Bruschi, il responsabile del Servizio [...]

15 luglio 2021 0 commenti

Riviera Romagna. Finale Europei di calcio: dalle 17, in zona mare, vietato l’asporto di vetro e lattine .

Riviera Romagna. Finale Europei di calcio: dalle 17, in zona mare, vietato l’asporto di vetro e lattine . Domenica 11 luglio saranno rafforzati i controlli e i presidi nella zona mare della città, dove è previsto il maggior afflusso di persone che seguiranno l’incontro sui maxischermi allestiti nei locali e sulle spiagge. Su richiesta della questura, il comune di Rimini ha emanato un’ordinanza per motivi di ordine, sicurezza e incolumità pubblica che disciplina la vendita di bevande da asporto in contenitori di vetro e lattina. Dalle ore 17 di domenica 11 alle ore 06 di lunedì 12 luglio, è vietato a chiunque in qualsiasi forma, compresi i distributori automatici, vendere per asporto bevande in recipienti di vetro (bottiglie, bicchieri e contenitori vari) o lattine e accedere alla stessa area con bottiglie, recipienti e qualsiasi contenitore di vetro. L’ordinanza è valida nell’area compresa tra piazzale Benedetto Croce, lungomare Murri, viale Regina Elena, piazza Marvelli, lungomare Tintori, viale Vespucci, piazzale Boscovich, via Destra del Porto, via Flavio Gioia, viale Duca d’Aosta.

RIMINI. In occasione della finale degli Europei di calcio che vedrà la Nazionale italiana scendere i campo a Wembley contro l’Inghilterra, domenica 11 luglio saranno rafforzati i controlli e i presidi nella zona mare della città, dove è previsto il maggior afflusso di persone che seguiranno l’incontro sui maxischermi allestiti nei [...]

9 luglio 2021 0 commenti

Italia. La qualità della vita per bambini, giovani e anziani? In testa sono Cagliari, Ravenna e Trento.

Italia. La qualità della vita per bambini, giovani e anziani? In testa sono Cagliari,  Ravenna e Trento. Se per parlare di benessere in generale bisognerà aspettare la tradizionale classifica di fine anno, nel frattempo le tre nuove classifiche 'generazionali' (ciascuna composta da 12 parametri) misurano con i numeri la vivibilità dei territorio per bambini, giovani e anziani. Gli indicatori sono stati selezionati per evidenziare particolari aspetti che influenzano la qualità della loro vita. Ad ogni parametro è stato poi assegnato un punteggio per ciascuna provincia da 1000 a 0. E la classifica finale è il risultato della media dei punteggi conseguiti. Ne emerge un quadro nel quale, da Nord a Sud, i divari territoriali assumono purtroppo anche contorni generazionali.Le curiosità La pandemia ha poi fatto esplodere le disuguaglianze, a volte anche i conflitti generazionali, così come le lacune di alcuni territori. Colpisce il numero medio di studenti per classe, che varia dai 14 di Trieste ai 25 di Parma. A conferma delle crescenti difficoltà per i giovani che vogliono mettere su famiglia, inoltre, il quoziente di nuzialità (più elevato a Bolzano, 3,2 ogni mille residenti) nel 2020 è crollato a causa delle restrizioni imposte per contenere i contagi. L’età media della madre al parto del primo figlio, infine, è risultata ovunque superiore ai 30 anni (più bassa a Siracusa, 30,7 anni).

ITALIA. Cagliari si distingue per essere una provincia a misura di bambino. Ravenna un luogo attraente per i giovani. Trento svetta per il benessere degli anziani. Tre province molto diverse ‘vincono‘ la sfida della Qualità della vita declinata per i tre target generazionali, in base agli indicatori statistici selezionati dal [...]

28 giugno 2021 0 commenti

Rimini. Porta Galliana. Dal 1° giugno parte il percorso ciclopedonale lungo via Bastioni settentrionali.

Rimini. Porta Galliana. Dal 1° giugno parte il percorso ciclopedonale lungo via Bastioni settentrionali. Entrano nella fase conclusiva gli interventi per il completamento di un’infrastruttura che rappresenta un collegamento strategico per la mobilità ciclabile cittadina, un’arteria di congiunzione tra la zona mare e il centro storico. Con la riapertura di questo tratto infatti si dà continuità alla rete ciclabile, mettendo in connessione Anello verde, la pista ciclabile verso il Faro lungo via destra del Porto, la ciclabile di via Coletti, oltre a raggiungere l’anello delle piazze del centro e l’area del ponte di Tiberio e la piazza Sull’acqua. Tra domani e lunedì i lavori dunque si completeranno gli interventi in corso all’altezza di Porta Galliana, con gli addetti di Anthea che lavoreranno anche nel fine settimana per consentire già da lunedì di spostare le barriere oggi presenti nella zona del cantiere e rendendo così dal 1° giugno completamente percorribile il percorso ciclopedonale. Le opere in programma non comporteranno interferenze o modifiche all’attuale viabilità. I lavori rientrano nel complessivo progetto di valorizzazione di Porta Galliana, uno dei monumenti identitari della città e che in epoca malatestiana regolava l’accesso da mare al cuore di Rimini. In particolare l’intervento, che vede la supervisione della competente Soprintendenza, prevede la realizzazione di un’area storico-archeologica visitabile e accessibile a tutti posta a quota – 3,25 mt circa rispetto il piano stradale, accessibile attraverso scale e rampe.

RIMINI. Annuncio. Sarà percorribile da martedì 1° giugno il tratto della pista ciclabile di via Bastioni settentrionali che costeggia Porta Galliana. Entrano infatti nella fase conclusiva gli interventi per il completamento di un’infrastruttura che rappresenta un collegamento strategico per la mobilità ciclabile cittadina, un’arteria di congiunzione tra la zona mare [...]

27 maggio 2021 0 commenti

Lugo. Ex acetificio Venturi. Avviati gli incontri per l’area di rigenerazione. Presto l’atteso Masterplan.

Lugo. Ex acetificio Venturi. Avviati gli incontri per l’area di rigenerazione. Presto l’atteso Masterplan. L’incontro è stato l’occasione per proseguire con Ausl Romagna il dialogo sul progetto che integri i servizi sanitari e sociali all’interno del piano di rigenerazione dell’area dell’ex acetificio Venturi. ' Per questa Amministrazione comunale resta prioritario il tema della rigenerazione - spiega il sindaco Davide Ranalli -, che continueremo quindi a portare avanti per riqualificare e recuperare diverse aree della città, restituendole ai cittadini. Per questo, riteniamo fondamentale il confronto con tutte le realtà coinvolte nel progetto del recupero dell’area ex acetificio Venturi. Un confronto che abbiamo intanto avviato con Ausl per garantire ai lughesi l’integrazione tra i servizi sanitari e sociali. Come indicato nel documento ‘Il sistema socio e sanitario a Lugo all’epoca del Covid’, approvato nei mesi scorsi in Consiglio comunale, riteniamo infatti importante questa relazione tra sociale e sanitario per una visione completa della presa in carico delle fragilità. Rigenerare sarà il verbo che, nel corso dei prossimi anni, coniugheremo nelle diverse declinazioni. L’ex Acetificio e la piazza Savonarola, infatti, sono solo i primi di una lunga serie di progetti che porteremo all’attenzione della città attraverso la realizzazione di un vero e proprio Masterplan della rigenerazione urbana'.

LUGO. L’amministrazione comunale di Lugo ha avviato gli incontri con i soggetti impegnati nel Piano di sviluppo dell’area di rigenerazione dell’ex acetificio Venturi. A questo scopo, mercoledì 26 maggio il sindaco di Lugo Davide Ranalli e l’assessore allo Sviluppo economico Luciano Tarozzi hanno incontrato la direttrice del Distretto sanitario di [...]

27 maggio 2021 0 commenti