Benessere

 

Ausl Romagma. Completata la prima dose per i 5.558 anziani ospiti Cra. Ora s’avvia la seconda.

Ausl Romagma. Completata la prima dose per i 5.558 anziani ospiti Cra. Ora s’avvia la seconda. Nella giornata di venerdì 22 gennaio 2020 è iniziata la somministrazione della seconda dose, agli ospiti che avevano ricevuto il primo vaccino nella giornata del 31 dicembre scorso e stanno proseguendo in questi giorni. Restano ancora fuori dalla somministrazione le strutture interessate da cluster, 1080 persone presenti in struttura, perché attualmente sono ancora presenti cluster. Per quanto riguarda gli operatori, 1785 di loro hanno ricevuto il vaccino direttamente all’interno delle strutture, mentre gli altri, come da indicazioni date, sono ricorsi alla vaccinazione nei tre punti provinciali individuati dall’Azienda ( Ravenna, Pala De Andrè, Cesena/Forli, Fiera Cesena e Rimini, Fiera).

AUSL ROMAGNA. Oltre 5558 ospiti nelle strutture per anziani presenti sul territorio romagnolo hanno ricevuto la prima dose del vaccino, mentre nella giornata di venerdì 22  gennaio 2020 è iniziata la somministrazione della seconda dose, agli ospiti che avevano ricevuto il primo vaccino nella giornata del 31 dicembre scorso e [...]

26 gennaio 2021 0 commenti

Cesena. Palestre comunali e provinciali. Esenzione del pagamento delle tariffe fino al mese di giugno.

Cesena. Palestre comunali e provinciali. Esenzione del pagamento delle tariffe fino al mese di giugno. 'La proroga dello stato di emergenza nazionale da parte del Consiglio dei Ministri – commenta l’assessore allo Sport Christian Castorri – si prospetta per il 2021 il perdurare della difficoltà di ripresa e programmazione totale e parziale delle attività sportive. Sono tanti gli sforzi, coraggiosi, messi in campo dai gestori per non restare sospesi e per garantire, laddove possibile, la prosecuzione delle attività. Sforzi che se da un lato ci fanno comprendere quanto grande sia la voglia di ripartire, dall’altro rendono evidente la complessità di questo momento storico per le tante realtà, associative e non, che devono fare i conti con le chiusure. Questa condizione di incertezza ha comportato e comporterà significative perdite economiche in capo alle associazioni sportive, determinate sia dalla riduzione delle entrate dovute alla sospensione e alla limitazione delle attività, che dai costi di adeguamento alle misure igienico-sanitarie previste per il contrasto del Covid-19'. Con lo scopo di favorire l’attività motoria e lo svolgimento dello sport e rispondendo concretamente agli effetti scaturiti dall’emergenza sanitaria in atto, l’Amministrazione comunale lo scorso autunno ha destinato un ulteriore sussidio economico a sostegno delle Associazioni e Società dilettantistiche comunali. In particolare, dopo aver erogato circa 26 mila di voucher alle famiglie che ne hanno fatto richiesta, attingendo al pacchetto di oltre 70 mila euro stanziati dalla regione Emilia Romagna a favore del comune di Cesena, la Giunta ha deciso riservato i restanti 41.741,00 mila euro a sostegno delle società sportive incaricate della gestione di impianti all’aperto.

CESENA. Non sono poche le palestre che dall’avvio dell’emergenza sanitaria si sono reinventate traslocando alcune attività all’aperto o via streaming, tuttavia la proroga delle chiusure, previste anche nel nuovo Dpcm, fino al 5 marzo prossimo, induce l’Amministrazione comunale  a confermare l’esenzione dal pagamento delle tariffe per l’utilizzo di palestre comunali [...]

20 gennaio 2021 0 commenti

Emilia Romagna. Qualità dell’aria: nuove modalità. Dopo la condanna dell’Ue all’Italia sul PM10.

Emilia Romagna. Qualità dell’aria: nuove modalità. Dopo la condanna dell’Ue all’Italia sul PM10. Le nuove disposizioni dell’Ordinanza regionale, descritte durante la conferenza stampa della regione Emilia Romagna, modificano diversi aspetti a cominciare dalle date di applicazione delle limitazioni. Le restrizioni alla circolazione di alcune tipologie di veicoli e le misure relative all’uso degli impianti di riscaldamento non saranno più fino al 31 marzo, come previsto dalla precedente ordinanza comunale - che viene revocata e sostituita - ma rimarranno in vigore fino al 30 di aprile. Entro marzo è prevista l’uscita di bandi nell’ambito del Piano di finanziamento regionale triennale per diverse aree, fra cui mobilità sostenibile, riscaldamento (sostituzione delle stufe a pellet di più vecchia concezione) e agricoltura. È prevista anche una importante campagna informativa di sensibilizzazione, un piano di controlli a campione che varia a seconda del numero di abitanti (almeno 1200 per il comune di Rimini) e finanziamenti per il sostegno al biglietto unico per il Tpl durante le domeniche ecologiche. Rispetto all’ordinanza che sarebbe andata in vigore da lunedì 11 gennaio le principali modifiche riguardano lo slittamento del divieto della circolazione fino alle autovetture euro 4 diesel (misura non conciliabile, nell’attuale emergenza pandemica, con le limitazioni di capienza imposte al trasporto pubblico locale), mentre vengono confermate le limitazioni per le auto Euro 2 a benzina (immatricolazione del 1997) e anche quelle Euro 0 ed 1, anche se hanno impianto a metano o GPL. Anche per i motocicli rimangono confermate le limitazioni per gli euro 0 e gli 1. Rimangono in vigore, come già nello scorso autunno inverno, i limiti alla circolazione per i veicoli diesel Euro 3 e categorie inferiori (Euro 2, Euro 1 e Euro 0).

EMILIA ROMAGNA. Dopo l’incontro avuto con l’assessore regionale Irene Priolo e tutti i Comuni interessati della Regione, sono state ridefinite le disposizioni per migliorare la qualità dell’aria che erano previste a partire da lunedì 11 gennaio. Si rinvia l’entrata in vigore delle limitazioni per i veicoli diesel Euro 4 ma [...]

11 gennaio 2021 0 commenti

Riolo Terme. Nucleo Covid a Villabella. Per max 6 persone, con disabilità e disturbo psichiatrico.

Riolo Terme. Nucleo Covid a Villabella. Per max 6 persone, con disabilità e  disturbo psichiatrico. Questa scelta è stata individuata per scongiurare il diffondersi del contagio nelle strutture residenziali e gruppi appartamento e liberare preziosissimi posti letto nei reparti Covid degli ospedali del territorio, che possono così essere destinati a persone con sintomi più gravi, nello stesso tempo per garantire una cura adeguata in struttura dedicata, idonea a farsi carico delle esigenze specifiche e individuali. L’esperienza maturata dalla cooperativa Stella Assistance nella gestione dell’utenza specifica rappresenta un patrimonio di esperienza che può essere messo a disposizione del sistema integrato per contrastare la diffusione del Covid, garantendo nel contempo cure adeguate alle persone fragili in corso di negativizzazione.Il Nucleo dispone di personale attivo 24 ore su 24 e tutti gli operatori impegnati hanno svolto un ulteriore periodo di formazione con professionisti sanitari dell’Ausl: medici infettivologi, medici del dipartimento di sanità pubblica, infermieri esperti nel rischio infettivo per rafforzare la competenza e adeguare maggiormente i comportamenti alle misure di sicurezza e all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

RIOLO TERME. Ha preso il via da  giovedì 17 dicembre il servizio di Nucleo Covid per pazienti con disturbi psichiatrici, in una sezione della casa residenza per anziani ‘Villa Bella’che si trova a Riolo Terme in viale Rimembranze 22. La cooperativa Stella Assistance, in stretta collaborazione con l’Ausl della Romagna, si [...]

17 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. ‘Fila in bici”: nuova ciclabile in via Roma. Buoni mobilità per testare i servizi della Velostazione.

Rimini. ‘Fila in bici”: nuova ciclabile in via Roma. Buoni mobilità per testare i servizi della Velostazione. Il progetto, la cui consegna è prevista nei primi mesi del 2021, va a completare quello che è un asse portante della Bicipolitana tra due poli strategici della città, collegandosi a sud con l'asse che conduce a Miramare e a nord, con quello in corso di realizzazione tra la stazione ferroviaria, San Giuliano e Rivabella. La ciclabile si connette con l’anello verde all’altezza del ponte su via Roma e da lì al mare e al resto della città. Attualmente i lavori sono arrivati quasi all’altezza di via Lagomaggio, dove la ciclabile dovrà proseguire, sempre su due corsie, passando sopra il ponte del sottopasso e proseguendo poi nel tratto a mare di via settembrini fino all’altezza dell’Ospedale. L’intervento in atto, ha un costo complessivo di 700mila euro e prevede un collegamento ciclabile in sede propria a due corsie per ogni senso di marcia, lungo 2,710 km. Il costo dell’investimento è coperto per il 50% (350mila euro) dalla regione Emilia Romagna grazie al 'Fondo sviluppo e coesione infrastrutture 2014/2020', il bando regionale per la promozione della mobilità ciclistica nel quale il comune di Rimini è risultato primo classificato e ha ottenuto il massimo del contributo possibile. Il progetto complessivo prevede anche la realizzazione di un parcheggio adiacente all’asilo di infanzia Il volo, intervento oggetto di uno specifico finanziamento che partirà nei primi mesi del 2021.

RIMINI.  Prosegue nel pieno rispetto dei tempi, nonostante il meteo, il progetto ‘Fila in bici’ con il quale – in queste settimane – sta prendendo forma la nuova pista ciclabile lungo l’asse stradale via Roma- via Ugo Bassi e via Settembrini. Un percorso ciclabile strategico per la città, la cui [...]

3 dicembre 2020 0 commenti

Sanità. 1° dicembre: Giornata mondiale di lotta anti Aids. Aggiornamenti Covid in provincia di Ravenna.

Sanità. 1° dicembre: Giornata mondiale di lotta anti Aids. Aggiornamenti Covid in provincia di Ravenna. Aggiornamento lotta anti Aids. La buona notizia è che nel territorio romagnolo dal 2010 al 2019 le nuove diagnosi da Hiv tra i cittadini residenti sono diminuite, passando da 129 a 67, con una incidenza che, sebbene sia sempre stata superiore rispetto a quella regionale, nel 2010 era di 12,8/100.000 abitanti mentre nel 2019 risulta più che dimezzata essendo passata a 6/100.000 abitanti. Il dato emerge dall’annuale report realizzato dal Laboratorio Unico di Pievesestina che evidenzia come l’incidenza da HIV nei residenti dell’AUSL Romagna abbia avuto un netta riduzione fino al 2013, poi dal 2013 si è stabilizzata con modeste variazioni annuali. 'Grazie al registro delle nuove diagnosi di infezione da HIV costantemente aggiornato dalla Microbiologia del Laboratorio di Pievesestina – spiega la dottoressa Simona Semprini del Laboratorio Unico di Ausl Romagna - dal 2010 nell’AUSL Romagna vengono monitorati i casi di nuove infezioni diagnosticate annualmente dai vari servizi che inviano i campioni al Laboratorio Unico; oltre ai residenti vi sono anche quelle persone che comunque vivono e vengono curate nel nostro territorio'. Aggionamento anti Covid nel Ravennate. Per il territorio provinciale di Ravenna lunedì 30 si sono registrati 182 casi: si tratta di 86 maschi e 96 femmine. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel Ravennate risultano 8.062.

SANITA’ PUBBLICA. Non abbassare la guardia nei confronti di una malattia che si può curare, ma dalla quale non si può ancora guarire . Lunedì 1 dicembre si è  celebrata la Giornata mondiale contro l’Aids, un’occasione per tornare a parlare di questa malattia, riflettere sulle sue conseguenze e sulla necessità di informazione [...]

1 dicembre 2020 0 commenti

Rimini-Rsm. Sul tracciato della vecchia ferrovia un corridoio ‘green’ ciclabile per collegarsi al Titano?

Rimini-Rsm. Sul tracciato della vecchia ferrovia un corridoio ‘green’ ciclabile per collegarsi al Titano? Il tracciato della vecchia ferrovia Rimini-San Marino potrebbe diventare un nuovo corridoio turistico ciclabile, per collegare il mare all’antica Repubblica. L’idea è stata condivisa dall’assessore alla Mobilità e alla Pianificazione territoriale Roberta Frisoni al convegno 'L’architetto come mediatore nella progettazione urbana, tra politica e cittadinanza. Il riuso della ferrovia Rimini - San Marino', nell’ambito del ciclo d’incontri Riuso del Moderno promosso dall’Ordine degli architetti della provincia di Rimini. 'Il tracciato della vecchia ferrovia Rimini-San Marino, è in gran parte nella disponibilità dell’Amministrazione comunale – ha spiegato l’assessore Frisoni - Se nel territorio maggiormente urbanizzato il tracciato è difficilmente recuperabile, nel tratto dall’incrocio su via Coriano è invece più libero. Sul percorso italiano e sammarinese sono già state fatte riflessioni negli anni, alcune presentate anche al convegno odierno in merito ad un recupero all’insegna della mobilità attiva e sostenibile. Come amministrazione comunale di Rimini stiamo già valutando la possibilità di recuperare questa parte di tracciato attraverso la realizzazione di un corridoio turistico e trasportistico dedicato alla mobilità attiva e sostenibile che possa connetterci a San Marino. Penso che potrebbe essere l’occasione per lanciare in sinergia con i comuni confinanti e con lo Stato di San Marino un nuovo corridoio green in grado anche di intercettare finanziamenti nazionali ed europei'.

RIMINI-RSM. Il tracciato della vecchia ferrovia Rimini-San Marino potrebbe diventare un nuovo corridoio turistico ciclabile, per collegare il mare all’antica Repubblica. L’idea è stata condivisa dall’assessore alla Mobilità e alla Pianificazione territoriale Roberta Frisoni al convegno ‘L’architetto come mediatore nella progettazione urbana, tra politica e cittadinanza. Il riuso della ferrovia [...]

30 novembre 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Coronavirus, al ‘Bufalini’ attivati nuovi posti letto per emergenza Covid.

Ausl Romagna. Coronavirus, al ‘Bufalini’ attivati nuovi posti letto per emergenza Covid. All’ospedale Bufalini di Cesena sono stati attivati nuovi posti letto Covid dedicati presso il reparto di Lungodegenza. Ai 40 posti letto della Medicina Interna si vanno così ad aggiungere ulteriori 12 posti letto che saliranno a 20 in breve. L’attivazione di questi posti, destinati ad accogliere nuovi pazienti positivi che necessitano di un ricovero ospedale, rientra nel piano aziendale e comporta la temporanea sospensione dell’attività della Lungodegenza dell’ospedale Marconi di Cesenatico, i cui pazienti ricoverati sono stati trasferiti in adeguate strutture del territorio. Tale sospensione consente di dedicare il personale sanitario alla gestione dei pazienti affetti da Covid presso l’ospedale Bufalini di Cesena, mantenendo al contempo ‘pulito’ l’ospedale Marconi di Cesenatico.

AUSL ROMAGNA. ( 6 novembre) All’ospedale Bufalini di Cesena sono stati attivati nuovi posti letto Covid dedicati presso il reparto di Lungodegenza. Ai 40 posti letto della Medicina Interna si vanno così ad aggiungere  ulteriori 12 posti letto che saliranno a 20 in breve. L’attivazione di questi posti, destinati ad [...]

6 novembre 2020 0 commenti

Cesena. Messe nuove specie ittiche nel Savio. Dalla sua buona salute dipende il futuro del Territorio.

Cesena. Messe nuove specie ittiche nel Savio. Dalla sua buona salute dipende il futuro del Territorio. In occasione dell’iniziativa mondiale 'World Fish Migration Day' (WFMD) che riguarda la tutela delle specie ittiche migratrici (https://www.worldfishmigrationday.com/), sono state immesse nel tratto del fiume Savio compreso tra il Ponte Vecchio e il Ponte Nuovo due specie ittiche autoctone in via di estinzione in 'Red List' quali l’anguilla europea (Anguilla anguilla) e lo storione cobice dell’Adriatico (Acipenser naccarii). L’attività, di alto valore scientifico, è stata realizzata dall’Università di Bologna - Dipartimento di Veterinaria, e dal professore Oliviero Mordenti. Alle operazioni hanno preso parte anche i tecnici del Servizio territoriale agricoltura, caccia e pesca di Forlì-Cesena, alcuni rappresentanti delle associazioni piscatorie locali e alcuni membri della Consulta ittica territoriale.

CESENA. In occasione dell’iniziativa mondiale ‘World Fish Migration Day’ (WFMD) che riguarda la tutela delle specie ittiche migratrici (https://www.worldfishmigrationday.com/), sono state immesse nel tratto del fiume Savio compreso tra il Ponte Vecchio e il Ponte Nuovo giovanili di due specie ittiche autoctone in via di estinzione in ‘Red List‘ quali [...]

28 ottobre 2020 0 commenti

Cesena. Emergenza covid-19, stop alle visite nelle Case per anziani. Il ricorso alla videochiamata.

Cesena. Emergenza covid-19, stop alle visite nelle Case per anziani. Il ricorso alla videochiamata. La nuova disposizione arriva a seguito della pubblicazione del Dpcm 24 ottobre 2020, che ribadisce quanto già stabilito dal Dpcm del 13 ottobre, e dopo la comunicazione diramata dalla regione Emilia Romagna contenente ulteriori indicazioni e precisazioni in merito ai servizi socio sanitari per le persone anziane e con disabilità. Pertanto, l'accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e Lungodegenza, Residenze sanitarie assistite (Rsa), Hospice, strutture riabilitative e residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitato ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di contagio. È questo anche il contenuto della comunicazione inviata dai Servizi sociali del comune di Cesena ai gestori dei servizi del Distretto Cesena-Valle Savio. La nostra priorità – commenta l’assessore ai Servizi sociali Carmelina Labruzzo – è salvaguardare la salute degli ospiti delle strutture. È nostro dovere, e dei gestori, prevenire la diffusione di contagi all'interno delle strutture avendo un tipo di utenza particolarmente vulnerabile ed esposta. Raccomandiamo quindi la massima prudenza al fine di preservare il personale e gli ospiti accolti. Ci rendiamo conto che il contatto umano è insostituibile e prezioso, soprattutto in momenti difficili come questo, ma dobbiamo fare di tutto per limitare il più possibile i contagi'.

CESENA. Torna la preoccupazione delle residenze per anziani e per scongiurare nuovi focolai di Covid-19, le diverse strutture annunciano alcune restrizioni alle visite di parenti e amici. La nuova disposizione arriva a seguito della pubblicazione del Dpcm 24 ottobre 2020, che ribadisce quanto già stabilito dal Dpcm del 13 ottobre, [...]

27 ottobre 2020 0 commenti