Benessere

 

Emilia Romagna. Da lunedì 26 ottobre le analisi di laboratorio prenotabili nelle farmacie.

Emilia Romagna. Da lunedì 26 ottobre  le analisi di laboratorio prenotabili nelle farmacie. Ora le analisi di laboratorio saranno prenotabili in tutte le Farmacie della Romagna che effettuano prenotazioni Cup (servizio di Farmacup). La prenotazione è ovviamente gratuita per il cittadino ed offre agli utenti un servizio aggiuntivo per effettuare le prenotazioni, oltre a quelli già erogati dagli sportelli CUP e dal numero telefonico CUPTEL 800 002255. Si implementa, in questo modo, l'integrazione delle Farmacie nel sistema di accesso alle prestazioni, offrendo sempre maggiori opportunità al cittadino, nell'ottica della capillarità dell'offerta di servizi Anche prenotando in farmacia, sarà quindi possibile conoscere, in tempo reale, la disponibilità di posti, la sede in cui verrà erogata la prestazione, la data e l'ora fissata per l'appuntamento. La Farmacia consegnerà un promemoria scritto della prenotazione.

EMILIA ROMAGNA. Da lunedì 26 ottobre  le analisi di laboratorio saranno prenotabili in tutte le Farmacie della Romagna che effettuano prenotazioni Cup (servizio di Farmacup). La prenotazione è ovviamente gratuita per il cittadino ed offre agli utenti un servizio aggiuntivo per effettuare le prenotazioni, oltre a quelli  già erogati dagli [...]

23 ottobre 2020 0 commenti

Ravennate. Non risultano decessi ma 7 guarigioni.In tutto, 35 casi: 15 maschi e 20 femmine.

Ravennate. Non risultano decessi ma 7 guarigioni.In tutto, 35 casi: 15 maschi e 20 femmine. Aggiornamento ( 20 ottobre) . Si sono registrati 35 casi: 15 maschi e 20 femmine; 26 asintomatici e 9 con sintomi, 28 inisolamento domiciliare e 7 ricoverati di cui 1 a seguito di screening. Nel dettaglio: 5 pazienti sporadici per sintomi; 17 per contact tracing tra cui gli ospiti di una Casa residenza anziani (Cra), 1 per contatto fuori provincia e gli altri familiari; 1 per rientro dall'estero (Macedonia); 1 per screening pre-ricovero; 3 per screening di categoria; 8 aseguito di test volontario (di cui uno di rientro dal Belgio, 1 dal Trentino e 1 di persona residente in Campania e venuta in visita a un congiunto). Per un dato più a lungo termine, si aggiunge che a ieri le persone completamente guarite ammontavano a 1.628 (73 delle quali nell'ultima settimana), mentre i pazienti ancora in malattia (casi attivi) erano 340 (97 in più rispetto al 12 ottobre); di questi pazienti 29 sono ricoverati e 311 in isolamento domiciliare, di questi ultimi 201 asintomatici e 110 con sintomi compatibili con tale regime. Oggi non risultano comunicati decessi bensì 7 guarigioni complete. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate, aggiornati alla mattinata di oggi, sono dunque 2.116, la cui distribuzione per Comune.

RAVENNATE. ( martedì 20 ottobre 2020) Per il territorio provinciale di Ravenna oggi si sono registrati 35 casi: 15 maschi e 20 femmine; 26 asintomatici e 9 con sintomi, 28 inisolamento domiciliare e 7 ricoverati di cui 1 a seguito di screening. Nel dettaglio: 5 pazienti sporadici per sintomi; 17 per contact [...]

21 ottobre 2020 0 commenti

Faenza. Iscrizioni per la 100 km del Passatore 2021. Non ancora possibile una data certa.

Faenza. Iscrizioni per la 100 km del Passatore 2021. Non ancora possibile una data certa. L’Asd informa che, stante il nuovo DPCM d’ottobre emanato dal governo Conte e la momentanea impossibilità di stabilire una data per la 48esima edizione per possibili sovrapposizioni con eventi internazionali, non è al momento possibile, per l’organizzazione, stabilire una data precisa riguardante l’avvio delle iscrizioni alla Firenze-Faenza 2021. La data precedentemente comunicata del 15 ottobre 2020 è pertanto sospesa e la nuova data sarà fornita non appena le condizioni lo consentiranno. L'Asd 100 km del Passatore è in attesa di conoscere il calendario ufficiale della MotoGP in modo da evitare possibili sovrapposizioni con il GP del Mugello, essendo alcune strade potenzialmente interessate per entrambe le manifestazioni.

FAENZA. L’Asd 100 km del Passatore informa che, stante il nuovo DPCM d’ottobre emanato dal governo Conte e la momentanea impossibilità di stabilire una data per la 48esima edizione per possibili sovrapposizioni con eventi internazionali, non è al momento possibile, per l’organizzazione, stabilire una data precisa riguardante l’avvio delle iscrizioni [...]

13 ottobre 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Vaccini antinfluenzali: dosi in consegna come da programma. Il Covid nelle scuole.

Ausl Romagna. Vaccini antinfluenzali: dosi in consegna come da programma. Il Covid nelle scuole. Rispetto ai timori e alle notizie apparse sulla stampa riguardanti la fornitura di vaccini antinfluenzali, il Servizio farmaceutico, il Dipartimento di Sanità pubblica e i servizi di Cure primarie dell’Ausl della Romagna rassicurano, ribadendo che la campagna vaccinale prenderà il via il 12 ottobre, con più dosi rispetto allo scorso anno e in anticipo sempre rispetto al 2019, vista l’utilità che potrà avere nella gestione delle diagnosi Covid, essendo simili i sintomi a quelli dell’influenza. La distribuzione dei vaccini è infatti in corso ed i medici di famiglia ed i servizi vaccinali dispongono già dei quantitativi necessari per iniziare la vaccinazione, specie delle categorie di utenti più fragili; le restanti dosi arriveranno in tempi adeguati.Più nel dettaglio, l’AUSL Romagna ha già acquistato 268.000 dosi di vaccino (46.400 Forlì, 46.600 Cesena, 78.000 Rimini e 97000 Ravenna), circa il 17% in più rispetto a quelle acquistate nella passata stagione. Se consideriamo le persone vaccinate nel campagna passata che hanno raggiunto quota 205.781, il quantitativo disponibile quest’ anno consentirà di aumentare la quota di vaccinati di oltre il 30%. COVID. A seguito di attività di controllo da parte dell'Igiene pubblica di Rimini, sono emerse positività a Covid 19 in quattro nuove scuole della provincia di Rimini: tre scuole medie ed un istituto di scuola superiore. Le positività sono emerse in tre allievi ed un insegnante. Il servizio ha effettuato gli appositi controlli verificando un sostanziale rispetto dei protocolli finalizzati a contrastare il diffondersi dell'infezione nei vari istituti.

AUSL ROMAGNA. Vaccini antinfluenzali, l’Ausl rassicura: dosi in consegna come da programma. Rispetto ai timori e alle notizie apparse sulla stampa riguardanti la fornitura di vaccini antinfluenzali, il Servizio farmaceutico, il Dipartimento di Sanità pubblica e i servizi di Cure primarie dell’Ausl della Romagna rassicurano, ribadendo che la campagna vaccinale [...]

13 ottobre 2020 0 commenti

Cesena. Giornate Fai d’autunno: palazzo Oir apre le porte. L’antico ospedale diventerà una Pinacoteca.

Cesena. Giornate Fai d’autunno: palazzo Oir apre le porte. L’antico ospedale diventerà una Pinacoteca. Palazzo Oir si trova dove in passato sorgeva il quattrocentesco Ospedale del Crocefisso di cui il Palazzo mantenne la funzione di accoglienza, cura e assistenza. La parte posteriore dell’edificio fu infatti adibita ad ospedale fino al periodo napoleonico e a brefotrofio, dove si allevavano i neonati illegittimi o abbandonati, fino alla fine dell’Ottocento, ma alla fine degli anni ’50 fu demolita per lasciare posto ad una galleria commerciale e a un condominio. Acquistato dalla Fondazione Cassa di Risparmio nel 2007, il Palazzo nell’autunno 2019 è stato donato al Comune per ospitare la nuova pinacoteca cittadina. Il progetto di una grande Pinacoteca dove raccogliere sia i dipinti antichi delle collezioni comunali sia quelli della collezione congiunta di fondazione Crédit Agricole Italia, la cui stima ammonta a circa 10 milioni di euro, risale ai tempi in cui la Fondazione era presieduta da Davide Trevisani e, poi, da Bruno Piraccini. Certamente, particolare peso ha assunto la visita del ministro Dario Franceschini a fine ottobre 2017 con la messa a disposizione di 3 milioni di euro da destinare al finanziamento del progetto di restauro. Inoltre, il 10 luglio 2019 è stato stipulato un ulteriore accordo tra il Comune e Crédit Agricole Italia per il trasferimento, in comodato, dei dipinti e delle opere di proprietà dell’Istituto bancario, così da riunire nell’unica sede di corso Garibaldi 12 le collezioni cittadine di dipinti antichi di proprietà del Comune, della fondazione Crédit Agricole Italia.

CESENA. Da antico ospedale a futura Pinacoteca comunale. Palazzo Oir in corso Garibaldi, a Cesena, è uno degli edifici più affascinanti della città malatestiana, testimone silenzioso del trascorrere del tempo e del susseguirsi dei diversi stili architettonici che hanno interessato il centro storico ma anche l’attuale stabile. Edificato tra il [...]

12 ottobre 2020 0 commenti

Cervia Milano Marittima. Innovativa Tac a 16 strati per il ‘San Giorgio’. Capace di circa 6.500 esami annui.

Cervia Milano Marittima. Innovativa Tac a 16 strati per il ‘San Giorgio’. Capace di circa 6.500 esami annui. Il tomografo '16 slice' rappresenta una nuova istallazione presso i locali del servizio della radiologia cervese - servizio già attivo 12 ore giornaliere offrendo prestazioni di Risonanza magnetica, Ecografie ed Rx tradizionale con accesso tramite prenotazione Cup aziendale – sarà adibito all’esecuzione di indagini su vari distretti corporei (tac articolari, neuro e 'total body', esclusivamente senza mezzo di contrasto) e rappresenta una nuova offerta di prestazioni per la cittadinanza cervese e delle zone limitrofe. Gli esami per i pazienti esterni saranno eseguite previo appuntamento Cup, ma l’apparecchiatura sarà utilizzata anche per i degenti del 'San Giorgio'. Agevole per operatori e confortevole per i pazienti; lo strumento è stato sottoposto dal Servizio di 'Fisica medica e ingegneria clinica' ad una serie completa di controlli di qualità e consente acquisizioni assiali e volumetriche con ricostruzioni in 3D e multiplanari con presenza di ricostruttore digitale di nuova istallazione che garantisce una qualità di immagine con elevata risoluzione ed efficienza. L’apparecchiatura con console e software di elaborazione dedicati per esami di tutti distretti corporei è integrata con il sistema di refertazione-archiviazione aziendale 'Ris Pacs'. A pieno regime la nuova tac può garantire l’effettuazione di circa 6.500 esami /annui.

CERVIA MILANO MARITTIMA. Entrerà in funzione  la ‘Tac multistrato‘ collocata all’ospedale ‘San Giorgio’ di Cervia. Il tomografo ’16 slice‘ rappresenta una nuova istallazione presso i locali del servizio della radiologia cervese – servizio già attivo 12 ore giornaliere offrendo prestazioni di Risonanza magnetica, Ecografie ed Rx tradizionale con accesso tramite [...]

1 ottobre 2020 0 commenti

Forlì. Ecocentro di via Isonzo. Ampliati gli orari. Apertura anche il martedì e venerdì pomeriggio.

Forlì. Ecocentro di via Isonzo. Ampliati gli orari. Apertura anche il martedì e venerdì pomeriggio. La misura è stata presa per rendere ancora più facile per i cittadini conferire autonomamente i propri rifiuti da riciclare, da quelli ingombranti a quelli speciali fino a quelli tradizionali (escluso quello secco indifferenziato domestico). L’intervento si va ad aggiungere a quello adottato in primavera, con cui si prolungava l’orario di servizio di entrambi gli EcoCentri di Forlì (via Isonzo appunto, e via Mazzatinti), anticipandone l’apertura alle ore 14. In totale, ad oggi sono oltre 40 le ore di attività delle strutture, che raccolgono rifiuti di utenze domestiche e non domestiche. Con il mese di ottobre, inoltre per tutti gli 11 Centri di raccolta fissi del territorio entra in vigore l’orario di apertura invernale che permarrà fino al 31 marzo 2021. Qui, ed anche nei 9 EcoCentri mobili diffusi nel territorio, gli utenti possono portare i propri rifiuti già suddivisi per frazione e ridotti di volume, con l’invito a non abbandonare in alcun caso materiale all’esterno della struttura.

Forlì 29 settembre 2020 – Aumenta la possibilità per i cittadini di servirsi degli EcoCentri Alea Ambiente per conferire i propri rifiuti differenziati gratuitamente e avviarli al recupero. Dall’1 ottobre infatti il Centro di raccolta di via Isonzo a Forlì sarà aperto per i titolari delle utenze domestiche anche nei [...]

29 settembre 2020 0 commenti

Rimini. Avviato il nuovo servizio mensa nelle scuole elementari. Oltre 2000 pasti, in piatti di porcellana.

Rimini. Avviato il nuovo servizio mensa nelle scuole elementari. Oltre 2000 pasti, in piatti di porcellana. I pasti serviti da lunedì mattina nelle elementari si aggiungono a quelli già consumati dalla settimana scorsa nelle scuole materne (circa 1.800 al giorno), raggiungendo la quota complessiva di 3.800 pasti serviti ogni giorno nelle mense scolastiche riminesi. Tante le novità apportate per il rispetto delle normative sanitarie e comportamentali di contrasto al Covid 19. Su tutte, la scelta riminese di servire il pasto direttamente in classe, su un unico piatto di porcellana appositamente preparato per ospitare tutte le pietanze. Un servizio più complesso e costoso, ma con alcune importanti annotazioni. Primo, il costo aggiuntivo non ricadrà sulle tasche delle famiglie ma sarà coperto dal comune di Rimini. Secondo, si tratta di risorse che avranno importanti ricadute occupazionali ed ambientali, in quanto prevede più personale impiegato per portare le pietanze direttamente in classe e per il lavoro di preparazione e pulizia, evitando il più possibile l’utilizzo della plastica. Nello specifico si tratta di dodici assunzioni in più da parte delle ditte appaltatrici per svolgere il servizio nelle nostre scuole, e dell’aumento del monte orario a disposizione per svolgere le mansioni previste.

RIMINI. È iniziata questa lunedì 28  per più di duemila studenti delle scuole elementari riminesi il servizio di mensa scolastica. Con loro, oggi, anche l’assessore ai servizi educativi del comune di Rimini, Mattia Morolli, che ha voluto verificare di persona il funzionamento delle mense delle scuole riminesi, fermandosi a pranzo [...]

28 settembre 2020 0 commenti

Cesena. In bici da piazza del Popolo alla scuola. Con ciclofficina creata ad hoc nel cortile dell’edificio scolastico.

Cesena. In bici da piazza del Popolo alla scuola.  Con ciclofficina creata ad hoc nel cortile dell’edificio scolastico. Si tratta di un vero e proprio laboratorio creato ad hoc all'interno del cortile scolastico e dotato delle attrezzature meccaniche di base adatte a piccole manutenzioni sulle biciclette.La proposta della ciclofficina nasce dalla necessità condivisa tra il comune di Cesena e la Scuola media di viale della Resistenza di poter disporre di una struttura di appoggio per realizzare con i ragazzi attività pratiche e palestre all’aperto legate alla cultura delle due ruote. Nello specifico, quest’opera si inserisce nell’ampio ventaglio di attività di ‘Cambiamomarcia’ dedicate all’azione di mobility management scolastico rivolta a insegnanti e ragazzi delle Scuole medie (11-14 anni) e destinata a diventare un punto di riferimento della mobilità scolastica del quartiere Oltresavio.

CESENA. Una biciclettata da piazza del Popolo alla Scuola media di viale della Resistenza. Ha preso così avvio sulle due ruote la mattinata di alcuni studenti cesenati che hanno ricevuto in consegna dall’Amministrazione comunale 23 nuove biciclette inaugurando la nuova ciclofficina scolastica realizzata nel cortile della scuola di viale della [...]

22 settembre 2020 0 commenti

Ausl Romagna. 17 settembre, Giornata mondiale per la sicurezza delle cure e della persona assistita.

Ausl Romagna. 17 settembre, Giornata mondiale per la sicurezza delle cure e della persona assistita. Quindi aiutaci: quando accedi a una prestazione, non dimenticare la tessera sanitaria e un documento d’identità. Comunica con precisione agli operatori le terapie che stai effettuando ed eventuali allergie di cui sei a conoscenza. Ascolta le raccomandazioni del personale sanitario per ridurre il rischio di cadute. Altrettanto importante è la sicurezza degli operatori sanitari. La pandemia Covid ha evidenziato le enormi sfide che gli operatori sanitari stanno ancora affrontando a livello globale, evidenziando il loro operato nonostante i pericoli. Ricordiamo che l’operatore sanitario prima ancora di essere un professionista è una persona proprio come te e come tale ha altrettanto bisogno di protezione e sicurezza. La Protezione e la sicurezza degli operatori passa anche attraverso l’adozione di strumenti come la definizione di percorsi che agevolino l’attività in contesti a rischio, l’uso dei dispositivi di protezione individuale, l’utilizzo di strumenti innovativi per la formazione e l’addestramento continuo, per la teleassistenza e l’accesso ai servizi.

RAVENNA. Palazzi storici e monumenti simbolo delle principali città romagnole illuminati di arancione, locandine informative e video testimonianze di operatori sanitari e cittadini per promuovere la sicurezza delle cure e ricordare che spetta a tutti noi collaborare per mantenere sicure le cure e ridurre i rischi. Anche l’Azienda USL della [...]

16 settembre 2020 0 commenti