Benessere

 

Ausl Romagna. Campagna straordinaria di vaccinazione per giovani e adulti contro il morbillo.

Ausl Romagna. Campagna straordinaria di vaccinazione per giovani e adulti contro il morbillo. Continuano, infatti, a verificarsi casi di morbillo nel territorio provinciale di Rimini dove, da dicembre, è in corso un focolaio epidemico che ad oggi ha coinvolto 36 persone. Anche a Ravenna dall’inizio dell’anno sono stati registrati 8 casi di malattia, apparentemente non correlati né fra di loro nè al focolaio riminese. Nell’ottica di aumentare il numero di persone vaccinate in tutta la Romagna, l’Ausl ha dato il via, come peraltro recentemente annunciato, ad una campagna di chiamata attiva per la vaccinazione nelle persone adulte che, se non già vaccinate e se non immunizzate in altro modo, potranno recarsi presso gli ambulatori Ausl dei vari territori per vaccinarsi gratuitamente. Le politiche di recupero vaccinale messe in atto a seguito della legge regionale dell’Emilia Romagna e del decreto Lorenzin, hanno coinvolto minori in età scolare e operatori sanitari, aumentando in maniera significativa i tassi di copertura per questi target , ma lasciando sostanzialmente inalterati i bassi tassi di copertura dei giovani adulti. In Italia, infatti, il vaccino antimorbillo è disponibile dal 1976 e solo dagli anni ’90 le percentuali di copertura hanno iniziato ad essere più significative, proteggendo i bambini. Di qui la campagna straordinaria di vaccinazione antimorbillosa rivolta agli adulti. Negli ambiti territoriali di Forlì, Cesena e Ravenna, i Servizi stanno inviando una lettera di invito alle persone nate tra il 1980 e il 1989 (partendo dai nati nel 1989) per le quali non risulta in anagrafe vaccinale alcuna dose di vaccinazione antimorbillosa.

RIMINI/FORLI’. E’ partita la campagna straordinaria dell’Ausl Romagna di chiamata attiva di giovani e adulti per la vaccinazione contro il morbillo. Continuano, infatti, a verificarsi casi di morbillo nel territorio provinciale di Rimini dove, da dicembre, è in corso un focolaio epidemico che ad oggi ha coinvolto 36 persone. Anche a [...]

11 aprile 2019 0 commenti

Parma. Cibus Connect: in Fiera esposti 500 nuovi prodotti. La lista completa sul sito Cibus.it

Parma. Cibus Connect: in Fiera esposti 500 nuovi prodotti. La lista completa sul sito Cibus.it Nel comparto pasta è possibile citare, tra le novità: la pasta senza glutine con farina di lenticchie e riso (Dialcos); i fusilli con farina di piselli verdi (Newlat); la pasta di riso e cavolo verde riccio (Farmo); i tortelli con foie gras e fichi caramellati (Canuti); i paccherini al bergamotto (Rustichella d’Abruzzo); la pasta integrale bio (Del Verde); i ravioli con pancetta e Grana Padano (Fini). Tante le novità anche nel settore dei condimenti: il sugo al gambero rosso di Mazzara (Campo d’Oro); il pesto bio al chili (Polli); il pesto di zucchine (Costa Ligure); il nero di seppia (Menù); la polvere di funghi porcini secchi da versare sui piatti (Oliveri); le verdure fruttate, come peperoni all’arancia o cetriolini alla mela (Coelsanus); l’aceto di melograno (De Nigris); le olive Nocellara del Belice con zenzero (Coppini).Novità perfino nel dolciario: i wafer senza zuccheri, con maltivolo (Lago); i biscotti bio con melagrana (Di Leo); il panettone con cioccolato fondente e crema al caramello salato (Loison); il cioccolato fondente con lampone e mandorla (Elah Dufour); il cornetto con farina di legumi (Forno d’Asolo); il gelato bio con miele di acacia (Conapi).

(Parma, 4 aprile 2019) – Apre mercoledì 10 aprile la fiera Cibus Connect, che rimarrà allestita fino all’11 aprile. 900 marchi, 700 espositori, 10.000 operatori e buyer attesi, di cui 3.000 dall’estero, 500 nuovi prodotti in esposizione. Alla conferenza di apertura interverranno Gian Domenico Auricchio, presidente di Fiere di Parma [...]

4 aprile 2019 0 commenti

Rimini. Torna la Marathon, una domenica di corsa e senz’auto. Evento sportivo alla VI edizione.

Rimini. Torna la Marathon, una domenica di corsa e senz’auto. Evento sportivo alla VI edizione. Il tracciato della maratona 2019 si rinnova rispetto allo scorso anno: da Rimini i maratoneti punteranno verso sud, toccando Riccione e Misano Adriatico. Dalla terra dei motori inizierà il rientro verso Rimini per completare la maratona come di consueto tagliando il traguardo sotto l’Arco d’Augusto. La zona mare della città sarà quindi quella più interessata dal percorso, con il passaggio degli atleti sui viali delle Regine all’andata e sui viali e i lungomari al ritorno. Dalle 9, quando scatterà lo start della maratona, fino alle 11.30, tutta la zona a mare della linea ferroviaria da Marina Centro a Miramare sarà car-free, col blocco della circolazione per tutti i veicoli a motore, mentre il lungomare resterà interdetto al traffico fino alle 16, con la conclusione della gara. Gli assessorati alla Mobilità, all’Ambiente e allo Sport hanno interagito ancor più degli altri anni a supporto degli organizzatori per regalare alla città una maratona ecologica e una domenica senz’auto.

RIMINI. Una domenica all’insegna della corsa, lasciando l’auto in garage. Domenica 31 marzo torna la Rimini Marathon, l’evento sportivo giunto alla sua sesta edizione e che oltre ad essere una delle maratone tra le più partecipate in Italia, rappresenta anche un’importante occasione per riscoprire la città a piedi, di corsa [...]

27 marzo 2019 0 commenti

Forlì. Posizione del WWF FC sulla proposta di legge per ripublicizzare la gestione idrica in corso.

Forlì. Posizione del WWF FC sulla proposta di legge per ripublicizzare la gestione idrica in corso. Sulla proposta di legge per la ripublicizzazione della gestione idrica , oggetto principale dell’ incontro, il WWF FC evidenzia quanto segue : - Il WWF appoggia pienamente il testo base in discussione alla Camera , conforme a quanto proposto dal Forum nazionale movimenti per l’acqua , di cui il WWF fa parte . - In tale proposta di legge si toglie il profitto dalla gestione idrica ( come invece attualmente avviene con le Multiutility , tipo HERA SPA ) e si prevede il governo del Servizio idrico integrato (SII) nei vari territori da parte di Aziende speciali di diritto pubblico , alternative alle SPA - Le lobbies di affari che vogliono lucrare sull’ acqua si stanno opponendo strenuamente alla proposta di legge sulla ripublicizzazione per far fallire ancora una volta un’ azione coerente con l’ esito del Referendum del 2011 , con il quale i cittadini italiani avevano scelto la gestione idrica pubblica.

FORLI’. ( Riceviamo e pubblichiamo). Il WWF FC , in occasione della Giornata mondiale dell’ acqua ,22-03-2019, ha organizzato un incontro pubblico  con la presenza dei 4 parlamentari locali , per l’ occasione rappresentati da autorevoli  esponenti politici locali (  2 consiglieri regionali, assessore all’ Ambiente e consigliere comunale di [...]

26 marzo 2019 0 commenti

Ausl Romagna. In 6 con patologie potenzialmente serie senza saperlo. Tutto alla ‘Giornata del rene’.

Ausl Romagna. In 6 con patologie potenzialmente serie senza saperlo. Tutto alla ‘Giornata del rene’. Al fine di ‘andare incontro’ il più possibile alla popolazione residente i tre open days si sono tenuti a Riccione, Rimini e Novafeltria. Sono stati complessivamente 227 le persone che, nei tre appuntamenti ma con una particolare affluenza a Novafeltria, sono andati a ‘farsi vedere’. Sono stati sottoposti ad esame estemporaneo delle urine e misurazione della pressione, quindi hanno svolto councelling con gli specialisti nefrologi e hanno ricevuto materiale informativo. Di queste 227 persone, 28 presentavano dati patologici urinari, di cui 6 con patologie potenzialmente rilevanti: in particolare 3 pazienti avevano una ipertensione arteriosa non controllata e 1 paziente aveva un diabete mellito non controllato, misconosciuto verosimilmente da almeno 3 anni. Ai pazienti con dati patologici sono state date informazioni precise per l'eventuale approfondimento di patologia e consigli clinici e terapeutici diretti.

NOVAFELTRIA. In sei con patologie rilevanti e non lo sapevano. Grazie agli esami eseguiti in occasione della Giornata mondiale del rene sono stati avviati ad una adeguata presa in carico. E’ il dato principale che emerge dal ‘bilancio’ dei tre open days svoltisi in provincia di Rimini in occasione della [...]

26 marzo 2019 0 commenti

San Clemente. Crescere il verde pubblico, per il recupero di spazi da destinarsi a tutta la collettività.

San Clemente. Crescere il verde pubblico, per  il recupero di spazi da destinarsi a tutta la collettività. 'La cura dell’ambiente in cui viviamo - sottolinea il sindaco Mirna Cecchini - è un dovere in capo a ciascuno di noi. Ognuno va responsabilizzato in base al proprio ruolo. Aumentare il verde pubblico, favorire il recupero di spazi da destinare alla collettività, mantenere integri e puliti gli stessi spazi sono sinonimi di civiltà e sensibilità sociale; non soltanto il segno di una preoccupazione d’ordine amministrativo. Da sempre, questa Amministrazione ha creduto nella fondamentale opera di preservazione del contesto ambientale; specie in un territorio collinare, come il nostro, in cui il patrimonio ‘natura’ deve continuare ad essere un’autentica ricchezza. A Sant’Andrea in Casale inauguriamo un nuovo parco urbano la cui realizzazione va a migliorare ed abbellire un’area che fino ad oggi non poteva essere goduta dai cittadini, da tutti non solo quelli che abitano in questo quartiere perché parliamo appunto dell’area che dalla chiesa porta all’ingresso del cimitero . È una piccola porzione di superficie ma che è nel cuore di tutti i cittadini e che noi abbiamo voluto rendere decorosa anche per rispetto a tutto quello che il posto dove siamo rappresenta per tutte le persone che qui ci sono nate o comunque ci vivono. Nel trasferire il progetto dalla carta al cantiere, abbiamo creato una piacevole continuità tra i vari piani del terreno'.

SAN CLEMENTE (RN). ” È di questi giorni la notizia -  dice Mirna Cecchini, sindaco di San Clemente - della mobilitazione globale in difesa del clima. In difesa del pianeta che rischia di soccombere sotto i colpi di un’umanità troppo disattenta e divoratrice delle risorse essenziali. Un appello che nessuno può e [...]

25 marzo 2019 0 commenti

Forlì. Riuscito intervento di cataratta bilaterale congenita al ‘Morgagni’ su un bimbo di cinque anni.

Forlì. Riuscito intervento di cataratta bilaterale congenita al ‘Morgagni’ su un bimbo di cinque anni. 'Questo tipo di intervento, che non veniva realizzato da diversi anni - spiega il dott. Giacomo Costa, direttore dell’Unità Operativa che ha eseguito l’intervento - ha messo in evidenza l’importanza di uno screening oftalmologico pediatrico a tutti i bambini sani senza sintomi. Tale procedura presenta un’ alta sensibilità e specificità, se viene effettuata su tutti i bambini residenti nel territorio da personale specializzato (ortottista e oftalmologo pediatrico)'.La cataratta congenita è una patologia che colpisce il cristallino, la lente contenuta all’interno del nostro occhio, rendendolo opaco già alla nascita o entro i primi tre mesi di vita. In questo modo la visione si riduce. Ancora oggi rappresenta una delle cause più frequenti di cecità nell’infanzia (10-15%). In circa i 2/3 dei casi sono coinvolti entrambi gli occhi (cataratta bilaterale congenita). Se il bimbo oggi può tornare a vedere, come tutti gli altri suoi coetanei, è proprio grazie a questa iniziativa che deve trovare, presso tutta la popolazione del territorio, la massima considerazione e la più fattiva collaborazione.

FORLI’. Martedì 12 marzo, presso l’unità oculistica dell’ospedale ‘Morgagni Pierantoni’ di Forlì, diretta dal dottor Giacomo Costa, un bimbo di appena cinque anni é stato sottoposto con successo ad intervento di cataratta bilaterale congenita con impianto di appositi cristallini artificiali pediatrici di fabbricazione tedesca, fatti pervenire appositamente. COMMENTO. “Questo tipo [...]

20 marzo 2019 0 commenti

Ravenna. Sequestro di discarica abusiva a Campiano. Rifiuti diversi per circa un ettaro di terreno.

Ravenna. Sequestro di discarica abusiva a Campiano. Rifiuti diversi per circa un ettaro di terreno. I tecnici di Arpae, presenti al sopralluogo, hanno accertato la presenza di varie tipologie di rifiuti speciali, pericolosi e non, in quantità importanti, ed effettuato campionature. C’erano gomme – un cumulo di pneumatici di circa 17 metri per 17, con un’altezza massima di circa tre metri - rottami metallici, lana di roccia, macerie, teli in pvc, pallet di legno, tubi di gomma, carcasse di frigo, isolante poliuretanico, big bags, pannelli isolanti tipo sandwich, batterie al piombo, tubi neon per lampade, attrezzi agricoli in disuso, tubi da irrigazione in plastica, materassi, divani, televisori, tubi catodici, due carcasse di roulotte, diverse autovetture, pompe uso irriguo, bidoni contenenti vernice da muro, fusti pieni di liquido, cinquanta lastre di eternit e cinque vasche in eternit. Il terreno era organizzato, seppur in modo rudimentale, con sentieri battuti, presumibilmente al fine di facilitare l’accesso per i veicoli a motore ai diversi accumuli di rifiuti.

RAVENNA. La Polizia locale sequestra una discarica abusiva a Campiano: i rifiuti occupavano circa un ettaro di terreno.  Gli agenti dell’ufficio edilizia della Polizia locale di Ravenna hanno posto sotto sequestro un deposito di rifiuti vari abbandonati, a Campiano, che occupavano circa un ettaro di terreno. I tecnici di Arpae, [...]

19 marzo 2019 0 commenti

Forlì-Cesena. 30 e 31 marzo, XVIII Giornata nazionale Unitalsi. Per il sostegno ai più fragili.

Forlì-Cesena. 30 e 31 marzo, XVIII Giornata nazionale Unitalsi. Per il sostegno ai più fragili. Della Giornata nazionale ne è stato profondo sostenitore FABRIZIO FRIZZI che, con la propria immagine e il proprio carisma, ha saputo testimoniare l'opera dei volontari dell'UNITALSI. Oggi, dopo la sua scomparsa, il testimone l'ha ereditato da FLAVIO INSINNA, che porterà la sua allegria onorando e ripercorrendo il cammino già tracciato. La parola d'ordine della XVIII Giornata nazionale è la 'pace', la stessa che l'UNITALSI idealmente annuncia offrendo una piantina di ulivo e di palma in cambio di un piccolo contributo che andrà a sostenere le attività e i progetti in tutti i territori. Nelle piazze di Forlì e di Cesena, dunque, verrà proposta una 'piantina d'ulivo', simbolo di pace e di solidarietà. Il ricavato delle offerte verrà utilizzato dall'UNITALSI per sostenere i suoi numerosi progetti di solidarietà al servizio delle fasce sociali più deboli. Tutto questo grazie al costante e generoso impegno degli oltre 52 mila soci unitalsiani presenti in tutta Italia.

FORLI’-CESENA. Sabato 30 e domenica 31 marzo 2019 si terrà in tutta Italia e in particolare a Forlì e Cesena la XVIII GIORNATA NAZIONALE dell’UNITALSI (Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e Santuari internazionali). Quest’anno questo importante appuntamento, ha come slogan ’Un’occasione di felicità. Con il tuo aiuto lo sarà per tutti!’. Della [...]

15 marzo 2019 0 commenti

Ravenna. Sport: risorsa educativa. Dalla coop RicercAzione un ‘percorso’ per allenatori e insegnanti.

Ravenna. Sport: risorsa educativa. Dalla coop  RicercAzione un ‘percorso’ per allenatori e insegnanti. Nella prima fase, il progetto prevede la realizzazione di un percorso formativo per un totale di 7 incontri a cadenza bisettimanale, a partire da giovedì 7 marzo fino all’appuntamento conclusivo di giovedì 30 maggio. Ogni incontro sarà occasione di confronto con professionisti del settore, educatori, medici e cooperatori, al fine di produrre uno scambio di conoscenze e competenze particolarmente indicato per coloro che si relazionano con i giovani attraverso lo sport e, dunque, possono svolgere un’importante funzione educativa. Attraverso lo sport, infatti, è possibile cogliere segnali di difficoltà e disagio espressi dalle nuove generazioni e, inoltre, si possono promuovere abitudini virtuose, come le modalità di relazione basate sul rispetto anche nei contesti competitivi, l’attenzione alle differenze, l’importanza dell’integrazione, la valorizzazione dei talenti, la leadership positiva. Il percorso è gratuito e prevede, per coloro che ne hanno diritto, l’assegnazione di crediti formativi riconosciuti dal Coni. Tutti gli incontri si svolgeranno dalle 20.30 alle 23.00 presso la sede del CSI di Ravenna, in via Guidarello Guidarelli 7.

RAVENNA. Parte dal 7 marzo il progetto ‘Lo sport come risorsa educativa’, un percorso formativo rivolto ad allenatori di tutte le discipline, istruttori, insegnanti, educatori e, più in generale, a tutti coloro che sono interessati al ruolo pedagogico e costruttivo a cui lo sport può adempiere tra i più giovani. [...]