Cinema & Teatro

 

Rimini. Pranzo in scena’ al foyer del ‘Galli’ con lo chef Corrado Assenza e la ‘Brigata del Diavolo’.

Rimini. Pranzo in scena’ al foyer del ‘Galli’ con lo chef Corrado Assenza e la ‘Brigata del Diavolo’. Autorità indiscussa della gastronomia che il mondo invidia all’Italia, ha lasciato il suo rinomato 'Caffè Sicilia' di Noto per accompagnare la 'Brigata del Diavolo' a Cervia nell’ultima tappa del 'viaggio dei sensi' scandito negli ultimi quattro mesi in 9 spettacolari eventi figli di un progetto, quello dei 'Cuochi sognatori', fatto proprio da Visit Romagna e che rivoluziona il concetto di 'offerta turistica' trasformandolo in 'un' esperienza' a tutto tondo dei luoghi e dei paesaggi romagnoli con le eccellenze e i tesori che questi custodiscono. In questa scia si colloca l'evento pensato approfittando dell'eccezionale presenza di un personaggio del calibro del Maestro siciliano che offre l'opportunità di godere di un pranzo preparato nella sala del Grifone del nuovo Teatro Galli, luminosamente affacciata con vista sospesa su piazza Cavour, per domenica 2 dicembre. Corrado Assenza da lungo tempo frequentatore ed estimatore della Romagna la inaugurerà con il 'Pranzo in scena' dirigendo la speciale orchestra di un drappello di cuochi della Brigata del Diavolo e interpreterà il mare Adriatico alla 'maniera di un siciliano'. Profumi, richiami, evocazioni nei piatti creeranno un gemellaggio culturale e sensoriale fra Romagna e Sicilia.

RIMINI. Una cornice a Corrado Assenza, affascinante, un maestro straordinario, un progetto coinvolgente con la  Brigata del Diavolo per un appuntamento che non avrà repliche. Autorità indiscussa della gastronomia che il mondo invidia all’Italia, ha lasciato il suo rinomato Caffè Sicilia di Noto per accompagnare la Brigata del Diavolo a Cervia nell’ultima tappa del ‘viaggio dei [...]

27 novembre 2018 0 commenti

Rimini. Oltre settemila spettatori per un mese di arte e spettacoli. Storia e ultime novità del teatro ‘Galli’.

Rimini. Oltre settemila spettatori per un mese di arte e spettacoli. Storia e ultime novità del teatro ‘Galli’. E saranno proprio le voci dei protagonisti a ricordare le emozioni di questo primo mese di arte e cultura al ‘Galli’, attraverso una serie di video che saranno pubblicati sui canali web e social del Comune, per ripercorrere insieme questi primi intensi trenta giorni. Tanti contenuti di qualità per un ‘contenitore’ prezioso che ora sarà possibile scoprire in ogni dettaglio: da sabato 1° dicembre infatti partono le visite guidate al Teatro, una delle tante iniziative inserite nel cartellone del Capodanno più lungo del mondo. Le prime visite saranno nei pomeriggi di sabato 1 e domenica 2 dicembre, per poi proseguire tutto il mese nelle giornate di martedì, giovedì, sabato e domenica sia la mattina (alle 10.30 e alle 12), sia il pomeriggio (alle 15.30 e alle 17), con un’apertura eccezionale mercoledì 26 dicembre. Nelle giornate di spettacolo e di eventi particolari sono previste variazioni al calendario per consentire gli allestimenti e le prove degli artisti, ma in un mese saranno oltre una cinquantina i tour guidati nel teatro polettiano. Per prenotare la visita (al costo simbolico di 2 euro) è possibile rivolgersi all’Ufficio relazioni con il pubblico recandosi allo sportello in piazza Cavour oppure telefonando al numero 0541 704 704, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e il martedì pomeriggio dalle 14 alle 17.

RIMINI. In trenta giorni ben tredici spettacoli tra musica, danza e prosa: il teatro ‘Galli‘ si appresta a ‘festeggiare’ il primo mese di attività forte dell’amore del pubblico riminese e del grande interesse destato anche oltre i confini regionali. Dal 28 ottobre, data dell’emozionante inaugurazione con la voce di Cecilia [...]

26 novembre 2018 0 commenti

Riccione. ‘Ice Carpet’, format natalizio che accompagnerà la città e i suoi ospiti nei prossimi due mesi.

Riccione. ‘Ice Carpet’, format natalizio che accompagnerà la città e i suoi ospiti nei prossimi due mesi. Riccione Ice Carpet è il claim intorno a cui è organizzata la proposta di iniziative pensate per il periodo che va dal 24 novembre, data in cui si taglia il nastro della pista di ghiaccio e del villaggio di Natale, fino al 24 gennaio, momento in cui si chiude il lungo periodo delle festività invernali con la seconda edizione del Fuori Sigep, il progetto già sperimentato nel 2018 in concomitanza con la fiera internazionale in programma a Rimini. L’Amministrazione comunale, dopo aver lanciato per prima nel 2014 l’idea rivelatasi vincente di un vero e proprio prodotto turistico legato alle festività natalizie, alla luce del successo e della crescita costante negli anni e di una edizione pilota nel 2017, trasforma l’immagine del Natale in una immagine di città. Nel solco del percorso avviato, Riccione Ice Carpet 2018-19 si pone in linea di continuità con il concept, gli allestimenti scenografici e l’immaginario tracciati nella prima edizione: il colore bianco continua a essere l’elemento dominante caratterizzando gli assi portanti del centro città, da viale Ceccarini a viale Dante, dalla pista di ghiaccio alle luminarie, dalle animazioni alle scenografie.

RICCIONE. Dopo il successo dello scorso anno torna Riccione Ice Carpet, il format natalizio che accompagnerà la città e i suoi ospiti con due mesi di scenografie urbane, attrazioni, spettacoli e un ricchissimo palinsesto di eventi. Riccione Ice Carpet è il claim intorno a cui è organizzata la proposta di iniziative [...]

20 novembre 2018 0 commenti

Ravenna. L’emozionante prestazione del coro degli Alpini. Per i 100 anni dalla fine della Grande guerra.

Ravenna. L’emozionante prestazione del coro degli Alpini. Per i 100 anni dalla fine della Grande guerra. L’assessore alla Cultura del comune di Ravenna, Elsa Signorino, ha ringraziato il Lions Club Ravenna Host per la lodevole iniziativa che ha consentito e consentirà a tutta la popolazione, grazie alla mostra a palazzo Rasponi delle Teste sino al 3 novembre, di raccogliere e conservare la memoria degli eventi tragici che coinvolsero l’Italia nella Guerra 14-18. Ma la serata ha avuto anche un risvolto piacevole ed inatteso: alla cena successiva offerta al coro SAT al ristorante dell’Hotel Il cappello, alcune canti di montagna intonati per piacere personale dai coristi, hanno attirato la curiosità di turisti coreani per i quali poi tutto il coro si è graziosamente esibito nella bella canzone 'El careter' attirando l’attenzione e gli scatti di molti altri passanti. Una serata piacevole ed emozionante che sottolinea la cifra di Ravenna come città aperta alla cultura e agli altri.

RAVENNA. Nell’ambito delle manifestazioni volute dal Lions Club Ravenna Host per celebrare i 100 anni dalla fine della Grande guerra, sabato 27 ottobre si è vissuto un momento di forte emozione grazie alla esibizione del celebre coro SAT (Società alpinistica trentina) al teatro Alighieri, gremito come d’uopo per i grandi eventi. La serata, [...]

31 ottobre 2018 0 commenti

Rimini. La favola di Cenerentola riaccende le luci del ‘Galli’. In tanti per essere presenti alla ‘prima’.

Rimini. La favola di Cenerentola riaccende le luci del ‘Galli’. In tanti per essere presenti alla ‘prima’. E’ circa l’una di notte, spettacolo concluso tra gli applausi da più di un’ora, quando Cecilia Bartoli esce dal foyer del Teatro Galli per salutare e raccogliere i complimenti di una cinquantina di persone rimaste ad attenderla. E’ stata la conclusione di una lunga ed emozionante serata, iniziata alle 17 con l’apertura della biglietteria e con i primi curiosi che hanno voluto affacciarsi al foyer. Solo alle 19 però si sono aperte le porte del Teatro per gli spettatori che per la prima volta hanno potuto sedersi in platea e nei palchi e riscoprire il foyer, in tutta la sua imponenza. Un Teatro che torna alla città ma che conquista il cuore di chi a Rimini non vive. Tra gli spettatori in sala anche una coppia di appassionati di lirica dalla svizzera, richiamati dalla voce della Bartoli e dall’opportunità di poter partecipare ad un evento unico come la riapertura di un teatro. In sala anche il Sovrintendente della Scala di Milano Alexander Pereira. Un pubblico che al termine del concerto ha riservato una lunga standing ovation a Cecilia Bartoli – omaggiata con un mazzo di fiori dal sindaco Andrea Gnassi - a 'Le Les Musiciens du Prince', al direttore Gianluca Capuano e al 'Coro' dell'Opera di Montecarlo, con tanto di bis richiesto e subito concesso.

RIMINI. E’ circa l’una di notte, spettacolo concluso tra gli applausi da più di un’ora, quando Cecilia Bartoli esce dal foyer del Teatro Galli per salutare e raccogliere i complimenti di una cinquantina di persone rimaste ad attenderla nonostante la pioggia. Un’attesa ripagata con generosità dalla mezzosoprano che smessi i [...]

29 ottobre 2018 0 commenti

Rimini. La Città in scena. Oltre 90 vetrine, con allestimenti vari, dedicate all’apertura del teatro ‘Galli’.

Rimini. La Città  in scena. Oltre 90 vetrine, con allestimenti vari, dedicate all’apertura del teatro ‘Galli’. C’è chi lo ha fatto utilizzando i manifesti degli spettacoli inaugurali, chi scegliendo immagini del nuovo teatro, chi ancora mettendo in vetrina i 'fiori', ovvero uno dei preziosi stucchi realizzati in gesso e rivestiti in foglia d’oro che ornano il teatro e che riproducono l’elemento floreale disegnato dall’architetto Luigi Poletti. Tutti comunque hanno usato il segno distintivo: le vetrofanie con il simbolo del Galli, il grifone. Ora l'assessore alle Attività economiche del comune di Rimini, Jamil Saedegholvaad, ha voluto visitare le vetrine ed incontrare i commercianti, ringraziandoli della loro partecipazione. Una ventina inoltre le donazioni da parte di attività economiche nell’ambito di Entra in scena con un fiore: donazioni che hanno portato in 'dote' lo splendido fiore che in tanti hanno poi utilizzato per allestire le vetrine. Tra le novanta attività che stanno partecipando : dai negozi di abbigliamento a quelli di calzature dai bar ai ristoranti, dagli ottici alle erboristerie, dalle librerie ai panifici, dalle gioiellerie agli hotel per arrivare ai negozi di fiori e alle farmacie.

RIMINI. Un’emozione sempre più ‘visibile’ attraversa tutta la città di Rimini, anche attraverso le novanta vetrine che i commercianti hanno dedicato all’inaugurazione del Teatro Galli. C’è chi lo ha fatto utilizzando i manifesti degli spettacoli inaugurali, chi scegliendo immagini del nuovo teatro, chi ancora mettendo in vetrina i ‘fiori’, ovvero [...]

26 ottobre 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. Mostra con i materiale dei cittadini. Per il centenario della Grande guerra.

Santarcangelo d/R. Mostra con i materiale dei cittadini. Per il centenario della Grande guerra. Lunedì 29 ottobre la scena si sposta al Supercinema, dove a partire dalle ore 21 (sala Wenders) sarà proiettato il film 'Torneranno i prati', con cui nel 2014 il compianto regista Ermanno Olmi ha raccontato la tragedia della Prima guerra mondiale nella ricorrenza dei cento anni dall’inizio delle ostilità. Dopo il cinema e la lettura, spazio alla musica con 'Tapum tapum… canti della Grande guerra', concerto del coro Magnificat di Santarcangelo e del coro Malatesta da Verucchio realizzato appositamente per l’occasione. Sabato 3 novembre, al Lavatoio (ore 21), sarà possibile ascoltare un repertorio di musica popolare dell’epoca e canti dal fronte della Prima guerra mondiale. Domenica 4 novembre, il momento culminante della rassegna: a partire dalle ore 9,30 in centro città si svolgeranno le tradizionali commemorazioni istituzionali per il IV Novembre – Giornata dell’unità nazionale e festa delle forze armate, a cento anni esatti dalla conclusione della Prima guerra mondiale. In apertura la messa per i Caduti di tutte le guerre alla chiesa del Suffragio, poi il corteo accompagnato dalla banda musicale di Santarcangelo 'Serino Giorgetti' e gli interventi istituzionali al monumento dei Caduti in piazza Ganganelli. Nell’occasione, inoltre, sarà possibile visitare la mostra in Biblioteca.

SANTARCANGELO d /R. E’ cominciata sabato 20 ottobre la rassegna di iniziative che l’Amministrazione comunale, gli istituti culturali e le associazioni del territorio dedicano alla Prima guerra mondiale nel centenario dalla sua conclusione. Arriva così a conclusione – con un ricco calendario di eventi fino all’11 novembre –  il programma [...]

21 ottobre 2018 0 commenti

Ravenna. ‘Spegni il cellulare, accendi il cuore’: l’anti-bullismo arriva all’Esp. Sullo schermo domenica 21.

Ravenna. ‘Spegni il cellulare, accendi il cuore’: l’anti-bullismo arriva all’Esp. Sullo schermo domenica 21. Il filmato, prodotto dall’associazione no profit 'Cuore e territorio' e 'Ravenna24ore.it', arriva come conclusione di più di due anni di lavoro con gli studenti su bullismo e cyberbullismo, portato avanti dalle due realtà ravennati attraverso conferenze dedicate ai più giovani, laboratori in classe con gli insegnanti e - cosa non meno importante - con l’esperienza della scrittura cinematografica e del set, che si sono dimostrati validissimi momenti formativi nella prevenzione del disagio giovanile. Fra i protagonisti del cortometraggio – oltre agli stessi studenti - anche l’on. Alberto Pagani, sociologo, e la vincitrice della quinta edizione di MasterChef Italia, Erica Liverani. Il lavoro – che sta partecipando con successo a festival nazionali e internazionali -, è stato presentato il 4 ottobre scorso nella sala conferenze dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Ravenna, e il 10 ottobre alla sala stampa della Camera dei deputati di palazzo Montecitorio, a Roma. Alla presentazione del 21 ottobre saranno presenti il registaGerardo Lamattina e il presidente di Cuore e Territorio Giovanni Morgese.

RAVENNA. Sarà proiettato al centro commerciale Esp di Ravenna, domenica  21 ottobre 2018, alle 16.30, il cortometraggio contro il bullismo dal titolo ‘Spegni il cellulare, accendi il cuore‘, scritto e girato dal regista Gerardo Lamattina insieme ai ragazzi delle Scuole medie di Ravenna. Il corto, prodotto dall’associazione no profit Cuore e [...]

18 ottobre 2018 0 commenti

Ravenna. ‘GialloLuna NeroNotte’, fra giallo e fantascienza . 26 ottobre – 4 novembre: incontri con gli autori.

Ravenna. ‘GialloLuna NeroNotte’, fra giallo e fantascienza . 26 ottobre – 4 novembre: incontri con gli autori. In programma una mostra dal titolo 'Urania e gli altri mondi' dedicata a Franco Brambilla, creatore delle copertine di Urania, alla sala Muratori della Biblioteca Classense, in collaborazione con l’Istituzione Biblioteca Classense (inaugurazione il 26 ottobre alle ore 18, aperta fino all’11 di novembre). Intervengono, oltre allo stesso illustratore Brambilla: Elsa Signorino, assessore alla Cultura del comune di Ravenna, Maurizio Tarantino, direttore Biblioteca Classense, gli scrittori Maico Morellini e Dario Tonani. Da segnalare un’anteprima d’eccezione: il 27 ottobre (ore 17.30) la casa editrice Neri Pozza presenterà a 'GialloLuna NeroNotte' la prima edizione italiana della versione originale di 'Frankenstein'. Interverranno Nadia Fusini (che si è occupata dell’introduzione all’edizione) e Alessandro Fabrizi (responsabile della nuova traduzione, in uscita proprio in questi giorni). Sarà inoltre presente, per l’incontro dal titolo 'La fantascienza nasce donna', la scrittrice Francesca Bertuzzi. La giornata del 27 si aprirà alle ore 10.30 con il convegno dal titolo 'Prometeo, la creatura di Frankenstein e i robot protocollari', realizzato in collaborazione con il Dipartimento Beni culturali dell’Università di Bologna – Campus di Ravenna. Intervengono: Alessandro Iannucci, Nevio Galeati, Dario Tonani.

RAVENNA. Per il suo sedicesimo compleanno il festival ‘GialloLuna NeroNotte‘, organizzato a Ravenna dal 26 ottobre al 4 novembre 2018 dall’associazione culturale Pa.Gi.Ne., presenta molte novità e preziose collaborazioni, nel duecentesimo anno dalla prima pubblicazione di ‘Frankenstein’ di Mary Shelley, edita in forma anonima per la prima volta nel 1818. [...]

17 ottobre 2018 0 commenti

Massa Lombarda. Parte la stagione teatrale. Aperta la prevendita degli abbonamenti 2017/2018.

Massa Lombarda. Parte la stagione teatrale. Aperta la prevendita degli abbonamenti 2017/2018. Venerdì 22 febbraio sarà la volta di 'Chi ce lo ha fatto fare?', una produzione della Bottega del buonumore di e con Marco Dondarini e Davide Dalfiume. Una comicità fresca che mantiene un legame con la grande tradizione comica italiana. Non c'è situazione quotidiana che i due non riescano a trasformare in motivo di gag. Madrelingua della comicità traducono in pièce ogni situazione. Per la platea lo spettacolo inizia quando si apre il sipario, ma gli organizzatori li vedono all'opera già nei camerini. Stakanovisti della risata li possiamo incontrare nella vita quotidiana mentre ci spiano per preparare i loro prossimi sketch: il pubblico stesso è la musa ispiratrice del duo e per questo motivo gli sono sentitamente grati. Marco Dondarini e Davide Dalfiume sembrano perdere la bussola tra equivoci e fraintendimenti reciproci, ma poi riescono a impadronirsi del timone e come due capitani di lungo corso fanno navigare il pubblico in un mare di risate. Una comicità che è il punto d’incontro di percorsi e stili differenti che si intrecciano e si scontrano continuamente dando origine a un'inaspettata alchimia. In questo spettacolo cercheranno di dare una risposta alla domanda: 'Chi ce l'ha fatto fare?'. La rassegna si conclude sabato 2 marzo con Vito e lo spettacolo 'Il bar al portico', di Enrico Saccà. Ognuno di noi, prima o poi, incappa in un bar di provincia dall’arredo orribile e dalla clientela a dir poco pittoresca; ecco, 'il bar al portico' è quel tipo di locale lì. Chi lascia la via Emilia e si infila nel dedalo di viuzze che si perdono nella bassa, gira che ti rigira prima o poi lo troverà. Da quarantacinque anni resiste a ogni sorta di moda e di crisi, per la gioia dei suoi affezionati avventori e per lo stupore dei pochissimi forestieri che vi capitano.

MASSA LOMBARDA. Ritornano gli spettacoli nella sala del Carmine di Massa Lombarda, in via Rustici 2. La stagione teatrale 2018/2019, che inizierà il 10 novembre e proseguirà fino a marzo, è composta da cinque appuntamenti dedicati alla comicità con qualche incursione musicale. Si comincia sabato 10 novembre con lo spettacolo [...]

17 ottobre 2018 0 commenti