Cinema & Teatro

 

Cinema&arte. Emozionante viaggio nella vita, opere e tormenti di Michelangelo Merisi da Caravaggio.

Cinema&arte. Emozionante viaggio nella vita, opere e tormenti di Michelangelo Merisi da Caravaggio. Il film è un excursus emozionale e investigativo che porta sulle tracce di Caravaggio, attraverso i luoghi dove l’artista ha vissuto e operato o che custodiscono oggi alcune delle sue opere più note. A partire dal realismo delle prime opere, le nature morte, fino alle ultime tele, complesse scene di figure sacre e profane, di luce e di ombra che attraversano la tempestosa vita di un uomo tormentato nello spirito. Dall’infanzia a Milano al periodo romano: Roma, città delle arti e dei piaceri, che oggi custodisce il nucleo più ricco dei suoi capolavori e delle sue trasformazioni nella tecnica. Il suo perenne stato di fuggiasco determina una geografia ricca e in continua espansione dei suoi percorsi dell'animo e dell'arte: Napoli, la patria dell'esilio e il luogo in cui cerca la Misericordia, Malta, la città dell'ascesa e della caduta, Siracusa, e di nuovo Napoli, i luoghi che lo accolgono dopo l’ennesima fuga alla ricerca di se stesso. In questo excursus narrativo e visivo l'uomo Caravaggio e la sua vita tormentata sono ricostruiti attraverso una ricerca documentale approfondita, condotta in stretto riferimento con la sua esistenza fatta di luci e ombre, contrasti e contraddizioni, genio e sregolatezza, e che trova nei suoi capolavori l’eco delle esperienze personali.

ROMA. Arriva in sala, distribuito da Nexo Digital, CARAVAGGIO – L’ANIMA E IL SANGUE, il nuovo film d’arte prodotto da Sky con Magnitudo Film. Dai creatori di Raffaello – il Principe delle arti e Firenze e gli Uffizi, un viaggio emozionante attraverso le opere e i tormenti di Michelangelo Merisi [...]

13 febbraio 2018 0 commenti

Bellaria I.M.. Domenica 11 all’Astra: pomeriggio per bimbi e famiglie. Con ‘Alice nella scatola delle meraviglie’.

Bellaria I.M.. Domenica 11 all’Astra: pomeriggio per bimbi e famiglie. Con ‘Alice nella scatola delle meraviglie’. È sera, Alice deve andare a letto ma non ne ha voglia. Vuole scoprire cosa succede la notte mentre lei dorme! D'altronde non è più così piccola per crollare dal sonno, ma neppure è grande abbastanza per uscire da sola a quell’ora. È così giocando, senza accorgersene, la nostra giovane protagonista scivola inevitabilmente nel mondo dei suoi sogni e della sua fantasia, svelandoci la confusione che crea il passaggio in atto tra le percezioni di bimba e quelle di ragazza. Nel suo sonno il Cappellaio matto e lo Stregatto, l'attendono per iniziare il loro lavoro... Fra Immaginazione e realtà lo spettacolo ruota attorno alle trasformazioni di una 'scatola', la scenografia, che rivela spazi e atmosfere multiformi davanti agli occhi dei giovani spettatori: un gioco, che, nell’atto stesso di mostrare ironicamente le 'finzioni' del teatro, crea le cornici tra sogno e coscienza delle avventure di Alice, la quale si ritrova catapultata da una situazione all'altra, in un mondo che non è mai fermo, e che lo Stregatto pare gestire come vuole...

BELLARIA IGEA MARINA. ( riceviamo e pubblichiamo) ” Siamo una Compagnia di Teatro danza che realizza spettacoli per bambini. Cartone, stoffa, legno, grande ingegno e tanta fantasia ed ecco comparire campi di caro- te, mari in burrasca, porte che si muovono da sole! ma come e’possibile direte voi?! E’ la [...]

8 febbraio 2018 0 commenti

Ravenna.Torna all’Alighieri il Ballet Preljocaj, la poesia e la forza de La fresque ( sabato 3 febbraio ).

Ravenna.Torna all’Alighieri il Ballet Preljocaj, la poesia e la forza de La fresque ( sabato 3 febbraio ). Sul palcoscenico del teatro Alighieri il 3 e 4 febbraio, La fresque diventa un’opportunità per riflettere sullo statuto dell’immagine e dell’arte nella nostra società. O, più semplicemente, per lasciarsi incantare dall’infinita delicatezza e inventività della creazione per 10 danzatori firmata da Angelin Preljocaj. L’ispirazione per il secondo appuntamento della Stagione Danza 2017-18 è offerta da un antico racconto cinese, adattato senza banali esotismi ma mantenendone intatta tutta la qualità evocativa, per una fiaba che oscilla fra forza e poesia sulla partitura elettronica di ispirazione orientale firmata da Nicolas Godin. Dieci splendidi danzatori, dieci corpi che la luce cesella in una calligrafia d’oro su nero, una colonna sonora raffinatissima che si serve al meglio di flauti e gong cinesi, lunghe chiome sciolte che partecipano alla bellezza della coreografia: Angelin Preljocaj ci regala un’altra inimitabile esperienza, capace di immergere lo spettatore in uno spazio fantastico al crocevia fra culture.

RAVENNA. Come catturare l’essenza di un’immagine che ci affascina? Sul palcoscenico del teatro Alighieri il 3 e 4 febbraio, La fresque è un’opportunità per riflettere sullo statuto dell’immagine e dell’arte nella nostra società…o più semplicemente per lasciarsi incantare dall’infinita delicatezza e inventività della creazione per 10 danzatori firmata da Angelin [...]

2 febbraio 2018 0 commenti

Cesenatico. Parte il 4 febbraio la rassegna domenicale ‘Favole – A teatro con mamma e papà’.

Cesenatico. Parte il 4 febbraio la rassegna domenicale ‘Favole – A teatro con mamma e papà’. Ad aprire la rassegna, domenica 4 febbraio, sarà la compagnia Nasinsù di Bologna con 'La vera storia di Celestino principe'. Domenica 18 marzo invece la rassegna si conclude con 'I tre porcellini', un classico del genere portato in scena e completamente rivisitato dalla Fondazione Aida. A prima vista potrebbe sembrare la solita storia dei tre porcellini, ognuno con la sua casa, con l’albero di mele, il camino dal quale si cala il lupo cattivo che li perseguita… se non fosse che il lupo si presenta alle selezioni di un noto programma televisivo musicale, canta il suo pezzo forte, ma… non viene accettato…se non fosse che il lupo, sbagliando strada, arriva ad una casa di mattoni dove crede di trovare un porcellino, ma dalla quale invece esce una vecchina, che altri non è se non la nonna di Cappuccetto Rosso… se non fosse che i tre porcellini, una volta messo in fuga il lupo, decidono di intraprendere la carriera artistica e fondare un gruppo, la 'Pig Band'.

CESENATICO. La rassegna ‘Favole – A Teatro con mamma e papà’ torna ad animare le domeniche pomeriggio di bambini e famiglie al Teatro Comunale di Cesenatico. Il programma quest’anno prevede 4 appuntamenti, equamente suddivisi fra i mesi di febbraio e marzo, con inizio sempre alle ore 16.00.  Ad aprire la rassegna, [...]

30 gennaio 2018 0 commenti

Rimini. Museo Fellini: sale da 9 a 12 i milioni il finanziamento del MiBACT. Rimodulato il progetto.

Rimini. Museo Fellini: sale da 9 a 12 i milioni il finanziamento del MiBACT. Rimodulato il progetto. Ai 9 milioni già stanziati nel febbraio 2017, il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo aggiunge altri 3 milioni di euro, destinati alla ridefinizione, allo sviluppo, all’integrazione e al completamento dei diversi interventi, stralci e assi in cui si articola il progetto di fattibilità approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 56 del 2017. Con questo incremento il contributo complessivo erogato dal Ministero sale a 12 milioni di euro, incidendo in maniera significativa (oltre il 30 per cento del finanziamento complessivo) sui quadri economici del progetto e imponendo necessariamente per legge una loro conseguente rimodulazione. Prossimamente sarà dunque deliberato un nuovo progetto di fattibilità del Museo Fellini con i quadri economici aggiornati.

RIMINI. Sabato 20 gennaio, in occasione della riapertura del restaurato cinema Fulgor, il Ministro Dario Franceschini ha annunciato la concessione di un ulteriore finanziamento a favore della realizzazione del Museo Fellini. Ai 9 milioni già stanziati nel febbraio 2017, il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo [...]

27 gennaio 2018 0 commenti

Bagnara di Romagna. Ritorna il ‘Teatro merenda’ al ‘Vassura’, con cinque spettacoli per i più piccoli.

Bagnara di Romagna. Ritorna il ‘Teatro merenda’ al ‘Vassura’,  con cinque spettacoli per i più piccoli. Si comincia il 28 gennaio alle 16 con 'Macchie bizzarre', spettacolo di suoni, immagini e parole con Vito Baroncini, Catia Gaddoni e Guido De Gaetano. A febbraio è invece in programma un matinée riservato alla scuola elementare di Bagnara con lo spettacolo 'Pinocchio in rima'. L’attrice Lucia Schierano e i suoi burattini raccontano l’avventurosa vita di Pinocchio. Domenica 18 febbraio alle 16 spazio invece a 'C’era una volta il 1214' dei Clerici Vagantes.

BAGNARA DI ROMAGNA. Da domenica 28 gennaio torna a Bagnara di Romagna l’appuntamento con ‘Teatro merenda’, la rassegna teatrale di intrattenimento per bambini. Nella sala polivalente ‘Giorgio Vassura’, in largo della Libertà 37, sono infatti in programma fino ad aprile cinque eventi pensati per i più piccoli.  Si comincia il 28 [...]

27 gennaio 2018 0 commenti

Cattolica. Le sorelle Materassi nell’adattamento di Ugo Chiti. In scena Lucia Poli e Milena Vukotic.

Cattolica. Le sorelle Materassi nell’adattamento di Ugo Chiti. In scena Lucia Poli e Milena Vukotic. Qui proposto nell’adattamento originale di Ugo Chiti, uno dei più importanti drammaturghi italiani, e con l’interpretazione di tre splendide attrici e beniamine del pubblico come Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati, lo spettacolo si avvale della regia di Geppy Gleijeses, allievo prediletto di Eduardo De Filippo, reduce dai successi di A Santa Lucia di Raffaele Viviani, L'importanza di chiamarsi Ernesto di Oscar Wilde e Miseria e Nobiltà di Eduardo Scarpetta. Ambientato nei primi anni del XX secolo nel sobborgo di Firenze Coverciano, Sorelle Materassi narra la vicenda di quattro donne che vivono una vita tranquilla e isolata. Tre di esse Teresa (Lucia Poli), Carolina (Milena Vukotic) e Giselda (Marilù Prati), sono sorelle: le prime due sono nubili, la terza è stata da loro accolta essendo stata respinta dal marito.

Cattolica (RN), 25 gennaio 2018 –  Irresistibili e cieche d’amore, le Sorelle Materassi approdano al Teatro della Regina martedì 30 gennaio (ore 21) per riportare alla ribalta uno dei capolavori della letteratura italiana, il romanzo di Aldo Palazzeschi.  Qui proposto nell’adattamento originale di Ugo Chiti, uno dei più importanti drammaturghi [...]

25 gennaio 2018 0 commenti

Lugo. Apre la stagione 2018 della danza al teatro ‘Rossini’. Vanno in scena le Silfidi e Pulcinella.

Lugo. Apre la stagione 2018 della danza al teatro ‘Rossini’. Vanno in scena le Silfidi e Pulcinella. Le Silfidi. Nella propria versione, Ramirez Sansano rispetta il fascino e le atmosfere del balletto originale. Ne dà però una propria personale lettura servendosi per questo di una breve e fantasiosa narrazione, nella quale ciascuno dei danzatori simboleggia una certa ispirazione. Il coreografo, consapevole e noncurante dell’usanza di interpreti femminili per Les Sylphides, usa all’unisono uomini e donne, a cui affida il compito di rovesciare ruoli e identità in palcoscenico, mentre la figura del poeta è incantata da una delle più potenti fonti d’ispirazione: l'amore. Obiettivo dichiarato da Ramirez Sansano è quello di sintonizzare questo grande titolo del repertorio del balletto classico con la percezione e la chiarezza di visione del nostro tempo, grazie anche ai costumi e alla messa in scena firmata da Luis Crespo, con il quale il coreografo collabora da più di un decennio. Soprattutto, per i corpi Ramírez Sansano sceglie movimenti che sentono e traducono la musica, movenze che parlano, e sono il cuore della musicalità mentre volano sui preludi, i notturni, i valzer di Chopin, in un viaggio sospeso tra realtà e sogno.

LUGO. Le Silfidi, creazione di Gustavo Ramirez Sansano per la MM Contemporary Dance Company, utilizza le partiture di Fryderyk Chopin impiegate nel 1907 da Michail Fokine al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo per lasua Chopiniana, ribattezzata Les Sylphides (spiriti femminili del vento e dei boschi nella mitologia germanica) per il [...]

23 gennaio 2018 0 commenti

Emilia Romagna. Il ‘Mondo Za’ al ‘Rosebud’ di Reggio. Attraverso la vita e i luoghi di Cesare Zavattini.

Emilia Romagna. Il ‘Mondo Za’ al ‘Rosebud’ di Reggio. Attraverso la vita e i luoghi di Cesare Zavattini. Il 'Mondo Za' di Gianfranco Pannone, film documentario sulla Bassa Reggiana. La Bassa reggiana e Cesare Zavattini. Un rapporto di reciprocità ricco e complesso, che in questo film intreccia passato e presente, creando un nuovo tempo sospeso attraverso le testimonianze di quattro uomini d’età e condizioni sociali diverse. Un film a partire dal grande Za, padre del Neorealismo italiano (chi non ricorda Ladri di biciclette? O miracolo a Milano?), che incontra idealmente la sua gente in questo pezzo d’Emilia lambito dal Po. Wainer con suo fratello Rino va spesso a pescare al fiume, dove oggi spadroneggiano i pesci siluro che divorano tutto. Senza più lavoro, si interroga, con qualche rimpianto, sulla propria famiglia di tradizioni partigiane e antifasciste...

Reggio Emilia, 16 gennaio – ‘Mondo Za’ di Gianfranco Pannone, il film documentario sulla Bassa Reggiana, quel tratto di Emilia bagnata dal fiume Po che fu il mondo del grande sceneggiatore e maestro del neorealismo Cesare Zavattini, raccontato attraverso lo sguardo di quattro personaggi ’zavattiniani’, sarà proiettato al cinema Rosebud di Reggio [...]

18 gennaio 2018 0 commenti

Cesena. Dal 17 gennaio 2018 partita la 39^ edizione della rassegna di Teatro ragazzi del Teatro Bonci.

Cesena. Dal 17 gennaio 2018 partita la 39^ edizione della rassegna di Teatro ragazzi del Teatro Bonci. Anche la rassegna 2018, come la precedente, si presenta sotto il segno della Societas e di Chiara Guidi, a cui si deve la realizzazione di una libera interpretazione con voce e musica di alcuni canti della Divina Commedia: il concerto/spettacolo Inferno. Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di Dante di Chiara Guidi (voce) e Francesco Guerri (violoncello) viene proposto al Teatro Comandini dal 17 al 19 gennaio 2018. Chiara Guidi, fondatrice con Romeo e Claudia Castellucci della Socìetas Raffaello Sanzio, da anni sviluppa una personale ricerca sulla voce come chiave drammaturgica per svelare suono e senso del testo: la voce è per lei materia da conoscere e plasmare ma anche veicolo che porta la parola a vivere al di là del significato. In questo lavoro sulla Divina Commedia adatto anche ai più giovani dialoga con il violoncello del musicista cesenate Francesco Guerri. Il programma di quest’anno, per rimarcare il suo carattere di unicum nello spettro vastissimo di proposte per le scuole, come sintesi felice delle enormi potenzialità artistiche ed espressive della città e del suo territorio, si chiude con un nuovo progetto di Katrìem associazione che dal 16 al 18 maggio al Teatro Bonci propone una ‘visita guidata’ nei luoghi più emozionanti del teatro, condotta dai suoi artisti nello spettacolo La sartoria del coniglio Juan Rafael: abiti per animali.

CESENA. Dal 17 gennaio 2018 inizia la 39^ edizione della rassegna di Teatro ragazzi del Teatro Bonci di Cesena che mantiene la sua dimensione territoriale e la sua capacità progettuale e artistica. In attesa della 40esima edizione, che scoccherà nei primi mesi del 2019, e mentre si sta preparando il [...]

16 gennaio 2018 0 commenti