Cinema & Teatro

 

Emilia Romagna. ‘Una volta, c’era…’. Lo strappo del tempo. In partenza la stagione teatrale 2020-21.

Emilia Romagna. ‘Una volta, c’era…’. Lo strappo del tempo. In partenza  la stagione teatrale 2020-21. Una volta, c’era…: nella primavera di quest’anno, per effetto della pandemia che ha paralizzato l’intero pianeta, si è generato un improvviso strappo nel tempo, una ferita profonda si è aperta nella storia dell’umanità. Un mondo, il nostro, come eravamo abituati a percepirlo ogni giorno, c’era e ora non c’è più. Dentro questa emergenza generale, la comunità teatrale, fatta di artisti, spettatori e lavoratori, ha subito un vero e proprio shock perché ciò che è venuta meno a causa delle necessarie restrizioni in atto è l’essenza stessa di questa forma artistica: la presenza, la relazione.Il Teatro nazionale dell’Emilia Romagna si prepara ora a inaugurare la stagione invernale: insieme agli artisti con cui in questi anni ha intessuto relazioni e condiviso visioni e ai cittadini di Modena, Castelfranco Emilia, Vignola, Bologna e Cesena, dando segno tangibile della sua presenza e della sua funzione pubblica. Tuttavia rimarranno chiuse per lavori di ristrutturazione le sale del Teatro delle Passioni di Modena (ma sono in fase conclusiva i lavori per ultimare la nuova sede delle Passioni), e del Teatro Bonci di Cesena, che riprenderà la programmazione in sede a gennaio 2021.

EMILIA ROMAGNA. Una volta, c’era…: nella primavera di quest’anno, per effetto della pandemia che ha paralizzato l’intero pianeta, si è generato un improvviso strappo nel tempo, una ferita profonda si è aperta nella storia dell’umanità. Un mondo, il nostro, come eravamo abituati a percepirlo ogni giorno, c’era e ora non [...]

17 settembre 2020 0 commenti

Modena. Dal 18 al 20 settembre, rassegna ‘ Le macchine di Buster Keaton’. Con Festivalfilosofia.

Modena. Dal 18 al 20 settembre, rassegna ‘ Le macchine di Buster Keaton’. Con Festivalfilosofia. Le macchine appassionano Keaton, e nella sua opera si avverte con potenza questa fascinazione. Le macchine di Keaton sono sempre sue creazioni. Le macchine- casa, le macchine-battello, le macchine-treno, le macchine-nave, le macchine-cinema sono sue alleate proprio perché le inventa il personaggio. La macchina in Keaton è l' immenso, è il treno di The General sulla cui barra motrice Buster si lascia sollevare e abbassare, è il piroscafo di The Navigator che Buster deve condurre da solo, è la casa prefabbricata che Buster deve montare alla rovescia di One Week, è la cabina di proiezione di Sherlock Jr, è la cinepresa controllata da una scimmia di The Cameraman. Se le macchine si ribellano, è per un momento che trascende il personaggio in funzione del tutto, che è l'ingranaggio. I film di Keaton sono ingranaggi totali, in cui ogni elemento ha una funzione nel tutto ed è funzione del tutto. 'Le macchine di Keaton sono macchine senza madre allo stesso modo di quelle inutili di Picabia e Tinguely. Possono sfuggire al suo controllo, diventare assurde o esserlo fin dall'inizio, complicare ciò che è semplice. Non cessano però di servire una finalità segreta più alta, insita nella parte più profonda della sua arte: la riconciliazione tra la situazione e l'eroe, tra la amisuratezza della tecnologia e la piccolezza dell'uomo' (Gilles Deleuze).

MODENA. Il 18 settembre riapre finalmente i battenti sala Truffaut di Modena, naturalmente nel pieno rispetto delle normative anti-Covid, e quindi con i posti praticamente dimezzati. Si tratta di una riapertura quindi difficile e faticosa, resa possibile anche dal contributo del Festivalfilosofia e a quello di Hera Group. Lo sforzo [...]

15 settembre 2020 0 commenti

Rimini. VIII edizione di ‘ Le città visibili’. Complesso degli Agostiniani, dal 28 agosto al 6 settembre.

Rimini. VIII edizione di ‘ Le città visibili’. Complesso degli Agostiniani, dal 28 agosto al 6 settembre. Il programma prevede cinque spettacoli teatrali e tre concerti. La serata di apertura di venerdì 28 agosto è stata affidata a 'Quando tutto diventò blu' accolto nel Teatro degli Atti. L’omonima graphic novel cult di Alessandro Baronciani diventa un concerto a fumetti creato dallo stesso disegnatore insieme a Corrado Nuccini (Giardini di Mirò) e vedrà sul palco Daniele Rossi al violoncello insieme alle voci di Ilaria Formisano (Gomma) e Her Skin. Nella serata seguente, sabato 29 agosto, le assi degli Atti ospitano 'L’incidente è chiuso' della compagnia Menoventi. Il festival continuerà poi giovedì 3 settembre con il concerto di Margherita Vicario e le repliche di 'Astronave Italia' di Teodoro Bonci del Bene (3 e 4 settembre), sabato 5 settembre con lo spettacolo 'Lapsus urbano' e il gran finale di domenica 6 settembre alla Corte degli Agostiniani con 'Capitalismo magico' di e con Lodovico Guenzi e Nicola Borghesi.

RIMINI. Al via venerdì 28 agosto il festival Le città visibili, la rassegna teatrale e musicale estiva a cura di Tamara Balducci, che per la sua ottava edizione sarà accolta dal Complesso degli Agostiniani (Teatro degli Atti, Chiostro, Sala Pamphili, Corte degli Agostiniani) di Rimini fino al 6 settembre. Il [...]

26 agosto 2020 0 commenti

S.Mauro Pascoli. Inedito pareggio nel Processo ai Vitelloni di Fellini: 219 voti per l’ accusa e 219 per la difesa.

S.Mauro Pascoli. Inedito pareggio nel Processo ai Vitelloni di Fellini: 219 voti per l’ accusa e 219 per la difesa. È la prima volta che avviene nella storia ventennale dell’evento organizzato da Sammauroindustria. Il voto della giuria popolare per alzata di paletta ha sentenziato 219 voti per la condanna, altrettanti per l’assoluzione, in una platea di oltre 450 persone nella Torre pascoliana (numero dimezzato a causa delle normative sul distanziamento). Al presidente del Tribunale Gianfranco Miro Gori non è restato che constatare la parità ed emettere un 'non verdetto', fatto inedito per l’evento. Lo stesso Gori, esperto di cinema, dopo il saluto del neo presidente di Sammauroindustria Daniele Gasperini, aveva aperto la serata ricordando la figura di Sergio Zavoli. 'Il suo 'humus è stato Rimini come per Fellini - ha detto –. Entrambi si allontanano dalla provincia e vanno a Roma, entrambi portano la città nel cuore. Adesso riposano uno a fianco all’altro nella Rimini che hanno sempre amato'.

San Mauro Pascoli (11 agosto 2020) – Il Processo ai Vitelloni di Fellini finisce con un pareggio: senza condannati né assolti. È la prima volta che avviene nella storia ventennale dell’evento organizzato da Sammauroindustria. Il voto della giuria popolare per alzata di paletta ha sentenziato 219 voti per la condanna, [...]

12 agosto 2020 0 commenti

Emilia Romagna. Parte l’appello per la ripartenza piena degli spettacoli dal vivo. Una situazione gravissima.

Emilia Romagna. Parte l’appello per la ripartenza piena degli spettacoli dal vivo. Una situazione gravissima. Resta però, nonostante tutto, ancora gravissima la crisi, soprattutto nel settore del live. La filiera italiana degli artisti e operatori delle piccole, medie e micro imprese e delle associazioni culturali, dopo mesi di sacrifici immani, stenta a sopravvivere. Oltre la metà del comparto rischia la congestione entro la fine dell’estate. Questo dopo la chiusura di numerosissimi spazi per gli spettacoli dal vivo in giro per l’Italia, con il gravissimo rischio di perdere ancora altri palchi per la presentazione delle produzioni culturali del nostro Paese. Gli artisti e gli operatori del settore dello spettacolo dal vivo chiedono a gran voce al Governo ulteriori sostegni in estate per recuperare il fatturato perduto e con misure che consentano concretamente e nell’immediato la realizzazione di un maggior numero di live, di spettacoli e di progetti educativo-musicali. Questo attraverso fondi integrativi che tutte le Regioni, attraverso fondi ministeriali finalizzati, devono poter mettere in campo, oltre a fondi regionali integrativi specifici per il settore, anche per la messa in sicurezza igienico-sanitaria degli eventi, per non caricarli sui costi degli artisti e degli organizzatori. Si richiede inoltre l’emanazione di nuovi bandi per produzioni musicali, festival e tour e contest anche per le produzioni emergenti, per club e teatri anche più piccoli, nonché un credito d’imposta per gli organizzatori di eventi live, con benefici a ricaduta su tutta la filiera per gli operatori e anche per i docenti del settore didattico-musicale e teatrale e una politica per il rilancio dei live di scontistica dei diritti, soprattutto per i piccoli eventi a favore di giovani talenti esordienti.

EMILIA ROMAGNA. Gli artisti e gli operatori del settore musicale esprimono il loro ringraziamento per le azioni adottate sin qui dal Governo e dal Mibact ed in particolare per il recente decreto del ministro Franceschini che supporta con 10 milioni di euro i produttori e gli editori musicali, uno dei [...]

10 agosto 2020 0 commenti

Massa Lombarda. Arena in Massa: al Museo della frutticoltura gli appuntamenti con il grande cinema.

Massa Lombarda. Arena in Massa: al Museo della frutticoltura gli appuntamenti con il grande cinema. Venerdì 7 agosto c’è Piccole donne di Greta Gerwig, versione cinematografica dell’omonimo romanzo di Louisa May Alcott, mentre sabato 8 agosto arriva L’ufficiale e la spia di Roman Polanski. Gennaio 1895, nel cortile dell'École Militaire di Parigi, Georges Picquart, un ufficiale dell’esercito francese, presenzia alla pubblica condanna e alla degradazione inflitta ad Alfred Dreyfus, un capitano ebreo accusato di essere stato un informatore dei nemici tedeschi. Il caso sembra archiviato, ma Picquart si accorge che il passaggio di informazioni al nemico non si è ancora arrestato e si domanda se Dreyfus fosse davvero colpevole. Le proiezioni proseguiranno poi domenica 9 agosto con Qualcosa di meraviglioso di Pierre-François Martin-Laval; lunedì 10 agosto con l’omaggio a Ennio Morricone e la proiezione di The Hateful Eight di Quentin Tarantino e martedì 11 agosto con Cena con delitto - Knives Out di Rian Johnson.

MASSA LOMBARDA. Non si ferma la rassegna cinematografica estiva Arena in Massa, che anzi propone ancora nuove proiezioni nel giardino del Museo della frutticoltura ‘Adolfo Bonvicini’ di Massa Lombarda, in via Amendola 40. In questa prima parte di agosto, la rassegna aumenta i suoi appuntamenti e prevede proiezioni per ben [...]

4 agosto 2020 0 commenti

Lugo. Arena dl Carmine: partito il programma di agosto. Grandi registi e ottimi film per tutto il mese

Lugo. Arena dl Carmine: partito il programma di agosto. Grandi registi e ottimi film per tutto il mese Sabato 1 agosto è in programmazione Gli anni più belli di Gabriele Muccino. Roma, primi anni Ottanta. Giulio, Paolo e Riccardo hanno 16 anni e tutta la vita davanti. Giulio e Paolo sono già amici, Riccardo lo diventa dopo una turbolenta manifestazione studentesca, guadagnandosi il soprannome di Sopravvissuto. Al loro trio si unisce Gemma, la ragazza di cui Paolo è perdutamente innamorato. In realtà tutti e quattro dovranno sopravvivere a parecchi eventi, sia personali che storici. Torna, domenica 2 agosto, il film premio Oscar Joker di Todd Phillips. Arthur Fleck vive con l’anziana madre in un palazzone fatiscente e sbarca il lunario facendo pubblicità per la strada travestito da clown, in attesa di avere il giusto materiale per realizzare il desiderio di fare il comico. La sua vita, però, è una tragedia: ignorato, calpestato, bullizzato, preso in giro da chiunque, ha sviluppato un tic nervoso che lo fa ridere a sproposito incontrollabilmente, rendendolo inquietante e allontanando ulteriormente da lui ogni possibile relazione sociale. Arriva, lunedì 3 agosto, l’anteprima Si muore solo da vivi di Alberto Rizzi.

LUGO. I primi giorni di agosto offrono ancora nuove pellicole nell’ambito della rassegna cinematografica nel chiostro del Carmine di Lugo (piazza Trisi). I film dell’Arena del Carmine continuano infatti per tutto il mese di agosto. IL PROGRAMMA. Sabato 1 agosto è in programmazione Gli anni più belli di Gabriele Muccino. [...]

31 luglio 2020 0 commenti

Cattolica. MystFest 2020. Il ‘giallo’ dal cinema alla musica, con due ospiti come Pupi Avati e Morgan.

Cattolica. MystFest 2020. Il ‘giallo’ dal cinema alla musica, con due ospiti come Pupi Avati e Morgan. La presenza di Pupi Avati al MystFest segna un ritorno alle origini della kermesse, nata nel 1980 come importante festival dedicato alla produzione cinematografica di genere noir e mystery. Il regista ne è stato più volte protagonista, presentando nel 1983 in anteprima nazionale il suo capolavoro Zeder e ricevendo il premio alla carriera nel 1995. Il regista bolognese, inizialmente in programma per domenica 2 agosto, ha anticipato la sua presenza per improrogabili impegni legati alle riprese del suo prossimo film. Nell’incontro con il pubblico, condotto dalla giornalista Simona Mulazzani, racconterà il suo percorso nel cinema giallo, con il suo inconfondibile stile horror gotico-padano, e presenterà la retrospettiva a lui dedicata, che prenderà il via domenica 2 agosto con la proiezione del film L’arcano incantatore, pellicola del 1996 con Stefano Dionisi e Carlo Cecchi. La rassegna proseguirà nei giovedì di agosto con la proiezioni di Zeder, Il nascondiglio e Il signor Diavolo. Sarà Morgan a ritirare quest’anno il premio Andrea G. Pinketts, giunto alla sua seconda edizione. Il riconoscimento dedicato alla memoria dello Sceriffo di Cattolica, viene conferito ad un personaggio della cultura eclettico e pinkettsiano. Attribuito nel 2019 allo scrittore texano Joe R. Lansdale, il premio quest’anno viene assegnato al cantautore e polistrumentista fondatore dei Bluvertigo, che si esibirà in un concerto per pianoforte solo.

Cattolica, 31 luglio 2020 – Il Mistero non si ferma. Sabato 1 agosto (ore 21, piazza 1° Maggio) il MystFest torna alle sue origini con una serata dedicata al grande cinema, ospite il regista Pupi Avati, protagonista della kermesse già dagli anni ’80. Nella seconda parte della serata spazio alla [...]

31 luglio 2020 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Doppio incontro alla Casa Rossa. L’omaggio della Biblioteca alla fantascienza.

Bellaria Igea Marina. Doppio incontro alla Casa Rossa. L’omaggio della Biblioteca alla fantascienza. Ai cortometraggi di Georges Méliès, padre del cinema moderno, 'Viaggio nella luna' (1902) e 'Viaggio attraverso l’impossibile' (1904) è dedicata la prima serata in programma venerdì 31 luglio, alle 21.30, mentre sarà Fritz Lang con il suo capolavoro 'Metropolis' (1927), il protagonista del secondo appuntamento fissato per venerdì 28 agosto. Le proiezioni saranno accompagnate da originali performance sonore. Venerdì prossimo a caratterizzare la visione delle opere di Méliès sarà Piero Fragola, docente di Linguaggi e tecniche dell’audiovisivo LABA (Libera accademia di Belle arti) di Firenze ed esperto di composizioni elettroniche. Con lui, ad introdurre la serata, sarà Rossella Catanese, che collabora con diversi Istituti accademici italiani e stranieri, in tema di tecniche cinematografiche e cinema d’avanguardia. La riproposizione del film 'Metropolis' (1927), al centro della seconda serata, vedrà esibirsi il dj e performer Trito de Triti,che attingerà da differenti sorgenti musicali spaziando tra elettronica e new wave, con uno speciale tributo a Andrew Weatherall e Genesis P Orridge, per creare un vero e proprio tappeto sonoro sul quale si adageranno le rime e le evoluzioni di free style del rapper Daretta.

BELLARIA IGEA MARINA. All’interno della programmazione firmata dalla biblioteca Panzini, dal titolo ‘Di questi ed altri mondi‘, spicca il viaggio nella fantascienza, tra senso del meraviglioso e fantasie del futuro, che andrà in scena in due appuntamenti nel parco della Casa Rossa; proprio nel 2020 ricorre, tra l’altro, il centenario [...]

29 luglio 2020 0 commenti

Cesena. Cinema sotto le stelle: ‘Sons of Denmark’ all’arena San Biagio.Tutte le sere, dalle ore 21,30.

Cesena. Cinema sotto le stelle: ‘Sons of Denmark’ all’arena San Biagio.Tutte le sere, dalle ore  21,30. Giovedì 23 luglio, alle 21,30, è in programma la proiezione del film che ha preso parte all’ultima edizione di Ravenna Nigthmare Film Fest 'Sons of Denmark' di Ulaa Salim, ambientato nella Copenaghen di un futuro assai prossimo in cui niente è come appare. Un thriller esplosivo che, sulle orme di Martin Scorsese e Jacques Audiard, fonde politica, famiglia e poliziesco. Venerdì 24 luglio, stessa ora, sarà la volta di 'Jumanji – The Next level' di Jake Kasdan, divertente sequel di 'Jumanji: Benvenuti nella giungla'. Ampio spazio alla musica invece nella serata di sabato 25 luglio con la proiezione di 'Yesterday' di Danny Boyle, un film emozionante che farà venire voglia di ballare e di cantare. Come sarebbe il mondo senza i Beatles? Lo spettatore riesce a fornire una risposta a questo interrogativo seguendo Jack Malik, un giovane cantautore che vive in una cittadina di mare inglese, che dopo un singolare incidente in autobus, nel corso di un misterioso blackout globale, si risveglia e scopre che per il mondo intero i Beatles non sono mai esistiti.

CESENA. Fino al 13 settembre la programmazione estiva dell’Arena San Biagio farà da protagonista nell’estate cesenate. Un calendario di appuntamenti per tutti, dai più piccoli all’intera famiglia. Giovedì 23 luglio, alle 21,30, è in programma la proiezione del film che ha preso parte all’ultima edizione di Ravenna Nigthmare Film Fest ’Sons of Denmark’ [...]

24 luglio 2020 0 commenti