Diritto

 

Trapani. Sciopero aerei, cosa fare per salvare il viaggio. Situazione 1 ottobre: nota Enac sui voli garantiti.

Trapani. Sciopero aerei, cosa fare per salvare il viaggio. Situazione 1 ottobre: nota  Enac  sui voli garantiti. I disservizi aerei hanno caratterizzato l’estate 2022. Voli cancellati, voli in ritardo e scioperi aerei, infatti, hanno rovinato le vacanze a milioni di italiani, che hanno scelto il mezzo più veloce per raggiungere la meta turistica per passare qualche giornata di relax al mare. Disagi da record a cui si aggiunge l’imminente sciopero di sabato 1 ottobre, che coinvolgerà, secondo una stima di ItaliaRimborso, oltre trecentomila passeggeri italiani che subiranno un disservizio per lo sciopero aereo. Per lo sciopero di sabato 1 ottobre, l’Enac ha diffuso la nota con i voli garantiti, specificando anche le fasce orarie di tutela per i passeggeri, previste dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21. Le compagnie aeree hanno iniziato a cancellare con anticipo i voli coinvolti nello sciopero di sabato 1 ottobre. I vettori aerei dovrebbero fornire assistenza, proponendo un volo alternativo al passeggero, così come previsto dal Regolamento comunitario 261/2004. Ecco quindi che il viaggiatore si trova in una situazione di totale difficoltà. In caso di sciopero aereo, il passeggero non ha diritto alla compensazione pecuniaria, ma può comprarsi a proprie spese un nuovo volo alternativo, anche con una compagnia aerea diversa rispetto a quella inizialmente scelta. Ciò avviene qualora il passeggero non venga adeguatamente riprotetto dal vettore aereo. Queste somme sborsate per via dello sciopero aerei possono essere rimborsate, così come le spese per qualsiasi altro mezzo di trasporto utilizzato per giungere alla destinazione inizialmente programmata, eventuali notti in hotel in più e pasti nei giorni in cui è stato provocato il disservizio aereo.

TRAPANI. Disservizi aerei. Un fronte sempre aperto anche se questo comunicato tratta lo sciopero del 1 ottobre. Sentiamo  comunque ( senza impegni)  i consigli – avvertimento di ItaliaRimborso. “  I disservizi aerei hanno caratterizzato l’estate 2022. Voli cancellati, voli in ritardo e scioperi aerei, infatti, hanno rovinato le vacanze a milioni di [...]

29 settembre 2022 0 commenti

Ferrara. Il notaio risponde. Uno sportello gratuito per i cittadini su quesiti di carattere tecnico.

Ferrara. Il notaio risponde. Uno sportello gratuito per i cittadini su quesiti di carattere tecnico. Si svolgerà da giovedì 29 settembre, dalle ore 15 alle 18, presso le sale del comune di Ferrara civico 21 di piazza del Municipio), il quarto appuntamento (primo dopo la pausa del mese di agosto) de Il notaio risponde, lo sportello gratuito di ascolto e consulenza composto da notai del distretto e tecnici del Comune, concepito per incentivare il dialogo e la vicinanza tra comunità e istituzioni, fornendo risposte chiare ai cittadini, in tutte le questioni di natura tecnica e giuridica più complesse. Il servizio – promosso dal Consiglio notarile con il Comune - si terrà l’ultimo giovedì di ogni mese, con ogni colloquio singolo di durata non superiore a 30 minuti, per un massimo di 12 appuntamenti fissati per ogni giornata. La prenotazione obbligatoria è da effettuarsi telefonicamente chiamando la sede del Consiglio notarile.

  FERRARA. Si svolgerà da giovedì 29 settembre, dalle ore 15 alle 18 presso le sale del comune di Ferrara (al civico 21 di piazza del Municipio), il quarto appuntamento (primo dopo la pausa del mese di agosto) de Il notaio risponde, lo sportello gratuito di ascolto e consulenza composto da [...]

23 settembre 2022 0 commenti

Genova. Estate 2022: il bilancio della Guardia costiera. Tra sicurezza marina e tutela dell’ambiente.

Genova. Estate 2022: il bilancio della Guardia costiera. Tra sicurezza marina e tutela dell’ambiente. Raccontata con i numeri l’operazione 'Mare sicuro'. Da un’analisi dei dati presentati e da una comparazione con le estati precedenti, le unità da diporto soccorse, come pure le persone salvate (- 25% rispetto al 2021), fanno positivamente registrare una flessione: meno utenti del mare, infatti, si sono trovati in situazioni di pericolo, segno evidente di una maggiore prudenza e senso di responsabilità. Anche i numeri riguardanti il fenomeno dell’occupazione abusiva di spiagge e acque libere sottratte illecitamente alla pubblica fruizione segnalano una importante flessione (- 45% rispetto al 2021), a riprova di un più diffuso rispetto delle regole. Questa tendenza positiva conferma la costante attività d’informazione e prevenzione, che affianca l'attività operativa, risultano essenziale per portare il cittadino a vivere il mare in sicurezza e nel rispetto dell’ambiente. L’operazione 'Mare sicuro' - protratta dal 18 giugno al 18 settembre - ha visto impegnati quotidianamente 3.000 donne e uomini del Corpo, oltre 400 mezzi navali e 16 mezzi aerei della Guardia costiera dislocati lungo gli 8.000 km di coste del Paese, sul lago di Garda e sul lago Maggiore, pronti a intervenire in caso di emergenze in mare.

  GENOVA. Presso il ‘Teatro del mare’ di Genova, in occasione della 62ª edizione del Salone nautico internazionale, alla presenza dell’ammiraglio ispettore capo Nicola Carlone, comandante generale della Guardia costiera, e del direttore marittimo della Liguria, contrammiraglio Sergio Liardo, il capo ufficio comunicazione del comando generale, capitano di vascello Cosimo [...]

23 settembre 2022 0 commenti

Forlì-Cesena. Cna: troppi furti e rapine nelle abitazioni: 500 al giorno, venti l’ora, uno ogni tre minuti.

Forlì-Cesena. Cna:  troppi furti e rapine nelle abitazioni: 500 al giorno, venti l’ora, uno ogni tre minuti. Le denunce di furti in abitazione nel 2021 (dati provvisori dell’Istat) hanno superato quota 182mila. Vale a dire quasi 500 al giorno, più di 20 all’ora, uno ogni 3 minuti circa. Un reato molto diffuso: 7,1 colpi ogni mille famiglie con picchi di 8,4 furti al Nord e di 7,8 al Centro; inferiori alla media il Sud (4,9) e le isole maggiori (3,7). Questi reati odiosi, che turbano l’intimità delle famiglie e possono sfociare anche in atti di violenza, rimangono sempre troppi. E se il merito maggiore della riduzione di reati denunciati nell’ultimo decennio va senz’altro alle forze dell’Ordine, una fortissima azione di deterrenza è stata messa in atto dai cittadini. Sono numerose, infatti, le famiglie italiane che hanno investito risorse per ridurre i rischi di intrusioni indesiderate e potenzialmente pericolose per la propria incolumità. Il bisogno di sentirsi al sicuro nella propria abitazione sta spingendo gli italiani a adottare sistemi di sicurezza e difesa della casa. Due famiglie su tre hanno fatto montare una porta blindata all’ingresso della casa, un terzo dei nuclei possiede un sistema di allarme, poco meno di un terzo inferriate a porte e finestre, tre famiglie su dieci videocamere. Da questi dati emerge, però, come siano ancora numerosi i nuclei che non si proteggono. La soluzione più economica per difendere la propria casa è rappresentata dalle inferriate: per una grata fissa in ferro di dimensioni medie la spesa si aggira sui 500 €. L’installazione di una porta blindata costa mediamente 1.500/1.700€. Affidarsi a soluzioni più sofisticate è giocoforza più oneroso. Un impianto di sicurezza antintrusione va da 1.800 a 4mila euro . L’integrazione del sistema di video-sorveglianza oscilla tra mille e 2 mila euro.

    Forlì-Cesena, 30 agosto 2022 – Il confinamento e la paura del Covid hanno dato scacco al ladro. Ma l’estate del 2022 per molti versi, soprattutto sul fronte vacanze, ricorda quella pre-pandemia del 2019. Furti nelle abitazioni comprese? Chissà. Ma se le previsioni sul movimento turistico che annunciano un [...]

31 agosto 2022 0 commenti

Lugo. Pavaglione. Il Comune mantiene inalterati i canoni di locazione dei negozi per un anno.

Lugo. Pavaglione. Il Comune mantiene inalterati i canoni di locazione dei negozi per un anno. La decisione è stata deliberata nell’ultima riunione di giunta e intende sostenere i titolari delle attività presenti nello storico quadriportico alle prese con una congiuntura economica particolarmente difficile dove tutto aumenta e la situazione è destinata ad aggravarsi. Dopo la pandemia e gli effetti determinati dalle restrizioni per il contenimento del virus è infatti sopraggiunto il rincaro dei costi energetici e delle materie prime legato, anche, al conflitto in corso in Ucraina. Per questi motivi il Comune ha deciso di congelare la situazione allo stato attuale e la misura vale anche per i locali che si trovano in corso Garibaldi (nel complesso del Carmine). Oltre al congelamento delle locazioni l’Amministrazione comunale è intervenuta anche nel biennio 2020-2021, proprio in ragione del manifestarsi della pandemia, con misure di riduzione dei canoni accompagnate da dilazioni di pagamento con ratei che sono ancora in corso. Nel 2022 sono inoltre in essere le agevolazioni per la tassa di occupazione del suolo pubblico per i pubblici esercizi che fine a fine anno beneficiano di uno sconto del 50%.

  LUGO. Il comune di Lugo mantiene inalterati i canoni di locazione dei negozi del Pavaglione congelando, per un altro anno, la situazione che è in essere dal 2012, quando l’Amministrazione intervenne per ridurre gli affitti in ragione della grave crisi economica che si era determinata con evidenti ricadute sul mercato [...]

29 agosto 2022 0 commenti

Bologna. Tre ore di ritardo per i voli Bologna-Bari e ritorno. Ai viaggiatori 250 euro di rimborso?

Bologna. Tre ore di ritardo per i voli Bologna-Bari e ritorno. Ai viaggiatori 250 euro di rimborso? I viaggiatori, secondo quanto analizzato da ItaliaRimborso, potrebbero richiedere la compensazione pecuniaria di 250 euro, prevista dal Regolamento comunitario 261/2004. Nella fattispecie, il volo Bologna Bari FR4296 doveva partire alle 10:55 ed è atterrato solamente alle 15:28. Un pesante ritardo che ha comportato anche disagi con altrettanto successivo ritardo del volo Bari Bologna FR4297 con partenza prevista alle 12:35 e atterrato alle 17:18. Per attivare l'assistenza di ItaliaRimborso e quindi procedere con la richiesta di compensazione, senza alcuna spesa, i passeggeri dei voli in ritardo Ryanair Bologna Bari e ritorno possono farlo attraverso la compilazione del form online .

BOLOGNA. Mattina da dimenticare per i passeggeri aerei dei voli Bologna Bari e Bari Bologna, che, nella giornata di  martedì 2 agosto  hanno riportato dei ritardi consistenti da parte della compagnia aerea Ryanair. I viaggiatori, secondo quanto analizzato da ItaliaRimborso, potrebbero richiedere la compensazione pecuniaria di 250 euro, prevista dal Regolamento comunitario 261/2004. [...]

3 agosto 2022 0 commenti

Emilia Romagna. Parte ‘Bollino blu 2022′ per la sicurezza della navigazione delle unità da diporto.

Emilia Romagna. Parte ‘Bollino blu 2022′  per la sicurezza della navigazione delle unità da diporto. Avviata la campagna nazionale estiva 'Bollino blu 2022', pianificata, diretta e coordinata dal corpo delle Capitanerie di porto - Guardia costiera e tesa alla razionalizzazione delle attività di controllo sulle unità da diporto. Il 'Bollino blu' autoadesivo potrà, dunque, essere rilasciato alle singole unità da diporto, ivi comprese quelle ad uso commerciale, qualora risulteranno in regola al termine dei controlli di sicurezza effettuati dai controllori operanti in mare (Guardia costiera, Guardia di finanza, Polizia di Stato), che avranno, comunque, cura di operare sempre nel rispetto dei protocolli e raccomandazioni sanitarie vigenti. Nel corso delle attività, nello spirito della più ampia e fattiva collaborazione, potranno, altresì, essere dispensate informazioni aggiuntive in favore dell’utenza, quali le buone regole marinaresche e di tenuta delle dotazioni di sicurezza, in quanto elementi essenziali orientati al comune e superiore interesse connesso alla salvaguardia della vita umana in mare (vds. rispetto delle aree interedette/destinate alla sola balneazione, velocità ridotta a 10 nodi e con scafo in dislocamento sino a 1000 m. di distanza dalla costa, distanza non inferiore a 100 m. dai subacquei in immersione, regolare uso dei corridoi di lancio/atterraggio…).

    EMILIA ROMAGNA. La Direzione marittima dell’Emilia Romagna ha avviato la campagna nazionale estiva denominata ‘Bollino blu 2022′, pianificata, diretta e coordinata dal corpo delle Capitanerie di porto – Guardia costiera e tesa alla razionalizzazione delle attività di controllo sulle unità da diporto, in adesione alle Direttiva ministeriale n.184/2022, [...]

26 luglio 2022 0 commenti

Rimini. Firmata l’ordinanza per contenere il consumo di acqua. Ecco le disposizioni ( 8 luglio- 21 settembre).

Rimini. Firmata l’ordinanza per contenere il consumo di acqua. Ecco le disposizioni ( 8 luglio- 21 settembre). L’atto, al fine di contenere i consumi idrici, predispone il divieto su tutto il territorio comunale di prelievo dalla rete idrica di acqua potabile nella fascia oraria compresa tra le 8 alle 20 per: l’innaffiamento di orti, giardini e prati; il lavaggio di aree cortilizie e piazzali; il lavaggio domestico di veicoli a motore. Inoltre, si stabiliscono le seguenti disposizioni: la chiusura delle fontane ornamentali, non provviste di sistema di ricircolo e ad eccezione di quelle storico-monumentali, nonché delle fontanelle di erogazione di acqua potabile prive del rubinetto di arresto; i prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per i normali usi domestici, zootecnici, artigianali, industriali e turistico-ricettivi e comunque per tutte quelle attività regolarmente autorizzate per le quali necessiti l'uso di acqua potabile; il riempimento delle piscine private ad uso domestico, nonché il rinnovo anche parziale dell'acqua, è consentito esclusivamente previo accordo con il gestore della rete di acquedotto. Sono esclusi dalla presente ordinanza i servizi pubblici di igiene urbana. In caso di mancato rispetto, sono previste delle sanzioni amministrative da euro 25 ad euro 500 da parte degli organi di vigilanza, secondo quanto disposto dall’articolo 7 bis del Decreto Legislativo 18.08.00 n. 267.

      RIMINI. Il sindaco di Rimini ha firmato giovedì 7 luglio  un’ordinanza comunale che prevede delle limitazioni nell’utilizzo dell’acqua di rete a partire dall’8 luglio fino al 21 settembre, salvo eventuali proroghe. L’atto, al fine di contenere i consumi idrici, predispone il divieto su tutto il territorio comunale [...]

8 luglio 2022 0 commenti

Roma. Estate 2022. L’Agenzia delle Dogane ‘salva’ biliardini e calciobalilla nei bar e sulle spiagge.

Roma. Estate 2022. L’Agenzia delle Dogane ‘salva’ biliardini e calciobalilla nei bar e sulle spiagge. I biliardini e i calciobalilla installati nei bar e negli stabilimenti balneari sono salvi: a chiarirlo, riporta Agipronews, sono le risposte dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli fornite agli operatori, secondo cui gli apparecchi possono tranquillamente essere installati 'in tutti gli esercizi aperti al pubblico in possesso della licenza di somministrazione e bevande'. Basta presentare una semplice autodichiarazione sul sito Adm e versare 10 euro una sola volta, alla presentazione dell'istanza. Anche se i termini sono scaduti il 15 giugno e sono già stati prorogati più volte, l'Agenzia ha anche previsto una nuova riapertura dal 27 giugno al 31 luglio 2022 'per consentire a tutti la presentazione dell’istanza'. Considerato le possibili criticità dovute all’elevatissimo numero di istanze che non hanno ancora proceduto al pagamento dei costi di rilascio del nulla osta, i biliardini e calciobalilla per cui è già stata presentata l'autodichiarazione ed è stato effettuato il pagamento potranno rimanere in esercizio fino a tutto il 31 ottobre. 'Nulla è cambiato per l’imposta di intrattenimento sugli apparecchi senza vincita in denaro, introdotta all’inizio degli anni 2000: in particolare, per i biliardini, l’imposta complessiva da pagare è pari a 40,80 euro annui, ovvero 3 euro e 40 centesimi al mese' chiarisce Adm. (MSC/Agipro)

ROMA – I biliardini e i calciobalilla installati nei bar e negli stabilimenti balneari sono salvi: a chiarirlo, riporta Agipronews, sono le risposte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli fornite agli operatori, secondo cui gli apparecchi possono tranquillamente essere installati ‘in tutti gli esercizi aperti al pubblico in possesso della [...]

24 giugno 2022 0 commenti

Bassa Romagna. Cinque nuove opportunità di lavoro. Con domanda online entro le 9.30 di lunedì 27/6.

Bassa Romagna. Cinque nuove opportunità di lavoro. Con domanda online entro le 9.30 di lunedì 27/6. L'Unione della Bassa Romagna è costantemente alla ricerca di nuove figure professionali che vogliano essere protagoniste dei grandi cambiamenti che interessano gli enti pubblici, dalla crescente digitalizzazione al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), passando per una continua evoluzione dei servizi. Dei cinque bandi attualmente disponibili, due infatti sono destinati all'area Economia e territorio e sono rivolti rispettivamente a chi possiede un diploma di maturità tecnologico e a laureati in architettura, ingegneria civile e ingegneria edile. Sono inoltre messi a bando un posto di lavoro per l'area Servizi finanziari e due per l’area Risorse umane (di cui uno destinato al servizio Sviluppo del personale, l’altro al servizio Amministrazione del personale). Per partecipare ai concorsi è necessario presentare domanda esclusivamente online entro le 9.30 di lunedì 27 giugno; la tassa di iscrizione è di 10 euro. Tutte le informazioni per partecipare ai bandi, i calendari delle prove, i requisiti necessari, nonché l'elenco delle materie di studio e il modulo per compilare la domanda sono disponibili sul sito www.labassaromagna.it, nella sezione Unione dei Comuni - Bandi di concorso - Concorsi pubblici nella Bassa Romagna.

  BASSA ROMAGNA. Ci sono cinque nuove opportunità di lavoro nell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna: sono infatti online cinque bandi per altrettanti posti di lavoro a tempo indeterminato in diversi servizi dell’Unione. L‘Unione della Bassa Romagna è costantemente alla ricerca di nuove figure professionali che vogliano essere protagoniste dei [...]

7 giugno 2022 0 commenti