Diritto

 

Marina di Ravenna. Nuovo parcheggio da 248 posti in via del Marchesato. Tre per i disabili.

Marina di Ravenna. Nuovo parcheggio  da 248 posti in via del Marchesato. Tre per i disabili. In via del Marchesato, sarà realizzato un nuovo parcheggio, da 248 posti auto, di cui tre riservati ai disabili. Lo prevede un progetto approvato oggi dalla giunta, del valore di 380mila euro. L’area destinata alla realizzazione del parcheggio è di 7.800 metri quadrati, delimitata nel lato prospiciente via del Marchesato da una recinzione metallica e da alberi. Preliminarmente sarà realizzato uno scavo per una profondità di circa 20 – 40 centimetri. Si procederà poi al riempimento con sabbiella, alla realizzazione dell’impianto di illuminazione pubblica e della rete fognaria, alla posa della fondazione stradale e delle cordonate di delimitazione della stessa. Saranno quindi posati il manto bituminoso e il tappeto di usura. Completeranno l’intervento la segnaletica stradale orizzontale e verticale e la posa dell’impianto di pubblica illuminazione. Il nuovo parcheggio scambiatore sarà servito dal Navetto Mare, che già transita dalla zona Marchesato.

RAVENNA. A Marina di Ravenna, in un’area di proprietà comunale in via del Marchesato, sarà realizzato un nuovo parcheggio, da 248 posti auto, di cui tre riservati ai disabili. Lo prevede un progetto approvato oggi dalla giunta, del valore di 380mila euro. L’area destinata alla realizzazione del parcheggio è di [...]

30 giugno 2020 0 commenti

Cotignola. Dal 26 giugno, riprese le visite ai congiunti presso la casa protetta ‘Tarlazzi Zarabbini’.

Cotignola. Dal 26 giugno, riprese le visite ai congiunti presso la casa protetta ‘Tarlazzi Zarabbini’. E’ ora possibile effettuare le visite nelle mattine di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 11.30, previa prenotazione con almeno 24 ore di anticipo telefonando al numero 0545 42025 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11.30). Durante la telefonata si svolge un triage (questionario) telefonico in modo tale da consentire l’identificazione immediata di persone che presentino segni e sintomi compatibili con Covid-19, anche di lieve intensità, singolarmente o associati tra loro. Inoltre è interdetto l’accesso alle persone che negli ultimi quattordici giorni abbiano avuto stretti contatti con casi di Covid-19 inclusi quelli sospetti ancora in fase di accertamento. In caso di condizioni meteorologiche favorevoli, compatibilmente con le condizioni dell’ospite, potrà essere allestita un’area di visita negli spazi esterni della CRA e ogni appuntamento deve rispettare la tempistica e la periodicità indicata dalla Struttura, in modo da permettere possibilmente a tutti gli ospiti di ricevere la visita (solo un famigliare per volta).

COTIGNOLA. In ottemperanza alle recenti indicazioni legislative nazionali e regionali, venerdì 26 giugno sono cominciate le visite protette in presenza  ai congiunti ospiti della Casa residenza per anziani ‘Tarlazzi Zarabbini’ di Cotignola.  E’ ora possibile effettuare le visite nelle mattine di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 11.30, [...]

26 giugno 2020 0 commenti

Rimini. Rateizzazioni con agevolazioni. In commissione le modifiche al regolamento Entrate.

Rimini. Rateizzazioni con agevolazioni. In commissione le modifiche al regolamento Entrate. Si tratta di un’opportunità contenuta nella legge di Bilancio 2020 che amplia gli strumenti a disposizione dell’Amministrazione nella prospettiva di fornire un supporto ai contribuenti, ancor più rilevante nell’attuale contesto post emergeziale. Un percorso già intrapreso dall’Amministrazione comunale con il regolamento per la gestione entrate tributarie, al quale ora vanno a coordinarsi anche le entrate di altra natura. Nello specifico le modifiche prevedono l’aumento delle rate concedibili fino a 72 mesi (rispetto ai 24 mesi attuali) e la richiesta delle fideiussioni solo oltre le 36 rate (mentre oggi sono richieste indipendentemente dalla durata per importi superiori ai 10.000 euro). Sul fronte del contenimento degli oneri per il debitore, questi sono richiesti nella misura del 3% e 6% dell’importo, fissando una soglia massima di 300 euro e 600 euro, solo se non il debitore non versa nei termini di 60 giorni. Prima di tale modifica, a Rimini l’importo era 4,20% (a fronte dell’8% definito da Equitalia) e non era determinata alcuna soglia massima. Inoltre è stato ridotto l’importo minimo per chiedere la rateizzazione, che passa da 300 a 100 euro. Unica condizione posta dalla legge di Bilancio riguarda il minimo di 36 mesi per rateizzazioni per importi superiori a 6.000 euro.

RIMINI. La V e I Commissione in seduta congiunta hanno espresso parere favorevole alle proposte di modifica del Regolamento generale entrate e del Regolamento entrate tributarie, che consente l’ampliamento delle rateizzazioni per gli atti di accertamento erariale emessi dal 1° gennaio 2020. Si tratta di un’opportunità contenuta nella legge di [...]

10 giugno 2020 0 commenti

Cesena. All’asta 11 appartamenti comunali. Con i proventi quattro nuovi alloggi a Calisese e altro.

Cesena. All’asta 11 appartamenti comunali. Con i proventi quattro nuovi alloggi a Calisese e altro. Il comune di Cesena ha messo all’asta 11 appartamenti di sua proprietà. Si tratta di alcuni immobili del patrimonio comunale di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) dislocati in diverse zone della città: Galleria Isei, via San Martino (2), via Vendemini (2), via Gherardi (2), via Maratona, via Marche, via del Mare e via Adone Zoli. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di valorizzare il patrimonio di proprietà anche attraverso la vendita di immobili comunali al fine di investire i proventi delle vendite in interventi di manutenzione straordinaria e di riqualificazione energetica di altri immobili. Lo scorso dicembre infatti la Giunta ha stabilito di mettere in vendita 13 alloggi (ad oggi 11, essendo due di questi interessati da alcune verifiche tecniche rispetto alla loro alienazione) al momento inutilizzati e inutilizzabili. Le entrate complessive saranno impiegate per l’ultimazione di 4 nuovi alloggi a Calisese, in via Cavecchia, oggi allo stato grezzo, e per ripristinare altre abitazioni rilasciate dagli inquilini dopo decenni e al momento inutilizzabili. IL BANDO. Il bando sarà pubblicato nelle prossime ore sul sito del Comune per trenta giorni (scadenza lunedì 6 luglio – apertura delle buste giovedì 9).

CESENA. Il comune di Cesena ha messo all’asta 11 appartamenti di sua proprietà. Si tratta di alcuni immobili del patrimonio comunale di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) dislocati in diverse zone della città: Galleria Isei, via San Martino (2), via Vendemini (2), via Gherardi (2), via Maratona, via Marche, via del Mare [...]

5 giugno 2020 0 commenti

Forlì. Il Pua in variante al Poc denominato ‘ZNIr45′ di via Bertarina. Intervento di tutela fluviale.

Forlì. Il Pua in variante al Poc denominato ‘ZNIr45′ di via Bertarina. Intervento di tutela fluviale. 'In primo luogo - spiegano i tecnici dell'Urbanistica - il Pua non si pone in contrasto con l'art. 34, comma 3 del Piano strutturale comunale che riguarda gli interventi in zone di tutela fluviale. Tale norma infatti individua 'a titolo di indirizzo generale' un'altezza non superiore a 2 piani e a 8,00 m, ma fa salve situazioni ed esigenze eccezionali. Nel presente caso si tratta di acquisire al patrimonio indisponibile del Comune - mediante cessione gratuita da parte del soggetto attuatore - un'ampia zona da destinare a Parco Urbano (mq. 36.897) che diversamente dovrebbe essere espropriata, con costi di acquisizione e di eventuale contenzioso interamente a carico del Comune. In secondo luogo va ricordato che la previsione insediativa di via Bertarina risale al 2003, anno di approvazione del previgente PRG, avvenuta con deliberazione della Giunta provinciale, nel pieno rispetto dell'art. 17 del Piano territoriale di coordinamento provinciale (piano di cui la stessa Provincia è estensore ed ente titolare). La previsione è stata riconfermata nei piani successivi (Variante di adeguamento 2008 e POC 2013), senza che ne sia mai stato richiesto lo stralcio per contrasto con il PTCP da parte della Provincia, nell'ambito dell'istruttoria di competenza (per questa come per altre previsioni ricadenti in zona di tutela fluviale) - .Infine, in relazione alla tutela aeroportuale, si evidenzia che l'area di intervento si colloca sul limite Ovest del 2° settore di tutela, rappresentato da un piano inclinato che, dalla pista, raggiunge in loco un'altezza non inferiore a mt. 20 circa (ben superiore all'altezza dei fabbricati di progetto, pari a 9 mt)'.

FORLI’. “E’ doveroso da parte dell‘Amministrazione comunale respingere le illazioni e le allusioni improprie avanzate dal partito dei Verdi in merito al Piano urbanistico attuativo in variante al POC denominato ZNIr45 di via Bertarina: l’atto oltre ad essere pienamente legittimo non si pone minimamente in contrasto con il Piano strutturale [...]

3 giugno 2020 0 commenti

Italia. Walter Tobagi e quel 28 maggio 1980. Il Presidente: ‘ Perchè ci esorta ancora alla speranza’.

Italia. Walter Tobagi e quel 28 maggio 1980. Il Presidente: ‘ Perchè ci esorta ancora alla speranza’. Il ricordo non finisce mai e si comunica come ad una catena. Parla per tutti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in un ricordo pubblicato sul 'Corriere della sera' con il titolo 'Perchè Walter Tobagi ci esorta alla speranza'.'A quarant’anni da quel 28 maggio 1980, - commemora il Presidente - desidero anzitutto esprimere i miei sentimenti di vicinanza alla famiglia Tobagi. Costretta a sopportare il dolore più grande, ha contribuito, con forza e dignità, a tenere viva quella testimonianza. Per il suo giornale Walter Tobagi è più di un simbolo: è esempio di un giornalismo libero, che non si piega davanti alla minaccia, che non rinuncia allo spirito critico nel raccontare la realtà, che vive nel pluralismo. Questo giorno di memoria è importante per il 'Corriere della sera', che ha avuto in Tobagi una delle sue firme più prestigiose, e lo è per tutta la stampa italiana: la società è cambiata in questi decenni, ma la sfida della libertà, dell’autonomia, dell’autorevolezza della professione giornalistica è sempre vitale. Il desiderio di scavare nella realtà per portare alla luce elementi nascosti, oltre a essere buon giornalismo, aiuta anche a trovare semi di speranza. Di questo abbiamo bisogno'.

PERCHE’ WALTER TOBAGI CI ESORTA ALLA SPERANZA.   Giornalista prima dell’Avanti!, poi di Avvenire, del Corriere d’informazione e infine del Corriere della sera, presidente dell’Associazione lombarda dei giornalisti, Tobagi fu ucciso a 33 anni da un commando di terroristi  (‘Non sono samurai invincibili’). Il ricordo non finisce mai e si [...]

29 maggio 2020 0 commenti

Rimini. Infrazioni agli incroci semaforici: oltre 900 le infrazioni registrate tra marzo e aprile scorsi.

Rimini. Infrazioni agli incroci semaforici: oltre 900 le infrazioni registrate tra marzo e aprile scorsi. Solo nel mese di marzo sono state 300 le infrazioni: un numero certamente inferiore alla media mensile pre-emergenza, ma che conferma un fenomeno preoccupante. E con l’allentamento delle misure è tornata a salire la 'curva' delle infrazioni: ben 617 quelle registrate dalle apparecchiature nel solo mese di aprile. Intensa l’attività di monitoraggio degli impianti posizionati all’incrocio di via Regina Margherita/via Catania, uno degli ultimi in ordine di tempo ad essere installato: da gennaio (mese di attivazione del sistema) ad aprile sono state mille le infrazioni registrate, più di un terzo del totale delle violazioni dei primi quattro mesi del 2020. Si ricorda che il passaggio con semaforo rosso prevede una sanzione di 167 euro (ridotta del 30% se pagata entro 5 giorni) e la decurtazione di 6 punti sulla patente. L’importo della sanzione prevede anche un aumento del 30% se la violazione è commessa in orario notturno (dalle 22 alle 6 del mattino) e la sospensione della patente, nel caso di recidiva entro i 2 anni successivi.

RIMINI. Nemmeno il ‘lockdown‘ blocca i trasgressori del semaforo. Sono state oltre novecento infatti le infrazioni registrate tra marzo e aprile dai tredici impianti di rilevamento posizionati su sette incroci semaforici del territorio comunale. Un numero considerevole se si considera la ridotta circolazione di mezzi a causa delle misure messe [...]

15 maggio 2020 0 commenti

Cesena. Lockdown: oltre 4.570 controlli e 171 sanzioni. Superato il peggio, ma l’attenzione resta alta.

Cesena. Lockdown: oltre 4.570 controlli e 171 sanzioni. Superato il peggio, ma l’attenzione resta alta. 'A partire da lunedì 18 maggio, vera e propria seconda tranche della Fase 2 dell’emergenza sanitaria – spiega l'assessore Ferrini – bar e ristoranti potranno riaprire e se in queste ore Governo e Regioni stanno mettendo a punto le linee guida per garantire una ripartenza in sicurezza per gli addetti ai lavori, la Polizia Locale lavora per assicurarsi che tutti rispettino le nuove prescrizioni. Un’operazione complessa coordinata dalla prefettura di Forlì-Cesena e gestita con le Forze dell’ordine, Polizia e Carabinieri, sempre presenti sul nostro territorio. Dall’11 marzo al 13 maggio i nostri agenti hanno effettuato 4.571 controlli, molte sanzioni sono state elevate ad aprile (112), mese che ha anche visto un’intensificazione dei controlli nei parchi e nelle aree verdi della città chiusi al pubblico per effetto del Dpcm e di una precedente Ordinanza regionale. Inutile aggiungere che le verifiche sul territorio sono state più mirate nei week end festivi di Pasqua, del 25 Aprile e del 1° Maggio, anche se dai dati in nostro possesso risulta che in questi particolari momenti i Cesenati e le Cesenati hanno avuto un grande senso civico, restando in casa e rispettando le prescrizioni vigenti'.

CESENA. Evitare gli assembramenti e rispettare le norme in vigore per il contenimento del contagio e per tutelare dunque la salute pubblica. Per questa ragione nel periodo del lockdown, marzo, aprile e prime settimane di maggio, gli agenti della Polizia locale di Cesena – Montiano, insieme alle Forze dell’ordine, hanno [...]

14 maggio 2020 0 commenti

Forlì. Il Comune: liberalizzare orari e giorni di apertura di parrucchieri ed estetiste? Massima flessibilità.

Forlì. Il Comune: liberalizzare orari e  giorni di apertura di parrucchieri ed estetiste? Massima flessibilità. A darne notizia è il sindaco Gian Luca Zattini che entra nel merito di tale decisione: 'Le attività dei barbieri, delle parrucchiere ed estetiste, sono state tra le prime a chiudere i battenti a causa del diffondersi del Covid e molto probabilmente saranno tra le ultime a poter riaprire. Per questa ragione, ci è sembrato di buon senso accogliere la richiesta pervenutaci da Confartigianato e Cna di liberalizzare gli orari e le giornate di apertura di questi pubblici esercizi almeno fino alla fine del 2020. Così facendo – spiega Zattini – diamo la possibilità a questa particolare categoria di esercenti di recuperare il tempo perso e di riprendere a lavorare con la maggiore flessibilità possibile in termini di orari e giornate di apertura al pubblico. Ovviamente, il nostro non è un obbligo ma una possibilità che diamo a queste persone di ripartire con più slancio e libertà ma nel rispetto delle norme di sicurezza e prevenzione del contagio'.

Forlì, 11 maggio. “Andando incontro alle richieste delle associazioni di categoria, stiamo lavorando per ampliare gli orari delle attività di acconciatura ed estetica del nostro Comune”. A darne notizia è il sindaco Gian Luca Zattini che entra nel merito di tale decisione: ‘Le attività dei barbieri, delle parrucchiere ed estetiste, [...]

12 maggio 2020 0 commenti

Ravenna. Tavola rotonda: ’9 maggio 1950 – 9 maggio 2020, da Schuman alla pandemia’. Diretta streaming.

Ravenna. Tavola rotonda:  ’9 maggio 1950 – 9 maggio 2020, da Schuman alla pandemia’. Diretta streaming. Da qui l’organizzazione della tavola rotonda in diretta streaming dal titolo: '9 maggio 1950 - 9 maggio 2020: da Schuman al tempo della pandemia. Rilanciare il processo di integrazione europea'. Si potrà seguire l’evento, sabato 9 maggio, ore 11, sulla pagina Facebook EuRoPe Romagna e su YouTube EuRoPe Romagna. Ne discuteranno: Danilo Taino, inviato speciale, editorialista e a lungo corrispondente da Berlino de Il Corriere della sera, scrittore, autore del volume 'Scacco all'Europa' (Solferino - 2019); Piero Ignazi, professore di Politica comparata dell'Università di Bologna; Michele Marchi, professore di Storia contemporanea dell'Università di Bologna, Campus di Ravenna, responsabile scientifico del progetto EuRoPe. Interverranno: Ouidad Bakkali, assessore alle Politiche europee del comune di Ravenna; Luigi Canetti, direttore del Dipartimento beni culturali, Università di Bologna-Campus di Ravenna; Massimo Gaudina, capo della rappresentanza della Commissione europea a Milano. Alla tavola rotonda sarà possibile per tutti, cittadini e cittadine, ma anche studenti e alcune classi, commentare e fare domande. All’organizzazione hanno collaborato: Università di Bologna-Campus di Ravenna, Dipartimento beni culturali, e con il patrocinio della Commissione europea-rappresentanza in Italia.

RAVENNA. Le attività di divulgazione dell’assessorato alle Politiche europee del Comune non si fermano e da maggio assumono una nuova veste: e-learning per le scuole e una tavola rotonda in streaming, in collaborazione con i volontari ‘EuRoPe‘ e l’Università di Bologna. COMMENTI. “La ormai tradizionale giornata in cui oltre 100 [...]

8 maggio 2020 0 commenti