Diritto

 

Ravenna. Vaccinazioni anticovid: predisposti i servizi per l’accompagnamento di utenti impossibilitati.

Ravenna. Vaccinazioni anticovid: predisposti i servizi per l’accompagnamento di utenti impossibilitati. Il primo riguarda l'accompagnamento degli utenti con i mezzi di trasporto delle associazioni che si sono rese disponibili e che storicamente si occupano del trasporto di anziani. A tal fine da lunedì 1 marzo, dalle 9 alle 15, è attivo un centralino rispondente ai numeri 351.0516641 e 351.0262915 a cui gli anziani dei comuni di Ravenna, Russi e Cervia potranno fare riferimento per prenotare il servizio di trasporto verso le sedi vaccinali oppure scrivendo alla mail accompagnamentivaccini@gmail.com Il centralino verrà gestito da Auser volontariato Ravenna che è alla testa di un coordinamento di otto associazioni aderenti (Pubblica assistenza Russi, Pubblica assistenza Ravenna, Pubblica assistenza Cervia, Croce giallo blu Cervia, Croce Rossa Ravenna, Ada Ravenna, Anteas Ravenna). Grazie al coordinamento delle associazioni e alla prenotazione attraverso i numeri dedicati, sarà possibile un uso razionale dei mezzi e dei volontari presenti sul territorio con l'applicazione di una tariffa di servizio uguale per tutti, che ammonta a 10 euro sul territorio comunale e a 0,40 centesimi al chilometro per accompagnamenti fuori dal comune. Il personale si recherà sul luogo indicato dagli utenti per essere prelevati, accompagnati al punto vaccinale e poi riportati alla propria abitazione. Inoltre, secondo l’accordo, i volontari, all’interno del centro vaccinale, resteranno con l’utente tutto il tempo dando una mano anche nel disbrigo delle operazioni preliminari alla vaccinazione. Ovviamente il trasporto si svolgerà nel rispetto di tutte le misure anti-Covid e, dopo ogni viaggio, i mezzi verranno sanificati.

RAVENNA. Sono stati predisposti dal Comune in collaborazione con le associazioni di volontariato e quelle di categoria di taxisti e noleggiatori con conducente due servizi per il trasporto delle persone impossibilitate a raggiungere in autonomia le sedi vaccinali.   Trasporto con mezzi delle associazioni di volontariato Il primo riguarda l’accompagnamento [...]

Forlì. Agenda 2030-Obiettivo 5. In atto la campagna del Comune sugli obiettivi di Sviluppo sostenibile.

Forlì. Agenda 2030-Obiettivo 5. In atto la campagna del Comune sugli obiettivi di Sviluppo sostenibile. In particolare la campagna di sensibilizzazione già avviata dal Comune nel mese di gennaio 2021, si concentra sui quattro obiettivi di sviluppo sostenibile al centro del progetto: l’obiettivo 5, sulla parità di genere, l'obiettivo 13, per la lotta al cambiamento climatico, l'obiettivo 11, per le città sostenibili, inclusive e resilienti e l’obiettivo 16 per le società pacifiche e inclusive. La campagna mira a far emergere come azioni portate avanti dal comune di Forlì si allineano a tali obiettivi apportando un contributo al loro raggiungimento. Si comincia dunque dall’Obiettivo 5 che mira a raggiungere l'uguaglianza di genere e l'autodeterminazione di tutte le donne e ragazze. Il Centro Donna del comune di Forlì opera da anni in tal senso dando supporto a donne in situazioni di disagio. La sua funzione si è evoluta nel tempo passando dall'iniziale erogazione di servizi informativi-orientativi, all'attuale programmazione che prevede anche interventi di tutela e protezione di donne sole e con minori che hanno subito violenza e maltrattamenti.Il Centro donna Forlì è contattabile telefonicamente ai numeri 0543.712660 e 0543.712661, oppure via email all’indirizzo centrodonna@comune.forli.fc.it.

FORLI’. Il comune di Forlì partecipa al progetto SFC- Shaping Fair Cities, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Dear, che ha l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sui temi definiti dall’Agenda 2030, l’Agenda globale per lo sviluppo sostenibile approvata dalle Nazioni Unite. In particolare la campagna di sensibilizzazione già avviata [...]

24 febbraio 2021 0 commenti

Forlì. Poste italiane. Pensioni di marzo pagabili dal 23 febbraio.Nel rispetto delle norme anti Covid.

Forlì. Poste italiane. Pensioni di marzo pagabili dal 23 febbraio.Nel rispetto delle norme anti Covid. Tramite le relative card si potranno prelevare i contanti dai 47 ATM Postamat presenti nel territorio provinciale (24 nel Forlivese e o postale di riferimento. Poste Italiane ricorda che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro del rateo, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.Poste Italiane comunica inoltre che nei principali uffici postali della provincia di Forlì-Cesena è possibile prenotare il proprio turno allo sportello tramite WhatsApp. Per richiedere il ticket elettronico con questa modalità basta memorizzare sul proprio smartphone il numero 3715003715 e seguire le indicazioni. Per gli uffici abilitati alla prenotazione su WhatsApp, è stata riattivata anche la possibilità di prenotare il proprio turno allo sportello da remoto direttamente da smartphone e tablet utilizzando l’app 'Ufficio Postale' oppure da pc collegandosi al sito poste.it, senza la necessità di registrarsi.

Forlì-Cesena, 19 febbraio 2021.  Poste Italiane comunica che in provincia di Forlì-Cesena le pensioni del mese di marzo saranno accreditate a partire da martedì 23 febbraio per i clienti titolari di Libretto di risparmio, Conto BancoPosta o Postepay Evolution. Tramite le relative card si potranno prelevare i contanti dai 47 ATM [...]

19 febbraio 2021 0 commenti

Forlì. Prestito sociale, progetto ‘Fiducia in Comune’: ‘Uno strumento per essere più vicini alle famiglie’.

Forlì. Prestito sociale, progetto ‘Fiducia in Comune’: ‘Uno strumento per essere più vicini alle famiglie’. 'Il prestito si rivolge, in particolare, a quelle famiglie che si trovano in una situazione di temporanea difficoltà economica, derivante da particolari condizioni personali e familiari, nonché dall’emergenza epidemiologica in corso e che non avrebbero possibilità di accedere alle forme ordinarie di prestito offerte dalle banche. Possono presentare domanda i nuclei familiari residenti nel comune di Forlì che hanno subito una consistente riduzione del reddito familiare e hanno necessità di disporre di una somma di denaro per far fronte ad esigenze importanti e necessarie che riguardano abitazione, istruzione e formazione, mobilità, salute e benessere. La restituzione del prestito sarà effettuata, dopo 12 mesi dall'erogazione, con rate mensili di pari importo per 36 o 48 mesi. Gli interessi al tasso fisso dell'1% sono a carico del Comune . Quello che abbiamo predisposto, con la preziosa collaborazione dei nostri uffici, è uno strumento di sostegno alle nostre famiglie assolutamente inedito – conclude l'assessora al Welfare Rosaria Tassinari – costruito su misura per chi versa in condizioni di difficoltà economica, che coniuga l'esigenza di assolvere a bisogni quotidiani con l'instaurazione di un rapporto fiduciario tra i beneficiari del prestito e l’Ente comunale'.

FORLI’.  Le domande per l’erogazione del prestito che può variare da un minimo di 3mila € a un massimo di 5mila € potranno essere presentate, compilando l’apposita modulistica visionabile e scaricabile sul sito del comune di Forlì, a partire da martedì 9 febbraio fino al prossimo 30 giugno. INDICAZIONI. “Questa [...]

9 febbraio 2021 0 commenti

Rsm. Dalle parole ai fatti. Queste le riforme necessarie per una buona pubblica amministrazione.

Rsm. Dalle parole ai fatti. Queste le riforme necessarie per una buona pubblica amministrazione. Obiettivo principale di questa Legislatura è invertire la rotta di questo processo: in questo spettro di interventi rientra la revisione delle UO del Dipartimento Territorio e Ambiente messa in campo dalla Segreteria Territorio e Ambiente e dalla Segreteria di Stato Affari Interni sul finire dell’anno appena concluso. Un primo tassello che ha visto una sostanziale redistribuzione delle funzioni, con conseguente riduzione di passaggi procedurali, controlli, adempimenti ridondanti, eliminando duplicazioni e sovrapposizioni di operatività fra diverse strutture. L’intervento si sviluppa a partire dalle indicazioni dell’attuale Programma di Governo che prevedono d’inquadrare le UO del Dipartimento Territorio e Ambiente in tre aree tematiche omogenee: Area Territorio, Area Ambiente e Area Sicurezza. Tali aree raggruppano UO con scopi coerenti tra loro, rappresentando così chiaramente il principale riferimento delle Istituzioni e dei cittadini per le tematiche e settori regolati. L’intervento di riforma riguarda poi anche l’Azienda autonoma di Stato per i lavori pubblici (AASLP) che consolida la propria mission, allargata recentemente all’attività di progettazione, cui si aggiunge il compito di gestire il verde pubblico, prima di pertinenza dell’UGRAA, e la manutenzione degli edifici pubblici in modo esclusivo e completo per gli interventi sulla parte impiantistica.

REPUBBLICA DI SAN MARINO. Nella ricorrente crisi economica che da anni attanaglia il nostro Paese, la ricetta che viene presentata come panacea e soluzione di tutti i mali è sempre la medesima: un bisogno impellente di semplificare e riformare l’amministrazione pubblica sammarinese, rinnovandone i servizi e limitando, laddove possibile, il [...]

8 febbraio 2021 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Nuovi archetti dissuasori, tra la ciclabile di via Ravenna e relative traverse.

Bellaria Igea Marina. Nuovi archetti dissuasori, tra la ciclabile di via Ravenna e relative traverse. Prossima alla conclusione l'installazione di nuovi archetti dissuasori, alle intersezioni tra la ciclabile di via Ravenna e relative traverse. Un'iniziativa volta alla tutela dei ciclisti, soprattutto i ragazzi che la utilizzano per recarsi a scuola e i tanti anziani che la percorrono per raggiungere il supermercato presente sulla 'Vecchia statale': in prossimità del quale verrà collocato presto anche un semaforo a chiamata.

BELLARIA IGEA MARINA. Prossima alla conclusione l’installazione di nuovi archetti dissuasori, alle intersezioni tra la ciclabile di via Ravenna e relative traverse. Un’iniziativa volta alla tutela dei ciclisti, soprattutto i ragazzi che la utilizzano per recarsi a scuola e i tanti anziani che la percorrono per raggiungere il supermercato presente sulla [...]

5 febbraio 2021 0 commenti

Ausl Romagna. Completata la prima dose per i 5.558 anziani ospiti Cra. Ora s’avvia la seconda.

Ausl Romagna. Completata la prima dose per i 5.558 anziani ospiti Cra. Ora s’avvia la seconda. Nella giornata di venerdì 22 gennaio 2020 è iniziata la somministrazione della seconda dose, agli ospiti che avevano ricevuto il primo vaccino nella giornata del 31 dicembre scorso e stanno proseguendo in questi giorni. Restano ancora fuori dalla somministrazione le strutture interessate da cluster, 1080 persone presenti in struttura, perché attualmente sono ancora presenti cluster. Per quanto riguarda gli operatori, 1785 di loro hanno ricevuto il vaccino direttamente all’interno delle strutture, mentre gli altri, come da indicazioni date, sono ricorsi alla vaccinazione nei tre punti provinciali individuati dall’Azienda ( Ravenna, Pala De Andrè, Cesena/Forli, Fiera Cesena e Rimini, Fiera).

AUSL ROMAGNA. Oltre 5558 ospiti nelle strutture per anziani presenti sul territorio romagnolo hanno ricevuto la prima dose del vaccino, mentre nella giornata di venerdì 22  gennaio 2020 è iniziata la somministrazione della seconda dose, agli ospiti che avevano ricevuto il primo vaccino nella giornata del 31 dicembre scorso e [...]

26 gennaio 2021 0 commenti

Rimini. Sicurezza e comportamenti di guida. Calano il traffico non le cattive abitudini. Telefonino in primis.

Rimini. Sicurezza e comportamenti di guida. Calano il traffico non le cattive abitudini. Telefonino in primis. Il dato più significativo che salta agli occhi è proprio quello delle sanzioni contestate per 'uso del telefonino durante la guida', che dal confronto col 2019 è cresciuto del 15,5%. Dalle 542 sanzioni del 2019 (erano 275 nel 2018) siamo arrivati alle 626 contestate nel 2020. Si tratta di comportamenti irregolari legati a violazioni che possono avere un’importante incidenza sui sinistri e sulle relative conseguenze, ma su cui si riesce ad intervenire solo attraverso il riscontro diretto degli agenti che operano sulla strada. Violazioni che vengono sanzionate senza l’aiuto, se non solo parzialmente, delle tecnologie, e del matching tra gli uffici, di in quanto - ad esempio nel caso dell’uso del telefonino durante la guida - solo in alcuni casi d’incidente stradale è possibile poter ottenere conferma da parte delle società telefoniche. Il dato più significativo che salta agli occhi è proprio quello delle sanzioni contestate per 'uso del telefonino durante la guida', che dal confronto col 2019 è cresciuto del 15,5%. Dalle 542 sanzioni del 2019 (erano 275 nel 2018) siamo arrivati alle 626 contestate nel 2020. Un aumento che si replica anche sui dati legati alla violazione per la 'mancata copertura assicurativa' che dal 211 contestate nel 2019 è cresciuto a 236. Non sono in aumento, ma comunque sempre in un preoccupante trend di crescita se si tiene conto del calo del traffico, le altre violazioni legate al comportamento alla guida come: il 'mancato uso della cintura', contestato a 515 conducenti (nel 2019 erano 547); 'l’omessa precedenza ai pedoni sulle strisce pedonali', che non hanno rispettato 76 automobilisti ( 87 erano quelli del 2019).

RIMINI. Nonostante il significativo calo del traffico veicolare dovuto alla riduzione delle auto che quotidianamente hanno percorso le strade del territorio a causa del lockdown, il 2020 ha fatto registrare un trend di crescita negativo in riferimento alle sanzioni legate ai comportamenti stradali. Un elenco di ‘cattive abitudini’ che, come [...]

20 gennaio 2021 0 commenti

Rimini. Start Romagna e servizio scolastico. Ritorno alla didattica in presenza. Trasporto potenziato.

Rimini. Start Romagna e servizio scolastico. Ritorno alla didattica in presenza. Trasporto potenziato. Nel bacino di Rimini saranno impiegati complessivamente 192 autobus. Di questi, 39 sono bus a noleggio messi a disposizione da vettori privati, con un apporto praticamente raddoppiato rispetto a settembre (19 in più dal 7 gennaio). I bus di rinforzo a noleggio, che potrebbero essere sprovvisti di display elettronico, saranno comunque identificabili attraverso cartelli posti sul fronte dei veicoli che indicheranno linea e direzione. Un’apposita segnaletica, inoltre, ripoterà la capienza massima di passeggeri consentiti su ogni mezzo. I carichi vengono monitorati attraverso la Centrale Operativa che è in costante collegamento via radio con i conducenti. Nelle prime settimane di riavvio del servizio scolastico, inoltre, è previsto il presidio di alcune fermate e dei punti sensibili, con operatori a terra connessi alla centrale operativa. A bordo dei mezzi, che vengono costantemente sanificati, vigono una serie di norme e raccomandazioni che sono state riassunte in un video che è stato fatto veicolare attraverso le scuole. Con la nuova programmazione si aggiungono anche nuove fermate che favoriranno un maggior distanziamento tra gli studenti. Le corse delle linee 125 e 55 dirette e in partenza dal Centro studi di Riccione faranno riferimento alla nuova fermata posta in via Morciano. Dalla nuova fermata nel golfo, lato scuole, di Rimini Centro Studi partiranno le corse delle linee 91, 172 e 174.

Rimini, 8 gennaio 2021 – Con la riapertura delle scuole e il ritorno della didattica in presenza, che il nuovo DPCM del 5 gennaio 2021 prevede al 50% (come già nella precedente ordinanza del Ministero della Salute) rinviando alla nuova data dell’11 gennaio, è previsto che il servizio pubblico messo [...]

8 gennaio 2021 0 commenti

Ravenna. Sportello polifunzionale. La nuova agenda on line del Comune per prenotare i servizi.

Ravenna. Sportello polifunzionale. La nuova agenda on line del Comune per prenotare i servizi. Accedendo alla sezione Rapida/An@grafe servizi on line (http://www.rapida.comune.ra.it/) con le credenziali SPID/CIE/CNS è possibile verificare in tempo reale la disponibilità dello sportello per le varie prestazioni. Dopo aver individuato la giornata e l’orario in base alle proprie preferenze, il servizio di prenotazione invierà in automatico un sms e/o una e mail riepilogativi dell'appuntamento, da mostrare al momento dell’ingresso allo sportello. Si ricorda inoltre che è attiva da tempo la possibilità di prenotare on line al seguente link https://www.prenotazionicie.interno.gov.it/ oppure sempre tramite la sezione Rapida/An@grafe, l’appuntamento per la Carta d’identità elettronica sia nella sede centrale di via Berlinguer 68 che in quelle decentrate (via Maggiore, via Aquileia, Sant’Alberto, Mezzano, Piangipane, Roncalceci, San Pietro in Vincoli, Castiglione di Ravenna e Marina di Ravenna). Nella stessa sezione di Rapida è attivo anche il servizio di certificazione anagrafica on line, accessibile con le credenziali SPID/CIE/CNS, in cui si possono richiedere certificati anagrafici sia per la propria famiglia, sia, con alcune limitazioni, relativamente a non familiari residenti nel comune di Ravenna. Una volta registrata la richiesta, il certificato arriva in pochi minuti all’indirizzo mail indicato, provvisto di timbro digitale e quindi pienamente valido dal punto di vista legale.

RAVENNA. È disponibile nel sito internet del comune di Ravenna la nuova agenda per la prenotazione on line di appuntamenti allo Sportello polifunzional di via Berlinguer 68. Riguarda la prenotazione dei seguenti servizi: richiesta bonus per gravi condizioni di salute-disagio fisico; richiesta contributi riservati ad inquilini per morosità incolpevole; identificazione [...]

5 gennaio 2021 0 commenti