Diritto

 

Bellaria Igea Marina. Contributi a sport, cultura, turismo e socio assistenza. Di seguito il bando.

Bellaria Igea Marina. Contributi a sport, cultura, turismo e socio assistenza. Di seguito il bando. Quello in pubblicazione, è il consueto bando 'onnicomprensivo' che interessa diversi àmbiti di contribuzione (cultura, sport e tempo libero, educazione, campo socio-assistenziale, turismo, ambiente e territorio), con l’obiettivo da parte dell’Ente comunale di promuovere la crescita della comunità di Bellaria Igea Marina in campo sociale, culturale, scientifico, educativo, sportivo, ricreativo, turistico, dello spettacolo, della protezione ambientale e di salvaguardia del patrimonio storico, culturale, artistico ed ambientale, nonché nel campo della difesa dei diritti dei cittadini, dell’integrazione civile e sociale dei soggetti deboli ed emarginati. Anche per l’anno appena iniziato, i destinatari dei contributi sono i soggetti del terzo settore espressamente impegnati in progetti di interesse pubblico: persone fisiche, persone giuridiche, associazioni, gruppi e comitati, con preferenza per i soggetti che svolgano la loro prevalente attività nel Comune di Bellaria Igea Marina e che presentino progetti o iniziative da realizzare a favore della popolazione residente.

BELLARIA IGEA MARINA. Il comune di Bellaria Igea Marina ha pubblicato il bando esplorativo che disciplinerà la concessione di sovvenzioni, contributi, compartecipazioni e interventi finanziari di varia natura per l’anno 2022: scadenza ‘lunga’, fissata a lunedì 28 febbraio.  Quello in pubblicazione, è il consueto bando ‘onnicomprensivo’ che interessa diversi ambiti di contribuzione (cultura, sport [...]

11 gennaio 2022 0 commenti

Cervia Milano Marittima. Il ristorante ‘Spadafino’ ha donato il Cenone di fine anno alla mensa Amica.

Cervia Milano Marittima. Il ristorante ‘Spadafino’ ha donato il Cenone di fine anno alla mensa Amica. Poco prima delle 11 del Capodanno, si è presentato con il suo furgoncino d’ordinanza alla mensa Amica di Cervia per consegnare alcune maxi-pirofile di cibo direttamente nelle mani dei responsabili della struttura di via Mantellini. Accolti con un grande sorriso dai volontari e dalla coordinatrice della mensa Silvia Elena Berlati, lo chef dell’omonimo ristorante di Milano Marittima ha voluto così mantenere fede alla parola data, cominciando l’anno nuovo con una buona azione, ovvero donando alla mensa cervese tutte le pietanze che non sono state servite a Capodanno. 'E’ questa un’iniziativa che nasce da un legame sempre più saldo con il territorio - ha spiegato Spadafino - ma soprattutto dal desiderio di alleviare le difficoltà di chi, anche nei giorni di festa, non può permettersi un pasto caldo. Anche nel primo giorno dell’anno ho visto persone fantastiche che, con puro spirito volontaristico, mettono a disposizione il loro tempo e le loro energie per aiutare gli altri. Ho ricevuto tanti ringraziamenti questa mattina ma, in realtà, è tutta la comunità cervese che dovrebbe dire grazie a queste fantastiche persone'. Mensa Amica di Cervia aiuta ogni giorno (mediamente) una cinquantina di persone, molte delle quali vivono in strada e in condizioni di estrema povertà.

CERVIA MILANO MARITTIMA. Vincenzo Spadafino è stato di parola. Poco prima delle 11 del Capodanno,  si è presentato con il suo furgoncino d’ordinanza alla mensa Amica di Cervia per consegnare alcune maxi-pirofile di cibo direttamente nelle mani dei responsabili della struttura di via Mantellini. Accolti con un grande sorriso dai [...]

3 gennaio 2022 0 commenti

Roma. La Crusca boccia la ‘ shawa’. Robustelli: ‘ Rende impossibile o confusa la comunicazione’.

Roma. La Crusca boccia la ‘ shawa’. Robustelli: ‘ Rende impossibile o confusa la comunicazione’. Per Cecilia Robustelli, ordinaria di Linguistica italiana presso l'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia che da anni lavora con l'Accademia della Crusca, l'introduzione di un simbolo al posto delle desinenze avrebbe anche la conseguenza di impedire il riconoscimento della presenza femminile nella società, quando è invece "fondamentale nella lingua italiana nominare donne e uomini con termini maschili e femminili e usare al femminile anche i termini che indicano ruoli istituzionali e professionali di genere femminile se sono riferiti a donne". Questa, ha precisato Robustelli, che di questa tematica si occupa da tempo, "non è soltanto una posizione femminista: è una posizione da linguista, perché se non si attribuisce alle donne il titolo femminile, si trasgredisce ai principi di accordo e assegnazione di genere che invece permettono di riconoscere, disambiguare e anche valorizzare le donne, dando inoltre un'immagine della realtà conforme a quella che è ora, non 50 anni fa". Se si usano per le donne termini maschili, si usa un italiano in modo scorretto e proprio per questo "non è opportuno né permesso chiedere alla persona con cui si parla come vuole essere chiamata. Se è donna- incalza la professoressa- è ministra, avvocata, direttrice di orchestra". E se qualcuna dice di voler essere chiamata al maschile? "La risposta deve essere 'no'- conclude la professoressa Robustelli- Non lo chiedo io ma la lingua italiana. A nessuna persona si può chiedere di contravvenire alle regole della sua lingua e di esprimersi in modo non chiaro. Specialmente in campo istituzionale'. Non è vero che la lingua è creativa e può, anzi deve, cambiare? 'Certo- ci ha risposto Robustelli- e infatti la lingua cambia ogni giorno, ma impercettibilmente e in un preciso settore: quello lessicale, attraverso l'ingresso di nuove parole che cambiano, muoiono, entrano sulla spinta dei mutamenti culturali, sociali, tecnologici, basti controllare i neologismi che entrano ogni anno nei dizionari e le parole che diventano rare, desuete. Ma non cambia, o molto lentamente, per quanto riguarda la morfologia, la sintassi. Ad esempio, per rimanere in tema- ha concluso la professoressa- nel lunghissimo passaggio dal latino all'italiano il genere grammaticale neutro piano piano se ne è andato, il sistema dei casi latini è scomparso, la funzione di soggetto e oggetto non è stata più determinata dalla desinenza ma dalla posizione rispetto al verbo, eccetera. Ma tutto questo ha richiesto secoli'.

ROMA – “L’italiano si può rendere più inclusivo, ma le proposte per farlo devono rispettare le regole del sistema lingua, altrimenti la comunicazione non si realizza, e la lingua non funziona”. È netta la posizione di Cecilia Robustelli, ordinaria di Linguistica italiana presso l’Università degli studi di Modena e Reggio [...]

23 dicembre 2021 0 commenti

Romagna. Soddisfazione del mondo della musica indipendente per la scarcerazione di Patrick Zaki.

Romagna. Soddisfazione del mondo della musica indipendente per la scarcerazione di Patrick Zaki. Voci per la Libertà e MEI - Meeting delle etichette indipendenti esprimono a nome di tutto il mondo della musica indipendente la soddisfazione per questo enorme passo avanti nella direzione della giustizia. Patrick Zaki sarà finalmente scarcerato, anche se rimane ancora sotto processo. Il 7 dicembre il tribunale ha deciso di liberare Patrick in attesa della prossima udienza che si terrà il 1° febbraio. Tutto il mondo della musica ha fortemente appoggiato la campagna di Amnesty International per la liberazione dello studente egiziano dell’università di Bologna ingiustamente incarcerato come prigioniero di coscienza. Queste le parole di Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia: “Speriamo che nella prossima udienza ci sia quel passo in più che tutti aspettiamo e cioè il riconoscimento della sua innocenza. Oggi è comunque stato fatto tantissimo”, ha dichiarato “Grazie a tutte le persone che hanno contribuito a raggiungere questo traguardo e dire a tutti e tutte di tenere alta l’attenzione”, ha concluso Noury. Grandissimo è stato il supporto della musica e di tantissime artiste ed artisti in questa campagna. Michele Lionello, direttore artistico del festival Voci per la Libertà e Giordano Sangiorgi patron del MEI - Meeting delle etichette indipendenti .

FAENZA. Grande soddisfazione del mondo della musica indipendente per la scarcerazione di Patrick Zaki: le dichiarazioni di Riccardo Noury e Rita Monticelli, il sollievo di Giordano Sangiorgi e Michele Lionello , ora l’impegno prosegue a mantenere alta l’attenzione, il 10 e 11 dicembre a Rovigo  e l’11 dicembre a Faenza. [...]

8 dicembre 2021 0 commenti

Non solo sport. Duello per legulei in F1. Sci: la grande Sofia. Champions: fuori il Milan dentro l’Inter.

Non solo sport. Duello per legulei in F1. Sci: la grande Sofia. Champions:  fuori il Milan dentro l’Inter. La signorina Sofia è salita per tre volte di seguito in tre discese sul più altro gradino del podio a Lake Placid ( Canada). Ora, con 315 punti, insegue nella generale di Coppa del Mondo la Shiffrin ( 4o5 punti).Continuano intanto a pastrocchiare in F1, questa volta anche tra i muretti della pista miliardaria di Gedda. Horner, team principal Red Bull, ha sbottatto: ' Ho rimpianto la direzione gara di Charlie Whiting'. Difficile dargli torto. Anzi, sono pochi a dargli torto. Al contempo il Max ex 'sfascia rosse', ha aggiunto: ' Non condivido tutte le decisioni prese dai commissari ... Nel caso specifico ( tamponamento da parte di Hamilton, ndr) sono andato lungo in frenata, ma tutti e due abbiamo mancato la curva, perciò non credo siano stati giusti i secondi di penalità che mi sono stati comminati... La tendenza ormai è questa, si puniscono certi episodi, ma non è la F1 che ero abituato a guidare da quand'ero ragazzo'. Fatto è che al campione di tutti tempi di penalità ne vengono date poche o niente; ricordiamo un tamponamento di Vettel allo stesso Hamilton, con punizione del tedesco in rosso piuttosto che dell'anglo in argento. Insomma, una storia vecchia, tanto che trai molti ex appassionati di F1 serpeggia questa domanda ' Ma a chi deve andare il titolo: al pilota, o a quell'Azzeccagarbugli che gli sta al tergo con rotoli di grida sempre pronte alla bisogna per salvare il suo e condannare l'altro ?'. Storia simile, questa, curiosamente, a quella del povero Tramaglino che, nonostante i capponi di Agnese, da vittima era finito colpevole, ricercato in ogni dove. Horner, team principal e genio delle auto del venditore di bibite, un tempo sprezzante contro la 'rossa', oggi, che ha esperimentato cosa significa scontrarsi col dominio del Toto, ha fatto una giravolta di 360 gradi. Con ben altra visione delle cose. Esatto? Comunque l'ardua sentenza per questo Mondiale , dopo 21 gare finite con lo stesso punteggio per i due galli del pollaio, sarà data ad Abu Dhabi. Dove si spera di dover assistere non ad un duello rusticano ma da cavalieri della Tavola rotonda. Dove il giovane ( se meritevole) non debba prostrarsi al ( solito) vecchietto sol per via d' una folla di legulei. Commenti dei piloti a caldo. Lewis:' Ho cercato di stare calmo'. Max: 'Non è più F1. Ingiusta la penalità'. Per completare la panoramica delle opinioni, la squadra di Race Anatomy ha espresso una previsione di minimo vantaggio a favore del tulipano. Ci scusino lor signori, forse per gufare? Visto che si va dicendo in giro che il collegato Vanzini ha pronto un progetto di Mausoleo per il già sette volte campione del mondo? La Paoletta del volley sta per volare in Anatolia, soprattutto per sfuggire alla fame alla quale l'hanno costretta fino ad oggi a Conegliano. Anche il Quantorena vuol scappare dal campionato del Belpaese, per lui non il più prestigioso al mondo ma troppo stressante per chi vuol godersi la pensione in santa pace. Cosa dire? Che non sono i primi e nè saranno gli ultimi a desiderar cotanto; salvo tornar , poi, lesti lesti, laddove sono diventati qualcuno. Basta non si perdano per strada. Comunque baci, abbracci e buon viaggio ad entrambi.

CRONACA DAL DIVANO. ( dal 5 dicembre 2021). La signorina Sofia è salita per tre volte di seguito  in tre  discese sul più altro gradino del podio a Lake Placid ( Canada). Ora, con 315 punti, insegue nella generale  di Coppa del Mondo la Shiffrin ( 4o5 punti). A breve sono [...]

8 dicembre 2021 0 commenti

Perugia. Monastero di Santa Chiara. La madre priora sulla Giornata della violenza sulle donne

Perugia. Monastero di Santa Chiara. La madre priora sulla Giornata della violenza sulle donne 'Vorrei che ogni donna vittima di violenze denunci senza paure chi abusa di lei, sapendo che potrà riprendere in mano la sua vita e che non sarà sola nel farlo. Diciamo basta anche alla violenza pubblica, quella a cui una donna si espone quando alza la testa ma non è riconosciuta come vittima, anzi si trova giudicata e doppiamente emarginata. Mi auguro che oggi si rifletta anche su questo aspetto e che le donne trovino sempre mani pronte ad una carezza e tese all’aiuto concreto'. Inizia così il messaggio di suor Maria Rosa Bernardinis, madre priora del monastero Santa Rita da Cascia, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, del 25 novembre. 'Quando una donna vittima di violenza apre il suo cuore a qualcuno fa un atto di grande fiducia che non è scontata e richiede una risposta certa, condivisa ed efficace'.

CASCIA (PERUGIA), 24 NOVEMBRE 2021 . ‘Vorrei che ogni donna vittima di violenze denunci senza paure chi abusa di lei, sapendo che potrà riprendere in mano la sua vita e che non sarà sola nel farlo. Diciamo basta anche alla violenza pubblica, quella a cui una donna si espone quando [...]

24 novembre 2021 0 commenti

Rubicone e Mare. Nove Comuni insieme contro la violenza sulle donne e le discriminazioni.

Rubicone e Mare. Nove Comuni insieme contro la violenza sulle donne e le discriminazioni. L'Unione Rubicone e Mare conferma il suo impegno nel contrasto alla violenza di genere e alle discriminazioni. Giunto alla sua quarta edizione il progetto, che è sostenuto anche dalla regione Emilia Romagna con 40mila euro, quest'anno si articolerà in una serie di incontri, laboratori e momenti formativi, coinvolgendo soprattutto i più giovani, anche nelle scuole e le donne straniere: un percorso che si svilupperà a partire dal 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, fino a dicembre 2022. Un percorso che coinvolge tutti i Comuni dell'Unione e tutte le comunità, realizzato attraverso un'importante rete di collaborazione tra enti, associazioni culturali e di promozione sociale e la cui parte promozionale e culturale sarà promossa e realizzata dalla neonata associazione Voce amaranto, composta da volontarie del territorio che hanno supportato le attività dello Sportello distrettuale fin dalla prima edizione e tutti gli attori coinvolti da questo processo di sensibilizzazione.

RUBICONE E MARE. L’Unione Rubicone e Mare conferma il suo impegno nel contrasto alla violenza di genere e alle discriminazioni, promuovendo anche per quest’anno e per il 2022 il progetto di comunità ‘Genere e gener-Azioni, insieme contro la violenza’. Giunto alla sua quarta edizione il progetto, che è sostenuto anche [...]

22 novembre 2021 0 commenti

Rimini. Festa di Halloween, notte di controlli per la Pl. Teca di vetro con serpente in esercizio pubblico.

Rimini. Festa di Halloween, notte di controlli per la Pl. Teca di vetro con serpente in esercizio pubblico. Il controllo è partito nella zona di Rimini sud a Miramare, dove un locale aveva occupato abusivamente il suolo pubblico con una bara posizionata nell’area antistante il locale. Nella parte interna del locale inoltre gli agenti hanno trovato un pitone detenuto irregolarmente, il serpente era rinchiuso in una teca di vetro. Al momento della verifica è emerso anche che il titolare non effettuava nessun tipo di verifica per le norme anti Covid, né in riferimento ai propri dipendenti - uno di essi era privo di Green pass - e neanche sui clienti, che erano presenti in piedi nel locale senza indossare la mascherina. Violazioni che sono costate al dipendente la multa prescritta di 600 euro e al titolare la somma di 2 sanzioni di 400 euro ciascuna, per il mancato controllo del permesso verde al lavoratore e per non aver predisposto il sistema dei controlli. La zona dei controlli si è poi spostata in centro storico. All'interno di un locale verificato un assembramento di persone, tutte prive di mascherina, in piedi davanti al bancone del bar, in attesa di essere servite. Da una successiva verifica è emerso che il locale disponeva di una capienza massima di quattro avventori a fronte delle 18 presenze accertate e i dipendenti erano sprovvisti della prescritta certificazione verde. Violazioni che hanno comportato la contestazione al titolare della società delle sanzioni previste, oltre alla chiusura del locale per 5 giorni. Una serata piena di controlli dove non sono mancati anche quelli sulla strada per la sicurezza della circolazione. Su viale Vespucci infatti è stata fermata una donna sorpresa con un tasso alcolemico pari a 2,24 alla quale è stato fatto il sequestro del veicolo ai fini della confisca in quanto proprietaria, come prevede l’art 186 del codice della strada, oltre alla denuncia e al ritiro della patente di guida.

RIMINI. Quella di Halloween – domenica 31 ottobre – è stata una nottata intensa dal punto di vista dei controlli della Polizia locale che, nel turno iniziato alle ore 19 – proseguito fino al mattino – si è dedicata ad un capillare ed esteso presidio del territorio per garantire la [...]

2 novembre 2021 0 commenti

Rimini. Parco del mare: da metà di ottobre al via i lavori per i tratti 2 e 3. Le concessioni di suolo pubblico.

Rimini. Parco del mare: da metà di ottobre al via i lavori per i tratti 2 e 3. Le concessioni di suolo pubblico. La Giunta comunale, nella sua ultima seduta prima dell’insediamento del nuovo sindaco, ha approvato la delibera con la quale si definisce una serie di azioni utili ad accompagnare questa fase transitoria, che vede l’inizio dei lavori dell’opera pubblica intrecciarsi con l’iter amministrativo per la definizione dell’accordo di programma per l’intervento dei privati, che sarà sottoposto al Consiglio comunale. Alcune aree oggetto di accordo infatti sono attualmente utilizzate dai proponenti le manifestazioni di interesse (come ad esempio i parcheggi a servizio delle strutture ricettive) in forza di concessioni di suolo pubblico che oggi risultano in scadenza e non rinnovate perché rientranti nel perimetro di attuazione del progetto generale di riqualificazione del lungomare. Per accompagnare il completamento della progettualità, in attesa delle deliberazioni del consiglio comunale sugli interventi privati, è stato quindi stabilito che le occupazioni di suolo pubblico di soggetti privati che hanno concluso o sono in procinto di concludere gli accordi ex art.18 LR 20/2000 con l’Amministrazione comunale, potranno essere rinnovate annualmente fino a quando non sarà portato a termine l’accordo di programma e stipulato l’atto relativo alla costituzione del diritto di superficie. Dall’altro lato, per garantire la realizzazione del progetto di opera pubblica nel caso in cui il privato non proceda alla sottoscrizione dell’atto relativo al diritto di superficie, l’Amministrazione richiederà garanzie da consegnare al rilascio della concessione riferite al valore delle opere pubbliche da dover in caso realizzare per completare l’intervento.

RIMINI. Partono dunque  nella seconda metà del mese di ottobre i lavori per la realizzazione dei tratti 2 (piazzale Kennedy – piazzale Marvelli) e 3 (piazzale Marvelli – piazzale Benedetto Croce) del Parco del mare sud, il progetto di trasformazione e rinaturalizzazione del waterfront di Rimini. In previsione della prossima [...]

12 ottobre 2021 0 commenti

Roma. La riforma del processo penale. Un primo commento degli avv. Sirotti Gaudenzi e Rossetti.

Roma. La riforma del processo penale. Un primo commento degli avv. Sirotti Gaudenzi e  Rossetti. L’opera è stata redatta dall’avvocato Enrico Sirotti Gaudenzi e dall’avvocato Michele Rossetti che devolveranno il ricavato , come per le loro precedenti opere edite dalla Revelino Editore di Bologna, rispettivamente agli Ospedali di Cesena e di Taranto. Il testo, dopo aver preso in esame le modifiche apportate dalla legge n. 134/2021, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 4 ottobre scorso, analizza le modifiche apportate ai diversi istituti e le possibili criticità che potranno presentarsi a seguito della riforma del processo penale e di numerosi istituti giuridici. Gli autori, in particolare, hanno analizzato la nuova disciplina che ha interessato: le indagini preliminari, i riti alternativi, il dibattimento, il giudizio monocratico, le condizioni di procedibilità, le impugnazioni, la prescrizione, l’improcedibilità e le nuove disposizioni in merito alla digitalizzazione e alle registrazioni audiovisive dell’interrogatorio e dell’assunzione di informazioni.

ROMA. Martedì 5 ottobre 2021, la Revelino Editore ha pubblicato il primo commento su ‘La riforma del Processo penale’ introdotta dalla l. n. 134/2021 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale lunedì  4 ottobre. L’opera è stata redatta dall’avvocato Enrico Sirotti Gaudenzi e dall’avvocato Michele Rossetti che devolveranno il ricavato , come per le loro [...]

6 ottobre 2021 0 commenti